venerdì 10 novembre 2017

Cosa bisogna lasciare ai figli







Un padre e una madre lasciano ai figli un’eredità,
ma l'eredità non è soltanto il denaro.
 I soldi concretano simbolicamente tutta
la serietà della vita con cui i genitori hanno vissuto.
Così, l'eredità di quello che noi lasciamo
 è dentro la coscienza di una Presenza.
E' l'esperienza di una realtà nuova,
di un avvenimento che accade ogni istante.
A parte il fatto che, anche umanamente parlando,
non capisco come faccia un uomo a voler bene a una donna,
 se non la sorprende come fosse la prima
  volta tutte le volte che la vede.
L'avvenimento è la modalità con cui la novità entra
 nella storia: se non è più novità, non è più storia.
Ma bisogna che diventi avvenimento la presenza
che c'è tra noi, come dovrebbe diventare avvenimento
il rapporto che c'è tra un uomo e una donna che si amano.



16 commenti:

  1. Molto bello questo passaggio: "Umanamente parlando, non capisco come faccia un uomo a voler bene a una donna, se non la sorprende come fosse la prima volta tutte le volte che la vede." Ed è vero anche il contrario. Pure io voglio continuare a sorprendere il mio uomo, anche se siamo insieme da 12 anni.
    Solo non credo si possa pensare che l'amore è per forza di cose continuare a sorprendersi. Amore è anche abbracciarsi teneramente a fine giornata, senza essersi sorpresi neanche un po', eppure continuare a volersi bene semplicemente per ciò che si è stati e si è ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Generalmente io indico una meta, un percorso da seguire che diventa più importante della meta.
      In effetti l'amore è abbracciarsi senza essere sorpresi di farlo da tanto tempo.
      Ti lascio un abbraccio.

      Elimina
  2. Migliore ipotesi per questa immagine: chi è senza peccato scagli la prima pietra

    RispondiElimina
  3. Ai figli vorrei lasciare in eredità, tutto l’amore che abbiamo a loro donato.
    L’esempio che abbiamo dato attraverso il nostro vissuto,la natura, gli animali, le buone letture. I valori della vita, che giorno dopo giorno hanno assimilato, la tenacia nell’affrontare la vita senza mai perdersi in compromessi.
    Sapersi perdonare e tenere le mani aperte, perché l’egoismo è il padre di tutti i mali.
    Grazie August,
    Abbraccio.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. Cercare anche di far capire perché viviamo.
      Grazie.
      Abbraccio Dani.

      Elimina
    2. Viviamo perché ci è stato fatto un dono.
      In troppo non ringraziamo ogni giorno come fosse sempre la prima volta che ci accorgiamo di quanto fortuna siamo stati investiti.
      In troppi non lo facciamo, e pontifichiamo solo sui perché e i percome, senza sapere nulla, in realtà.
      Nulla.

      Elimina
    3. Nei vangeli viene riportato l'insegnamento di Cristo, le promesse e l'invito a una scelta. E' anche scritto quello che dobbiamo fare e gli errori da evitare. Chiuso il periodo di vita terrena la nostra destinazione sarà una conseguenza del sì o del no.

      Elimina
  4. Ai figli sarebbe bello poter lasciare bei ricordi e la speranza, che nella fede in Gesù Cristo morto e risorto si fa certezza,che la morte è solo una tappa verso quella beatitudine che si vivrà tutti di nuovo insieme e questa volta sarà per sempre.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. Il problema è che ai figli lasciamo quello che siamo.
      Ciao Sinforosa.

      Elimina
  5. Vorrei che si ricordasse di me per i pensieri che ho regalato loro. Mi piacerebbe che sentissero le mie preghiere che non hanno ascoltato mai...la pazienza con cui ho atteso il loro ritorno nella notte
    Il mormorio del ruscello mentre l'acqua scorre lavando i sassi del la tristezza,i rimproveri inutili vorrei che rimanesse l'onestà scritta sulle mani pulite e la limpidezza di occhi che guardano al domani con fiducia e perché no le
    risate dei giochi sul tappeto accovacciati come dei gattini......la realtà è certamente diversa vorrei che a loro,figli e nipoti, rimanesse l'ultima preghiera che sussurrero' al Signore che sara' sicuramente per il loro giorno piu'triste che spero non arrivi o arrivi quando io non ci sarò più.
    Bacio Gus. Abbracciosamente sincera.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Affrontare il rischio educativo è la cosa più difficile al mondo. Quello che vuoi lasciare va quasi sempre in contrasto con quello che sei e con le influenze che i ragazzi subiscono dalla scuola e dalle compagnie.
      Bacio Lucia.

      Elimina
    2. Ultimamente ho detto loro (specialmente quando ero in ospedale) ora sono figlia dei miei figli. E loro che non mi lasciavano sola,mi riempivano.di attenzioni,me l'hanno confermato. "È giusto che sia così " .....bacio

      Elimina
    3. E' la prova del nove. Quando i figli diventano genitori pieni di affetto per la loro madre o padre.
      Bacio Lucia.

      Elimina
  6. +1 amici di Google plus:





    Gus O.

    +Francesco Attilio
    Grazie.
    Ciao.


    Gus O.

    +Luisa tebano
    Grazie.
    Ciao.


    Gus O.
    +1
    +Patty
    Grazie.
    Ciao.


    Gus O.

    +WinterBird
    Grazie.
    Ciao.


    Gus O.
    +1
    +gisella rovere
    Grazie.
    Ciao.




    Gus O.

    +الانيق الانيق
    Grazie.
    Ciao.


    Gus O.

    +Marielos Palacios
    Ciao.



    Gus O.

    +BrisA
    Grazie.
    Buona giornata.



    RispondiElimina
  7. Cosa lascio ai miei figli? Una domanda che sinceramente non mi sono mai posta. Credo che sia la prima volta che lo scrivo qui a te. Forse perchè la risposta è così ovvia, almeno per me
    Lascio non certo denaro perchè alla fin fine non ne ho molto, ma lascio l'insegnamento di aiutarsi tra loro, di esserci tra loro nei momenti non solo allegri ma anche tristi. Il rispetto, la sincerità verso l'altro.
    La mia preoccupazione però non è rivolta ai miei figli perchè so come li ho educati e come sono cresciuti, ma ai miei nipoti. Riusciranno i miei figli insegnare ciò che hanno imparato ai loro figli?
    Io la vedo dura considerando l'odierna società. Abbraccio Gus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Così, l'eredità di quello che noi lasciamo
      è dentro la coscienza di una Presenza".
      Abbraccio Farfalla.

      Elimina