giovedì 6 ottobre 2016

Il susseguirsi dei perché










La Chiesa non solo è espressione di vita, qualcosa che nasce dalla vita, ma è una vita. Chi si accinge a verificare una propria opinione sulla Chiesa deve tener presente che per l'intelligenza reale di una vita come la Chiesa occorre adeguata convivenza. Io ho questa convivenza.
Io non giustifico, cerco solo di capire, spiegare, indagare. Il comportamento di Dio è il Mistero per noi impenetrabile. Se riuscissimo a farlo saremmo anche noi divinità. Io racconto la mia fede. Un cattolico ha accanto una Presenza e non è nemmeno sfiorato dal pensiero di un'analisi critica sulla dottrina cattolica che è un patrimonio, anche dei non credenti. Tutto parte e si ripropone da una domanda fatta da Cristo a Pietro: "Chi credi che io sia?". Si può rispondere con un sì oppure con un no.

Il sì corrisponde a un cambiamento radicale. Quello che è accaduto a Sant'Agostino e Saulo di Tarso. Teologicamente la volontà di Dio non è a noi conoscibile, nel senso che non possiamo capirla. Questo fenomeno viene chiamato "Mistero".

Perché Dio ha scelto di vivere come uomo utilizzando il corpo di una ragazzina di nome Maria? Poteva anche scendere sulla terra e vivere da umano e non da divinità.

Perché si è fatto crocifiggere per poi risorgere dopo tre giorni?

Perché lascia il libero arbitrio all'uomo quando potrebbe guidarlo nella via del bene? Perché non ferma la mano degli assassini, i terremoti, le inondazioni, le guerre?

Cristo, gli apostoli e la comunità dei credenti erano già Chiesa. Poi Lui è tornato dal Padre lasciando agli apostoli lo Spirito Santo. Lo Spirito Santo illumina l'uomo che è senza peccato.

Perché l'uomo pecca?




















36 commenti:

  1. Ti rispondo aggiustando una tua frase: "Se riuscissimo a rispondere ai tuoi perchè in modo corretto saremmo anche noi divinità."
    Personalmente preferisco non essere divinità e continuare a cercare risposte.
    PS non centra nulla con il tuo post ma mi preme farti una domanda: oggi ho visto la puntata di Quante storie dove la Murgia parlava del libro della Weil "il libro del potere"
    Tu lo hai letto?
    Buona serata

    RispondiElimina
  2. « Il concetto di purezza, con tutto ciò che la parola può implicare per un cristiano, si è impadronito di me a sedici anni, dopo che avevo attraversato, per qualche mese, le inquietudini sentimentali proprie dell'adolescenza. Tale concetto mi è apparso mentre contemplavo un paesaggio alpino e a poco a poco si è imposto a me in maniera irresistibile".

    Un personaggio complesso di grande sensibilità.
    L'esistenza di Dio per una persona pulita dentro si manifesta immediatamente. Non è nelle nostra possibilità scegliere di essere divinità.
    Non ho letto il libro.
    Buona giornata Annamaria.

    RispondiElimina
  3. Basta coi perché... nel mio Intervista a Dio ce lo chiede anche Lui. Occupiamoci di noi e non del perché siamo, del perché accade e del perché moriamo. Occupiamoci di Noi e basta. A tempo pieno. A sorriso pieno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello questo commento di Franco. Mi piace quel: "Occupiamoci di Noi e basta. A tempo pieno. A sorriso pieno"

      Elimina
    2. Come hai fatto a passare avanti a GUS?

      Elimina
    3. Concordo con Franco ,occupiamoci di noi.
      Buona domenica

      Elimina
    4. Anche io mi occupo di me.
      Grazie per la buona domenica.
      Ciao.

      Elimina
  4. «Perché parli loro per mezzo di parabole?”. Rispose Gesù: “Perché a voi è dato conoscere i segreti del Regno dei Cieli, mentre a quelli non è dato. Infatti, a chi ha sarà dato e avrà in abbondanza; ma a chi non ha sarà tolto anche quel poco che pure ha. Per questo parlo loro per mezzo di parabole: essi guardano senza vedere e ascoltano senza intendere né capire”. Così si realizza per loro la profezia di Isaia che dice: “Ascolterete ma senza comprendere; guarderete ma senza vedere. Perché la mente di questo popolo si è fatta ottusa; si sono turati gli orecchi e hanno chiuso gli occhi per non dover vedere con gli occhi, udire con le orecchie, capire con la mente e ritornare a me (dice il Signore). Io li avrei guariti!”.

    Ecco qua, noi stiamo peggio di quelli che dovevano sorbirsi le parabole, perché a noi Dio nemmeno ci parla e guarda.

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. ESSI! Non sai che hai un anGELO da riPORTAre SU?

      Elimina
  6. Stai già su. Dopo morto salirai ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se SALI TU scen-d'OL IO.

      Elimina
    2. Siamo vasi comunicanti.


      Vai a: navigazione, ricerca


      Rappresentazione del principio dei vasi comunicanti.
      Il principio dei vasi comunicanti è il principio fisico secondo il quale un liquido contenuto in due o più contenitori comunicanti tra loro, in presenza di gravità, raggiunge lo stesso livello originando un'unica superficie equipotenziale.

      Elimina
    3. MANOnNELLOstESSOtemPO'isTANTE.

      Elimina
    4. Non si può sapere.

      Elimina
  7. : “Perché a voi è dato conoscere i segreti del Regno dei Cieli, mentre a quelli non è dato. Infatti, a chi ha sarà dato e avrà in abbondanza; ma a chi non ha sarà tolto anche quel poco che pure ha.

    Suona un po' come un ricatto, ma si sa che sui vangeli ci hanno ricamato.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gesù ci ha dato dei talenti, dei doni immensi. la fede. Se noi la facciamo fruttificare, la usiamo allora ce ne sarà data sempre più altrimenti siamo noi stessi a rifiutarla e dargliela indietro.
      A chi non ha significa a chi non "osa" nel senso a chi non sfrutta i suoi talenti per paura.

      Elimina
  8. Perchè tante domande?San Paolo parla al posto mio: "Noi certo sappiamo che la Legge è spirituale. Ma io sono un essere debole, schiavo del peccato. Difatti non riesco nemmeno a capire quel che faccio: non faccio quel che voglio, ma quel che odio. Però se faccio quel che non voglio, riconosco che la Legge è buona. Allora non sono più io che agisco, è invece il peccato che abita in me. So infatti che in me, in quanto uomo peccatore, non abita il bene. In me c'è il desiderio del bene, ma non c'è la capacità di compierlo. Infatti io non compio il bene che voglio, ma faccio il male che non voglio. Ora, se faccio quel che non voglio, non sono più io ad agire, ma il peccato che è in me."
    Veni Sancte Spiritus, veni per Mariam", questa preghiera è la sintesi di tutto il dettato cristiano. Pensate, una donna è lo strumento dello Spirito di Dio: "Non horruisti Virginis uterum
    Buonpomeriggio. Bacio Gus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia, tu hai avuto il dono della fede e la comprendi facendola fruttificare, Cri non ha questo dono e cerca di distruggere anche la Parola del Signore.
      Bacio Lucia.

      Elimina
  9. Ecco un aspetto che non amo molto dei cristiani. Perchè essere così lapidario e sentenzioso. Mi riferisco alla tua frase: "Cri non ha questo dono e cerca di distruggere anche la Parola del Signore."
    Non voglio fare l'avvocato di difesa di Cristiana ma non mi sembra che stia distruggendo nulla, si pone solo delle domande come tu ti poni le tue o come io mi pongo le mie. Dimentichiamo che siamo umani? Con i limiti dati agli umani? La risposta che tu le hai dato mi sembra più che giusta ma non è accusandola di distruggere la parola di Cristo che oserà ad avvicinarsi alla fede. Scusami la franchezza. Buon fine settimana

    RispondiElimina
  10. Dire a una persona che è atea non è un'accusa. Solo la fede ti fa accettare la sequela Incarnazione-Morte-Risurrezione.
    E' la fede che ti fa entrare nel cuore della Parola del Signore. Cri la vedo molto impegnata nella difesa dei più deboli e sempre contro le ingiustizie e per questo l'apprezzo.
    Ciao Annamaria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apprezzamento condiviso anche da me. Ciao Gus

      Elimina
    2. Con gli esperimenti è saltata l'immagine del profilo.
      Buon Anno.

      Elimina
    3. Amico mio bello, mia figlia fa un pò di casini... lei si diverte così. Buongiorno ci siamo svegliati da un'oretta, meno male che Capodanno viene una sola volta l'anno perchè io non ho più il fisico da sopportare questo stress. Che poi non vedo cosa ci sia tanto da festeggiare, vedendo le ultime notizie di altri morti. Vado e torno dp da te. Buon anno anche a te

      Elimina
    4. Ma questo è un post di ottobre!?!? Boh eppure non ho bevuto stanotte... ◕‿◕

      Elimina
    5. Tutto ha jn purché. Gus non è scemo.
      Unm...gus hai bevuto stanotte?
      Ciao sono da mamy. Distrutta
      Ora dorno.

      Elimina
    6. Gus da stasera in poi ti commenterò su google+.
      Tanto per informarti perchè vedo che si ricomincia nuovamente con le provocazioni ed io ho promesso a me stessa che non perderò più il mio tempo dietro a queste scemenze. Arrivederci su Google+.

      Elimina
    7. I miei intenti sono sempre ispirati alla collaborazione.
      Se vedi provocazioni puoi benissimo scrivermi usando Google+.
      Cia.

      Elimina
  11. Il nuovo anno è da poco iniziato e...non è cambiato....nemmeno la mia influenza!!!! E' l'ora della Tachipirina!!!!e dell'insonnia. Baci festosi e microbiosi....

    RispondiElimina
  12. L'anno nuovo si trascina dietro le malattie dell'anno vecchio. Non va bene. Ghe pensi mi.
    Bacio.

    RispondiElimina
  13. 😨 ma che succede? Vogliamo iniziare l' anno in bellezza? 😐

    RispondiElimina
  14. Ah no eh. Non incominciamo! basta!! quest'anno sarà un anno stupendo di amoremamy, gioia, di luci e arcobaleni.
    Ps poi mi aspetteranno a forli per il nuovo taglio alla gola. 😊 Speriamo che riaprono quello gia fatto. Io sono contenta 😨 perche,forse, starò bene, o meglio, non rischiero' di morire di notte. 😦
    Bacio.
    Ps lo voglio anch'io 🌻

    RispondiElimina

la paranoia è un disturbo della personalità