mercoledì 7 febbraio 2018

Venere è vicina







L'inquinamento atmosferico da anidride carbonica provoca l'effetto serra. Sono le industrie a inquinare e c'è un piano di riconversione che dovrebbe riportare a valori normali l'atmosfera. Farlo significa creare disoccupazione, essere meno competitivi con la concorrenza. Gente come Trump è pronta a distruggere il mondo pur di non essere impopolare.
Ha definito l’effetto serra come una “truffa” contro l’economia americana, orchestrata dalla Cina. Ha proposto di decimare il budget dell’Agenzia per la protezione ambientale americana e al suo comando ha nominato l’uomo che l’aveva combattuta e portata in tribunale. Il clima è un “ponte” difficile sul quale costruire - o cominciare a costruire - una rinnovata partnership internazionale con Donald Trump. Ma è diventata questa, più dell’unità contro il terrorismo o della riaffermazione del ruolo della Nato, la posta in gioco dei summit in Europa tra le grandi potenze nei quali culmina il primo viaggio estero del presidente americano.
Su questo, già a Bruxelles e ancor più a Taormina nel G7, sono concentrati gli sforzi per evitare strappi e salvare Parigi - o meglio l’accordo sulla lotta al cambiamento climatico sottoscritto nella capitale francese nel 2015 sotto l’egida dell’Onu da parte di 200 Paesi e firmato per gli Stati Uniti dal predecessore e nemesi di Trump, Barack Obama.

25 commenti:

  1. Adesso farò pure del complottismo gratuito ma secondo Trump fa così perché sa già che il punto di non ritorno è stato superato e quel punto peggio per le generazioni future. Lui l'America la vuole vincere economicamente. A tutti i costi.

    Questo è il mio pensiero, spero di sbagliarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La testa di Trump è occupata dai dollari che sostituiscono il cervello.
      Non possiamo conoscere le sue intenzioni.
      Per contenere l'effetto serra è necessaria una riconversione industriale da beni inutili a prodotti necessari. La prima fase dovrebbe essere caratterizzata di licenziamenti e lui vuol godersi la luna di miele di Presidente neo-eletto.
      Ciao Anna.

      Elimina
  2. Oppure nella sua testa ci sono questi:
    🙋‍♀️🙋‍♀️🌹🌹🌹☕👭☕💋💋💋💕💕💕👄👄👄💓💓💓

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella testa di Tramp, sostanzialmente c'è segatura! Non c'è intelligenza, non ci sono capacità,non c'è buon senso,la saggezza non sa neanche cosa sia.
      Il suo cervello pesa meno di quello di un gallo, ma ha avuto (culo) faccia di bronzo e privo di coscienza critica.
      Ciao August, buona giornata.
      Abbraccio
      Dani

      Elimina
    2. Inoltre è sommerso da un conflitto di interessi mastodontico.
      Abbraccio Dani.

      Elimina
  3. Dal titolo pensavo fosse un articolo romantico, invece è una faccenda drammatica.. speriamo duri poco Trump

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhah vero, anche io ho avuto quell'impressione sul titolo :D

      Elimina
    2. Amico Perale, purtroppo è una cosa seria.

      Elimina
    3. Fabrizio scusami se ti chiamo per cognome, avevo dimenticato il tuo nome.

      Elimina
  4. Ecco, questo aspetto di Trump mi spaventa molto. Purtroppo è come dici tu: "Gente come Trump è pronta a distruggere il mondo pur di non essere impopolare".

    Invece spesso le scelte più sagge sono le più impopolari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I Repubblicani sono gli esecutori del lavoro sporco.
      Trump irride a chi gli parla di effetto serra. Lui dice che non esiste.

      Elimina
  5. Mi spaventa che non ci si preoccupi del clima, di quello che stiamo facendo al pianeta. Di come lo stiamo insozzando, delle conseguenze che questo schifo porterà sempre più sulle nostre teste e su quelle di chi verrà dopo di noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per eliminare l'effetto serra servirebbero azioni drastiche. L'anidride carbonica arriva dai fumi delle industrie. Bisognerebbe chiuderle, e poi che fine fanno i lavoratori?

      Elimina
    2. Mi piace l'idea di pensare a delle industrie pulite, che possano lavorare in modo differente da quanto fatto finora.

      Elimina
    3. E' possibile praticare la via dello sviluppo sostenibile. Produrre di meno, produrre meglio.

      Elimina
    4. Classifica Paesi per emissioni gas serra.

      Elimina
    5. Cina 28,21%
      USA 15,09%
      India 6,24%
      Russia 4,53%
      Giappone 3,67%
      Germania 2,23%

      Elimina
  6. Tutti dovremmo pensare all’ambiente, ma chi è al comando ha responsabilità ancora più grandi e dovrebbe usare la testa con tanta sapienza ma, purtroppo, ben pochi lo fanno, non solo in America, anche qui da noi, in Italia.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'emissione di gas serra in Italia non è eccessiva.

      Elimina
  7. > Sono le industrie a inquinare

    Come già osservato, le industrie lavorano per produrre beni (che, solo in minima parte sono utilizzati da industrie le quali ricorsivamente producono beni) utilizzati o meglio consumati da esseri umani.

    Il problema è non solo che esistono troppi esseri umani ciascuno dei quali tende a consumare la fetta più grossa possibile ma che, in Africa e Asia è un corso la più violenta crescita demografica esponenziale mai stata nella storia del pianeta.
    La sola Nigeria (e ci sono altri 53 stati africani) ha poco meno di un terzo degli abitanti della sola Europa.
    Già ora la Cina ha una impronta ecologica più pesante di quella degli SUA.

    Se non si va alla radice del problema, la SOVRAPPOPOLAZIONE, diventa un teatrino moralisticheggiante chetacoscienze che dà addosso alla solita icona bruttocattivocaccadiavolo dati in pasto alle masse di sciocchi sinistreggianti del politicamente corretto.

    L'ecologia non è affatto egalitaria, come dimostrai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho elencato i Paesi responsabili del gas serra. Sono Cina e USA.
      Leggi cosa succede in Cina e India:

      http://italcementigroup.com/NR/rdonlyres/4B7E2D4A-CC91-4661-8CE6-446787D54072/0/IntervistaEmmott.pdf

      Elimina
  8. Credo che anche Bruxelles e Taormina fanno poco.. le limitazioni al 2030 lo dimostrano... rimandano tutti ad altre generazioni... moriremo inquinati, affamati e..sovrappopolati

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo accadrà, ma noi non ci saremo. Non posso sapere quando l'uomo arriverà al punto di non ritorno.

      Elimina