venerdì, gennaio 01, 2021

2021:pensare alla donna

 


Il problema è che nel dibattito sociologico, nell'approccio "italiano", c'è sempre il nero e bianco.
Così avremo da una parte femministe incattivite e dall'altra maschilisti ancorati su concezioni quasi preistoriche.
Il tuo auspicio è comunque giusto: lavorare insieme per superare le differenze all'interno della nostra società.
Ci vuole tanta buona volontà che purtroppo spesso rimane ferma alle buone intenzioni.

49 commenti:

  1. culturalmente c'è molta strada da fare, in questo campo come in altri. come scrivi anche tu "siamo differenti": una ricchezza di cui godere. non sono mai stato maschilista né femminista e sempre pronto invece a riconoscere caratteristiche e capacità di ognuno, a prescindere da sesso e altro. lieto giorno e buon anno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che tu stia percorrendo la strada giusta, ma servono numerosi compagni di viaggio. Il Natale non riesco a trovarlo. Forse è nascosto, mentre l'anno nuovo emotivamente mi coinvolge pienamente.
      Buona partenza!

      Elimina
    2. compagni: pochi ma vicini :)
      io colgo l'occasione delle varie festività e ricorrenze per rinnovare gli affetti e salutare. ma per me il tempo è uno.
      buon arrivo :)

      Elimina
    3. Bello il post gus. Vero antonypoe? :)

      Elimina
    4. Alma...................

      Elimina
    5. Perché cerchi il parere a antonypoe?

      Elimina
    6. La sensazione è che l'abbia scritto lui e si è subito risposto pure.
      Ma sai bene che a volte la sensazione è giusta ma si sbaglia la mira...e sfido chiunque. 🤗
      Ps di puntini ne bastano tre
      ...

      Elimina
    7. Pubblicato da Gus O. a 11:00
      Etichette: società

      Una può avere anche la sensazione di essere la Maddalena.
      Per sapere chi scrive basta leggere il nome dell'autore.

      Elimina
    8. Cribbio ma sono Maddalena... Ho sbagliato ancora la mira? Potrai mai perdonarmi?
      😘

      Elimina
    9. Maria Maddalena detta anche Maria di Magdala, secondo il Nuovo Testamento è stata un'importante seguace di Gesù. Venerata come santa dalla Chiesa cattolica, che celebra la sua festa il 22 luglio, la sua figura viene descritta, sia nel Nuovo Testamento sia nei Vangeli apocrifi, come la cugina di Maria. Ma lei però non sbaglia la mira. Lei sa. Ma non solo

      Elimina
    10. Certo, mi ha appena telefonato Maria di Magdala per confermarlo.

      Elimina
    11. buon giorno, penelope. sempre la stessa :)

      Elimina
  2. Dici bene tu e ti ringrazio a nome di tutte le donne
    Buon Anno, Gus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cri.
      Ci sono negatività che non possiamo bloccare, ma per il resto l'anno buono, il tuo e il mio e degli altri dipende dall'intelligenza dell'essere umano.

      Elimina
  3. Ci sono molti padri che si comportano in questo modo perché creano con le figlie l'idea di "principessa di casa" (lo dico perché l'ho vissuto), poi ci sono quelli che lo fanno per puro maschilismo come giustamente sottolineato da te.
    Le madri beh dipende: non sono morbosi come i padri se si becca la suocera sbagliata si può andare anche ben oltre rispetto a quanto spiegato nel tuo articolo.
    Buon anno Gus!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I nostri errori educativi danno vita a una società ingiusta. L'intolleranza e l'incapacità di essere attenti nell'ascolto creano problemi gravi.
      Buon 2021 Pakos.

      Elimina
  4. Buon inizio 2021! Che quest'anno sia meraviglioso!

    RispondiElimina
  5. Ti auguro un bellissimo 2021 all'insegna della serenità e salute.

    RispondiElimina
  6. Hai perfettamente ragione. Gli esempi che hai fatto a inizio post calzano a pennello... C'è ancora tanto da lavorare...
    Buon 2021 Gus!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Importante è cominciare a lavorare,
      Buon anno Guido.

      Elimina
  7. Un post che non fa una piega, dovremmo davvero impegnarci a comportarci da adulti e non solo, soprattutto da parte degli uomini, da eterni ragazzini. Grazie Gus e buon anno colmo di salute e serenità.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie sinforosa.
      Se cambia lo sguardo, cambia l'uomo e la realtà attorno.
      Attualmente lo sguardo dominante guarda a sé e alla propria soddisfazione, e gli altri o sono ostacoli o devono diventare mostri complici.
      Buon anno sinforosa.

      Elimina
  8. Boa tarde meu querido amigo Gus. Bom final de semana.

    RispondiElimina
  9. Bom final de semana Luiz.

    RispondiElimina
  10. Happy New Year Gus :-D

    RispondiElimina
  11. Ciao Gus...pregiudizi difficilmente superabili e non so nemmeno se l'essere umano abbia abbastanza apertura mentale da potercela fare in questo secolo a superare preconcetti, abitudini e atteggiamenti sbagliati verso il sesso femminile. Una buona educazione andrebbe impartita sin dai primi anni di vita, sia per i maschi che per le femmine, ma credo che nemmeno questa nuova generazione di genitori, sia pronta e preparata culturalmente per affrontare la questione. Grazie per lo spunto riflessivo che hai postato per i tuoi lettori. Ancora Buon anno.

    RispondiElimina
  12. Io non conosco i programmi di insegnamento nelle scuole, ma dovrebbe iniziare dalle prime esperienza la pari dignità degli esseri umani, anche per superare l'educazione impartita dalle famiglie già piene di preconcetti.
    Ciao Vivì.

    RispondiElimina
  13. Penso che fare il genitore sia una grande responsabilità. Oggi più che mai ci si trova dinnanzi a svariate circostanze di vita che occorre coraggio e tanta comprensione per affrontarle sia da parte di un genitore ma anche dei figli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che i genitori possono avere preconcetti sulla razza, sulle scelte sessuali, influenzando negativamente l'educazione del figlio.

      Elimina
  14. Sbagliamo ancora tutti, come te nel post dove hai piazzato l'infermiera provocante. Pensa quanta strada c'è da fare ancora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente quell'immagine era inadeguata.

      Elimina
  15. La strada è ancora molto lunga, ci sono troppi diritti calpestati.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le strade se sono corte non creano problemi.
      Ciao Vincenzo.

      Elimina
  16. Purtroppo capita ancora molto spesso che un principe si trasformi in mostro. Io sono una "sopravvissuta" e vorrei che tutte le donne potessero superare la violenza di certi uomini convinti di amare nel modo giusto ma che poi diventano assassini. Ma non è una cosa facile. Soprattutto se una donna ha subito violenze da bambina e non ha autostima non riesce a ribellarsi. Fortunatamente adesso esistono i centri antiviolenza. Ma il lockdown sta peggiorando le cose. 😟

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di aprire una relazione con un uomo è necessario osservarlo bene. Se critica tutti, offende chi non è del suo parere, significa che è incapace di amare. Il problema è che le donne sono restie a denunciare le violenze subite. I traumi giovanili hanno sicuramente il loro peso ma bisogna superarli perché chi deve vergognarsi è chi fa del male e non chi lo subisce.
      Ciao.

      Elimina
  17. Pensandoci bene anch'io sono una criticona, o meglio, esprimo pareri ma solo se una persona mi colpisce. Dici che non so amare? Forse no e purtroppo quello che penso dico, ma non sempre è un bene. Dalle persone care pretendo la sincerità e lo sanno. Ho sempre cercato persone migliori di me per imparare.
    Buona serata Gus. ❣️

    RispondiElimina
  18. Un ora prima? Già la signora ti vuole in ordine...
    Nonostante noi siamo più avanti
    Notte -:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovevo cucinare, lenticchie con la pentola a pressione.
      Una prelibatezza.

      Elimina
  19. Ingredienti
    100 gLenticchie
    Mezzacipolla
    1Carota
    1gambo di sedano
    150 gPolpa di pomodoro
    Acqua, fino a copertura degli ingredientu
    sale, peperoncino, olio extravergine di oliva
    1 foglia di Alloro


    Cottura 15 minuti.

    RispondiElimina
  20. La morale è un prodotto collettivo, e collettivamente può essere ignorata, modificata, adattataLa morale è quasi ovunque in ciò che pensiamo, diciamo o facciamo. Su quasi ogni aspetto della nostra esistenza è presente un indirizzo morale che ne stabilisce la direzione. L’etica è invece occasionale. Il dubbio etico – “Se sia giusto ciò che sto facendo” – non ricorre sempre. Ma solo nelle situazioni nelle quali potremmo prendere direzioni opposte, con opposte conseguenze. E’ nel dilemma che si rivela di che stoffa è fatta la nostra etica. Essere onesti e pagare le tasse, oppure tenerci i soldi per acquistare ai figli i libri di studio? Essere sinceri e dire quel che pensiamo o tacere evitando il rischio di perdere il posto di lavoro? Il filosofo Simmel ha scritto che i valori che ci appartengono si misurano in base agli altri valori che dobbiamo sacrificare per realizzarli. L’etica nasce da un dubbio personale e solitario che produce una scelta, che costringe a tenere qualcosa e a rinunciare a qualcosa d’altro. Pervasiva e situazionale– La morale è quasi ovunque in ciò che pensiamo, diciamo o facciamo. Su quasi ogni aspetto della nostra esistenza è presente un indirizzo morale che ne stabilisce la direzione. L’etica è invece occasionale. Il dubbio etico – “Se sia giusto ciò che sto facendo” – non ricorre sempre. È una citazione di codeofhealthcare.com. Ma solo nelle situazioni nelle quali potremmo prendere direzioni opposte, con opposte conseguenze. E’ nel dilemma che si rivela di che stoffa è fatta la nostra etica. Essere onesti e pagare le tasse, oppure tenerci i soldi per acquistare ai figli i libri di studio? Essere sinceri e dire quel che pensiamo o tacere evitando il rischio di perdere il posto di lavoro? Il filosofo Simmel ha scritto che i valori che ci appartengono si misurano in base agli altri valori che dobbiamo sacrificare per realizzarli. L’etica nasce da un dubbio personale e solitario che produce una scelta, che costringe a tenere qualcosa e a rinunciare a qualcosa d’altro

    RispondiElimina