lunedì 15 marzo 2021

Lo sbadiglio

 



Cos'è lo sbadiglio? Deve pur esserci una funzione dietro questo insolito meccanismo.
Questa, probabilmente, è la domanda che si è posto lo psicologo Andrew Gallup del SUNY College di Oneonta (NY, Usa).
La risposta più convincente che è riuscita a darsi è che lo sbadiglio sia necessario al mantenimento della giusta temperatura del cervello. Si tratterebbe, perciò, del classico processo di omeostasi che il nostro organismo mette spesso in funzione. L’omeostasi, per chi non lo sapesse, è un sistema che adotta il nostro corpo per ritrovare l’equilibrio.
Nella vita succede di dover modificare, volente o nolente, il nostro modo di vivere. Le motivazioni sono tante :Il modificarsi della struttura della famiglia, l’avanzare dell’età con conseguente ritmo di vita diverso, interessi diversi, esigenze diverse. Questo può destabilizzare, e ci si accorge, che dobbiamo “riempire” i tempi vuoti”. Che non è pigrizia, ma occorre trovare interessi adeguati a noi, diciamo a nostra misura di vita. A volte senza cercarli altrove li abbiamo accanto, dove da sempre abbiamo vissuto, solamente li vediamo con occhi diversi.
L’intelligenza nell’usare il tempo dipende da ciò che per noi è importante.
La noia consente alla creatività di sbocciare: ci stimola a ricercare cose nuove e ad essere indipendenti. Chi non ha tempo di annoiarsi è destinato ad un percorso routinario ed inesorabile "until the end".
In realtà Internet ha una funziona anti-noia..pensiamo ai blog che "riempiono" al meglio degli intervalli...
Poi come sempre non c'è solo quello, ma anche una bella passeggiata e una bella lettura.
Ecco, pensiamo alla fila alle poste: il telefono cellulare ci può rendere la coda più piacevole.
Ma allo stesso tempo preclude la possibilità di fare due chiacchiere.
O di guardare, osservare, pensare.._Comunque, come dico sempre, w l'ozio ben sfruttato e non l'ozio fine a se stesso. Quest'ultimo può diventare facilmente noia. L'ozio invece ben sfruttato fa bene al corpo e all'anima.
Ma esiste veramente la noia. C'è chi la contesta.
Dice una mia amica che la noia va via presto perché la vita è invasa di distrazioni e c’è sempre posto per nuovi pensieri che la sostituiscono, come un libro, un film, accendere la radio, o aprire la porta della propria casa agli amici e la noia va via con un soffio di vento per parecchio. Alcune volte il tempo per uno sbadiglio finisce già prima di manifestarsi.

Ora l'aforisma

Immaginiamo un giorno nella vita di Adamo ed Eva, senza una televisione con cui vedere le partite di calcio o lo show di Laura d’America, con un desiderio informe, quasi un solletico lontano di gustare le rivelazioni di Pati Chapoy…, ecco, dalla genesi di questa noia ne ha approfittato il serpente. (Benjamin Barajas)

36 commenti:

  1. Grazie al cielo difficilmente mi annoio, la noia deve essere davvero bruttissima da sopportare, la vedo solo in una luce negativa, anti-vita, una noia, appunto, da starne alla larga il più possibile. Buon inizio di settimana Gus.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci sono diverse situazioni che portano alla noia. Moravia ne parla ampiamente:

      «Mi farebbe molto più piacere sapere che sei mia non soltanto sotto e sopra, ma anche dentro.»

      «Dentro dove?»

      «Dentro.»

      La vidi ridere, con quel suo riso un po’ infantile che le sollevava le labbra sui canini aguzzi: «Dentro non sono di nessuno. Dentro ci sono i polmoni, il cuore, il fegato, gli intestini. Che te ne faresti?»

      Elimina
    2. La frase della conoscenza sopra sotto e non dentro svela il disagio del protagonista Dino, trentacinquenne che si è annoiato anche del sesso per quel dentro insipido della bellissima Cecilia che ha 17 anni.

      Elimina
    3. Dino era ricco. Abitava in via Margutta.

      Elimina
    4. Cecilia aveva un viso dalla carnagione pallida, incorniciato da una folta chioma mora e crespa, una bocca infantile, due piccole rughe e due grandi occhi scuri, che tradivano l’infantilità nascosta invece dal suo corpo.

      Elimina
    5. Da quello che ho capito Dino vince la noia, attraverso la gelosia.

      Elimina
  2. Come sarà la "noia" del post Covid..Secondo me da una parte dobbiamo riscoprire uno stile di vita più slow: il Covid ci ha costretto a rallentare bruscamente, ma prima correvamo troppo.
    In secondo luogo cercheremo di riempire bene gli spazi di tempo a nostra disposizione.
    La "noia" non la faremo esistere più :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho la visione chiara di un *dopo il Covid*. Meglio non voglio pensarci. Sono sicuro che uscirà fuori un nuovo virus.
      Il perché delle pandemie è già stato individuato. Si tratta di squilibri ambientali ormai invitabili.
      Ti piace Moravia? Per me è un grandissimo.

      Elimina
    2. Ho letto poco di Moravia.
      Ma quel poco mi è piaciuto molto.
      Mi ricordi quale libro di Arpino mi avevi consigliato?
      Vorrei recuperare quel libro, qualcosa di Moravia e un altro libro che ho conosciuto tramite la recensione del blogger Obsidian Mirror.

      Elimina
    3. La suora giovane e Un delitto d'onore.

      Elimina
  3. Una cosa è certa: l'uso costante della mascherina ha rivalutato ed esaltato l'uso dello sbadiglio in faccia ai noiosi, nei momenti di relax mentale, al semaforo, alla posta, al bar davanti a tutti senza starsi a preoccupare di dover mettere la mano o mimetizzarlo in qualche modo.. si sbadiglia alla faccia del mondo intero!! Perché uno sbadiglio è per sempre..altro che diamanti!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fantastico Franco.
      E' una fortuna per noi utenti avere un amico come te.

      Elimina
  4. Avevo visto un servizio alla tv, e sai che si diceva? Lo sbadiglio è contagioso, e mi fermo qui perché adesso parlare di contagio non è il massimo, abbiamo bisogno di altre distrazioni, ad esclusione della noia questa la lascio ai noiosi.

    RispondiElimina
  5. I neuroni a specchio rendono contagioso ogni nostro atteggiamento.
    Tu mangi un gelato e io guardandoti ho la sensazione che lo stia mangiando anche io.
    Ciao Innassia.

    RispondiElimina
  6. Lo sbadiglio per me è sintomo di digestione lenta.Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oltre alla noia lo sbadiglio si presenta quando il nostro corpo ha bisogno di più ossigeno per mantenere l’attenzione o completare qualche funzione, per esempio la digestione.
      Ciao OLga.

      Elimina
  7. Boa tarde Gus, acho que o interessante quando você vem alguma pessoa bocejar, você faz igual.

    RispondiElimina
  8. Io non mi annoio, cerco però momenti di ozio..sono la parte migliore di me perché sono i miei spazi, quelli in cui inventi tutto oppure fissi un punto nel vuoto..adoro lo sbadiglio è come una pennellata che cancella tutto e ti senti subito meglio😊
    Buona serata gus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ozio è una scelta, direi piacevole, la noia è la morte del desiderio.
      Lo sbadiglio ossigena il cervello.
      A domani Ges.

      Elimina
  9. Ciao Gus! Non ho tempo per annoiarmi. Insegno inglese ai bambini. Nel tempo libero leggo, lavoro a maglia, cucio bambole.

    RispondiElimina
  10. It is almost impossible to define the English pronunciation.
    In bocca al lupo.
    Irina la siberiana.
    Ciao.

    RispondiElimina
  11. Ciao Gus...io trovo che lo sbadiglio sia noioso. Non lo sopporto, anche perché, raramente durante la giornata mi annoio e allora dimmi perché al solo pensiero mi viene da sbadigliare? Una crisi di sbadigli...uno dietro l'altro senza tregua! Uffa che barba che noia e che barba! 😊😊😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vivì, sbadigliamo in allegria.

      Elimina
    2. Mi sembra di averla già vista questa signora sopra.
      Buongiorno Vivi.

      Elimina
    3. Il problema che c'era prima era elimina in quanto io scrivevo un commento e si leggeva solo rispondi

      Elimina
    4. Prima, io non tolgo o aggiungo qualcosa che riguarda il sistema.
      L'errore già segnalato non esiste.
      Se ti serve eliminare qualcosa puoi dirmelo e lo cancello.

      Elimina
  12. La noia è, a mio avviso, sinonimo di pigrizia mentale e fisica.
    La noia è una sensazione di vuoto momentaneo, provocato dal fatto che la nostra mente è alla continua ricerca di stimoli. Più siamo allenati a tenere attiva la nostra mente, più raccogliamo informazioni ,più siamo propensi all'azione, alla progettazione del nostro presente e futuro, più siamo ricchi di idee, interessi, voglia di conoscere imparare o e voglia di vivere in tutti i sensi, meno saranno le probabilità che la noia ci faccia precipitare nel senso di vuoto, d'impotenza, di tempo perso.
    La noia è collegata al tempo, pensiamo quando siamo in coda ad un semaforo, o in un ufficio postale, diventiamo subito impazienti ,perché annoiandoci pensiamo sia tempo perso. Ma si possono combattere anche i momenti più stupidi di noia, guardandoci intorno, a volte basta guardare i movimenti di una formica. Si possono annoiare i giovani, per carenza di idee e di stimoli e si possono annoiare gli anziani, ai quali tutto può sembrare un film già visto. In realtà la vita offre a qualsiasi età un numero enorme di stimoli e di occasioni d'interesse. Sta solo a noi saperli cogliere per superare brillantemente i brevi o lunghi periodi in cui siamo costretti a lasciar scorrere il tempo inutilmente.
    Per allontanare la noia basta fare una passeggiata, camminare fa bene alla salute e distrae la mente, leggere un libro, lasciare internet.

    RispondiElimina
  13. Mi è piaciuto anche il commento di Franco, ma allora direi che la mascherina rivaluta lo sbadiglio libero senza la mascherina a coprirlo, come per dire in faccia alla noia ed ai noiosi " basta io non ci sto a questo tedio terribile"

    "LO SBADIGLIO"

    Lo sbadiglio suggerisce
    Dissenso silenzioso
    Riequilibra il nostro essere
    Sciogliendo impurità emotive
    Ascoltate ovunque

    Lo sbadiglio è rivoluzione
    Un gesto ribelle contro la noia e l'imbecillità
    Un gesto non eclatante
    Non contro atti gravi che sconvolgono la società
    Ma un'arma contro l'imbecillità
    Perchè anche l'imbecillità può annoiare.

    Lo sbadiglio esaurisce qui il suo compito
    Per atti e parole più violenti ed aggressivi
    Liberticidi e soffocanti
    Lo sbadiglio non può aiutare
    Ma saper sbadigliare liberamente
    È il primo passo per poi avere la forza
    Ed il coraggio
    Per combattere l'ingiustizia più cattiva
    Che pervade questo mondo buio
    E nella sua cattiveria costante
    Perfino noioso.

    DANIELE VERZETTI ROCKPOETA®

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei magico.
      Dove vai lasci splendide poesie.
      Grazie Daniele.

      Elimina
    2. Grazie a te che l'hai ispirata insieme alle parole di Franco. La posterò da me il 26 marzo.

      Elimina
  14. Oh hai tolto ancora l'elimina 😘

    RispondiElimina
  15. Risposte
    1. Non conosco nessun *perché* , ovvero le solite fantasie illogiche che sono il tuo vero volto quando diventi schiava della diffidenza.

      Elimina