martedì 27 dicembre 2016

Si comincia a pensare strano




"Ce la stiamo raccontando" di un mondo di altre cose, amici, proprio di un mondo... anche del cuore, che pompa sangue e basta.
E' tutto in testa, ma ci sono cose fantastiche e bellissime e buonissime, in testa. Oltre a una caterva di nefandezze.

45 commenti:

  1. Remo Brindisi:

    Al 1940 risale la sua Prima Personale (Firenze): la presentazione del catalogo della mostra è scritta da Eugenio Montale. Ha esposto opere in mostre personali a Parigi, Nizza, Milano, Venezia, Roma al Cairo, a San Paolo del Brasile.

    È stato Presidente della Triennale di Milano e gli è stata assegnata la medaglia d'oro della Pubblica Istruzione della Repubblica per meriti culturali. Ha partecipato, soprattutto tra gli anni quaranta e '50, a numerose Biennali di Venezia ed alle Quadriennali di Roma.

    Famoso anche per le figure, i volti ed i paesaggi: le "Venezie", gli "Oppositori", i "Pastorelli, le "Maternità" sono i temi ciclici maggiormente ricorrenti[2]. Ha dipinto opere a oggetto sociale e politico, fra cui spicca il ciclo Storia del Fascismo (1957-62). Ha creato i simboli portati in processione il Venerdì Santo a L'Aquila.

    Ha costituito (realizzata tra il 1971 ed il 1973 su progetto di Nanda Vigo) un museo d'arte moderna a Lido di Spina, donandolo all'amministrazione comunale di Comacchio. Nel museo, la cui struttura interna è a sua volta un'opera architettonica di pregio, sono raccolte molte opere di artisti contemporanei.

    Wiki

    P.S.
    Ho un dipinto di Remo Brindisi di valore. Ho scoperto l'artista quando non era nessuno e quindi ho speso poco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Gus, se m'intrometto, me curiosa, il Brindisi che hai, raffigura una "pastorale", una maternità, o una Venezia? Perché per il maestro erano le tematiche che piu' amava...ehmmm deformazione professionale, da studi e poi approffobdimenti nell'arte.
      Scusa ancora.

      Elimina
    2. Fiorella, si tratta di una "Pastorale" Figura di uomo e di un agnello".
      Ciao Fiorella.

      Elimina
  2. Già e se "e se ce la stessimo raccontando? "
    Io credo proprio di sì! e tu?
    Ma... "Saperlo cosa cambierebbe?"
    Io credo proprio nulla perchè continueremmo a raccontarcela... costa meno fatica che mettersi in gioco per acquisire una nuova coscienza
    Ciao

    RispondiElimina
  3. Ce la raccontiamo almeno al 50%. Ne sono sicuro. In molti esagerano con i sentimenti altissimi che non ci sono.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero esagerare in sentimenti altissimi ma desiderare e sognare questi sentimenti aiuta a sopravvivere su questa fragile terra, non credi?

      Elimina
    2. Aiuta nel senso che sappiamo che c'è qualcosa d'importante e si può raggiungere.

      Elimina
  4. Sai, so che qualcuno mi ama. Tipo i parenti più stretti.
    Altri tipi d'amore li ho provati ma (quasi) mai ricambiati :p

    Moz-

    RispondiElimina
  5. I parenti sono quasi sempre gelosi. Anche l'amore non ricambiato è una sensazione bellissima. A me sembrava di volare.
    Ciao Miki.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però se è ricambiato è ancora meglio

      Elimina
    2. A me non interessa se il sentimento non è ricambiato, anzi, meglio! 😒 Io ho sempre voluto bene disintessatamente ai delinquenti (per dire),falsi, disonesti e ipocriti. Che dire mi hanno fatta al contario. 😊 sono per le cause perse..
      Ma sono questi soggetti che ne hanno bisogno...quantomeno di sentirsi amati perché loro non lo sanno fare.

      Elimina
  6. Testa e cuore, non sempre vanno d'accordo, se segui il cuore, certe volte prendi delle tranvate, mostruose, e se segui la testa, poi, magari, ti ritrovi con un amore interessato...e li altra tranvata...
    Boh, nella mia vita, e parlo solo per il mio vissuto, ho amato fino ad cancellarmi un uomo solo, e non e' stato un bene...ma non ho mai cercato un uomo per la sua "disponibilità" anzi... Poi, parenti serpenti tranne alcuni, amici pochi ma buoni, gli altri si annullano, o gli annullo.
    E come dice Franco, la testa ha tante capacita di fare cose buone, ma anche nefandezze indicibili, e li non c'è cuore che tenga...
    E sempre meglio aver amato senza esser corrisposti, che non aver amato, perché e' una cosa bellissima, dura ma bella.
    Abbraccio/bacio Gus.

    RispondiElimina
  7. Secondo me stai parlando a vanvera... tu parli così? Allora fino ad ora ciò che dicevi non era un tuo convincimento?. Solo Bla..bla..bla.
    Boh. mi dissocio dal tuo pensiero.
    Sai che ti dico? che a te nel periodo natalizio- fine anno , ti vengono le "fregole". Come un anno fa, come più anni fa... Mi dispiace, butti all'aria, mesi e mesi di motivi di meditazione spirituali. Beh!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivo intensamente il Natale e mi sembra di dare poco, allora mi interrogo per sincerarmi della mia fede. Il dubbio è una provocazione, una domanda a me stesso. Se ho un particolare stato d'animo cerco di farlo conoscere. Sono sempre lo stesso ma messo sotto pressione. Sei liberissima di pensare che io butti all'aria le mie meditazioni spirituali.
      Ieri sera stavo pensando all'anima che lascia il suo corpo destinato alla putrefazione. Dove sta un'anima? Sente, vede, gioisce, oppure soffre?
      Ciao Dani.

      Elimina
  8. Nell'Io dell'uomo interagiscono cuore e ragione. Il cuore rappresenta la nostra affettività che a volte è positiva, altre, invece, negativa. La ragione è un filtro che fa passare il buono e blocca il cattivo.
    Quando si interrompe questo circolo virtuoso il nostro Io viene definito Dissociato, nel senso che la ragione si annulla e l'affettività si riduce a segmenti di reattività quasi sempre irrazionali.
    Abbraccio/bacio Fiorella.

    RispondiElimina
  9. Parliamo dei risultati di una ricerca scientifica fatta da Peter Fenwick, neuropsichiatra londinese, e Sam Parnia, ricercatore clinico all'ospedale di Southampton. Per un anno i due hanno studiato 63 casi di pazienti sopravvissuti ad arresto cardiaco. Alcuni hanno parlato di sensazioni di pace e gioia, tempo accelerato, perdita di percezione del corpo, di una luce brillante e dell'ingresso in un altro mondo.
    Esperienze che per gli scienziati non potrebbero spiegarsi con un collasso delle funzioni cerebrali causato da mancanza di ossigeno o con combinazioni di medicinali (che in casi del genere sono uguali per tutti).
    " Queste persone erano in una condizione in cui il cervello non avrebbe dovuto essere in grado di sostenere processi lucidi o consentire di avere ricordi duraturi", ha dichiarato Parnia al Sunday Telegraph. A meno che il cervello non sia l' intermediario di una mente indipendente. Quindi hanno dichiarato l'esistenza dell'anima.
    Con l'analisi delle cartelle cliniche è stata altresì esclusa la possibilità che l'accaduto sia riconducibile a combinazioni di medicinali dato che le tecniche di rianimazione praticate in ospedale sono uguali per ogni paziente.
    ...Se la mente e il cervello sono indipendenti, allora la coscienza sopravvive al corpo ...
    Personalmente so che c'è dentro di me, l'ascolto e mi nutro della sua luce...

    Namaste'

    Alba

    ------------------- · 7 anni fa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono certa anche se costa un po' Bene. Benissimo.
      A qualcuno potrà far male. Interessante ricerca che condivido. Tu la comprendi ...gus?

      Elimina
  10. Mercoledì 4 dicembre Papa Francesco, all’udienza generale, ha osservato che la «resurrezione della carne» è una verità non semplice e tutt’altro che ovvia, perché vivendo immersi nel mondo, non è facile comprendere le realtà future.

    RispondiElimina
  11. La Chiesa insegna che ogni anima spirituale è creata direttamente da Dio – non è « prodotta » dai genitori – ed è immortale: essa non perisce al momento della sua separazione dal corpo nella morte, e di nuovo si unirà al corpo al momento della risurrezione finale.

    RispondiElimina
  12. Freud, ha detto più volte che non è l'amore, il sentimento, la ragione o coscienza che domina l'individuo, bensì un'oscuro fluire di "energie" vitali dirette alla ricerca del piacere attraverso le soddisfazioni dell'istinto.
    Ritengo che sono, soprattutto, le FORTI in-coscienze che ci distinguono e che, spesso, sono in conflitto con noi che, vigliaccamente, preferiamo accettarle solo inconsciamente. Quindi... la grande lotta tra io e il super io, l'amore (vero?),inconscio e la morte.
    Se ci pensi bene non è cosi sbagliato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Freud è ormai superato, anche se resta un precursore della psicoanalisi.

      Elimina
  13. Gus O.27/12/16, 19:35
    Ogni tanto ricorrere ai pensieri buddisti può far bene per capire qualcosina in più, cmq rimanendo nella propria religione.
    Il problema a mio avviso c'è quando il paziente viene dichiarato morto clinicamente e poi si "risveglia". A questo punto bisogna chiedersi se è "giusto" praticare l'eutanasia con la facilità che spesso si chiede.

    RispondiElimina
  14. Anch'io tendo, sarà sicuramente una mia lacuna, a valutare le persone nel loro essere, non riesco a scindere le qualità dai difetti, anche perché ritengo siano complementari. Lasciamelo dire, è una soluzione di comodo apprezzare le doti e ignorare le vere origine delle stesse. 😊
    Sei i vacanza gus ?

    RispondiElimina
  15. Dante , e parto da un "piccolo", diceva "Amor che a nullo amato amar perdona". In pratica se amo una persona il mio amare alla fine viene sempre ricambiato. Non è così? Io lo vivo così e ne sono felice. Solo l'amore costruisce. Ce la stiamo raccontando? Giusto è il tuo blog se m'interroghi o metti in dubbio ciò che io racconto e che vivo, ohhh hai fatto molto bene a dirmelo....mi sarebbe piaciuto averlo saputo prima ...Erano veramente parole al vento?
    Se posso ancora osare ti ripeto a gran voce che l'uomo, tutti gli uomini, hanno diritto all'amore. Non ci è permesso rifiutare a nessuno il diritto all'amore.
    Mi ha sorriso la ragazza seduta sulla sedia a rotelle, nello studio di un medico la settimana scorsa, la sua testa nuda, le cicatrici....Mi sono alzata dalla sedia le sono andata incontro...sì, sì, non sono capace di farmi i fatti miei, e abbiamo parlato a lungo e abbiamo sorriso anche. Ho tolto dalla mia borsetta l'angioletto d'argento e brillantini che ho sempre con me. Le ho accarezzato la mano e piano piano l'ho posato sulla sua. Così, per vederla sorridere di più. Per dirle che la sua era una sofferenza condivisa.
    Sono circa quattro anni che regolarmente mi fornisco di questi angioletti che poi regalo a chi ha bisogno di un segno di amicizia.
    Per me è un momento in cui io dono il mio cuore, tutta me stessa per alleggerire, un poco, solo un poco, una sofferenza.Almeno io vivo così questo gesto ed è' sempre una sorpresa. Raccolgo un sorriso in più. Anche oggi.E mi commuovo anch'io per l'intensità che metto nel dono. Lo capisce chi lo riceve? Non lo so.
    Accogliamo l'amore e l'Amore: non lo possiamo rifiutare! Ma mi capisci Gus? Vivi intensamente ogni incontro. Vivi e basta! Uffa. Bacio.

    RispondiElimina
  16. Io ho fatto qualche riflessione su particolari stati d'animo. Non c'è niente da capire.
    Bacio Lucia.

    RispondiElimina
  17. GusSì..Mi dici cosa èsuccesso anche stavolta? 😔

    RispondiElimina
  18. Pensa a una scala. Io sto salendo l'ultimo gradino. Altri/e non ancora hanno deciso se salire o non farlo.

    RispondiElimina
  19. E a me dove mi vedi?
    Uh... stai bene vero? 😯

    RispondiElimina
  20. Ti vedo controllare un IP per capire se viene da Cuneo o Mondovì.

    RispondiElimina
  21. Bene. Allora sono arrivata.

    RispondiElimina
  22. Ti serve un pc nuovo e una connessione router+firewall.
    La Telecom ha offerte anche senza possedere una linea telefonica fissa.

    RispondiElimina
  23. Ero sul cell...I miei p.c sono chiusi da mesi.
    Non pubblichi l'altro commento? Quello dell'ultimo post?

    RispondiElimina
  24. Se non c'è significa che l'ho cancellato. Era importante?

    RispondiElimina
  25. Ma perché queste..apparizioni mi succedono sempre qui?

    RispondiElimina
  26. Edge mette a mia disposizione ogni attività sul mio blog con una pagina dedicata:

    -Come controllare la attività di accesso recenti
    -Informazioni sulle info di sicurezza e i codici di sicurezza
    -Cosa fare in caso di furto dell'account

    Inoltre il mio blog è ospitato da Search Console di Google che controlla anche le pulci.

    RispondiElimina
  27. Ahahaaha che genialata Gus. Bisogna pur difendersi in questo mondo. Tu....manovri all'interno io pubblico. Che coppia vincente ..già 😞
    Ps sto guardando "Florence", sai che mi ricorda vagamente qualcuno.😊 qualcuno...si...che ha a che fare con le zecche. Lei in primis è una zecca.
    Che ilarità 😀😁

    RispondiElimina
  28. Sara, se ci fai caso io difficilmente parlo degli altri utenti. Cerco sempre il dialogo. Non mi offendo per le critiche. Dà fastidio l'essere accusato di cose non commesse.
    Ciao.

    RispondiElimina
  29. Ma scusa se tutte le apparizioni avvengono qui io cosa ci posso fare!! Non ci capisco di virus o antivirus e nemmeno mi interessa conoscere queste delinquenze virtuali.

    RispondiElimina
  30. Scusa. Non lo faccio più 😔

    RispondiElimina
  31. Parli di virus che arrivano nel tuo spazio partendo dal mio blog. Questo è il mio blog e scrive solo gus che non viene a giocare nel tuo profilo. Non posso sapere chi commette le delinquenze virtuali. In ogni caso se il guspensiero è la fonte dei tuoi problemi perché ci commenti?

    RispondiElimina
  32. Perche' ho un debole per le cause perse. ��

    RispondiElimina