lunedì 19 marzo 2018

La Festa del papà







Succedono certe cose che ti fanno stare molto male.
In una scuola materna di Milano, in occasione
della Festa del papà, le maestre hanno fatto
un grande  atto d'amore verso una bambina e
l'intolleranza di qualche genitore e del partito
che ha preso più voti al Nord hanno sciupato
tutto fino a far arrivare la notizia sui quotidiani.
E' tutto, non domandatemi niente.
Se vi interessa leggete i giornali.

44 commenti:

  1. Sono d'accordo.
    L'amore è sentimento ma anche azioni che vadano a supportare e far crescere tale sentimento.
    Buona festa del papà.

    RispondiElimina
  2. A volte una piccola carezza, un sorriso, un pensiero gentile, un abbraccio, un umile ciao ti voglio bene è qualcosa che ti fa sentire amato/a

    RispondiElimina
  3. Non ho trovato la notizia, ma ad ogni modo credo che la politica intervenga troppo spesso a strumentalizzare ciò che avviene nella scuola, che dovrebbe invece essere oggetto di un grande dialogo tra le istituzioni scolastiche e i genitori.

    I primi a rimetterci, con queste polemiche, sono i bambini.

    RispondiElimina
  4. Letto, ecco, avevo commentato bene perché questo è uno di quei casi.

    I bambini sono stati felici lo stesso, immagino, ma purtroppo finiscono sempre in mezzo alle polemiche per fini politici.

    Poi si può non condividere o meno una decisione, ma come detto, genitori e istituzioni ne parlano e si confrontano, fine.

    Purtroppo in Italia questa è praticamente diventato una cosa impossibile. Si telefona subito indignati al politico di turno!

    RispondiElimina
  5. L'intolleranza è sovente frutto dell'ignoranza, oggigiorno l'intolleranza sta dilagando, purtroppo.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dilaga la mancanza d'amore e il rispetto verso l'altro.
      Ciao Sinforosa.

      Elimina
    2. Esattamente questo che manca. Ma Manca perché non riconoscono che hanno bisogno della guida di Dio...
      Quindi fanno ciò che pensano sia giusto, come ciechi al volante in autostrada.

      Elimina
    3. E' la cattiveria di vedersi privati di una banalità per fare felice una bambina.
      Ciao Anna.

      Elimina
    4. La prima mancanza di amore e di rispetto è quello di penetrare un territorio, di insediarsi contro la volontà degli autoctoni, imponendo spesso la propria barbarie, la propria criminalità.
      Tutto ciò che reagisce a questo è giusto, ecologico.
      Poi potete baloccarvi a sovvertire e scambiare causa ed effetto ma non tutte le persone ci cascano.
      Ovviamente tutto questo per andare alla radice dei problemi senza farsi abbindolare da emotivismi pietistici.

      Elimina
    5. Le maestre dell'asilo hanno agito secondo la loro coscienza. Le feste non si fanno nelle scuole ma nelle case.

      Elimina
  6. Devo informarmi, ma già immagino il livello osceno della cosa successa. Mah.

    Moz-

    RispondiElimina
  7. Questa ma l'ero persa ma immagino lo schifo..

    RispondiElimina
  8. Sì.
    Ciao Fabrizio.

    RispondiElimina
  9. Personalmente sono contro le feste dedicate. Trovo che servano a poco. Cmq io non mi demoralizzerei più di tanto. Per esperienza familiare (i miei 5 nipoti mi insegnano molto più di quanto io insegno a loro a livello umano. Mio nipote più grande ha l'amico del cuore di colore, cosa impensabile per i miei tempi e diciamo forse anche per oggi) so che i bimbi sono molto più intelligenti degli adulti e quindi si divertiranno ugualmente.
    Abbraccio siempre Gus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è l'intolleranza e la mistificazione.
      Abbraccio Farfalla.

      Elimina
    2. ...è una festa religiosa e tanto, tanto, tanto tempo fa , sul calendario era rossa e quindi non si lavorava e non si andava a scuola

      Elimina
    3. Si festeggia San Giuseppe :) Auguri ai Giuseppi

      Elimina
  10. Ci sono troppe feste e lavorare e andare a scuola fa bene.
    Ciao Re Antonio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti fu abolita come lo fu San Francesco :)

      Elimina
  11. Non voglio neanche cercarla la notizia, mi farei del male, lo so. Ognuno di noi deve fare del suo meglio ogni giorno, senza guardare gli altei e le istituzioni che, purtroppo, non sono dei modelli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me la cattiveria fa molto male ed è lei che cerca me.
      Ciao Giulia.

      Elimina
  12. Non ho ancora letto la notizia ma posso immaginare...

    Un abbraccio e buona festa del papà! 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la notizia ti può aiutare Riky che ha fatto la ricerca Google. E' un fatto vergognoso.
      Mio figlio Giuseppe in viaggio per Padova, dove lavora, ha telefonato questa mattina e ci siamo scambiati gli auguri. Lisa è a Londra con il marito e la piccola Aurora ha chiamato un po' più tardi.
      Ti ringrazio. Sei stata molto gentile.

      Elimina
  13. Non ho ancora letto la notizia, ora vado ad informarmi.😊
    Comunque riguardo il tuo commento sul mio blog se leggo alcuni tuoi post ed ho qualcosa da dire scrivo il commento, altrimenti li leggo soltanto.😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' giusto Vanessa.
      Ciao.

      Elimina
  14. Scusa August ma quelle notizie a cui ti riferisci sono del 2016; due anni fa.
    Non è che cambi molto, ma non c'entrano con le attuali votazioni.
    Ciao Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani, leggi la risposta che ho dato a Vanessa. Io non parlo di votazioni ma di certi partiti vergognosi.
      Abbraccio.

      Elimina
  15. Ho letto la notizia su Google, è un fatto assurdo quello che è accaduto. Comunque come ha scritto Daniela qui sopra, é una notizia del 2016. Ciao!👋

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vanessa, hai cliccato sul "qui" del link. Ebbene io su quel link ho sostenuto una discussione su un forum. Probabilmente è un qualcosa che si ripete da due anni.
      Grazie.
      Ciao.

      Elimina
  16. Nell'attuale società dove le famiglie sono a volte molto estese....a volte certe feste è bene che si svolgano in, appunto, famiglia. Es. A Cervia dove abita una mia nipote, la direttrice della scuola ha sospeso la festa del papà perchè una bambina era rimasta orfana di padre. Quando ero catechista nè festa della mamma nè del papà, ma della famiglia.A volte la "famiglia" poteva essere solamente composta da un solo genitore. Oggi, vorrei che i miei bambini esaminassero più profondamente Dio e Maria. Il Padre di tutti e la nostra grande Madre. Ma oggi sono solo una nonna e ogni incontro è una festa. Baci Gus.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è il concetto di amore verso il prossimo.
      Io ho letto le intemperanze dei soliti. Un che ce l'aveva duro, e l'altro, Salvini che vuol impedire le storie di una principessa che guardava con attenzione un'amica. La motivazione: io ho una nipotina che legge il fumetto e non voglio avventure lesbiche.
      Sull'asilo qualche genitore si espresso così: basta con questi "culattoni" che vogliono imporre le proprie regole.
      Bacio Lucia.

      Elimina
  17. scusate gli errori di grammatica o di concetto ....volevo solo salutarvi poi mi sono troppo dilungata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai scritto benissimo e non incappi in errori di grammatica o ortografia.
      Grazie per il saluto.

      Elimina
  18. Bisognerebbe insegnare fin da piccoli quanto è inutile e insensata la politica. Che non c'entra nulla con quella di Aristotele. Ma è quella che ci è rimasta.
    E noi la foraggiamo anche... lamentandoci poi di certi episodi da vergogna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io direi che bisogna insegnare fin da piccoli il rispetto per gli altri.

      Elimina
  19. Queste feste sono delle cagate pazzesche.
    Uno dei risultati del colonialismo culturale e militare degli SUA e del ciarpame che ci scaricano addosso da decenni.

    RispondiElimina