venerdì 24 aprile 2015

Liberiamoci dell'odio causa delle guerre


La Piazza dell'odio

37 commenti:

  1. Immagine:
    Roma città aperta.

    La famosa sequenza del film: la corsa disperata di Pina (Anna Magnani), poco prima della sua morte.

    RispondiElimina
  2. http://www.repubblica.it/cronaca/2015/04/23/news/teresa_gullace_figlio_roma_citta_aperta-112638727/

    RispondiElimina
  3. « La storia del cinema si divide in due ere: una prima e una dopo Roma città aperta. »
    (Otto Preminger)

    RispondiElimina
  4. Mi vengono sempre i brividi quando si parla di quel periodo. Ero piccolissima, ma i racconti nel cortile negli anni successivi non li dimentico. Allora nessuno si curava dei bambini che ascoltavano. Un caro saluto.
    Paola

    RispondiElimina
  5. Più facile a dirsi che a farsi. L'umanità non è ancora pronta per riconoscere i propri errori.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sempre si tratta di errori ma di comportamenti aggressivi voluti e perseguiti fino alle estreme conseguenza. Troppa violenza da una parte e intollerabile menefreghismo dall'altra.
      Ciao Cristiana.

      Elimina
  6. Anch'io ero piccola. i miei genitori, specie la mia mamma, sono andati in p.le Loreto. e raccontavano, raccontavano con me con le mani sulle orecchie! Avevamo già vissuto la violenza, il terrore, le notti insonni: io le ricordo come ricordo quei particolare giorno e le loro risate! Pietà Signore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ero ancora nato e leggo con piacere i commenti di chi c'era, anche attraverso i genitori.
      Ciao Lucia.

      Elimina
  7. Un racconto in prima fila di chi ha vissuto quei momenti. Una pagina di storia che dovrebbe far riflettere molti di noi italiani discendenti di quegli italiani che hanno dato la vita per costruire una nuova Italia. Buon proseguimento di feste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è la tendenza ancora oggi a mettere sotto accusa la Resistenza italiana. E' vergognoso.
      Ciao Annamaria.

      Elimina
    2. Se ricordo bene Giorgio Bocca fu un grande sostenitore della resistenza. ... se mi ricordo bene. Leggevo i suoi articoli sull'Espresso contro una certa tendenza al revisionismoo di questo periodo di storia
      Ciao Gus

      Elimina
  8. Io sono ancora in....piedi...! Scusa Gus ma la curiosità è....femmina! Cosa significano le sigle O.T. e F.T..T
    Resterò curiosa? Accettate la Buonanotte.

    RispondiElimina
  9. Un contributo a una discussione internet è chiamato off-topic od OT ("fuori tema") se non è inerente all'argomento generale della discussione. Questo termine è tipico del linguaggio utilizzato in forum, wiki, mailing list e gruppi di discussione usenet.

    Tale termine può anche indicare una discussione, o una parte dello "spazio di discussione", che non segue strettamente il tema generale dello stesso. I messaggi off-topic vengono normalmente considerati un disturbo nei gruppi di discussione tematici, anche se spesso vengono ignorati da moderatori ed amministratori.

    L'uso deliberato dell'off-topic per disturbare volontariamente gli altri utenti, o usato al fine di scatenare flame, rientra nelle possibili definizioni di trolling, ed è contrario allo spirito della netiquette. Questa pratica viene di solito impedita nei gruppi moderati, perché socialmente distruttiva.

    L'opposto di off-topic è on-topic.

    Cosa vuol dire F.T..T non lo so.

    Buona domenica Lucia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego? Io non sono una blogger professionista...non mi interessano le regole, però vado avanti e denuncio i falsi blogger e chi, non sa far altro che copiare e non ci mette neppure la faccia...
      O.T ??...ossi, certo mi scusi...è pure un blog, SOPRATTUTTO, religioso...

      Elimina
    2. All'ORA ha ragione il MIO ANGELO. Tu mi SOPPORTI per tenermi nei momenti di magra?
      Mi sembrava esagerato di darti del Fetente, ma ORA mi sento più LEGGERO.
      Comunque rimango i PACE. Queste cose sono stupidaggini in confronto al PASSATO.

      Elimina
    3. Grazie Gus. Ora sono un po' più colta!! Scherzo ma come fai a riconoscere un O.T. da O.T.? Da come si svolge il discorso, nè! Ho appena letto un O.T.! Ciao a dopo! Piove, ma è una bella domenica!

      Elimina
    4. I troll sono la rovina dei post.
      Ciao Lucia.

      Elimina
    5. Angelo, ti sbagli. Io rispondo ai commenti e vorrei che si parlasse sull'argomento proposto.

      Elimina
    6. Silvi, nessuno ti obbliga di scrivere in questo blog.

      Elimina
  10. Che il tempo generi (o riveli) visioni diverse su ciò che viviamo è inevitabile. Paragonare genocidi è infantile, un po' come credere di sapere dove andremo a finire.
    Pregare, sperare, agire la soluzione. Ognuno come può, per quel che può.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è che si vuol paragonare la barbarie nazifascista ai comportamenti scellerati di gruppi di partigiani. La verità è che l'Italia è ancora piena di fascisti. Non bisogna dimenticare che nel referendum Monarchia-Repubblica avevano vinto i monarchici. Il risultato fu ribaltato dopo le manipolazioni del Ministro degli Interni Romita.

      Elimina
    2. Questa faccenda di Romita non la sapevo...Nei libri di scuola non risulta scritto. Buon pomeriggio domenicale

      Elimina
    3. E' una storia vecchia. Un pasticcio all'italiana.
      Ciao Annamaria.

      Elimina

  11. Nessuno di noi è più "controllabile" perchè qui nasce la differenza, o meglio si nasce ALLA differenza.
    ..Ci sono libri e vangeli ovunque, per tutti, che possono gratificare e illudere ancora la nostra memoria.
    E poi?..poi si guarda impotenti il potere delle ingiustizie, crudeltà e..corruzioni...ci saranno sempre!
    Qualcuno urla ancora per perforare la noia ottusa della falsità, dell'indifferenza sovrana.. La vera libertà dovrebbe diventare anche una responsabilità per altri, non rinnega nulla del proprio orgoglio e delle proprie lotte quotidiane.
    Solo così la giustizia rende giustizia e diventa impegno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Vangeli parlano del regno dei Cieli e tu ,ottusa, ti soffermi sul blog e pretendi la faccia dell'interlocutore.

      Elimina
  12. TU non puoi parlare di vangeli se nemmeno sai chi sei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvi, tu lo sai che ti voglio bene, ma non riesco ad aiutarti staccandoti dai fatti del mondo.

      Elimina
  13. mai non nascondersi dietro o nella parola di Dio.
    E basta! non ho voglia di arrabbiarmi anche stasera!

    RispondiElimina
  14. ....la pera (non mela) che cade è la forza di gravità o di Dio? vai a vedere il film...potrebbe giovarti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'Universo creato da Dio ha leggi ferree.
      Questa sera, erano circa le 19, sono riuscito a beccare l'ultima Messa.
      Parcheggio, esco e sulla strada lastricata che porta alla parrocchia del Cuore Immacolato di Maria e inciampo. Potevo cadere di muso, invece quasi volando ho fatto tre passi e mi sono ritrovato in piedi. Lombo sciatalgia, sciatica e tendinite zona achillea hanno sofferto. Ora sono un dolore scrivente. Domani mattina starò benissimo.
      Per chiacchierare con te ho utilizzato l'ultimo O.T. e tu hai beneficiato dell'ultimo bonus che ti era rimasto. Non scrivere ancora, medita, non cercare la faccia di chi parla con te, non pretendere di essere la più bella del reame, ama chi scrive in questo blog e sarai riamata.

      Elimina
  15. la più bella? Certamente più onesta, leale e sincera di te.... questa è la mia bellezza e si vede,,,la tua si nasconde.
    notte!

    RispondiElimina
  16. Benvenuto nel gruppo "Giovani-acciaccati" Presa Tachipirina? Sono O.T.? Allora: posso dire 2 parole sul Vangelo di oggi? ma proprio 2? "Conosco la voce" . La Voce è la certezza di una Presenza. Questa Presenza sarà con me nel recinto delle mie debolezze. Bonanotte a domani, se vuoi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho preso niente. Una buona dormita e sono uscito dal club degli acciaccati.
      Buona giornata.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità