martedì 10 gennaio 2017

Mettiamo il caso








Mettiamo il caso che una mattina ti svegli con una lombo sciatalgia molto dolorosa.
Che fare? Ti trascini dal medico della mutua (Un tipo sfigato) che per prima cosa prescrive una radiografia alla schiena che serve solo per escludere un cancro alla rachide. Poi il medico sfigato consiglia anche esami delle urine e urino cultura e già che ci sei andrebbe bene anche l’emocromo per scovare glicemia, azotemia. Mi dice: “Aggiungo il PSA per sicurezza”. Io con un cenno della testa annuisco, do il consenso anche se con conosco a quale malattia l’esame è collegato.
Bene bene. L’esame radiologico esclude il grosso e forse anche il piccolo.
  IL medico della mutua prescrive una borsa di medicine, io ho un’amica che ha uno studio di fisioterapia. Dieci applicazioni di ultrasuoni (bella la ragazza con la laurea breve) massaggia dove serve e cucù il dolore non c’è più.
L’amica legge i risultati delle analisi e sbotta: “Cazzo! Non hai visto i valori del PSA? Potresti avere un cancro alla prostata”. Allora, bisogna andare dall’urologo che alla fine dopo mesi e mesi decide per la biopsia. Qualcosa di terribile. Meglio non parlarne. In ogni caso l’esame istologico esclude tumori. E’ solo un ingrossamento della prostata. La curiosità è femmina è un luogo comune, infatti io decido di indagare nella rete. Un casino, mille teorie sul PSA e un sito taglia la testa al toro. Alla mia domanda sul PSA totale, PSA libero e rapporto PSA Libero/Totale risponde a modo suo. Mi presenta il culo che è l’immagine di base di questo post.

29 commenti:

  1. Ciao Gus, per conto mio, andare a leggere su google o altro, ti rovini l'esistenza.
    Nel senso, se hai un'unghia incarnata puoi trovare che e'un'unghia incarnata fino ad arrivare al tumore in fase terminale.
    Il tutto poi, ti porta a pensare di avere di tutto e di piu', ci si fascia la testa prima del tempo, e non si vive piu, o si vive con la paura.
    Io ne faccio altamente a meno!
    Bacio Gus!
    Visto?........ ^_*

    RispondiElimina
  2. Fiorella, a internet si va perché i medici sono incompetenti. Ho un ultimo esame. L'ha visto il medico della mutua e ha detto che il rapporto PSA Libero/Totale è patologico. Ho chiamato mio figlio che lavora a Padova, ha parlato telefonicamente all'urologo che considera ottimali gli esami su PSA.
    Niente di tragico, solo un po' di nervosismo.

    RispondiElimina
  3. Dicloreum uno al giorno per un massimo di 6 giorni . Il mio medico per una lombo e come cazzo si chiama, mi ha curato così...il mio medico che non è uno sfigato

    RispondiElimina
  4. Sono farmaci che fanno male ai reni e nemmeno mi fanno bene. Una volta un'iniezione di Voltaren mi ha causato una fibrillazione ventricolare.
    Grazie.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Voltaren negativo . Ha fatto danni anche a me . Per quanto riguarda il mio commento precedente, ti illustravo solo come mi ha curato il mio medico, non voleva essere un consiglio o che su come risolvere il problema . Ciao

      Elimina
    2. Lo so che non era un consiglio. Io non tollero gli analgesici non steroidi.
      Ciao.

      Elimina
    3. ReAnto, volevo dire antinfiammatori non steroidi (FANS)

      Elimina
  5. Per mia fortuna, nella vita ho incontrato alcuni dottori veramente capaci, che ancora mi "seguono".
    Specialmente, e sempre ringrazio. Un professore, che e'a mancato nel '93, che mi ha salvato la vita. Quando a 14 anni, per un morbillo, non riscontrato dal medico di famiglia. E curato con antibiotici a gogo', stavo lasciandoci le piume...mi ha curata per ben 4 anni, fino a che non son stata meglio. Si chiamava professor Enrico Zeglio.
    Ed ora ho, con le vicissitudini che ho avuto con i miei cari, conoscenze con vari dottori e professori veramente capaci...a cui devo molto, ma son capa tosta, cerco sempre di "cavamela" da sola, dopo mi prendo le "ramanzine" da loro, perché dicono che mi trascuro troppo, trascuro troppo la mia salute.
    Il fatto e che ho sempre qualcuno o qualcosa che viene sempre prima di me, sempre stata cosi, per poi trovarmi a fare esami, cure ed eventuali operazioni, di corsa.
    Sono diventata fatalista, vivo pienamente ogni minuto, come se fosse l'ultimo.
    E se, poi, le forze mancano, mi chiudo a riccio a leccarmi le ferite, preferisco essere da sola, anche sapendo che do preoccupazione a chi mi vuol bene
    Lo so, son fatta male. Ma non voglio dare preoccupazioni a chi mi vuol bene, mio figlio mi dice sempre ecco la wonder woman, che corre sempre e poi stramazza!

    RispondiElimina
  6. Fiorella, mia moglie è stata in emodialisi per 8 anni. Quello che accade in un ospedale non si può raccontare. L'incompetenza unita all'avidità di primari e staff è tremenda. Conosco almeno 4/5 ospedali in Italia dove praticamente ammazzano l'ammalato. Cinici e venali.
    Lo confermi anche tu:
    "Quando a 14 anni, per un morbillo, non riscontrato dal medico di famiglia. E curato con antibiotici a gogo', stavo lasciandoci le piume",
    "

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse per fortuna con mia madre mio padre e mia nonna, ma specialmente con mia madre ho trovato nel reparto di medicina il primario professor Piancino e l'aiuto del professore, dottoressa Pasquino, delle persone veramente qualificate, umili e umane, come tutto lo staff medico e infermieristico, mia madre aveva l'arterite di Takayasu, e non ti dico, ma tu sai, che cosa comporta...solo che per lei, era troppo avanzata, ed e'a stata riscontrata, erano altri tempi, troppo tardi...
      2 arresti cardiaci, dialisi peridoneale, cuore con mio cardiopatia dilatati va e stasi polmonari, il "calvario" e'a durato dal 12/12/1992 al 22/12/1993 un anno di vita in ospedale...con lei.

      Elimina
    2. Fiorela, ci sono sempre le eccezioni.
      Bacio.

      Elimina
  7. Per esperienza personale ti dico che quando cerchi su internet un sintomo che ti riguarda, risulta che stai quasi sempre per morire.
    Però non so se dipende da noi che cerchiamo male o da internet che vuole ucciderci tutti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Franco, internet vive con le pubblicità, non ha morale, né etica.

      Elimina
  8. I medici incompetenti spesso non sono nemmeno quelli della mutua. Ho avuto fior fior di professoroni che non riuscivano a capire da dove fosse saltato fuori il mio cancro al cervello. Ho combattuto per diciassette anni, tra chemio radio e interventi. Poi ho scoperto l'arcano grazie ad una dottoressa fiorentina di basso profilo e preparatissima, anche umanamente. Peccato esserci arrivata a 33 anni e avere ormai la salute sputtanata a causa di cure assurde e inutili.
    Proprio vero... bisogna avere culo :D
    Buona giornata, Gus :)

    RispondiElimina
  9. Ciao Evil.
    E' giusto, i medici noon hanno un cuore e nemmeno amore, e per questo che non sanno nemmeno diagnosticare.

    RispondiElimina
  10. Ciao Gus, già solo a nominarla, "biopsia", mi tornano in superficie alcuni dei momenti più terribili della mia vita. Comprendo il tuo nervosismo, e pure la tua voglia di cercare, indagare, o forse solo capire cosa sta succedendo o potrebbe. Ci sono passata, la tua prostata è il mio seno. Esito negativo, ti dicono poi, ma la paura rimane, le tue domande pure. Un abbraccio, Vale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valentina.
      Sì, cerco per capire anche quando ho fiducia dei medici.
      A me non è questione di paura. La prostata in sofferenza non ha mai certezze. Ogni anno visita con eco, esplorazione rettale e l'immancabile PSA che in pratica non è un marker tumorale, ma indica solo una sofferenza della prostata. Può essere un'infiammazione e altre cose tra cui un tumore benigno, l'adenoma o il terribile carcinoma. Ti abbraccio Valentina.

      Elimina
  11. Cavoli mi sembra di essere entrata in " General Hospital".^__*
    Allora ci aggiungo la mia---se permettete.
    Sto attendendo la chiamata dall'ospedale, per il mio prossimo intervento.
    Non è una bufala, ma la verità. Ma che ci dobbiamo fa'?
    Ne usciremo tutti bene?. Benino? Speriamo! Io sorrido sempre, mi è di molto aiuto.
    Un abbraccio a tutti!
    Dani

    RispondiElimina
  12. L'intervento? Entra pure a gamba tesa, tanto io non ti fischio la punizione.
    Non ti abbraccio perché nervoso come sto potrei stritolarti.
    Allora, vada per un bacio morbido come brezza mattutina.

    + aforisma:


    Ché poi, il mondo di un Uomo, poggia su tre grandi quesiti:
    – Che si mangia stasera?
    – Me la darà?
    – Era veramente rigore?

    AlbertHofman72 (Brian Hoffman)

    RispondiElimina
  13. Mizziga, la brezza mattutina è quel che mi ci vuole per iniziare il nuovo giorno! Non essere nervoso, non ne vale la pena!
    Io accetto tutto ciò che mi viene regalato, nel bene e nel male!

    E sai su cosa poggia il mondo della donna?

    Oggi avrò fatto qualcosa di buono per la mia famiglia?
    I nostri figli stanno bene?
    Sono una buona moglie e madre?
    Daniela Fassio
    Ciao
    Dani



    RispondiElimina
  14. Brava. Così si fa.
    Ciao.

    RispondiElimina
  15. Hei!
    La vita non è uno scherzo.
    Prendila sul serio
    ma sul serio a tal punto
    che messo contro un muro, ad esempio,
    le mani legate.
    o dentro un laboratorio
    col camice e grandi occhiali,.....
    tu possa pensare subito che
    che nulla è più bello più vero, della vita.
    Prendila sul serio
    ma sul serio a tal punto
    che a settant'anni, ad esempio,
    pianterai degli ulivi
    non perchè restino ai tuoi figli
    ma perchè non crederai alla morte
    pur temendola
    e la vita peserà di più sulla bilancia. (Nazim Hikmet)

    Ieri ho detto che non parlerò più di malattie e sorriderò con una bocca larga fino alle orecchie dicendo che IO STO BENONE!

    Perchè la bellezza del giorno non è solo quello che vediamo ma soprattutto quello che ci raccontiamo. Ma Gus il PSA non si fa con l'esame del sangue? Paolo lo fa regolarmente.....Noi abbiamo Ada che è un'ottima infermiera e che è amata da tanti medici bravi....ah, scusate devo telefonare per un appuntamento dall'oculista....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il post nasce dal rapporto tra me e la rete. Io cerco un'informazione importante e loro mi mettono un fondo schiena. Un sito di medicina non dovrebbe comportarsi così. Dopo la biopsia prostatica ( anno 2013) mi ero ripromesso di chiudere questa storia. E come diceva Totò: "Vadi come vadi".Purtroppo i ragazzi, Lisa e Giuseppe, hanno insistito per l'esame PSA. Non ho potuto dire di no.
      Bacio Lucia.

      Elimina
  16. Ora, con questo post, mi sembra di conoscerti meglio.
    Per quanto mi riguarda, interpello i medici quando non posso farne a meno, come quando non camminavo più e ho dovuto mettere una protesi al femore.Mai fatto un PAP test o una mammografia.
    Troppi pareri discordanti, troppa tracotanza da parte dei medici, tranne poche eccezioni.
    E poi io mi affido a ciò che sta scritto nel mio libro,le cui pagine non si possono cancellare e tantomeno sottoporre a scolorina.
    Capisco il tuo nervosismo, vedrai che passerà quanto prima.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cri, ho già parlato di quello che penso dei medici e l'Ospedale di Pescara al massimo si può definire un Pronto Soccorso.
      Ciao.

      Elimina
  17. Gli esami clinici creano in tutti un poco di ansia, penso sia del tutto normale e per il resto affidiamoci.
    Cerca di stare sereno.
    sinforosa

    RispondiElimina
  18. ahahaha...mio padre era chirurgo e mi diceva sempre lontano dai medici se puoi..purtroppo io discendo dalla stirpe " i calzolai hanno le scarpe rotte" quindi qualcuno lo devo frequentare..e non è mica piacevole, perchè per poco non mi ci metto...
    Ma la tua semplice e dolorosa sciatalgia, spero sia passata ,..io col freddo sono un semovibile..e lo sono per il primo anno..evviva le novità! Abbraccione!

    RispondiElimina
  19. Detesto chi sceglie un lavoro senza professionalità e amore pensando solo ai soldi. I medici sono al primo posto.
    Il massaggio con gli ultrasuoni ha risolto la lombo sciatalgia. Poi si è ripresentata e di nuovo è stata sconfitta.
    Il motivo è che avevo preferito non consumare le carni rosse e privilegiare quelle bianche. Risultato, infiacchimento dei polpacci. Bistecca di angus, filetto di vitello e nodino di vitello e cucù la sciatalgia non c'è più.
    Abbraccio Nella.

    RispondiElimina

la paranoia è un disturbo della personalità