martedì 28 febbraio 2017

Stupito timor sacro






Dalla ricerca accurata della tradizione mistica
e popolare,
che vedeva nei vagiti del Bambino
l'anticipo dei dolori della Passione,
Giovanni della Croce vi vede l'espressione
dell'ammirabile scambio
delle nozze mistiche,  avvenute già nella
persona stessa di Cristo,  tra la natura umana
e la natura divina.
La possibilità della beatitudine dei piangenti
è già realizzata nel miracolo stesso
dell'Incarnazione ed è già partecipata
alla creatura a cominciare da Maria che assiste
al Mistero con una sorta di stupito timor sacro.
Per mezzo di Gesù Cristo, il Padre ci si è rivelato
come il Dio di ogni consolazione.
E' l'annuncio di una speranza ben salda
con la quale si devono giudicare anche
gli avvenimenti che turbano la nostra vita
personale.
Nella partecipazione attiva e passiva dell'anima umana,
in quelle specifiche notti dei sensi e dello spirito,
san Giovanni della Croce vede prima di
tutto la preparazione
necessaria affinché l'anima umana possa
essere pervasa dalla viva fiamma dell'amore.



11 commenti:

  1. https://it.wikipedia.org/wiki/Olivia_Hussey

    Olivia Hussey, nata Olivia Osuna (Buenos Aires, 17 aprile 1951), è un'attrice britannica. ... Franco Zeffirelli la notò nella pièce e la scelse su 500 altre attrici per il ruolo di Giulietta in Romeo e Giulietta (1968), ... sangue (1974), Maria, la madre di Gesù in Gesù di Nazareth, sceneggiato televisivo diretto da Zeffirelli nel 1977.

    RispondiElimina
  2. Lucia Nadal ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "Un rapporto prioritario con l'Altro":

    Semplice: nell'anniversario di Valeria, dedico tutta la giornata interamente a lei con preghiere e la messa. Pensavo che dedicassi tutto il tuo tempo a Bruna e non al pc.
    Buonanotte e Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il dolore tremendo si è bruciato dalle 4 della mattina fino all'arrivo di Giuseppe che mi ha guardato nel viso e mi ha detto: "Abbracciami, perché io sono per metà la mamma e il resto sei tu".

      Elimina
  3. Bel post. Grazie per le riflessioni.
    sinforosa

    RispondiElimina
  4. Ogni vita è preziosa agli occhi di Dio. Ieri qualcuno ha scoperto la Svizzera : Patria della morte. Poveri, piccoli uomini che conoscono solo queste poche parole "Non riesco più a vivere!"
    Cristo è morto e risorto anche per lui...e forse nessuno glielo ha ricordato...possibile? Neanche un amico a tendergli una mano? Abbiamo pregato poco Gus! Abbiamo pregato poco.
    Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dio sa se una nostra azione è peccato, oppure se la sofferenza annulla affettività e ragione.
      Bacio Lucia.

      Elimina
  5. Un bel ricordare il tuo. Un omaggio sempre presente.

    RispondiElimina
  6. "il Padre ci si è rivelato come il Dio di ogni consolazione"
    A me ha consolato quando fu...
    Spero che sia stato anche così per te.
    Ciao Gus buon pomeriggio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dio consola solo per il fatto che esiste. Vuole bene anche a chi pecca e un po' meno a chi crede di essere già in paradiso e chi dubita della sua misericordia.
      Ciao Anna.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità