sabato 12 marzo 2016

Il formalismo toglie lo stupore all'avvenimento

 
 
 
 


 
 

 
La dimenticanza di Cristo è un fenomeno grave. E' incredibile che Incarnazione, Morte e Risurrezione non costituiscano un avvenimento straordinario.


6 commenti:

  1. Il cristianesimo (Cristo) ti coinvolge pienamente anima e corpo,
    Non è un devozionismo sterile, asettico, che una volta espresso, non ha nulla più a che fare con noi. La verità, secondo la fede cristiana, è l'amore di Dio per noi in Gesù Cristo. Dunque, la verità è una relazione! Nella preghiera che Gesù ci ha insegnato:”Dacci il nostro pane quotidiano” è il pane che viene dal cielo (Gv 6,32) Le parole di Gesù riportate nel vangelo di Giovanni – ‘Io sono il pane di vita, chi viene a me non avrà più fame e chi crede in me non avrà più sete’ (Gv 6,35).
    Ciao, un abbraccio.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza un coinvolgimento non potremmo definirsi cristiani.
      Grazie Dani.
      Abbraccio.

      Elimina
  2. L'immagine è di Vittorio Matteo Corcos (Livorno, 4 ottobre 1859 – Firenze, 8 novembre 1933.E' stato un pittore italiano, conosciuto in particolare per i propri realistici ritratti.

    RispondiElimina
  3. Barbara Musmeci
    È proprio vero, ci manca lo stupore, e così anche chi per natura lo prova,:se ne nutre, e vorrebbe condividerlo, resta soffocato (se lo permette) nel poco "stupirsi" che regna tristemente sovrano intorno a lui..teoria tanta (anche se sempre troppo poca), e pratica "rara" (e qui c'è da preoccuparsi)..buon sabato Gus.

    RispondiElimina
  4. Sei una "catena di montaggio!" Va benissimo! Bellissimo!.
    "Signore Ti credo". " Uomo ti amo". Bastano queste parole per capire l'avvenimento Cristo e seguirlo.
    «Che cosa può bastare all’anima dell’uomo?».Il cuore dell’uomo è quel luogo della nostra esistenza personale in cui si capisce come il nostro cuore, ha bisogno del rapporto con l’infinito, bisogno del rapporto con Dio.
    Oggi il mio nipotino Giacomo ha ricevuto, nella grazia della confessione, il perdono dei peccati. Per solidarietà, ma sopratutto per fargli capire che gli ero vicina, mi sono confessata anch'io. Poi gli ho dato un bacio e ci siamo abbracciati. Non una parola. Domani a pranzo pregherò il Padre per questa condivisione d'anime nuove. Noi due, volti di bambini, volti di sincerità e di passione per un amore grande. Buonanotte mio cuore. Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sappiamo cosa si aspetta il Signore da noi e per questo chiediamo la sua Misericordia.
      Bacio.

      Elimina