martedì 4 aprile 2017

Più in là








Afferma Charles Baudelaire che questo ammirevole, questo immortale istinto del Bello ci permette di considerare la terra e i suoi spettacoli come una corrispondenza del Cielo. La sete insaziabile per tutto ciò che è al di là, e che rivela la vita, è la prova più viva della nostra immortalità.
E' insieme alla poesia e attraverso la poesia, con e attraverso la musica che l'anima intravede gli splendori situati oltre la tomba.
E quando una squisita poesia fa salire le lacrime agli occhi, queste lacrime non sono la prova di un eccesso di godimento, quanto invece la testimonianza di una malinconia irritata, di un postulato dei nervi, di una natura esiliata nell'imperfetto e che vorrebbe impadronirsi immediatamente, su questa terra stessa, di un paradiso rivelato.
La malinconia sale agli occhi laddove questi non sanno oltrepassare la caducità del significato permanente.
Qui ed ora. E nulla più.
Non sempre, ed è giusto sia così, si ha possibilità di scorgere varchi di quell'oltre che risana e placa gli “spiriti terreni”.
In terra si sosta in una unità il cui compito “dovrebbe“ essere la coniugazione tra spirito e corpo. Molto spesso prevale la logica “corporea“. E quindi quello sguardo resta incapace di oltrepassare l'oltre terreno.

.....sotto l'azzurro fitto
del cielo qualche uccello di mare se ne va;
né sosta mai: perché tutte le immagini portano scritto:
"più in là!............

Così termina la poesia di Montale "Maestrale".
Bellissimi questi versi del poeta per la capacità di rendere il mare, le rocce e gli uccelli cose vere, profondamente comprensibili al nostro pensiero.
C'è profumo di infinito.
Noi siamo gli uccelli e a noi è data la possibilità di scegliere di stare appollaiati sul ramo di un albero ad ammirare le montagne e la linea dell'orizzonte, oppure di aprire le ali e svoltare dietro la montagna e varcare l'orizzonte per scoprire ciò che prima non immaginavamo.

70 commenti:

  1. La tristezza è la coscienza drammatica della sproporzione tra il destino ideale dell'uomo e tutto ciò che si fa per raggiungerlo L'opposto della tristezza è la disperazione, in quanto annulla la tensione delle domande ultime, negando che una risposta sia possibile.
    Una tale coscienza considera il problema umano senza censurare nulla, né la "rugosa realtà" come scriveva Rimbaud, né la promessa che il cuore e la mente umani – se sono "giovani" – avvertono nella sfida delle circostanze, né la inevitabile delusione che si proietta sull'esistenza e che però non nega la natura di aspettativa del cuore.
    Chi invece censura uno solo di questi fattori, inizia il terribile gioco delle censure che getta la vita nella disperazione. Tale è la sorte dell'orgoglio umano: pur di non riconoscere che la sua grandezza sta nella povera nostalgia di qualcosa che non è nelle sue forze, preferisce negare l'esistenza del reale (Laura Cioni)

    RispondiElimina
  2. Il significato poetico dell'esistenza dell'oltre e' del mistero o nell' immaginazione (sana) del magico mondo che ci porta in altre dimensioni sconosciute. Così per comprendere bene non dovremmo davvero più ragionare.
    L' esistenza vive dentro i limiti del naturale e del possibile..purtroppo..e allora si sogna.
    L'oltre forse è un confine di scelta, spesso consapevole, spesso no.
    Qualcuno sostiene che riesce a "sognare" anche nella veglia. Ecco tutto. I sogni, la musica, la preghiera, l'amore tutto l'infinito che si vuole cercare...qualcuno lo troverà dentro. La grazia entra in mezzo a noi e nasce lo stupore. C'e' chi sente voci, risa... sorgere incanti figurati e creati dai colori che ci restano scomposti negli occhi abbagliati...dal troppo sole... nella sordità d'ombra non possiamo soffrire. Non vogliamo morire. Le immaginazioni non sono inventate da noi, ma sono opera di un grande desiderio di vita. Vero, l'orgoglio umano è veramente sciocco. Si vive o si crede di vivere una vita più o meno normale ma non possiamo aver alcuna percezione solo per difetto nostro?

    Pirandello parla qui molto più
    seriamente di quanto si potrebbe credere. Esprime in verità il modo in cui egli si muoveva "oltre" il limite del naturale, ossia nella sfera del mistero.
    Nel mistero...appunto. Resterà tale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Mistero si è anche manifestato. Si è fatto uomo e l'hanno ammazzato. Inutilmente perché Lui è eterno. Non è un sogno. E' qualcosa bella tanto che la nostra mente, piccola come una lenticchia, non può immaginarla.

      Elimina
    2. Non mi riferivo a Gesù. L' oltre non è eterno.

      Elimina
  3. Dove ho detto che l'oltre è eterno.

    RispondiElimina
  4. E dove hai letto che io ho detto che ti hai detto? 😐? Riflettevo su ciò che io ho scritto
    E poi... quindi quello sguardo resta incapace di oltrepassare l'oltre terreno.
    Terreno o no l' oltre non è eterno ne infinito.

    RispondiElimina
  5. Qui ed ora. E nulla più.
    Non sempre, ed è giusto sia così, si ha possibilità di scorgere varchi di quell'oltre che risana e placa gli “spiriti terreni”. ???

    RispondiElimina
  6. Io ti accolgo con amore e tu metti la discussione sul piano della sfida. Non ha senso, non mi conosci.

    RispondiElimina
  7. Non vedo odio, non ti appartiene questa negatività. Non devi dimostrare niente. So quello che vali.

    RispondiElimina
  8. Non occorre essere uccelli per vedre piu' in la...
    Non occorrono ali per poter viaggiare e vedere mondi lontani...
    Non occorre salire sopra le piu' alte montagne per vedere la piccolezza di noi...
    Non occorre solcare i sette mari, per conoscere l'infinita profondità delle acque...
    In un seme di senape c'è tutto l'infinito e oltre.
    Perché quel piccolo seme trattiene tutto l'infinito.
    Bacio Gus.

    RispondiElimina
  9. Siamo minuscoli e imperfetti, dobbiamo imparare in continuazione..e più impariamo, più aumenta la consapevolezza della nostra nullità, del nostro strafare, della nostra ingordigia... impareremo mai a essere uomini, e basta?

    RispondiElimina
  10. Più in là....Oltre la siepe, lo sguardo può finalmente spaziare e accarezzare "questa mia povera vita turbata. O mio tronco che additi,in questa ebrietudine tarda,
    ogni rinato aspetto co' tuoi raccolti diti
    protesi in alto, guarda" il Cielo dove abitano i miei pensieri più profondi. El Cielo dove di me è scritto: attesa.

    "L'uomo che predicava sul Crescente
    mi chiese: «Sai dov'è Dio?». Lo sapevo
    e glielo dissi. Scosse il capo. Sparve
    nel turbine che prese uomini e case
    e li sollevò in alto, sulla pece."

    Buonaserata amico mio caro. Bacio

    RispondiElimina
  11. Franco, la dipendenza da un Altro è il sacrificio più grande e difficile che l'uomo possa fare e infatti non lo fa.
    Commettiamo lo stesso peccato di Adamo ed Eva, cioè metterci al livello di Dio per presunzione e superbia. Per questo siamo minuscoli e non impariamo.

    RispondiElimina
  12. Nel windows 10 coesistono due browser, Edge (nuovo) e Internet explorer 11. Succede perché il windows 10 è nato aggiornando windows7. Edge non è in grado di gestire Java e Flash Player e nemmeno riesce a entrare in Google plus, oltre che la sitemap è di I.E.11. Per questo io mi sposto a volte da Edge a I.E.11 e vedi un blog diverso, quello di prima. Non essere sospettosa per qualsiasi cosa.

    RispondiElimina
  13. Diciamo Franco, Pippa, Gioia, Fiorella, Lucia e Larissa. Anche Antony è un buon blogger. Agli altri sono comunque affezionato. Ma perché ti poni questi problemi?

    RispondiElimina
  14. Sei una bella persona.
    Bacio Fiorella.

    RispondiElimina
  15. Grazie August.
    Buona notte, serena!
    Dani

    RispondiElimina
  16. Buona giornata Dani.
    Ciao.

    RispondiElimina
  17. "più in là....più in là....Gus tesoro ancora un po' più in là e cado!!!
    Questa notte il tuo blog mi si è aperto ad una pagina che mi ero persa.....era bellissima e ho commentato! Parlavi di pezzo di casa mia.......
    Domani domenica delle Palme. Viviamola bene. Pace e serenità ai cuori provati. Bacio Gus. Buonpomeriggio.

    RispondiElimina
  18. Sì, speriamo di sì.
    Bacio Lucia.

    RispondiElimina
  19. Non c'è problema, Gus. Se Davvero sono io ad infastidire, faccio un fioretto: non commentero' mai più qui. Credimi stavolta. Sarai contento tu e saremo più sereni entrambi. Ma vedrai che nel tempo un poco ti mancherò. Io ti ho voluto davvero bene Gusto, disinteressatamente e non ti ho mai sfruttato. Mai.
    Devo subire un intervento. Ho fatto un fioretto, se tutto andrà bene.

    Tranquillo. Non aprirò MAI più il mio blog. Scordatelo per sempre, anche se mi è costato moltissimo e poi, sinceramente, non mi è sembrava che tu fossi cosi interessato ai miei POST. 🙄


    Larissa. L' ultima 🌷

    RispondiElimina
  20. Larissa, per cancellare i commenti sei al primo posto.
    Perché lo fai?

    RispondiElimina
  21. Larissa, che intervento affronti?

    RispondiElimina
  22. Un abbraccio di tanta pace " Non quella che ci dà il mondo, ma la Pace di Dio".
    Bacio.

    RispondiElimina
  23. Non bello. Vuoi il referto tramite mail? ☺ Troppe belle persone ci scherzerebbero sopra. Poi magari ci scrivono un post ... Troppe persone augurano il male. Ma davvero, però.
    Tu sei un giullare e vai governo il vento ti porta: po' di qua e di là.

    RispondiElimina
  24. Ciao Larissa, ora vado a pranzo da Giuseppe. Questa mattina inavvertitamente ho cancellato tutte le immagine dei post. Ne ho rimessa qualcuna. E' fastidioso.
    Bacio.

    RispondiElimina
  25. Post bellissimo , dove la bellezza e tutta la meraviglia che ci circonda limitata dal nostro lato corporeo, non andando o non sapendo andare o non volendo andare otlre.
    Mi sento ancora il gabbiano appollaiato sulla gomena che ammira il panorama ma non ha ancora spiccato il volo.
    Quando inizierò..? Chissà..
    Una serena serata e un abbraccio speciale

    RispondiElimina
  26. Grazie Nella.
    Questa sera tutto è speciale.

    RispondiElimina
  27. Larissa, l'ho già scritto. Il vangelo di Matteo era lunghissimo e straziante. Alla fine ho pianto sperando anche che Dio e Cristo siano una favola, perché non riesco ad avere la forza di accettare che l'uomo, quindi anche io, sia stato capace di una simile barbarie.
    Sì, i difetti di Caifa, dei farisei, degli scribi noi li abbiamo tutti.

    RispondiElimina
  28. Lascia in pace Lucia. Nel suo blog nessuno scrive per conto suo. Cosa significa che chiami la figlia Elena?

    RispondiElimina
  29. Chissà quante volte siamo stati "Pilato", ci siamo lavati le mani. Quante volte, forse, per il condizionamento dell’ambiente o il timore delle conseguenze, di non osare sostenere un'opinione impopolare o minoritaria, e ci si è accodati ai sentimenti dominanti? Il procuratore Pilato aveva intuito la verità, ma non ha osato sostenerla contro la volontà popolare. La folla gridava Crocifiggilo!
    Il cuore della Passione di Cristo è l’amore non la violenza.
    Buona settimana santa August.
    Un abbraccio.
    Dani

    RispondiElimina
  30. Grazie Dani. Cristo ha promesso che saranno perdonati i nostri peccati escluso quelli contro lo Spirito Santo.
    Abbraccio.

    RispondiElimina
  31. Il Passio letto ieri mi ha commosso profondamente. La' nella mia Chiesa dove avevo appena letto la seconda lettura, cioè Paolo, e il sacerdote pubblicamente mi ha elogiata,poi nel mio cuore si è svolto lo stesso dialogo tra Gesù e Pietro. E allora veramente ho pianto sommessamente.
    Nello Spirito fisso lo sguardo benevolo di Cristo, lì sulla Croce proprio vicino a dove normalmente mi siedo io.
    "Mi ami tu?" Come potrei non amarlo!
    Bacio Gus. Buonagiornata.

    RispondiElimina
  32. Vorrei che la tua amabile interlocutrice dal nome ambivalente "La-Rissa"
    non mi nominasse per nessuna ragione. Vivo bene nel mio. Di lei non me ne importa, non so nemmeno chi sia...certamente non è una mia consanguinea altrimenti il sangue blu la frenerebbe!!!
    Dille che con Paolo sono andata in Questura. Aspettano una mia ulteriore visita. Tacciata di stolking.....

    RispondiElimina
  33. stalking si scrive. Richiamo Ada per la conferma.
    Gus no Dio non perdona tutti i peccati . Il purgatorio esiste eccome.
    Ma che sangue blu. Tu sei la pecora nera della famiglia

    RispondiElimina
  34. Larissa, stai dicendo cose stranissime. Si ripresenta il guadagno che è una tua fantasia. Chi ha un blog lo usa come vuole. Se ti offende tu puoi replicare ma non puoi dire che un altro scrive nel blog utilizzando l'avatar del proprietario. Non hai prove. L'onestà di Lucia non può essere messa in discussione e tu non puoi chiamare Ada. E' una scorrettezza grave. Finiscila con queste storie. Non vedere quel fantasma in ogni blog.

    RispondiElimina
  35. Larissa, io cancello tutto. Non puoi riportare le parole di un'altra e non puoi provare niente.

    RispondiElimina
  36. Larissa, noi conosciamo solo Lucia nadal. Tu non puoi riportare nel blog i nome e cognome dei parenti. E' violazione della privacy.

    RispondiElimina
  37. Larissa, non so perché vieni a scrivere sul mio blog quello che Fiorella ha detto altrove e non comprende l'affermazione che valeria e farfalla sono la stessa persona. Avevo già cancellato una volta, ma tu , imperterrita insisti.
    Riguardo a Farfalla devo far presente che le azioni legali non sono argomento di questo bellissimo post malamente imbrattato.

    RispondiElimina
  38. Gus, ma dai i numeri anche tu? Cosaaaa? È violazione di privacy? Cosa? Di chi? È risaputo che il blog è del Paccagnini, c' è pure scritto. Anche di Lucia Nadal, lei ha detto i nomi dei suoi famigliari. Ha detto anche il mio nome è cognome. E e allora? TUTTI ABBIAMO LETTO PUBBLICAMENTE. Cosa non posso dire io? Che uno scrive nel blog di un'altro? Non è reato se il Blogger lo permette?...o si? 🙄 e se non lo permette si può dimostrare in tribunale...vai tranquillo
    Ahah ora è arrivata la farfalla che vuole denunciare ☺😊🙄 proprio lei che ha minacciato diffamato e calunniato a destra e manca? E il suo nome è cognome della violazione privacy qual'è? Farfalla Farfalla? e poi quanti nick e Link ancora? Quale privacy Gus? Ma siamo sicuri che il tuo sia il vero nome è cognome? Di Paccagnini su fb ce ne sono una decina. Anche di franca, Valeria, Lucia ecc ecc ecc. L' unica davvero che è da denunciare è quella con tanti nick e blog. Ma so per certo che è già stato fatto....ma io collaborero' sicuramente se mi viene chiesto . E non solo io. Poi vedrete che alla signora finalmente gli toglieranno il p.c e per sempre.

    RispondiElimina
  39. Larissa, sei sicura che Lucia Nadal abbia scritto i cognomi dei parenti?
    Dove li ha scritti? Fammi vedere.
    Di Paccagnini non so niente e nemmeno mi interessa. Il tuo nome e cognome sei stata tu a dirlo.
    Non esiste la vera Lucia, quella che cerchi tu, perché di Lucia ce n'è una sola, quella che scrive nel suo blog.
    Non so se hai parlato al telefono con Ada. Se lo hai fatto, fossi in te, mi scuserei.

    RispondiElimina
  40. Farfalla, il blog non è moderato. Se scrivono falsità ne dovranno rendere conto.Io ogni tanto vengo e cancello. Ma ho tante cose da fare. Vuoi che ti assuma come segretaria addetta alla cancellazione? Hai umiliato in un modo pazzesco Fiorella. Dovresti vergognarti a parlare male di me. Io di queste storie del cazzo non so niente. Segnala a Google e all'avvocato. Non sono fatti miei.

    RispondiElimina
  41. Responsabilità penale. È sempre "personale", pertanto ognuno è responsabile personalmente di quanto scrive. Anche nel caso di blog collettivi è il singolo autore a rispondere dei propri scritti, non già la Web Community di cui fa parte. Non serve precisarlo in apposite note legali.
    Ciò vale anche per i commenti inseriti dai terzi ? anche se elaborati in forma anonima ? poiché la responsabilità penale è, appunto, personale e non può essere direttamente perseguito il proprietario di un blog per un commento inserito da un visitatore: la Polizia Postale è in grado di risalire il mittente per il tramite di (complesse) indagini.

    RispondiElimina
  42. Larissa, io non ho letto nessuna mail indirizzata a Lucia. Non dire stupidaggini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho prove concrete.

      Elimina
    2. Larissa, io non ho niente da aggiungere. Non puoi pubblicare in un mio post le tue accuse verso altri utenti perché non riguardano l'argomento che ho proposto.
      I tuoi interlocutori sono Google e in caso di ipotesi di reato la Magistratura. Io non c'entro niente.

      Elimina
    3. Qualcuno ha la mia mail. Può scrivermi e basta. La password è blindata. Che problema c'è Larissa? Anche a te ho dato il mio indirizzo di posta elettronica che come hai affermato hai cancellato. Quindi cosa vuoi?

      Elimina
    4. Responsabilità penale. È sempre "personale", pertanto ognuno è responsabile personalmente di quanto scrive. Anche nel caso di blog collettivi è il singolo autore a rispondere dei propri scritti, non già la Web Community di cui fa parte. Non serve precisarlo in apposite note legali.
      Ciò vale anche per i commenti inseriti dai terzi ? anche se elaborati in forma anonima ? poiché la responsabilità penale è, appunto, personale e non può essere direttamente perseguito il proprietario di un blog per un commento inserito da un visitatore: la Polizia Postale è in grado di risalire il mittente per il tramite di (complesse) indagini.

      Elimina
    5. Responsabilità per negligenza. Nel caso di post su blog collettivi o di commenti che ledono diritti o immagine e dignità di terzi, il proprietario del blog non è responsabile personalmente dello scritto/commento lesivo ma può essere giudicato per il mancato controllo (negligenza) e/o la mancata rimozione di tale testo. Ad esempio, qualora un blogger trovi un commento offensivo (nei confronti di chiunque) sul proprio spazio web, è tenuto alla rimuoverlo tempestivamente per limitare i danni altrui. In tal senso, e non per la specifica responsabilità penale dello scritto offensivo, può essere avviata un'azione legale nei confronti del titolare del weblog.


      Larissa, qui si parla di responsabilità civile e quindi risarcimento danni. Se tu scrivi qualcosa di un altro a te va la responsabilità penale e a me il rischio di un risarcimento danni.

      Informati, prima di attribuire ad altri comportamenti illegittimi.

      Elimina
    6. Ma io lo sapevo gus. Google sa e io ho denunciato 5 anni fa contro ignoti. Ora non lo sono più. Quella è vera violazione di privacy...e sono entrati nelle mie mail. Spero che salti fuori prima che vada in prescrizione perché pare che non si trovi più agli atti. Ma io ho tutte le copie. Ho detto qualcosa che non è vero? Qui? Dimostrarlo. DEVI DIMOSTRARMI TUTTO.
      Tu solo tu potresti denunciarmi perché te ne ho dette un po' e mi dispiace...poi mi pento davvero e quando rileggo mi chiedo se davvero sono stata io a scrivere quelle cattiverie su di te. Anche se alcune le meriti
      Gus può darsi che la tua mail sia in uno dei miei p.c. domani dopo un anno li riapro. Cosa voglio da te gus? Cosa potrei volere io? E da te poi. Ti ho spiegato il motivo. E tu mi hai risposto malissimo.

      Elimina
    7. Ho il sospetto che con il pc-chiavetta qualcuno ti abbia violentato. Mi dispiace. Io venivo da Splinder e non ti conoscevo. Sei umorale e non posso darti il mio indirizzo di posta elettronica.

      Elimina
  43. E poi se non hai precedenti penali te la cavi con poco 🙄☻ un blog può uccidere... il silenzio pure.

    RispondiElimina
  44. Voglio...vorrei la tua mail privata. Ho la sensazione che l' altra che mi hai dato la potrebbero leggere tutti gli amici della web community. 🙄
    Oggi ci si diverte così. Il fatto che sorprende e' che, sembrerebbe, che l' istruzione dei...vanagloriosi blogger sia medio alta. Quella dei professionisti falliti in attesa di riscatto, per intenderci.
    Ps vi conoscete tutti alle mostre dei quadri? ...pare che vi accomuna questa passione per l' arte in genere....
    non a tutti piace lavorare duro e seriamente.

    RispondiElimina
  45. Non so cosa sia la mail privata.

    RispondiElimina
  46. Dove sono gli altri commenti?

    RispondiElimina
  47. Qualcuno ha qualche mia mail. Nessuno la usa in modo scorretto come facevi tu. Io non te la do e se ritrovi la vecchia la blocco.
    Sei scorretta nei miei riguardi. La moderazione sei tu a farmela togliere per quello che scrivi e per le offese che mi fai.

    RispondiElimina
  48. Vota aver fatto io con la tua mail. Spiegati. Le ho trovate tutte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Casa avrei fatto con la tua mail?

      Elimina
  49. Vota aver fatto io con la tua mail. Spiegati. Le ho trovate tutte.

    RispondiElimina
  50. Hai chiuso come me. Farai una pasqua alla grande. Compra l' auto al nipote

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le solite cose che fai, offese e minacce con salsa di idiozia.

      Elimina
  51. E non rompere da antonypoe. Lasciaci stare.

    RispondiElimina

https://guspensiero.blogspot.it