lunedì 16 febbraio 2015

Buona fortuna al post

 
 

 
 
 
 


Nella fede la ragione è impegnata in modo molto

più ricco e potente che in tutti gli altri modi.

Perché tutti gli altri modi sono parziali, riguardano un tipo di

oggetto: un uomo che sappia tutto sulla mosca e faccia

sulla mosca un librone di 1500 pagine descrivendo tutte

le possibili qualità di mosche, premio Nobel per la scienza,

e di sua moglie non capisce un'acca, e i suoi figli lo odiano

tanto li tratta male, è un pover'uomo, non un premio Nobel,

perché sua moglie e i suoi figli hanno bisogno di una ragione

naturalmente completa e in pace: lui è acutissimo

in un segmento della realtà, un segmento, tra l'altro,

sufficientemente piccolo della realtà, che è la mosca,

il fenomeno mosca: su questo sa tutto, ma non sa

niente del suo destino né della situazione altrui.

E' un povero disgraziato, pur essendo un Premio Nobel.



37 commenti:

  1. E tu conosci BENE nostro PADRE che difendi?
    FRATELLO?
    E tua MADRE?
    CUGINO?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angelo, tu sai che per me Dio è Mistero e la mia speranza è che si manifesti per farmi capire.
      I cugini sono figli di genitori diversi.
      Maria è la Madre di Dio e noi siamo suoi nipoti e non cugini.
      Gesù è Figlio di Dio e Maria è sua Madre.

      Elimina
    2. Tu, in quei tempi, ti saresti schierato tra i Farisei. Se continui a parlare per sentito dire e ad aver paura di litigare con un dio che non si rivela ... IN VERITA' tu non lo riconosceRESTI nemmeno adESSO.
      Lo sai che in questo SONO VIO-LENTIssimo a causa del MIO ZELO per la MIA CASA e non più di MIO PADRE.
      Io devo difendere la MIA SPOSA a costo di litigare con CHI hai nominato TU.
      Ma tu li conosci VERA-MENTE o come voler bene alla BEFANA e a BABBO NATALE?
      Ma come fai a non comprendere le MIE pro-VOCAZIONI?
      Ma dove è andato a finire il TUO primo GIO-VINILE?

      Elimina
    3. Non prendere per serio una risposta scherzosa a domande inutili che non aggiungono niente al saputo e risaputo.

      Elimina
    4. Angelo, nel prologo giovanneo è scritto tutto e chiaramente, dal Verbo all'Incarnazione.
      Con l'Incarnazione il Verbo diventa l'Unto del Signore e spiega passi del vecchio Testamento. Nasce la Santissima Trinità.
      Il Figlio dell'uomo afferma che chi vede Lui vede il Padre perché il Padre è in Lui e Lui è nel Padre.
      Affida una nuova Chiesa che è la Sposa di Cristo che ci invia lo Spirito consolatore.
      Ma la cosa più importante è che ci insegna come pregare e l'affermazione: " Io sono la Via, la Verità e la Vita e nessuno va al Padre senza di me". Cristo attraverso l'Eucaristia resta con noi. Chi mangia la mia Carne e beve il mio Sangue avrà la Vita eterna.

      Elimina
    5. Per te è CHIARO?
      Anche per ME ma non con le TUE PAROLE VUOTE.
      ForSE conFONDI il VIR-TU-ALE con la RE-ALTA'.

      Con TENTO tu ... sia fatta la TUA VOLONTA'.

      Elimina
    6. Di fronte al Mistero ogni nostra parola è vuota e presuntuosa.

      Elimina
    7. Di questo Mister O preFERISCO avere tra le MANI un seme che pensare di proCURARMI un ALBEro.

      Elimina
    8. Qui continuiamo a parlare di Trinità esattamente come il Nobel delle Mosche.

      Elimina
    9. Uso Wiki la seconda volta. Dopo Silvi accontento l'amico Franco.


      Trinità (cristianesimo)

      Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

      Vai a: navigazione, ricerca



      Santissima Trinità

      La Trinità di Masaccio
      La Trinità di Masaccio


      Dio, uno e trino



      Attributi
      Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo





      Icona rappresentante i tre angeli ospitati da Abramo a Mambre, allegoria della Trinità. Dipinta dal monaco-pittore russo Andrej Rublëv (1360-1427) e conservata a Mosca, Galleria Tret'jakov.




      Schema della relazione trinitaria fra Padre, Figlio e Spirito Santo secondo le chiese cristiane di origine latina come la Chiesa cattolica.
      La Trinità è la dottrina centrale[1] delle più diffuse chiese cristiane, quali la cattolica[2] e quelle ortodosse, oltre che delle Chiese riformate storiche come quella luterana, quella calvinista e quella anglicana. Ma oltre il fatto che tale dottrina non viene presentata in modo univoco,[3] esiste tutt'oggi una minoranza di chiese cristiane che si dichiarano anti-trinitarie, come i Mormoni (che però hanno una loro interpretazione della Trinità) e i Testimoni di Geova.[4]

      La dottrina si è precisata nell'ambito del Cristianesimo antico: prima nel credo del primo concilio di Nicea (325), poi nel credo niceno-costantinopolitano (381), dove venne affermato come primo articolo di fede l'unicità di Dio e, come secondo, la divinità di Gesù Cristo figlio di Dio e Signore,[5] a seguito, tra le altre, della controversia suscitata dal teologo Ario, che negava quest'ultima.

      Il dogma della "trinità" è in relazione alla natura divina: esso afferma che Dio è uno solo, unica e assolutamente semplice è la sua "sostanza", ma comune a tre "persone" (o "ipòstasi") della stessa numerica sostanza (consustanziali) e distinte. Ciò non va interpretato come se esistessero tre divinità (politeismo) né come se le tre "persone" fossero solo tre aspetti di una medesima divinità (modalismo). Le tre "persone" (o, secondo il linguaggio mutuato dalla tradizione greca, "ipòstasi") sono in effetti ben distinte ma formate della stessa sostanza:
      Dio Padre, creatore del cielo e della terra, Padre trascendente e celeste del mondo;
      il Figlio: generato dal Padre prima di tutti i secoli, fatto uomo nella persona di Gesù Cristo nel seno della Vergine Maria, il Redentore del mondo.
      lo Spirito Santo che è l'"amore" perfetto e divino (in greco agàpe) che il Padre e il Figlio mandano ai discepoli di Gesù per far loro comprendere e testimoniare le verità rivelate.

      Al mistero della "trinità"[6] è dedicata, nella Chiesa cattolica, la solennità della Santissima Trinità, che ricorre ogni anno, la domenica successiva alla Pentecoste.

      Elimina
    10. Appunto Gus. Mi hai risposto da Nobel. Resto convinto che Gesù inorridirebbe dinanzi a tanto cavillare e puntualizzare di "distinzioni formate dalla stessa sostanza". Ma verremo accontentati solo un giorno. Forse.

      Elimina
    11. Per questo non ti ho risposto ma ho solo riportato il dogma della Chiesa. Il nobel si riferisce al pasticcio scherzoso diretto ad Angelo.
      Non discuto per obbedienza su un dogma. Lo accetto con umiltà senza fare il veggente e nemmeno prevedere un Gesù che inorridisce. Chi ti dà il potere di criticare la Chiesa?

      Elimina
    12. Metto solo in dubbio le arie da Nobel... ;)

      Elimina
    13. Cosa vuoi aspettarti da un nobel della mosca?

      Elimina
    14. GUS tu non sa che sarai giudicato come giudichi i Nobel?
      a.C.cetterai che il provocatore franco in battaglia ti pasi avanti pur non credendo?
      Ma tu a chi credi?
      Ma lo senti almeno?

      Elimina
    15. Anche tu sarai giudicato come giudichi Franco.
      Ci sono momenti di perplessità che vanno capiti.

      Elimina
    16. Non solo Franco, ma anche TE e TUTTI.
      LO PRE-TENDO!

      Elimina
    17. Sei una pecorella smarrita (come me) e non puoi pretendere nulla.

      Elimina
    18. In PARENTEsi o FUORI?
      Piccolo non pensare di parlare con chi usa la polVERE solo nella REALTA' per poter PARLARE APERTAMENTE e non più oSCUREmente.
      Non sai che fin dalla nascita hai avuto la MIA sCURE alle TUE RADICI?
      Non sai che hai una grande RE-SPONSAbilità?
      E non pensare che il TIFO DEI tuoi anGELI possono cambiare il riultato.
      NEmMENO l'ARBITRO.
      Chiediti il perché di quella PARAbola che nessun BUON PASTORE avrebbe REALizzato se non FACEndOSI BENE i conti.

      Elimina
    19. Tu SEI FUSO tra quello che dici e quello che fai senza rendertene conto.
      Non riesci a seguirmi e pretendi di seguire quello che sostieni solo a parole.
      Io porto sempre al LIMITE i ragionamenti perché è in quel punto che scopro CHI ti POsSIEDE.
      Non imPORTA se tu non mi comprendi, ma mi BASTA che io conosca il tuo LI'MITE.
      Per stasera può bastare.
      Quando mi stimolerai ad andare OLTRE?
      Quando incomincerai a MUOVERTI?
      Quando miNUTRIRAI?

      Elimina
    20. Mi piacerebbe nutrirti ma il latte del biberon lo bevo tutto io.

      Elimina
    21. Non per questa ulteriore e LAMPANTE OFFesa, ma per un MIO MOTIvo con il MIO ANGELO ... ABBAnDONO il TUO POSTo. Non in MIO.
      A questo PUNTO voglio sapere il SENSO di ritornare dove non c'è riCONOSCENZA.
      AMENon piace nutrire le pecore d'IsRaEl, ma i CAGNOLINI!
      Sono quelli che poi non smettono di seguirmi.

      bye bye

      Elimina
    22. Io posso anche offendere ma non è intenzionale ma in buona fede.

      Elimina
    23. Il fatto di bere il latte nel biberon è una metafora per farti capire che sono un bambino che ha bisogno di nutrirsi e non è capace di nutrire gli altri.

      Elimina
    24. Una volta mi avvicinai a MIO FIGLIO mentre era in BRACCIO alla MADRE che sfiorava il biberon che LUI teneva ben stretto. Come mi vide, smise di bere e mi porse il biberon ... sorridendomi, proprio per voler che io assaggiassi. Questo gesto lo fece anche con un tozzo di pane duro che di solito la MADRE lasciava farlo ammorbidire per stimolare le gengive gonfie per i dentini da latte.
      Immagina l'età di questo DONO del CIELO.
      Non sapeva né parlare e né camminare, ma conosceva la condivisione.
      Le tue metafore FANNO solo piangere come quella della MAMMA che AMA il figlio ma poi lo fa morire.
      Tu non sai quello che a.C.cade in NOI quando veniamo presi nel LACCIO di CHI non vuole che ci salviamo come quel FIGLIO che crescendo SALVO' il PADRE e la MADRE. Ma lo aveva FATTO già NASCENDO da LORO.

      Lascio i tuoi POSTi per far tornare chi a causa mia preferisce non commentare da te.

      Buona QUAresima.

      Elimina
    25. Grazie per la buona Quaresima. Chi ha timore di venire nel mio blog per te è meglio che non venga perché non ha capito Angelo.

      Elimina
    26. E TU?
      Io non ancora del TUTTO.

      Elimina
  2. togli il mio blogroll!! non mi va che fai soldi a mio discapito.....tutti vengono qui per venire da me TOGLILO.... e vai a lavorare! SERIAMENTE, SENZA IMBROGLIARE NESSUNO COME HAI GIA' FATTO!
    TOGLILO! CHI VIENE DA ME DEVE FATICARE.

    RispondiElimina
  3. Posso farlo, ma tu devi eliminare i follower che ti permettono di seguire nell'Elenco di Lettura i miei post. Aspetto anche che l'appuntamento che hai dato per le 18/19 agli utenti sulle mie falsità sia rispettato. Hai detto che tutto era documentato. Hai bleffato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TU non hai ancora capito che LEI è qui perché ci SONO IO.
      Mi ridice le stesse cose come quando nel deserto mi istigava al SU-I.C.I.-DIO, dal pinnacolo di San Pietro. Non ha fantasia come l'HA lo SPI-RITO SANTO.
      Se vuoi esorcizzala TU, AMEN vien da ridere.

      Elimina
  4. sono tornata dopo le 20.....avevo, ho sempre di meglio da fare. frequento belle e sincere persone nel reale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo. Il tuo comportamento non può esse come quello che hai nel blog. E' difficile superarsi in certi atteggiamenti. Lo sai che penso che il blog ti faccia male. Lasciati andare nel reale.

      Elimina
  5. ha appena scritto nel MIO BLOG : Il mio impegno è per l'utilizzo delle mail solo per fatti tecnici.

    Gus Omar O.16/02/15, 12:38

    La mail non deve riguardare fatti del forum.

    Gus Omar O.16/02/15, 12:44
    Ho detto che non riguardano il blog.

    E' SUONATO NON CI SONO DUBBI!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbi pazienza. Se uno ti chiede che fai domenica e io rispondo che vado a trovare Memè, secondo te è un fatto del blog?
      Lucia aveva la mia email solo perché per dar vita a un blog con almeno due autori è necessario fornire a Google la mail di chi si vuole invitare nel proprio blog. Tu vuoi essere la più bella del reame e io dovrei recitare la parte del principe azzurro. Non è possibile. Devi togliertelo dalla testa e smetter di offendere le donne che si relazionano con me. E' puerile la tua ricerca tendente a trovare difetti a gus. Ti comporti come la volpe di Esopo. Ora la copia da wiki nella speranza che tu capisca.


      La volpe e l'uva (in greco Ἀλώπηξ καί σταφυλή, Alópex kái staphylé) è una delle più celebri favole attribuite a Esopo. I riferimenti alla favola nel linguaggio comune assumono quasi le caratteristiche del proverbio. "Fare come la volpe con l'uva" significa, metaforicamente, reagire a una sconfitta sostenendo di non aver mai desiderato la vittoria, o disprezzando il premio che si è mancato di ottenere. La reazione dell'animale è considerata una forma esemplare di razionalizzazione in psicologia e di dissonanza cognitiva in psicologia sociale.

      Elimina
    2. Qui, nel mio blog, non commentare mai più. Stai nella tua cerchia. Io non sono come voi! Ricorda bene che sono sempre state loro a provocare me (più o meno velatamente) e io di conseguenza ho risposto....c'è poco, ancora poco per fare la bella del reame e tu sei troppo ambiguo e falso per giudicare me, vecchio per fare il principe. Pensavo fossi migliore. Non posso più relazionarmi con te! Ci perdo in salute....via da me!
      Vero, anche di sera, è meglio dedicarsi di più al reale! :-)
      Vai a quel paese e restaci.

      Elimina
    3. Brava, ora tutto e compiuto. Posso togliere la moderazione e aspetto quelle persone che hai fatto scappare.

      Elimina