martedì 14 novembre 2017

Anziani, eppur si muove






Quello che è accaduto a Gela in provincia di Caltanissetta fa pensare
che la storia che sto scrivendo non possa che riguardare fatti di
mafia o di racket.
Invece, non è così.
Quello che è accaduto nella cittadina siciliana  oscilla
tra un soffio di romanticismo e una ventata di solitudine.
Nella villa comunale tra palme e ficus si incontravano colf,
bambinaie, badanti dell'Est e vecchietti soli che avevano un
passatempo.
Veloci toccatine a gambe, tette e chiappe di ragazze romene,
polacche, albanesi e croate. Il problema è che il divertimento aveva
un costo e un tariffario.
Cinque euro per una pacca sul sedere, due per sfiorare le gambe e
dieci per palpare un seno.
Forse la vicenda sarebbe durata in eterno se un medico di Gela non
avesse denunciato tutto al sindaco.
Non lo ha fatto per becero moralismo. Il fatto è che i vecchietti
pensionati Inps spendevano  tutti i soldi che avevano per il loro gioco
preferito.
Forse ho inventato tutto.
Ma può esistere una storia così?




38 commenti:

  1. Esistono storie così. Ho letto un annuncio di un signore 81enne che cercava una badante compiacente che senza fare troppe storie si facesse anche toccare un po'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è di peggio. La signora che viene a casa mia pulizia/spesa/cucina è ucraina, tre ore al giorno, mi ha raccontato che molte donne del suo Paese vengono espressamente in Italia per trovare marito e sistemarsi. Logicamente i preferiti sono gli ottantenni che soli si trovano male. In fondo svolgono una funzione sociale. Gli anziani finirebbero in qualche orrenda casa di riposo. Il bombardamento sessuale dei media stimola la produzione di testosterone e il desiderio si fa sentire. E' una menzogna, un luogo comune che da vecchi si raggiunge la pace dei sensi. In Italia c'è un calo pazzesco di nascite e l'età media tra 5/10 anni sarà tra i 60/65 anni.

      Elimina
    2. Tante donne straniere che conosco stanno insieme a uomini italiani che probabilmente non avrebbero mai guardato se avessero avuto altre possibilità.
      E' una specie di "do ut des". Io sto con te, ti faccio compagnia, lavo la casa, cucino. Tu mi lasci stare sotto il tuo tetto.

      Elimina
    3. Io conosco anche donne che fanno da badanti a vecchiette tra i 90 e i 100 anni e danno anche amore oltre la compagnia.

      Elimina
    4. Si, i casi sono tanti e tutti diversi. Indubbiamente non è possibile generalizzare.

      Elimina
    5. Non me la sento di condannare gli immigrati.

      Elimina
    6. Ma neanche io, ci mancherebbe.
      Ho amici e conoscenti stranieri, gente che ormai fa parte della mia vita e del mio lavoro.
      Tutti sogniamo una vita migliore, è nella natura umana.

      Elimina
    7. L'Italia, specialmente il nord, è fortemente razzista.

      Elimina



  2. La popolazione italiana è in calo. Al primo gennaio 2017 si stima che ammonti a 60 milioni 579mila residenti, 86mila in meno rispetto all'anno scorso.Le rivelazioni del'Istat non lasciano spazio a dubbi: il tasso di natalità, in costante calo, è superato da quello dei decessi. Una tendenza che va avanti da diversi anni. Il saldo naturale, dato dal calcolo delle nascite meno i decessi, registra il valore negativo di -134mila, il secondo maggior calo di sempre, inferiore solo al -162mila del 2015. Questo saldo negativo è compensato da quello migratorio con l'estero: +135mila unità. Il livello di migrazione del 2016 è analogo a quello dell'anno precedente ma, rispetto a quest'ultimo, è determinato da un maggior numero di ingressi (293mila), e da un nuovo massimo di uscite per l'epoca recente (157mila).
    Il livello minimo delle nascite del 2015, pari a 486mila, è superato da quello del 2016 di 474mila, circa 12mila in meno rispetto all'anno precedente. La riduzione osservata a livello nazionale è pari al 2,4%, spiega il report sugli indicatori demografici dell'Istat, e interessa tutto il territorio con l'eccezione della Provincia di Bolzano, che registra invece un incremento del 3,2%.
    Si fanno meno figli e a un'età sempre più avanzata: l'età media al parto ha raggiunto i 31,7 anni. Il numero medio di figli per donna, in calo per il sesto anno consecutivo, si assesta a 1,34 (era 1,35 nel 2015). Ciò non è dovuto a una reale riduzione della propensione alla fecondità, ma al calo delle donne in età feconda, per le italiane, e al processo d'invecchiamento per le straniere. Nel 2016 le straniere hanno avuto in media 1,95 figli contro l'1,94 del 2015. Le italiane sono rimaste sul valore di 1,27 figli, come nel 2015.
    Rispetto all'anno precedente i tassi di fecondità si riducono in tutte le classi di età della madre sotto i 30 anni, mentre aumentano in quelle superiori. La riduzione più accentuata si riscontra nella classe di età 25-29 anni (-6 per mille). L'incremento più rilevante è, invece, nella classe 35-39 (+2 per mille). Con 0,67 figli contro 0,68, nel 2016, la fecondità cumulata da parte di donne di 32 anni compiuti e più è ormai prossima a raggiungere quella delle donne fino a 31 anni di età.
    I decessi nel 2016, invece, sono stati 608mila, in calo dopo il picco del 2015 con 648mila casi, ma ancora a un livello elevato che è in linea con la tendenza all'aumento dovuta all'invecchiamento della popolazione. Al 1 gennaio 2017, i residenti in Italia hanno un'età media di 44,9 anni, due decimi in più rispetto alla stessa data del 2016. Gli individui di 65 anni e più superano i 13,5 milioni e rappresentano il 22,3% della popolazione totale; quelli di 80 anni e più sono 4,1 milioni, il 6,8% del totale, mentre gli ultranovantenni sono 727mila, l'1,2% del totale. Gli ultracentenari ammontano a 17mila.

    RispondiElimina
  3. Io dico che non ci sono più I vecchietti di una Volta. Questo è il problema. Ma il lavoro piu vecchio resta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Teli raccomando i vecchietti di una volta. Nella famiglia patriarcale molestavano le nipotine.
      Ciao Anna.

      Elimina
    2. Non tutti.
      Comunque ero ironica.

      Elimina
    3. Il lavoro più vecchio mi fa diventare triste.
      Ciao Anna.

      Elimina
  4. Si, Gus, può esistere. Uomini che nella loro vita sono stati solo degli sporcaccioni e hanno visto/vissuto la donna solo come sedere, gambe, seno, non smettono di esserlo, sporcaccioni, solo perché invecchiano, anzi con l’avanzare dell’età lo diventano in un modo ancor più schifoso. Diventano ossessionati, curiosi, maliziosi, in una parola penosi e a me, sinceramente, fanno schifo.
    Buona giornata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La questione sessuale è complessa. Anche il vecchio ha diritto a esaudire il desiderio.
      Ciao Sinforosa.

      Elimina
    2. Infatti ad una certa età gli basta così poco per essere felici da divenire quasi teneri. Ma Questo non toglie la che ci sono condotte giuste e condotte sbagliate.

      Elimina
    3. Un conto è una carezza o un abbraccio affettuoso, Gus, un altro è palpeggiare, quello è da persone che, nonostante abbiano settanta o ottant'anni, non hanno mai vissuto e risolto serenamente la loro sessualità, insomma sono persone con delle problematiche mai risolte che andrebbero aiutate, ma forse non ha più importsnza che guariscano.

      Elimina
    4. La sessualità pone problematiche irrisolte che si acuiscono nell'età avanzata.
      Ciao Sinforosa.

      Elimina
  5. Tutto il mondo è paese, parlo così perché la maggioranza di badanti sono di paesi diversi: Romania ,Albania, Moldavia, italiane ecc..
    Le “mansioni “ extra , dipendono secondo me, non solo dalle “vogliose”emozioni di chi ha necessità di essere accudito, ma anche dall’intraprendenza di coloro che accudiscono.
    Fra una persona che si prende cura di un’altra persona, deve esistere il rispetto reciproco, e se questo non c’è, può accadere di tutto. La violenza, la sopraffazione, la truffa, l’aggressione vera e propria, come dimostrano i media, che ultimamente (per fortuna) hanno messo sotto la lente d’ingrandimento questo problema sociale.
    Questo è il deterioramento sociale, privo di valori, anche i più elementari: la compassione.
    Mi spiace essere negativa,( Io solitamente sono ottimista), ma se non cerchiamo(tutti) di far passare valori diversi), al di là del nostro credo, il baratro tra il valore della vita e il nulla, sarà sempre più grande.
    Tu August sei grande , attraverso i tuoi post, fai riflettere, e prendere coscienza delle problematiche del nostro tempo.
    Abbraccio grande
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Dani.
      Sto molto attento alla società che cambia travolgendo valori, morale e anche l'etica.
      Abbraccio Dani.

      Elimina
  6. È una storia verosimile in effetti :D Anche se il tariffario sarebbe più alto nella realtà secondo me :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto è vero e i maligni dicono che è stato portato in superficie da chi vedeva il nonno che si fumava la pensione troppo in fretta e gli cercava soldi.

      Elimina
    2. MILANO - Prima si lancia il sasso (cioè il sesso) e poi si nasconde la mano. E così il Misex, la fiera dell'erotismo e della pornografia che inizia oggi e durerà fino a domenica, perde la novità dell'anno: un rappresentante dei vecchietti di Gela. Il mese scorso balzarono sui giornali quando un medico denunciò pubblicamente che nel paese siciliano molti anziani andavano nei giardini pubblici a caccia di colf e badanti dell'Est che concedevano veloci toccatine sulla base di precisi tariffari.

      E così, gli organizzatori del salone avevano lanciato un concorso per selezionare l'anziano più arzillo e catapultarlo a Mi-Sex, luogo dove la palpatina è libera, abbondante e soprattutto gratis (biglietto di ingresso a parte). "Poteva essere un modo per perorare la causa di un sesso più giocoso e naturale, per sottolineare in maniera leggera e senza preconcetti il tema del sesso degli anziani, della loro possibilità di accesso al piacere - dicono - E invece niente, perché coloro che hanno lanciato l'iniziativa sono stati consigliati di lasciar perdere. Nessuno ha voluto appoggiare "Nonno rock", nessuno ha voluto schierarsi a favore di una morale meno retriva e provinciale. Come se la Sicilia non avesse motivi più seri per indignarsi. Andremo avanti comunque, con la promozione "Argento vivo" che prevede un biglietto ridotto per gli over 65".

      Ma gli spunti non mancano comunque, nel centro congressi Milanofiori, proprio davanti al Forum di Assago. A partire dalle lezioni su come fare sesso con una pornostar tenute dall'attore Franco Trentalance, che per gli esempi pratici - chiamiamoli così - sarà affiancato dalla ceca Belicia. Per non dire dello spazio creato per le donne (il pubblico femminile si è triplicato negli ultimi 2 anni), dove le signore saranno accolte e coccolate da strip men selezionati da Ghibli.



      O ancora, cubiste hard che danzeranno fino alle 4 di notte nei dj set animati dalla Drag Queen Priscilla, o l'area Pervert, per chi ama essere calpestato, impacchettato nel cellophane come una salamella o un po' maltrattato. E poi il talk show di Corrado Fumagalli "Sexy bar", le selezioni di "Miss maglietta bagnata" e il Sexy Calcetto dove tutti vogliono il gol solo per vedere le giocatrici levarsi la maglia.

      (15 settembre 2006)

      Luigi Bolognini - La Repubblica

      Elimina
  7. "Forse ho inventato tutto"
    Chissà può darsi, ma vedere il peggio fa apprezzare il meglio. E nel mondo non c'è solo sporcizia, per fortuna
    Abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sai che nel giornalismo non si racconta del cane che morde l'uomo ma dell'uomo che morde i cani.
      Abbraccio.

      Elimina
  8. Meglio dieci euro per toccare una tetta fresca, anziché buttarli dentro una slot machine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una tetta non è un fiordilatte :)

      Elimina
  9. ...forse alla fine non sono "poveri vecchietti"
    Ciao buona serata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La vecchiaia è una fase della vita, oppure una malattia?

      Elimina
    2. Per me è una fase della vita. La più bella se guardata, vissuta nel modo giusto
      https://farfallaleggera07082014.wordpress.com/2016/02/28/risposta-ad-un-commento-precedente/
      Buona giornata a te

      Elimina
    3. Ci sono malattie che colpiscono l'anziano e si vive malissimo:

      Malattia di Basedow/Graves
      Alzheimer

      Abbraccio.

      Elimina
    4. Anche il giovane può essere colpito da una malattia ma non per questo la gioventù è un brutto periodo di vita. Non creiamo terrorismo per favore.
      Abbraccio

      Elimina
    5. Per caso stai leggendo Leopardi e quindi subendo il suo pessimismo cosmico? ^_*

      Elimina
    6. Le prime poesie di Leopardi sono bellissime e allargano orizzonte e cuore.
      Abbraccio.

      Elimina
  10. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  11. C'erano troppi errori......col telefonino è un disastro!!
    Volevo solo comunicarti che oggi ho visto una ventina di panciotte bellissime pronte per dare al mondo delle nuove vite!!!! Tante signore dal capo coperto e dai denti bianchissimi e altrettante dal capo scoperto ......ero felice (Bhè la mia visita in quel reparto aveva altre ragioni) e ho chiacchierato facendo domande e ricevendo risposte. .Gus evviva la vita (gli sporcaccioni ci sono sempre stati.... (questo non li giustifica) alla mostra di Sgarbi c'è una rassegna d'arte che rasenta la p... buonanotte mio caro e bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conosco Sgarbi. Sono stato a cena con lui a Gardone Riviera. E' uno preparatissimo che per campare deve fare il matto. Ho conosciuto anche Gino Paoli, un cadavere ambulante.
      Bacio Lucia.

      Elimina