lunedì 13 aprile 2015

Camminare accompagnati dalla Presenza

 
 

 






 

La vita cristiana è sempre un cammino alla presenza di Dio,
ma non è priva di lotte e sofferenze.
Nella nostra esistenza ci sarà l’esperienza del deserto,
della purificazione interiore, della notte oscura.
Quando camminiamo senza la Croce, quando edifichiamo
senza Dio, non siamo discepoli del Signore ma diventiamo mondani.
Spesso ci sentiamo stanchi e affaticati.
La pigrizia rappresenta una tentazione per il nostro spirito.
Non bisogna mai smettere di guardare tutto quello che
c’è da fare e non dimenticare quanto poco valiamo.
Gesù non fece proselitismo, ma accompagnò l’uomo.
Le conversioni che provocava avvenivano
precisamente per questa sua sollecitudine ad accompagnare
che ci rende tutti fratelli e figli e non soci o
proseliti di una multinazionale.


23 commenti:

  1. Questa PRE-SENZA l'ha avuta anche Gesù?
    E' un Dio?
    Era fuori di Lui?
    Non era il Padre, che era dentro di Lui?
    !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ha avuta nel deserto, è mancata nel Monte degli ulivi e anche nella Croce.

      Elimina
    2. BRAVO!
      Sei vicino a conoscere lo SPIRITO che ti spinge in quel LUOGO dove siinCONTRA chi ti FA crescere in SPIRITO SANTO.
      Gv 12, 27

      Elimina
  2. amen....e lo faranno ancora....Lui che ci ha tolto dal peccato ...
    sapeva, saprà che comunque tornati liberi lo ri-guarderebbero ancora in croce....ancora e fino a quando? A cosa è servito questo sacrificio....solo a scriverlo?...a parlarne?...e basta..
    notte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' stato tolto il peccato originale e Dio è tornato amico dell'uomo e perdonerà i nostri peccati perché l'esperienza terrena gli ha mostrato un uomo debole.
      Come puoi domandati a cosa sia servito il Sacrificio? Lo sai che quella morte ha liberato dal "carcere" tutte le anime buone nate da Adamo ed Eva?

      Elimina
  3. E speriamo che continui ad accompagnarci ancora per molto tempo, per sempre o se preferisci per l'eternità.
    Credo anzi ne sono convinta che questa umanità ne abbia molto bisogno, molto bisogno per non perdersi totalmente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Urka ho dimenticato di firmarmi sono Annamaria ex Farfalla Leggera

      Elimina
    2. Sulla Presenza possiamo contare ma dobbiamo volerlo.
      Ciao Annamaria.

      Elimina
    3. Per quel che mi riguarda, la mia è una certezza, per quel che riguarda l'umanità è una speranza.
      Buon giorno a te

      Elimina
    4. Puoi commentare anche con wordpress. Ora l'ingresso è esteso a openID.
      Ciao.

      Elimina
    5. Ho fatto una prova ma sai non so se è venuto giusto...Forse è meglio che continuo con l'account di google. Buona giornata

      Elimina
    6. Buongiorno, oggi è venerdì 17, io non sono assolutamente superstiziosa ma leggerei volentieri un nuovo tuo post.
      Ribuongiorno

      Elimina
    7. Ciao Annamaria.
      Dovrò scrivere un post.

      Elimina
  4. Mi piacerebbe che il Papa si affacciasse domenica e offrisse, in mondovisione, ospitalità alle centinaia di profughi negli innumerevoli, monasteri, eremi, convitti, certose, comunità conventi.. etc etc.. disseminati sul nostro territorio... a voi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non tanto presto, 04:29, 'ché dormo.
      :)

      Elimina
    2. Anche più tardi.. anche domenica.. per l'Angelus.. verso mezzogiorno... possiamo sognare? O dobbiamo accontentarci dei barbieri in Piazza San Pietro?.. (che già per quello chissà quanto avrà dovuto tribolare.. "Ma Santità! Non ci sembra il caso.. tutti questi mendicanti in piazza.. Santità, stia accorto.. si ricordi sempre di Giovanni Paolo I..")

      Elimina
  5. Gesù parlava con autorevolezza perché credibile, ciò che predicava lo metteva in pratica.
    Noi dobbiamo seguirne l'esempio, se cadiamo, rialziamoci e ricominciamo il cammino.
    Buona giornata!
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Imitare al massimo Gesù.
      Ciao Daniela.

      Elimina
  6. Papa Francesco: più propriamente il Vescovo di Roma mi ha nuovamente stupito. Non voglio parlare di catechesi,ma di ciò che avverrà il 29 giugno: la seconda riffa di Francesco. In Palio 1° premio un'automobile
    2° premio una bicicletta
    3° premio....non mi ricordo.... (il mio pc è lentisssssssimo e allora cercate voi)
    Tutto a beneficio dei poveri. Ti piace Franco?

    Il nostro rifiorire alla vita di ogni giorno, è una nuova primavera che si trasforma nella sequela sincera, umile e semplice perchè convinti di seguire Cristo. E' il nostro maturare, crescere nella fede fino a capire come Cristo sia quella Presenza, la più cara della nostra vita. "Cristo me trae tutto, tanto è bello" Jacopone da Todi.
    Cristo ci insegna la vera libertà (quante volte l'ho scritto, ma fa bene rileggerlo) se ci appoggiamo a Chi ci aiuta a costruire la nostra vita. Grazie Gus per il testo del post. Buonanotte e un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Queste le parole di Papa Francesco stamane alla Santa Messa:"Vorrei ricordare che oggi è il compleanno del Papa Benedetto XVI. Ho offerto la Messa per lui e anche vi invito a pregare per lui, perché il Signore lo sostenga e gli dia tanta gioia e felicità".

    Un invito alla preghiera:
    Buongiorno August!
    Dani

    RispondiElimina