mercoledì 1 aprile 2015

Padre, perdona loro perché non sanno quello che fanno


 




Luca 23,33-46

33 Quando giunsero al luogo detto Cranio, là crocifissero lui e i due malfattori, uno a destra e l'altro a sinistra. 34 Gesù diceva: «Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno».
Dopo essersi poi divise le sue vesti, le tirarono a sorte.
35 Il popolo stava a vedere, i capi invece lo schernivano dicendo: «Ha salvato gli altri, salvi se stesso, se è il Cristo di Dio, il suo eletto». 36 Anche i soldati lo schernivano, e gli si accostavano per porgergli dell'aceto, e dicevano: 37 «Se tu sei il re dei Giudei, salva te stesso». 38 C'era anche una scritta, sopra il suo capo: Questi è il re dei Giudei.
39 Uno dei malfattori appesi alla croce lo insultava: «Non sei tu il Cristo? Salva te stesso e anche noi!». 40 Ma l'altro lo rimproverava: «Neanche tu hai timore di Dio e sei dannato alla stessa pena? 41 Noi giustamente, perché riceviamo il giusto per le nostre azioni, egli invece non ha fatto nulla di male». 42 E aggiunse: «Gesù, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno». 43 Gli rispose: «In verità ti dico, oggi sarai con me nel paradiso».
44 Era verso mezzogiorno, quando il sole si eclissò e si fece buio su tutta la terra fino alle tre del pomeriggio. 45 Il velo del tempio si squarciò nel mezzo. 46 Gesù, gridando a gran voce, disse: «Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito». Detto questo spirò.



98 commenti:

  1. Immagine:

    Calvario (anche Golgota) è la collina presso Gerusalemme dove fu crocifisso Gesù.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Testa di CRANIO!
      Ma la vuoi finire di riportare termini sBALLATI?
      La TRAduzione già è inQUI-NATA di SUA, ma se poi la riporti pure sBALLATA ... all'ORA ti lascio alla TUA riCERCA.
      Io vado nell'ORTO afFIANCO.

      Elimina
    2. I Vangeli per le frasi:

      Luca 23, 33-34... Perdona loro.....
      Marco 15, 33-37...Dio mio, Dio mio perché mi hai abbandonato
      Luca 23,46...Nelle tue mani.......

      Elimina
    3. Luca 23:33-34Conferenza Episcopale Italiana (CEI)

      La crocifissione

      33 Quando giunsero al luogo detto Cranio, là crocifissero lui e i due malfattori, uno a destra e l'altro a sinistra. 34 Gesù diceva: «Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno».

      Dopo essersi poi divise le sue vesti, le tirarono a sorte.
      Marco 15:33-37



      33 Venuta l'ora sesta, si fecero tenebre su tutto il paese, fino all'ora nona. 34 All'ora nona, Gesù gridò a gran voce: «Eloì, Eloì lamà sabactàni?» che, tradotto, vuol dire: «Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?» 35 Alcuni dei presenti, udito ciò, dicevano: «Chiama Elia!» 36 Uno di loro corse e, dopo aver inzuppato d'aceto una spugna, la pose in cima a una canna e gli diede da bere, dicendo: «Aspettate, vediamo se Elia viene a farlo scendere».
      37 Gesù, emesso un gran grido, rese lo spirito.



      Luca 23,33-46

      33 Quando giunsero al luogo detto Cranio, là crocifissero lui e i due malfattori, uno a destra e l'altro a sinistra. 34 Gesù diceva: «Padre, perdonali, perché non sanno quello che fanno».
      Dopo essersi poi divise le sue vesti, le tirarono a sorte.
      35 Il popolo stava a vedere, i capi invece lo schernivano dicendo: «Ha salvato gli altri, salvi se stesso, se è il Cristo di Dio, il suo eletto». 36 Anche i soldati lo schernivano, e gli si accostavano per porgergli dell'aceto, e dicevano: 37 «Se tu sei il re dei Giudei, salva te stesso». 38 C'era anche una scritta, sopra il suo capo: Questi è il re dei Giudei.
      39 Uno dei malfattori appesi alla croce lo insultava: «Non sei tu il Cristo? Salva te stesso e anche noi!». 40 Ma l'altro lo rimproverava: «Neanche tu hai timore di Dio e sei dannato alla stessa pena? 41 Noi giustamente, perché riceviamo il giusto per le nostre azioni, egli invece non ha fatto nulla di male». 42 E aggiunse: «Gesù, ricordati di me quando entrerai nel tuo regno». 43 Gli rispose: «In verità ti dico, oggi sarai con me nel paradiso».
      44 Era verso mezzogiorno, quando il sole si eclissò e si fece buio su tutta la terra fino alle tre del pomeriggio. 45 Il velo del tempio si squarciò nel mezzo. 46 Gesù, gridando a gran voce, disse: «Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito». Detto questo spirò.


      Elimina
    4. Anche il Papa ha fattto lo stesso errore, ma in realtà Gesù dice :"Elohi" (Dio mio), e non "Padre" perche' mi hai abbandonato?
      Comunque Buona Pasqua, pure se in ritardo, ma ora e' sempre Pasqua.

      Elimina
    5. 33 Venuta l'ora sesta, si fecero tenebre su tutto il paese, fino all'ora nona. 34 All'ora nona, Gesù gridò a gran voce: «Eloì, Eloì lamà sabactàni?» che, tradotto, vuol dire: «Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?» 35 Alcuni dei presenti, udito ciò, dicevano: «Chiama Elia!» 36 Uno di loro corse e, dopo aver inzuppato d'aceto una spugna, la pose in cima a una canna e gli diede da bere, dicendo: «Aspettate, vediamo se Elia viene a farlo scendere».
      37 Gesù, emesso un gran grido, rese lo spirito.


      Ciao, avevo già rettificato nel commento.


      Grazie.
      Ciao.

      Elimina
    6. Sì, l'ho letto dopo, infatti, ma volevo tranquillizzarti dicendo che hai fatto lo stesso errore del Papa...ahahahah.
      :\ ciao

      Elimina
    7. Gus fa lo stesso sbaglio che facevo io con i DUE PUNTI, che ritenevo più giusti MATEMATICAMENTE per dividere il capitolo/paragrafo dai paragrafi/versetti. Poi ci fu chi mi fece notare che i PROTESTANTI usano indicare in questo modo i riferimenti biblici. I CATTOLICI usano la virgola.
      Poi mi dissero che le SCRITTURE non hanno TITOLI, inseriti dalle varie Chiese o studiOSI.
      Per adESSO le scritture mantengono ancora la VERITA', ma temo che con il passare del tempo si perdi il VERO significato delle PAROLE.
      Comunque è TUTTO VOLERE di DIO, di quel Dio UNICO e trino che i questi giorno sto CONOSCENDO in questi termini:
      UNO e TRINO, co tutte le definizione, tipo: Tre persone distinte ma UNICHE nella DININITA'. e così Via.
      Ritornando a ELI' ELOI' e adESSO, da parte di Singerfrapp, Elohi, non finisce i una distinzione tra un Dio e il Padre, ma quelli sotto la CROCE non riconoscono il SALMO e cercano di interpretare a CHI si riFERISCE.
      Studiate, studiate, che senza lo SPIRITO SANTO non comprenderete TANTO. Anzi andrete in confusione e non so se bABBOzzerò qualche VI-DEO/POSTo, sul Figli che alcuni Ebrei sapevano di dover uccidere se SOLO si FOSSE presentato. E' semplice DIA-TRI-ba tra DEI, i NOI e i tutte le FAMIGLIE.
      Spesso i Padri si diMENticano di essere STATI .... FIGLI.

      Elimina
    8. Ma c'E' la moderazione o il comMENTO è andato perso?

      Elimina
    9. Ah, c'è la MODEzAZIONE!

      Elimina
    10. A volte bisogna scegliere l'opzione moderazione, altre no.

      Elimina
    11. La moderazione non toglie i commenti.

      Elimina
    12. In quel momento di sconforto c'è una differenza enorme tra Dio e Padre.
      Esempio:

      Papà, mi lasci solo!
      Orsini, mi lasci solo!


      Quando dico Orsini creo un distacco. Non vedo più il padre.

      Infatti quando Gesù rinsavisce torna a usure Padre:

      «Padre, nelle tue mani consegno il mio spirito»

      Elimina
    13. Come quando il padrone ti chiama per nome per chiederti un favore a differenza di quando ti chiama per cognome quando ti chiede di eseguire un ordine?

      MI PIACE!
      Si, in un certo senso si percepisce un distacco.
      Ti ricordo che sulla CROCE muore il Padre e non il Figlio. Questo per unificare le DUE VOLONTA'.
      Non è facile capire ma nemmeno difficile se lo si VIVE.
      Tu sei Figlio e Sei Padre e dovresti capirlo.

      A.D. es:EMPIO, essere figli di Abramo vuol dire DISCENDENTI della SUA ribellione, come Peraltro lo SI AMO, involontariamente, anche di Adamo ed Eva.
      La Bibbia la si legge nel contenuto e non credendo agli es:EMPI o Parabole se sono o non sono VERITIERE, compreso i miracoli.

      Elimina
    14. A me non lo avevi mai detto Angelo, che sulla croce muore il Padre e non il Figlio...anche se in un certo senso si potrebbe capire, muore il vecchio e vive il nuovo...

      Elimina
    15. Vangelo: Gv 14,7-14
      Dal Vangelo secondo Giovanni
      In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “Se conoscete me, conoscerete anche il Padre; fin da ora lo conoscete e lo avete veduto”.
      Gli disse Filippo: “Signore, mostraci il Padre e ci basta”.
      Gli rispose Gesù: “Da tanto tempo sono con voi e tu non mi ha conosciuto, Filippo? Chi ha visto me ha visto il Padre. Come puoi dire: Mostraci il Padre? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me; ma il Padre che è in me compie le sue opere. Credetemi: io sono nel Padre e il Padre è in me; se non altro, credetelo per le opere stesse.
      In verità, in verità vi dico: anche chi crede in me, compirà le opere che io compio e ne farà di più grandi, perché io vado al Padre. Qualunque cosa chiederete nel nome mio, la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò”.


      Ciao Singerfrapp.

      Elimina
    16. ATE SIngerfrapp ho detto BEN altro ma, come vedi, la conoscenza a PAROLE del Vangelo non serve a nulla, se non la si VIVE. I semplici e gli umili LO RICONOSCONO prima DEI teologi, quando VIENE.
      Il segreto, non più MISTERo è nella SantiSSima TRInità. Vi invito a descriverLA'. C'OME' la questione del DIO UNICO e TRINO? Tre PERSONE distinte ma in UNA?
      Finiamola di saper o voler parlare di Dio e di Gesù, ma poi di FINISCE a BARBETTARE della TERZA PERSONA, perché E' UNA PERSONA come lo è il Padre e il Figlio.

      PrePARA un POSTo eDIO VENGO.
      E non scandalizzarti PIU' se hai compreso come si riconosce il RISORTO, PADRE-FIGLIO in COMUNIONE.
      Ma non hai ancora TROVATO nei VANGELI la VOLONTA' del FIGLIO che VUOLE diventare NUOVO PADRE! PADRE di NOI e non SOLO di ANGELI, che poi figli non SONO, se non si inCARNAno e soffrono insieme alla CARNE (vedi SANGUE da BERE inSEME).
      Ma SEMI vuol dire META' o META, cioè INIZIO?

      Elimina
    17. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    18. Non credo che Gesù si riferisca ai miracoli, ma alla vita che diventa testimonianza di Cristo e porta alla salvezza tanti uomini.
      Ciao Silvi.

      Elimina
    19. Avevi chiesto il significato di queste parole pronunciate da Gesù:

      "In verità, in verità vi dico: anche chi crede in me, compirà le opere che io compio e ne farà di più grandi, perché io vado al Padre".


      Ho riflettuto molto tempo e può darsi che la mia interpretazione non sia esatta.

      Elimina
    20. Ma per te c'OSE' un MIRAcolo?
      Si diventa CATTOLICI anche guardando cosa COMBINANO i Cristiani.
      (avevo scritto CRISTIANI al POSTo di CATTOLICI, ma poi sono tornato indietro a correggere, proprio su quel BATTEZZARE i propri FIGLI ancor prima che che incontrano il CRISTO su questa TERRA).

      Elimina
    21. Non PREoCUPARTI. Se non es:ATTA E' perFETTA!
      Il CRISTO si fa BATTEZZARE con ACQUA per POI BATTEZZARE TUTTI NOI con lo SPIRITO SANGUE (perché ho scritto SANGUE invece di SANTO? ... io LO LASCIO!).
      Hai scritto una bella COSA, cercando di TUTElare i miracoli del SIGNORE, ma non a.C.cORGEnDOTI di renderli TRAsPARENTI.
      Lui lo dice proprio riFERENDOSI alle OPERE che LUI FA.

      Elimina
    22. Hai ragione Angelo lo Spirito Santo magari si tende a vederlo quasi etereo, impersonale, invece e' una Persona.

      Elimina
    23. Lo Spirito Santo è l'illuminazione divina.
      Un'Entità ma non una persona.

      Elimina
    24. HAI BESTEMMIATO!
      Ve lo dico fin d'ora, prima che accada, perché, quando sarà avvenuto, crediate che Io Sono. [20] In verità, in verità vi dico:
      Chi accoglie colui che io manderò, accoglie me; chi accoglie me, accoglie colui che mi ha mandato".

      Quando verrà il Consolatore che io vi manderò dal Padre, lo Spirito di verità che procede dal Padre, egli mi renderà testimonianza; [27] e anche voi mi renderete testimonianza, perché siete stati con me fin dal principio.

      Elimina
    25. Ora io vi dico la verità: è bene per voi che io me ne vada, perché, se non me ne vado, non verrà a voi il Consolatore; ma quando me ne sarò andato, ve lo manderò. [8] E quando sarà venuto, egli convincerà il mondo quanto al peccato, alla giustizia e al giudizio. [9] Quanto al peccato, perché non credono in me; [10] quanto alla giustizia, perché vado dal Padre e non mi vedrete più; [11] quanto al giudizio, perché il principe di questo mondo è stato giudicato.

      [12] Molte cose ho ancora da dirvi, ma per il momento non siete capaci di portarne il peso. [13] Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera, perché non parlerà da sé, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annunzierà le cose future. [14] Egli mi glorificherà, perché prenderà del mio e ve l'annunzierà. [15] Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà del mio e ve l'annunzierà.

      Elimina
    26. Ho parlato di Entità , che non è necessariamente un corpo fisico.
      Dio, per esempio è il Verbo. La persona è Gesù che ha un corpo fisico. Insieme costituiscono la Santissima Trinità.

      Elimina
    27. Smettila di parlare con la carne.
      Gesù non era TRE volte SANTO e nemmeno apPENA risorto. Lo diventa l'OTTAVO GIORNO, quando potette ALITARE lo SPIRITO che rese gli APOSTOLI, non più UNO, ma DUE con LUI. E' questo il BATTESIMO con il FUOCO.
      Appena risorto doveva A.T.tendere per diventare TRE VOLTE SANTO e lo dimostrano i DUE SOLI ANGELI e non tre, come CHI visitò Abramo.

      Non mi TANGI se ti sforzi di BALBETTARE lo Spirito SANTO. CIELO puoi FARE!

      Elimina
  2. E alle tre, puntuale, c'è il grido di Gesù. Anche la natura trema e il sole nasconde la faccia.Gesù è sfinito dal dolore e non ha più forze per il sangue che gli gocciola piano, dai chiodi conficcati nelle mani, dalle ferite delle frustate con le corde dai ganci di piombo. Ma raduna tutte le Sue forze e con le ultime energie grida:"Elì, Elì, lemà sabactàni?" E' un grido di disperazione? No, per me è una bellissima preghiera. E' la prima riga del Salmo 22. Ogni buon ebreo prega con i Salmi. E continua (il Salmo) "Tu sei lontano. Grido giorno e notte e Tu non mi rispondi. Non c'è quiete per me......(Leggilo e sentirai un male al cuore che toglie il respiro) Il grande silenzio di Dio è il Suo più grande dono d'amore e potrei continuare pensando (non è paragonabile a quello di Gesù) all'urlo di quando una madre mette al mondo un figlio, Al contorcimento del bimbo per cercare l'aria per poter respirare....al contorcimento della terra con la morte di Gesù.....Ho avuto giorni per pensare.....e abbracciare i vari dolori degli uomini, ne ho trovati tanti.....E bello dire, con il Salmo che segue, "Il Signore è il mio Pastore, non manco di nulla. Su pascoli erbosi mi fa riposare, ad acque tranquille mi conduce.......Buonanotte!

    RispondiElimina
  3. Non hai anCORAra imPARATO a disTINGUERE tra Dio, Padre e Signore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. « Per noi c'è un solo Dio, il Padre, dal quale tutto proviene e noi siamo per lui; e un solo Signore Gesù Cristo, in virtù del quale esistono tutte le cose e noi esistiamo per lui. » (1Corinzi 8:5-6)

      Elimina
    2. Ti manca lo SPIRITO SANTO per capire la S.S.TRInità.

      Elimina


    3. Gesù promette lo Spirito Santo

      5Se mi amate, osserverete i miei comandamenti; 16e io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Paràclito perché rimanga con voi per sempre, 17lo Spirito della verità, che il mondo non può ricevere perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete perché egli rimane presso di voi e sarà in voi. 18Non vi lascerò orfani: verrò da voi. 19Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. 20In quel giorno voi saprete che io sono nel Padre mio e voi in me e io in voi. Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi è colui che mi ama. Chi ama me sarà amato dal Padre mio e anch'io lo amerò e mi manifesterò a lui».
      22Gli disse Giuda, non l'Iscariota: «Signore, come è accaduto che devi manifestarti a noi, e non al mondo?».Gli rispose Gesù: «Se uno mi ama, osserverà la mia parola e il Padre mio lo amerà e noi verremo a lui e prenderemo dimora presso di lui. 24Chi non mi ama, non osserva le mie parole; e la parola che voi ascoltate non è mia, ma del Padre che mi ha mandato.
      25Vi ho detto queste cose mentre sono ancora presso di voi. 26Ma il Paràclito, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, lui vi insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto. 27Vi lascio la pace, vi do la mia pace. Non come la dà il mondo, io la do a voi. Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore. 28Avete udito che vi ho detto: «Vado e tornerò da voi». Se mi amaste, vi rallegrereste che io vado al Padre, perché il Padre è più grande di me. 29Ve l'ho detto ora, prima che avvenga, perché, quando avverrà, voi crediate. 30Non parlerò più a lungo con voi, perché viene il principe del mondo; contro di me non può nulla, 31ma bisogna che il mondo sappia che io amo il Padre, e come il Padre mi ha comandato, così io agisco. Alzatevi, andiamo via di qui».



      Elimina
    4. GRAZIE, mi mancava questo PASSO per comprendere l'AZIONE di GIUDA.
      Però mi fai SUDARE sangue per avere una STILLA di SPIRITO SANTO.

      Elimina
  4. Oh, no no: ladri delinquenti, assassini, a parte qualche eccezione, sono molto consapevoli, Gus e sanno benissimo quello che fanno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non potevano sapere che era il Figlio di Dio e comunque non ci credevano.

      Elimina
    2. Nemmeno una madre, oggi, riesce a credere che un figlio sia uno spietato assassino.....

      Elimina
    3. Lo sai che nemmeno gli apostoli, escluso Pietro sapevano che Gesù era il Figlio di Dio?
      Caifa ha deciso che Gesù doveva morire dopo che aveva saputo della risurrezione di Lazzaro. Per lui era meglio che morisse una sola persona per salvare le sinagoghe dall'Impero romano.

      Elimina
    4. Ottimo!...come disse il grande Agostino: Dio si riconosce meglio nell' ignoranza ...e anche la fede si "sente" oltre......
      se l' ha detto lui..

      Elimina
    5. Sì, Dio si rivela agli umili, ai semplici, ai puri di cuore.

      Elimina
    6. chissà chi si è rivelato a agostino...:-( solo una paura folle di finire al posto del diavolo...intelligente come era...le ha pensate tutte TUTTE
      sto male gus sono a casa

      Elimina
  5. Oh sì che l'ho imparato! Io quando scrivo sono una macchinetta che inizia un pensiero e continua purtroppo senza tanto badare alle parole e magari sbaglio. E' il Padre mio che è nei Cieli che mi guida......e Gesù, Figlio del Padre, ascolta il mio dire......e...va', va'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. « Per noi c'è un solo Dio, il Padre, dal quale tutto proviene e noi siamo per lui; e un solo Signore Gesù Cristo, in virtù del quale esistono tutte le cose e noi esistiamo per lui. » (1Corinzi 8:5-6)

      Elimina
  6. e il destino di ogni uomo dipende da quella morte....?


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dalla morte di Gesù rinasce l'Arca dell'Alleanza tra Dio e l'uomo, liberato dal peccato originale. Tutti gli uomini, i nati, i viventi e quelli che nasceranno.

      Elimina
  7. fai bene a nessuno interessa , ma noi continuamo a farlo lo stesso. E se qualcuno se ne accorge, portiamo pazienza

    RispondiElimina
  8. Buona notte a te, Lucia e Angelo.

    RispondiElimina
  9. Caro Omar non mi soffermo sulle dissertazioni religiose perché sono ben articolate e non ho nulla da aggiungere , invece ti voglio ringraziare per i tuoi graditi commenti ed augurarti una felice Pasqua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei gentilissima Cettina.
      Buona Pasqua.

      Elimina
  10. Ho sempre pensato che alcune delle nostre decisione sono automatismi mentali di cui a volte non siamo consapevoli, ho notato e personalmente verificato che in molti casi i "prodotti" dell' intuizione e dell'istinto sono spesso esatti proprio perchè non filtrati dalla mente!
    Le "trappole" mentali sono il risultato di limitazioni di cui ne facciamo uso spesso per..."raccontarcela", pensando così di semplificare la vita, ma in verità la complichiamo,
    sopratutto nelle risorse celebrali, purtroppo, notiamo tutti i giorni quante menti eccelse, che non hanno un cappero da fare, stanno tutto il giorno a giocherellare al p.c, talenti davvero sprecati! Peccato.
    Troppi sono gli errori di...pigrizia in cui tendiamo cadere, ...
    ma...queste problematiche esistono perchè siamo troppo umani o disumani...mi chiedo!!
    Ritengo che spesso il pensiero intuitivo ci guida in modo automatico, senza passare al vaglio del ragionamento e proprio nell'automaticità risiede il segreto della rapidità direi quasi impulsiva!
    I saccenti, i presunti intellettuali, che si ritengono tali, spesso, accreditano i successi esclusivamente nelle loro qualità personali, scaricando poi su altri le responsabilità dei fallimenti!
    I fatti pietosi poi avvengono, visibili a tutti, ma non per ciò che non hanno saputo fare, ma credendo di sapere!
    L'umiltà è riconoscere anche i propri limiti, alcuni errori gravi che hanno coinvolto e travolto si potevano evitare...ma una volta smascherati forse è ancora possibile evitare di ricascarci!















    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvi, non si può vivere senza ragionamento. Il problema è che c'è una crisi grave di pensiero onesto.

      Elimina
    2. "vivere senza il ragionamento" ? ...pensiero, PENSIERO onesto Gus?
      Sei serioso Gus, per nulla ironico...io avrei commentato diversamente..

      Elimina
  11. è più bellino il link..noo? sembro più ..burrosa ecco...mi pare...vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La gelida passione dei persecutori del web è incomprensibile, proprio perché è gratuita.
      Solitamente questi soggetti hanno difficoltà ad ammettere le loro molteplici personalità, spesso negative, nascoste bene in un “nonsonoio”.
      Non è condivisibile, a mio parere, lo “smarrimento” della persona che non si comprende a priori, che non chiude gli occhi di fronte a quello specchio ancora presente nell’orrore del male che si è fatto…
      E’ chiaro, a questo punto, giungere ai due estremi… appunto: lo “stupore” a non riconoscere il male allo smarrimento del bene e l’affermazione convinta della propria… innocenza, la quale però prende una forma diversa per negare tutto ciò che è loro incomprensibile!
      Tuttavia in questa posizione si osservano bene sfumature illuse, quasi infinite, fra nobiltà e cecità dell’anima..e l’eterna ottusità nel rifiuto di sentire.
      La personalità potrebbe avere un ‘aspetto apparentemente calmo e sereno; come l’ignoranza che si volta dall’altra parte!
      Interessante è comprendere il “confine” fra l’anima bella e l’anima morta, la convinzione della sua ragione oltre il cuore, e dell’intelligenza finale, simile all’ottusità della scimmia che continuerà, solo quando vuole, a chiudere gli occhi!

      Elimina
  12. Buonanotte Gus. "Nulla di ciò che ha radici nel cuore, va perduto, perchè è ormai parte del tutto che è in noi.

    RispondiElimina
  13. Quando ho saputo della strage di universitari cristiani in Kenya ho pensato alla parabola che hai appena riportato.
    SARAnno morti con le ultime SALVI-FICHE parole?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Matteo 12,31-32

      [1-30] «31Perciò io vi dico: qualunque peccato e bestemmia verrà perdonata agli uomini, ma la bestemmia contro lo Spirito non verrà perdonata. 32A chi parlerà contro il Figlio dell’uomo, sarà perdonato; ma a chi parlerà contro lo Spirito Santo, non sarà perdonato, né in questo mondo né in quello futuro». [33-50]

      La Misericordia di Dio ha permesso all'uomo di salvarsi con la remissione del peccato dopo il pentimento attraverso il Sacramento della Penitenza.

      “Noi sacerdoti – ebbe ad affermare il Beato Giovanni Paolo II – nell’impartire ai fedeli la grazia e il perdono nel sacramento della Penitenza, compiamo l’atto più alto, dopo la celebrazione dell’Eucaristia, del nostro sacerdozio”

      Elimina
    2. La Misericordia di Dio ha permesso all'uomo di salvarsi con la "RE-MISSIONE" del peccato, dopo il pentimento attraverso il Sacramento della Penitenza.

      PERFETTO!

      Elimina
    3. Silvi, è un post dedicato alla Croce. Rispettalo. Se non ci riesci non scrivere più. Non hai in casa qualche Rosario da recitare?

      Elimina
  14. E la mafia web , come tante altre associazioni criminali che si avvalgono spesso di rituali mutati dalla liturgia cattolica? E in verità cosa direbbe e farebbe (dire non basta) ,oggi, Dio? E un vero Cristiano?
    Che dire di mafiosi che si mostrano credenti e praticanti...sia per apparire persone perbene di fronte alla ipocrita società "collettiva" sia per legittimarsi come esempi di virtù del cappero e e giustizia verso i propri...compari...Per molti è davvero una ambigua, effimera, adesione alla religione di comodo, contro cui si è scagliato recentemente anche il Papa..... un po' come fanno gli iman moderati di fronte alle barbarie degli estremisti: non nominare il nome del proprio Dio per giustificare le delinquenze e i crimini compiuti...quanti soggetti bisognosi della Sua misericordia dovranno morire per se stessi? E quanti patire per il male altri..???
    in verità...in verità Lui cosa si propone? e tu , Gus, cosa faresti da Buon Cristiano?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi non ha fede e dice di averla si fa un male enorme.
      Oggi è il giorno della Croce e non quello del nostro giudizio sul web.

      Elimina
    2. OGGI, è il giorno della croce?
      Ho ricordato esempi precisi, che dimostrano i progressi che stiamo compiendo e da cui emerge come il diavolo e il buon cristiano si nasconda nei dettagli.

      Elimina
    3. ops nascondano...nooo forse sono una persona sola...Gus, non mi riferivo solo al web come ben tu sai

      Elimina
    4. Fai come un medico. Cura i malati.

      Elimina
    5. Il medico non può dire al malato quello che vorrebbe sentirsi dire..un malato va protetto (ci sono le strutture) ma non difeso se sbaglia. Io sono diventata insofferente....
      Come avrai notato (ancora) Dio è sempre con me: sono nella luce e non nelle tenebre...sempre a testa alta...sempre con il coraggio della verità..
      Buona Passio, Gus: io la vivo tutti i giorni!
      Un abbraccio

      Elimina
    6. no, Gus non abbracciarmi....a te chiedo molto di più....

      Elimina
    7. il silenzio non è pace ma morte... ricordalo

      Elimina
    8. L'abbraccio non è silenzio ma condivisione della tua sofferenza.
      Se la sofferenza dovesse diventare Sacrificio allora si potrà parlare di passione.

      Elimina
    9. Presa di coscienza accendo quella luce, che brucia il disonore
      Unire più verità è come trovare senso alla vita
      Vince la sofferenza, espressa e mai assopita

      Elimina
  15. Burroso vero il senso unico? :-)..ma so già che tu, da buon cristiano, non ne sai nulla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io cerco di guardare il male che faccio io e non quello che gli altri fanno a me.

      Elimina
  16. beh non fare del male...ti pare?

    RispondiElimina
  17. Ciao Gus.
    Molto giusto ed interessante come sempre il tuo post, complimenti.
    Volevo anche farti gli auguri di buona e Santa Pasqua.
    Ti abbraccio forte, ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pia.
      Un abbraccio per una serena Pasqua.
      Ciao.

      Elimina
  18. Non riesco ad andare alla Messa della Veglia. Ho perso tutte le energie andando a salutare i parenti. Domani andrò a Milano dalla mia mamma, prima però la Santa Messa. Auguri a tutti per una Santa Pasqua e ad Angelo due auguri: lunedì la festa dell'Angelo.
    Tra non molto suoneranno le campane. Auguri ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucia.
      Pasqua serena per tutti.
      Ciao.

      Elimina
    2. E' stato un bellissimo SERENO SABATO SANTO, IO e LUI nel SE-POL-CRO, dove CRO vuol dire LUOGO d'AZIONE
      Lucia, TU MI VEDI?
      Mi LEGGI?
      Io sempre, ma eVITO di inTErVENIRE.
      Grazie, per l'A.T.tenzione.

      Elimina
    3. Lucia, Buona Pasqua anche a te. :-)

      Elimina
  19. Ciao Gus, volevo augurarti una Santa notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio assai.A domani ,a Pasqua.
      Buona notte santa.

      Elimina
  20. Gus, stasera, se faccio in tempo, inauguro il mio nuovo blog. E' pronto: weebly non è molto semplice per me. :-( Cortesemente quando ti lascio l' url metti la moderazione.
    Ciao, vado la mamy...lo sai: l' amo tantissimo, oggi ancora di più.... sai anche noi due un pò siamo risorte :-) Nei giorni scorsi è stata male: era apatica, non reagiva agli stimoli. Ho preso un colpo, quando diventano così i motivi sono pochi: carenza di affetto, ma non gli manca, oppure qualche piccolo ictus, subito mi sono attivata: vitamine, fisioterapista, medico e tanto parlare.....il motivo è solo UNO: LUI!!! Poi sono stata male io...Ciao, serena Pasqua. Un bacio
    Ps ma se non sei iscritto a FB come hai fatto a vedere il mio video?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto, spiegami come ho fatto a vedere il video se non sono iscritto
      a F.B?

      Elimina
    2. Ho ascoltato e visto il video. Per questo conosco la tua voce. Poi il video ha smesso di funzionare.
      Ti ripeto. Non sono iscritto a F.B.
      Ora in TV c'è la finale del Master di Miami di tennis.
      Quando torno sul blog non voglio vedere commenti anomali. Li cancello e metto la moderazione.

      Elimina
    3. Eccomi! :-) Passato una Buona Pasqua? Non sei iscritto? Assì?
      Oh, ma io avevo messo il mio video solo su FB (poi cancellato), senza l' account di google ...ma... anche se non sei iscritto lo puoi vedere ugualmente? Non lo sapevo sai! Scusa...
      Ps eppero' è vero, si, non ti ho trattato benissimo lo ammetto....ho i sensi di colpa :-( tanti! Sai che quando li leggo a ritroso dubito di essere io? Ma ero davvero io, Gus? :-( Comunque Augusto sappi non esiste persona virtuale che ti voglia bene come io ne voglio a te....Mi credi? Davvero sai....Scusami se ti ho insultato ..qualche volta....
      ehm... forse abbiamo un rapporto di "amore-odio"...:-(
      Abbraccio...

      Elimina
    4. Ma no! Solo amore e reazioni d'amore sotto forma di odio. Nessuno ti capisce come me, nessuno ti vuole bene come me.
      Bacio.

      Elimina
    5. Dici che sono un po' gelosina eh? Bacissimo...:-) Grazie!
      Sono arrivata da poco...vado a farmi una doccia poi, pigiama, a nanna e arrivo! aspettami.

      Elimina
  21. Ricordo di aver parlato (?), scritto, con te di perdono e di dimenticanza. Ti dissi che io ho perdonato cose di vitale importanza, dalla persona che ha investito e ucciso Valeria, al Padre di Elena (anche se non mi riguardava in prima persona) ma che non avevo dimenticato. E tu mi avevi risposto che perdonare senza dimenticare non "è valido"
    Oggi è il giorno della santa Pasqua: Gesù si è imolato sulla croce per salvarci, per perdonarci, ed è Risorto. Domani riprende la vita: come sarà? Farò qui il post che mi sarebbe piaciuto fare nella mia pagina....ma....ci sono dei ma. Miei. Allora incomincio: prendo in considerazione il comportamento dei personaggi del Vangelo per paragonarli al nostro cuore.
    La Maddalena all'alba va di nascosto al sepolcro. "Non ricordi che Amore t'abbia mai fatto commettere la più piccola follia, allora non hai mai amato" (William Shakespeare).
    gli Apostoli, invece, sono chiusi nel cenacolo per paura. "Dio è la speranza del forte e non la scusa del vile" (Plutarco) (Ciusbi!) Cioè: ognuno vale tanto quanto le cose a cui dà importanza. Pietro e Giovanni, curiosi, corrono al sepolcro vuoto. Il sepolcro vuoto, anche per chi non riesce a fare il passo della fede nella resurrezione, ha comunque la forza di un messaggio di primavera di vita, perchè fa capire che un sorriso fatto ai vivi vale di più di una fontana di lacrime sulla tomba dei morti. Poi si parla delle bende, ma lascio perdere quel discorso che non finirebbe più. Voglio dire che non si arriva magicamente alla fede! C'è un percorso da compiere, un itinerario da compiere: dal fissare il vuoto, come Pietro e Giovanni, a cogliere una presenza. Fidiamoci dello sguardo del cuore che accogli la primavera della Pasqua.
    I Vangeli ci parlano della risurrezione e leggendoli sento che i miei occhi sono gioiosi, è un aprirsi al mistero della Pasqua, è avere sete di verità è chiedersi seriamente cosa dice la mia vita di questa giornata, di questo incontro? Ve lo dirò, ma non questa sera....magari domani.....intanto rispondimi tu Gus amico mio. Buonanotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti rispondo con un bacio. Va bene?

      Elimina
  22. E' tardi ma...Buona Pasqua Lucia.!!.. Un augurio non si nega a nessuno...però :-(

    RispondiElimina
  23. Se moderi un minuto il blog ti lascio il link del mio nuovo blog

    RispondiElimina