giovedì 31 marzo 2016

Conservare la propria identità

 
 
 

 
 
 

I cambiamenti autentici, quelli importanti, che entrano, per intenderci, nella memoria personale e comune, non si compiono in un attimo e solo per un motivo.
Il loro inizio è in un attimo, ma la loro realizzazione avviene nel tempo, nelle ore, nei giorni, nei mesi, negli anni, che per noi, formano il tempo, attraverso una consuetudine che incide lentamente, con delicatezza astuta, su di noi, dandoci una direzione, nel bene e nel male.
La scrittrice americana Flannery O'Connor, in un suo racconto " La schiena di Parker", parla di un uomo che era come un ragazzo cieco, girato con tanta delicatezza da non accorgersi che la sua destinazione era cambiata. Il cambiamento era stato positivo e lo aveva condotto a un moto di stupore per se stesso fino a fargli venire in mente che c'è qualcosa di straordinario nel fatto di esistere.
Anche il mutamento delle civiltà è esito di processi complessi e difficilmente riconducibili ad una sola causa.
Sicché si spiega come si possa considerare la divisione, il particolarismo e il rattrappimento della nostra attuale società come l'esito di un impegno costante di distrazione.
Impegno, perché non è un caso.
Costante, cioè non sporadico, se si vuole organizzato.
Di distrazione, perché trae, poco alla volta e per piccoli passi, da un'altra parte.
Per i cambiamenti di superficie basta un'inserzione pubblicitaria, o una voce grossa, o un'idea ripetuta ossessivamente, o una convenienza pratica.
Per i cambiamenti veri, che segnano la storia di un'intera epoca, ci vuole ben altro.
Una serie di atti che mutano la direzione fino a farci trovare con la faccia che guarda da un'altra parte.



28 commenti:

  1. L'immagine riguarda Flannery O'Connor, una delle voci più geniali e influenti della letteratura americana del Novecento.

    RispondiElimina
  2. Leggo. Questa sera difficoltà a commentare. In questa giornata trascorsa ...trascorsa così come il Destino mi ha dato di viverla e, ora, che la notte invita al riposo, io volto la mia faccia per guardare dove sono andati i "fiori" che sono stati strappati.
    Domani leggerò i vostri saggi commenti. Buonanotte. Ciao Gus bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi ha strappato i fiori?
      Bacio Lucia.

      Elimina
  3. Eh..scusa lucia "fiori" strappati in che senso? Cavolo mi stanno spuntando i gelsomini in anticipo,e le primule, margherite... devo mettere l' anrifurto pure in giardino? ...o stanno arrivando temporali in vista?
    :-(

    RispondiElimina
  4. Quando si preparano le preghiere per l'offertorio, "momento della Messa"
    Si offrono all'altare i fiori, normalmente recisi, che simboleggiano i bambini, i giovani. "Sono fiori nel prato della vita" canta una mia poesia. Se strappati sono stati uccisi. Spero di essere stata chiara. Buonanotte per davvero.

    RispondiElimina
  5. I miei ricrescono. Ogni anno. Sono bellissimi. Si muore anche se si uccide ma si rinasce. Sempre.

    RispondiElimina
  6. Credo non siano importanti solo i cambiamenti radicali, quelli che ti girano completamente la testa, ma anche - e a volte soprattutto - quelli coi quali scorgi universi che ti viaggiavano silenziosamente accanto...

    RispondiElimina
  7. Il cambiamento deve essere completo, oppure si seguita a viaggiare con il bianco e il nero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia vita è sempre la stessa, di 45 anni fa, ma solo apparentemente,perchè rinnovata dalla consapevolezza che Dio è con me, sempre.
      Egli ogni attimo,giorno, sempre, è con me, è la mia forza, la mia luce quando attorno a me ci sono tenebre, non mi abbandona mai. La sua "presenza" penetra nelle mie carni e affonda le sue radici, mi porta speranza, mi dona gioia, fa scomparire i miei pensieri negativi di tristezza e solitudine, mi solleva.

      Sono infinitamente amata dal Signore, questa è la mia certezza!
      Quando mi sento così gioiosa vorrei abbracciarvi tutti, siamo tutti fratelli!
      Ciao August, grazie.
      Buon pomeriggio.
      Dani.

      Elimina
    2. Con questa certezza è possibile aiutare tutti gli uomini in buona fede e senza preconcetti.
      Grazie.
      Abbraccio.

      Elimina
  8. Il blog è di nuovo moderato.

    RispondiElimina
  9. Come ho scritto nel mio ultimo post:
    "Oramai la mia vita sta cambiando, ne ho preso atto da un po’ di tempo e sento che non posso più tornare indietro anche perché non voglio.
    Questa nuova vita mi piace. Difficile, faticosa che spesso mi trova piangente, ma contenta e determinata a continuare."
    credo di non aver altro da aggiungere della mia esperienza personale se non che in questo percorso di vita sto ritrovando il Credo che tempo fa avevo perso per strada. Come scrivi giustamente tu mi ero lasciata distrarre da cose e situazioni vuote e povere di contenuto.
    Faticosa ma mi sta portando felicità.
    Buon pomeriggio amico mio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona fortuna con la nuova vita.
      Ciao Anna.

      Elimina
  10. Ognuno di noi nasce con una vocazione e dobbiamo crescere per capirne il significato. E quando lo troviamo il Destino giunge affinchè possiamo godere di una nuova possibilità: quella di rimetterci in gioco. Tutto è segno. Buona serata Gus. Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è sempre un incontro che ci fa scoprire Cristo. Giorno dopo giorno comprendiamo la Bellezza della verità.
      Bacio Lucia.

      Elimina
    2. Lucia ciao. Mi è piaciuto molto ciò che hai scritto. Grazie e ti abbraccio.
      P.s. ciao Gus!

      Elimina
  11. I cambiamenti son lenti , a volte inesorabili, a volte proficui altre straordinarie e fanno tutti parte della nostra vita
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che con le idee chiare sia possibile non subire la vita ma imporla affidandoci a Cristo.
      Ciao Cetty.

      Elimina
  12. Ammiro la tua religiosità incondizionata ,io sono molto più tiepida

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' difficile vivere senza un punto di riferimento.
      Ciao Cettina.

      Elimina
  13. Un saluto afettuoso e l'augurio di una serena settimana. Domani si festeggia l'Annunciazione.
    Gus perchè quando entro nel tuo blog la lingua usata è lo spoagnolo? poi clicco sul triangolo e tutto si sistema. Mistero.
    Bacio e buonanotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sembra che il blog sia in ordine. Probabilmente viene qualche utente spagnolo e toglie l'italiano. Ho aggiornato il PC da W7 a W10. E' tutto più complicato e non ho tempo per scrivere.
      Bacio.

      Elimina
  14. I cambiamenti fanno parte della vita, ma bisogna capirne i messaggi ed essere aperti a loro per raccoglierne i benefici.
    Ciao Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che ci debba essere il nostro desiderio per cambiare vita.
      Ciao Stefania.

      Elimina
  15. L'immagine è la tua mamma il giorno delle nozze?
    Conosco il motivo dello spagnoleggiamento. Se te lo racconto lo leggerai fino in fondo? Allora vado. Non so come ma parte dal tuo blog: un bel giorno di qualche mese fà tu scritto un commento, a un mio commento, in lingua spagnola. Eh sì. Per fare la spiritosa volevo risponderti in quella lingua, ma non sapendola ho cercato la traduzione di quello che avevo scritto proprio qui.....è andata che non sono riuscita nell'intento prefissato, in compenso quando debbo cliccare col mouse metti "Tradurre in italiano" bhè tutti i clic restano in spagnolo: speravo che tu mi potessi aiutare ma......
    E' venuta la Dani, abbiamo chiccato da tutte le parti, ma non risolto il problema, apparentemente sembra tutto a posto poi clicco "copiaed esce la parolina copiar e pegar per incolla.......Con Daniela abbiamo dedotto che il difetto parte da questa pagina perchè solo da te, quando arrivo, immediatamente il testo diventa spagnolo e col triangolino risistemo tutto. Dimmi Zorro come posso continuare? Imparando lo spagnolo. Semplice! Forse commenterò su google+. Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai vista la foto di mia madre che si sposa.
      Hola.

      Elimina
    2. Hola, era solo una domanda....mi sarebbe piaciuto che fosse così. E' una bella immagine e quindi nella mia mente ho pensato ad una bella mamma....tua. Buonanotte mio caro. Dormi sognando le stelle che Dio ha appeso al cielo!!! Ciao Gus

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità