venerdì 17 febbraio 2017

San Paolo di Caravaggio




In tutti gli ambiti di povertà si scoprono sempre le verità più profonde...per questo forse il nostro mondo ricco la odia tanto....
Un giorno una famosa teologa carismatica (nel senso appartenente ai carismatici) disse che un segno certo del degrado della nostra
società-progresso è che si paga per qualsiasi cosa, anche per andare in bagno ed entrare nelle chiese!
Più che dramma, qui s'annida la speranza, la tragedia della libertà. Io l'ho vista , l'ho toccata l'anno scorso quando al passare del Corpus Domini un bel maschietto con tanto di femminuccia accanto ai tavolini di un bar all'aperto , lui tentennava un po', imbarazzato da quella possente Presenza e da quel corteo, poi come Adamo ha ceduto, lei invece non gliene fotteva nulla di chi gli stava davanti neanche il minimo cenno di alzare lo sguardo, ha continuato a mangiarsi la sua granita con tanto di brioche e ridacchiando si è riempita pure la pancia.
E' un mondo scristianizzato e senza nemmeno uno straccio di valore etico. Il grande ateismo nasce con Marx e Nietzsche. Un ateismo teoretico, politico e pratico. Il punto d'arrivo è che oggi si ride di chi crede in Dio. A partire dagli anni Settanta con la crisi del gramscismo inizia la dissoluzione dei valori che accompagna il processo della società opulenta. Il marxismo abbandona l'idea di rivoluzione, sostituisce all'idea della lotta contro il capitale quella di lotta contro il clerico-fascismo. Così facendo la sinistra diviene strumento dell'ideologia borghese, neoilluminista, per la quale il progresso risiede nella critica dei valori tradizionali. Il risultato è il nichilismo da un lato e, dall'altro il trionfo di un neocapitalismo per il quale dissacrazione e mercificazione coincidono. L'accaduto è ampiamente previsto da Pier Paolo Pasolini.


41 commenti:

  1. Molti dei giovani che hanno commesso gli attentati in Francia erano nati in quel Paese, erano francesi di seconda o terza generazione.Eppure sono arrivati a una situazione in cui non hanno potuto percepire nella società francese qualcosa che risultasse per loro più interessante della violenza.
    La secolarizzazione è il risultato dell'incapacità dei cristiani occidentali di trasmettere in modo attraente la fede cristiana. E' accaduto a noi e a loro, e dallo stesso vuoto, degli uni e degli altri, può nascere il fascino del terrorismo. O le persone incontrano qualcosa per cui valga la pena vivere o, in caso contrario, possono abbandonarsi all'estremismo. La vita di una persona non cambia con dei richiami etici. Le persone devono vedere che qualcuno li aiuta, si preoccupa di loro, offre loro gratuitamente la possibilità di imparare (Julián Carrón).

    RispondiElimina
  2. Ciao Gus, mentre leggevo il tuo post pensavo proprio a Pier Paolo Pasolini.
    Perché, ricordo in un'intervista fatta nei tempi del '68, per gli scontri tra polizia (fascista) e manifestanti (sinistra), lui uomo di sinistra, disse, (metto il succo), " poliziotti che vengono quasi tutti dal sud, per avere un lavoro, sottopagato, e cercare di mantenere una famiglia ancora rimasta giù, contro studenti, figli di papa' che gridando polizia fascista, alla sera son a casa ben riscaldati e con la pancia piena...in nome di un uguaglianza sinistroide che non c'è".
    Un grande uomo P.P.P.
    Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, un grande uomo, un intellettuale vero.
      Uno che in un corpo a corpo tra esistenza e idealità, rischia un giudizio storico calato nella vita del proprio Paese.
      Un giudizio che quando è autentico confina l'intellettuale in una scomoda solitudine.
      Intellettuali sono stati Gobetti, Gramsci, Testori e Pasolini.
      Pasolini è il grande diagnostico della rivoluzione antropologica in Italia, quella rivoluzione per cui dalla metà degli anni 50 alla metà degli anni 60 avviene un passaggio velocissimo da un mondo tradizionale fondato su una concezione umanistica e solidale a un altro in cui trionfano egoismo, apparenza, vuoto morale.
      E' il mondo del Nuovo Potere che nella sua ingannevole tolleranza persegue un'omologazione generalizzata.


      Bacio Fiorella.







      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Ho preferito cancellare il commento perchè non avrei voluto demonizzare Pasolini.... ;-)

      Elimina
    4. Pasolini è morto ammazzato. Era un personaggio scomodo.
      Espulso anche dal PCI perché omosessuale.

      "Quando il Pci friulano cacciò Pasolini perché gay

      La storica Tonelli annuncia un libro sull’espulsione della scrittore dal partito comunista nel '49 per immoralità. Spariti i verbali, restano le ombre e la vergogna
      di Donatella Schettini"

      Elimina
    5. Era un omosessuale pedofilo. Non dimenticare

      Elimina
    6. Non ho proposto la beatificazione di Pasolini.
      Leggo:

      Pier Paolo Pasolini è stato un poeta, scrittore, regista, sceneggiatore, attore, paroliere, drammaturgo e giornalista italiano, considerato tra i maggiori artisti e intellettuali del XX secolo. Wikipedia

      Elimina
    7. PPP gli hanno fatto una pubblicita altamente negativa, perché era omosessuale, tanto che ancora oggi come sia stato ucciso non si e'a ancora appurato veramente.
      Che sia stato pedofilo, non credo proprio, lo hanno fatto passare per questo, per avere le "coscienze pulite"...sia della sinistra, che lo aveva espulso dal partito, sia, ancor di piu' dalla destra.
      Forse e'a uno dei tanti misteri irrisolti della nostra "politica" italiana...
      Era un uomo scomodo, era en uomo troppo avanti, perciò scomodo.
      Bacio.

      Elimina
    8. Secondo l'art 609-bis Per la legge italiana è considerato abuso sessuale ( di un adulto su minore ) con la reclusione dai 6 ai 12 anni se sono commessi nei confronti di 1 ) nei confronti di un ragazzo che non ha compiuto ancora 14 anni , 2 )se la persona in questione è sotto l'effetto narcotico ,3) nei confronti di una ragazza non capace di intendere e di volere ( interdetta ) 4 ) nei confronti di una persona che non ha compiuto gli anni 16 quale il colpevole sia però l'ascendente , il genitore anche adottivo , il tutore . e in quest'ultimo l'art 609quater della stessa legge specifica ancora meglio : Se non ha compiuto gli anni 16 quando il colpevole sia l'ascendente , il genitore anche adottivo ,il tutore ovvero la persona che se ne prende cura o il minore è affidato in questione di viglilanza o di custodia il quale il minore è affidato o che abbia con quest'ultimo una relazione di convivenza . Per quanto riguarda l'età dai 13 anni in giu la distanza di età non deve essere superiore a 3 anni

      Elimina
    9. Pelosi aveva 17 anni. Nel lungomare Pescara-Montesilvano battono la strada ragazze bellissime dell'est quasi tutte con un'età inferiore a 18 anni. Passa l'uomo sposato e ne carca una. Così fino alla mattina.

      Elimina
    10. Su Pasolini hanno occultato subito eventuali prove e chiuso l'assassinio in una giornata. Ci sono tante voci ed è difficile arrivare alla verità.

      Elimina
    11. Pasolini fu ucciso perché nel suo romanzo Petrolio svelava le verità dietro la morte di Enrico Mattei.
      Se vuoi approfondire l'argomento cerca il libro "Profondo nero" della collana Chiarelettere.
      Che poi adescasse minori è risaputo da sempre, infatti per ucciderlo usarono questa sua debolezza come trappola.

      Elimina
    12. Gus, non cercavo l'articolo della legge italiana...che bene o "male" si trova su google, ma siamo sicuri che non sia stata tutta una "montatura" per far passare un omosessuale "pedofilo"?
      Io ci credo poco, dalle ultime rivelazioni che ci son state sull'omicidio, di sicuro non e'a stato ammazzato dal ragazzo, anche lui, ha confermato...ma sembra che ci fossero altre persone non ragazzini ma adulti...
      Omicidio politico per "togliere" di mezzo una persona scomoda?
      Non e'a stato ne il primo e non sarà l'ultimo...
      Ma da quella grande persona che età rimarrà sempre i suoi film, i suoi scritti.
      Uomo di popolo, che faceva vedere il popolo com'era nella realtà nella periferie...

      Elimina
    13. Permettimi Gus tu scrivi: "L'accaduto è ampiamente previsto da Pier Paolo Pasolini"
      Pier Paolo Pasolini non ha previsto bensì hafatto. Un borghese del suo tempo con risvolti sessuali che tu ben descrivi, un borghesuccio che criticava il conformismo per fare ciò che gradiva.
      Che poi sia stato un grande scrittore, questo è un altro discorso.
      Chiudo l'argomento per quel che mi riguarda perchè non vorrei demonizzarlo. Buon proseguimento di serata.

      Elimina
  3. Trovo indelicato e irrispettoso ridere di chi crede, ma altrettanto irrispettoso e indelicato fare proselitismo continuo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho la certezza che un ragionamento etico non convince nessuno, ma inviti una persona a casa tua, l'accogli, gli parli e spieghi chi è un cristiano, lo porti al ragionamento.
      Io parlo di come vivo e lo fai anche tu. Se qualcuno vuole imitarti può farlo benissimo e non mi infastidisce.
      Non mi infastidisce l'enfatizzazione del seno duro, del culo basso, il farsi il mazzo per contare di più nel posto di lavoro. Anzi, mi diverte. Non penso che vedere e vivere in un certo modo sia proselitismo fastidioso, a meno che qualcuno senta muoversi dentro qualche frattaglia di coscienza.
      Quello che hai scritto è indelicato e irrispettoso.

      Elimina
  4. "In tutti gli ambiti di povertà si scoprono sempre le verità più profonde...per questo forse il nostro mondo ricco la odia tanto...." Sicuro che non sia al contrario?
    In fondo è facile parlare di Cristo o di uguaglianza quando si ha la pancia piena. E' davvero irrispettoso... Senza polemica naturalmente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io vivo come un monaco trappista.

      Elimina
    2. Allora produci birra ;-)

      Elimina
    3. Bevo solo un bicchiere di vino a pasto.

      Elimina
  5. Espulso perché era gay?
    GUS ADESSO STAI ESAGERANDO. SMETTILA, soprattutto quando ci sono bambini di mezzo. I preti pedofili vanno trasferiti e non curati eh...L’espulsione di Pasolini dal Pci fu decisa dopo che fu presentata una denuncia di corruzione di minori: il 30 settembre del 1949 lo scrittore, allora sconosciuto al mondo della cultura, durante la sagra di paese a Ramuscello si era intrattenuto con alcuni ragazzi del luogo.

    Prima della magistratura si mosse la federazione provinciale del Pci di Pordenone che riuní il direttivo e decise l’espulsione di Pasolini.









    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insisti. Confondi volutamente i ragazzini con i teppisti di 16/17 anni.

      Elimina
    2. Sguazzi in mezzo a questa cacca. Sei borghese dentro. Io ho riportato la definizione di Pasolini presa da Wiki.
      Ora tiri fuori i fatti personale, come Francesca.
      Questo non è un posto dove si fanno pettegolezzi. Ci sono altri blog che ospitano teatrini di insulti continuati, che parlano del nulla fritto. Che fai qui da me? Hai speso una parola per commentare il mio post. E non sei la sola a farmi perdere tempo nelle risposte.

      Elimina
  6. Informati bene prima di sparare cazzate. LASCIAMI STARE I RAGAZZINI PERCHE DIVENTO UNA BELVA.
    Ah bene...certo,Pier Paolo Pasolini è stato un poeta, scrittore, regista, sceneggiatore, attore, paroliere, drammaturgo e giornalista italiano, considerato tra i maggiori artisti e intellettuali del XX secolo. Wikipedia
    E allora perché non si è trovato un degno compagno? O era meglio andare a vantarsi dalla Fallaci e company il suo coraggio ad andare a sfidare i ragazzini di borgata (vile schifoso) e raccontare le sue oscene perversioni sessuali?
    Non poteva trovare un compagno, nemmeno gay...Lui era lui e il suo contrario. Predicava bene e razzolava male. Ma siamo abituati a questi "geni" che pretendono che tutto gli sia concesso. Non poteva permettersi un compagno gay normale perché era un sadico, un pazzo.
    Gus cambia post perché vengo a Pescara e ti rompo il muso.
    Vergognati
    Sai quanti bambini indiani (80 mila) spariscono l'anno per andare a morire da questi animali. All'inferno anche Gottuso che al funerale di P. piangeva pensando alle sue poesie. "Un vero poeta nasce ogni 10 anni disse"? Vaffanculo...
    Gussino tu sai cosa voleva fare a Pelosi? Lo vuoi sapere? Sarò molto scurrile.
    Cerca di essere un blogger serio. Almeno quello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pelosi aveva 17 anni, tutti passati nelle strade. Un delinquente comune. Un assassino, altro che ragazzino sodomizzato. Io la penso così, tu diversamente e minacci di rompere il muso. Peluso non era un piccolo bambino indiano.

      Elimina
  7. Quanti borghesucci da strapazzo, fanno bandiera di essere di sinistra per avere benefici, ne abbiamo piene le pagine di storia, Guttuso, era un pittore di sinistra, ed era un borghesuccio, perché al pci, a quel tempo piaceva avere come bandiera la sua arte.
    Ah, certo, dipingeva la Vucceria, e intanto si faceva pagare milioni i suoi quadri, bell'esempio di "compagno".
    Pasolini, se fosse vivo ora, non farebbe "notizia" e scandalo come allora, per essere omosessuale.
    E , ditemi quel che volete, non credo che adescasse bambini, per me e tutta un'altra menzogna, costruita per bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E qui chiudo, perché, sento che si sta inescando una polemica che non finisce piu'.
      Bacio Gus...
      Poi ti diro.

      Elimina
  8. L'argomento e post interessante. Ma sono molto stanca. A domani allora. Bacio. Buonanotte.

    RispondiElimina
  9. Ecco come si fanno i soldi senza nemmeno intervenire. Fatto ad doc...Bravo gus che film stai guardando mentre le tue visite aumentano?
    Notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I soldi non li faccio sicuramente con le coglionate che scrivete.

      Elimina
  10. “E' un mondo scristianizzato e senza nemmeno uno straccio di valore etico.”

    Il Cristianesimo del XX secolo ha dovuto fare i conti con i fenomeni provocati dalla rivoluzione industriale, e dalle nuove forme di comunicazione che hanno prodotto individualismo,e la mancanza di relazione, impoverisce la sensibilità dell’uomo. Annulla un’etica che regoli i rapporti tra gli essere umani
    Tutto ciò ha favorito la secolarizzazione, ha messo in crisi i grandi valori etici, la solidarietà, la fratellanza.
    La ricerca della relazione con Dio, i laicisti negano Dio, perché negano la dipendenza dal Creatore. Eppure l’esistenza di un Creatore è percepibile dall’intelligenza di ognuno.

    E quello che proprio non riescono ad accettare è che l’asse portante del Cristianesimo, quello che lo rende inassimilabile a qualunque altra fede o religione,è la Resurrezione di Cristo e quella di tutti noi alla fine dei tempi. Per loro si tratta di una vera alla morte e mettere la parola”FINE” perché, nessuna fede, nessuna filosofia, nessuna profezia umana ha mai osato parlare di resurrezione dei corpi alla fine dei tempi e il relativismo moderno, che accetta come valide tutte le posizioni speculative (per poi, di fatto per negarle tutte) non può digerire questa fede inaudita che cambia la vita di 360 gradi.
    Ciao August, buon fine settimana,e un abbraccio solidale!
    Dani
    Ps, evviva la Juve va alla grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una comunità che smette di inginocchiarsi di fronte alla ricchezza, al successo e al prestigio ed è capace, al contrario, di lavare i piedi degli umili e dei bisognosi, sarà più vicina all'insegnamento di Dio di quanto lo sia l'etica della vittoria a ogni costo che purtroppo abbiamo imparato negli ultimi tempi.
      Grazie Dani.
      Un abbraccio in bianco e nero.

      Elimina
  11. Tu lo sai che preferisco la femminuccia che si riempie la pancia di brioche al Corpus Domini fatto inchinare davanti la casa del mafioso, lo sai vero? ;) (tanto per alleggerire i toni... )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno di noi è responsabile delle proprie azioni.
      Chi è colluso con la camorra non potrà sfuggire allo sguardo di Dio.

      Elimina
    2. Però mi piacerebbe che si potessero evitare alla radice certe manifestazioni.. ad esempio, niente processioni. Vuoi rendere omaggio? Vieni in chiesa. Non puoi muoverti? Dio comprenderà.

      Elimina
    3. Sì. La processione è un'invasione di campo. Mai seguite.
      E' un errore della Chiesa che cerca di imporre con la forza quello che non riesce a fare con la convinzione.
      Tu sai che io non do eccessiva importanza agli errori della Chiesa. Anche dopo 500 anni comprende l'errore. L'ubbidienza è la prima manifestazione della fede.

      Elimina
    4. Piuttosto che dare l'amicizia su fba Franco mi sparo. Anche se non e' impocrita

      Elimina

sito Blogger:
https://guspensiero.blogspot.it