martedì 19 ottobre 2021

Amare è bello

 


L'amore è fatto di equilibri sottilissimi. Anche perché negli anni le cose cambiano: i desideri, i sogni, i bisogni, le emozioni, le sensazioni. E poi cambiamo anche noi, non sempre in meglio.
Le fondamenta sono tutto: la voglia di stare insieme, di tenersi per mano, di continuare il percorso dalla stessa parte. E poi il sentimento, senza quello non si va da nessuna parte.
Comunque regole non esistono. Bisogna sperare che proceda tutto bene e al contempo mettercela tutta affinché sia effettivamente così. E' un impegno quotidiano perché l'incuria uccide.
Il figlio in genere è il simbolo di un amore duraturo: l'amore tra due persone nasce, si sviluppa, poi ha bisogno di essere trasmesso su una terza persona, il bambino appunto. E si prolunga il ciclo della vita. Poi chiaro che matrimoni solidissimi con figli possono rompersi, mentre coppie senza figli restano innamorate fino ai 90 anni. Oggi comunque l'amore però è una cosa diversa, secondo me. E' drogato dall'esteriorità. E questo porta spesso a confondere amore con attrazione sessuale.
L'attrazione sessuale è un corollario dell'amore, ma l'attrazione sessuale non riesce a diventare amore e se non c'è qualcosa di più importante, appena evapora l'amore muore.
Insomma, la durata media di un matrimonio è di diciassette anni.
Io penso che nel mondo di oggi l'uomo un po' alla volta finisce per nascondersi all'altro e anche con gli affetti più intimi si presenta sempre con una maschera. C'è qualcosa che blocca l'essere umano, come una diffidenza che ti porta a eclissarti per sfuggire a una valutazione che l'altro può fare. Sarà che questo tipo di società ingabbiata dal cinismo del capitalismo è caratterizzata dalla competizione che ti obbliga a restare sulla difensiva. Per questo gli amori nascono con la scadenza, cioè sono a tempo, per questo la famiglia spaventa e nella coppia non c'è nemmeno il desiderio di avere un figlio.




23 commenti:

  1. Immagine:

    Possibile ricerca correlata: Pierre-Auguste Renoir

    RispondiElimina
  2. L’uomo è diventato più freddo, oggi contano solo il successo personale e il denaro. Nell’era del consumismo dove tutto ciò che può essere riparato si getta, anche l’amore finisce nella pattumiera. Non c’è più la predisposizione a capire l’altro, non appena la sua idea non corrisponde alla nostra va lasciato. L’amore non è più amore, pretende solo di ricevere e non più di dare. E per quanto riguarda i figli, molti li fanno perché devono, perché così vuole la società. Poi per fortuna non sono tutti così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Caterina.
      Un sistema economico senza etica ha cambiato la visione della vita dell'uomo riducendolo da soggetto a oggetto di consumo.
      Per vendere continuamente è necessario che ogni cosa abbia un ciclo di vita breve. L'amore per sempre è un nemico e deve adeguarsi a una durata breve, sempre più breve. L'amore vero è un intralcio e bisogna accontentarsi del sesso.
      Dici che per fortuna sono tutti così, ma con il tempo ci diventeranno.

      Elimina
  3. Mai come oggi la parola amore la si trova ovunque, purtroppo il più delle volte resta solo una parola. Oggigiorno, nella nostra realtà, tutto è a portata di mano e anche “l’amore” lo è, ci si conosce, dopo qualche settimana si vive come se si fosse marito e moglie e dopo qualche anno o magari qualche mese ci si accorge che tutto sommato forse è meglio lasciarsi. L’amore, quello vero, implica anche sacrificio e oggigiorno pochi uomini e donne vogliono “sacrificare” la loro vita fatta di tante belle opportunità per un’altra persona, se non per quel tanto che basta e poi… e poi si cambia.
    sinforosa
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marito e moglie restano, ma devono cambiare per avere doppie case, doppie automobili.

      Elimina
  4. Amare è bello e concordo.
    E mi viene in mente altro tuo post "Uno sguardo" del 12/10/21
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amore è il mio argomento preferito perché l'uomo seza questo sentimento incattivisce.
      Ciao.

      Elimina
  5. L'amore è meraviglioso! Amo davvero i miei animali domestici. Non è amore? L'amore per gli animali è una delle manifestazioni dell'amore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, bisogna amare i cani e le gatte.
      Ciao Irina.

      Elimina
  6. Concordo, oggigiorno molte storie nascono se non con la data di scadenza appiccicata addosso, quantomeno con un senso di maggiore precarietà ed instabilità. Credo però che l'avere un figlio non si segno di sicura garanzia di amore eterno, basti vedere quante separazioni e divorzi nonostante nel matrimonio vi siano uno o più figli/e. L'amore si consolida per le ragioni che hai ben evidenziato nel tuo post, e se si sa crescere insieme ed uniti a prescindere, secondo me, dalla nascita di un figlio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amore è un bene di consumo. E' inconcepibile per il capitalismo che la coppia possa durare più di 5 anni.
      E' giusto non fare figli per non farli ritrovare a vivere con genitori che non conoscono.

      Elimina
  7. Forse troppo categorico. Figli necessari, amori a scadenza. Per fortuna non è sempre così. Chi viene educato al rispetto e al buon senso ha ben precise certe regole e tiene a bada le pulsioni. magari ci mette più tempo ad elaborare, come successo anche a me che non sono stato certo uno stinco di santo pur cresciuto nella Famiglia Ideale. Ma il tempo è galantuomo, se l'esempio ricevuto è valido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima stavano insieme senza amarsi, ora cambiano il compagno o la compagna reiterando il non amarsi.
      L'amore è un sentimento che si trova scritto solo nel vocabolario.
      Inoltre, incombe un futuro distopico.

      Elimina
  8. Non riusciamo ad essere noi stessi. L'ho percepito in modo molto nitido ieri sera con un film del 1955 preso da Sky, la Rosa tatuata con Anna Magnani, un fenomeno dell'arte della recitazione. L'amore verso il marito lo urla e quando viene a sapere che aveva frequentato un'altra donna rifiuta di crederci, quasi impazzisce. Anche la figlia che si innamora di un marinaio mostra quasi sfacciatamente la bellezza di questo sentimento che è visto come se fosse immortale. Ma tutto il film è limpido, direi infantile, privo dei meccanismi contorti che sciupano l'amore di oggi.

    RispondiElimina
  9. L'amore è il piacere di stare insieme con un'altra persona. Questa gioia va sperimentata giorno dopo giorno, senza fretta evitando di prendersi in giro: vabbè perderà questo difetto!
    None! I difetti finiscono per diventare insopportabili.
    I single possono essere persone che comprendono l'impossibilità di vivere con l'altro/a per un lungo periodo, oppure creature che dopo tanti fallimenti capiscono l'inutilità di provarci ancora.
    La solitudine non esiste. C'è sempre un Io che bisticcia con se stesso. Non credo che sia la pigrizia a svilire la spinta propulsiva verso una vita, piuttosto è il sentirsi mediocri che scoraggia la possibilità di un'esistenza vissuta alla grande.
    Poi ci sono tante variabili impazzite e soggettive che invece di scegliere di farsi il meno male possibile, optano per il contrario, cioè auto-violentarsi.

    RispondiElimina
  10. L'amore è sofferenza.. quando si ama in modo puro e profondo in un modo o nell'altro si soffre sempre.. sofferenza che si dimentica quando si assaporano gli attimi che l'amore ci regala.. spesso sono piccolissimi riscontri ma quando ami ti sembra che valga sempre la pena.. chissà se queso pensiero è giusto..
    Buona serata gus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amore, quello senza inutili aggettivi, comporta un cambiamento di vita perché l'io diventa un tu, e non è facile liberarsi di tante incrostazioni di egoismo.
      Non c'è più grande sacrificio in amore di quello della persona che ama e vive per fare stare bene l'altra persona, che quell'amore lo vuole ricevere, ma ha difficoltà a ricambiarlo.
      Ciao Ges.

      Elimina
    2. Non dovrebbe avere difficoltà a ricambiarlo se ama.
      Forse quell'amore lo manifesta in modo diverso tanto che il partner che vorrebbe tanto dare non comprende.

      Elimina
  11. come dici anche tu all'inizio: si cambia. ma più spesso si tratta di errate valutazioni e aspettative. ciao

    RispondiElimina
  12. Mi trovi d'accordo sul fatto che l'amore oggi sia drogato dall'esteriorità, come dici. Tra i trentenni, la mia generazione, ci si sceglie innanzitutto in base a come ci si può "esibire" assieme.
    Ma soprattutto ci si sceglie "per forza", per non stare soli, una stortura di un sentimento che in tempi non troppo lontani trascinava intere famiglie fuori da guerre e povertà. La verità è che oggi non si ha più bisogno di un contratto emotivo come quello, mi sembra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza emozione ogni cosa diventa piatta come una tavola.
      Una conseguenza di tante cattiverie e il non star soli è un inganno.
      Ciao g__g.

      Elimina