giovedì 8 giugno 2017

Riflessioni ragionevoli




Ragionevole è chi sottomette la ragione all'esperienza. Ma cos'è la ragione? Oggi, infatti, è come se si fosse smarrito il concetto di ragione, così che la speranza si riduce al sogno vago di un futuro avvertito allontanarsi sempre di più da un presente che non soddisfa. Su tutto sembra prevalere l'immagine tragica dell'ultimo uomo che insieme alla sua donna osserva declinare il sole per l'ultimo tramonto della storia, così come la fissa Giosuè Carducci in una sua poesia "Su Monte Mario". Noi, invece, non possiamo rassegnarci che tutto finisca nel nulla, il nichilismo. La natura stessa della ragione grida: "Esiste un significato!", ciò che anche Kafka afferma: "Esiste un punto di arrivo". L'obliterazione dell'idea di ragione come apertura positiva al reale mi desta molta preoccupazione. L'esperienza, invece, causa una sincera attenzione ai bisogni veri dell'uomo. La ragione come libertà ridotta a puro parere, opinione e istintiva, snerva nell'uomo la creatività e lo rende schiavo dell'istinto, cioè ultimamente del potere, che in ogni epoca fissa regole e valori a seconda delle sue convenienze personali. Il mio punto di arrivo non è certamente il cinismo appassionato della cultura laica che fa considerare il mondo come un grande gioco, talvolta tragico, sempre venato di un sorriso amaro. Nessuno può generare se non è stato generato. E' la fedeltà a una Presenza quello che fa del cristiano un diverso.

36 commenti:

  1. L'immagine: nudo di donna nell'acqua di:

    Patrick Demarchelier (Le Havre, 21 agosto 1944) è un fotografo di moda francese, attualmente principale fotografo di Harper's Bazaar.
    Vive a New York dal 1975, dagli anni '70 a oggi ha realizzato le copertine delle più importanti riviste di moda tra cui Harper's Bazaar, Vogue, Rolling Stone, Glamour, Life, Newsweek, Elle, Esquire e Arena Homme. Ha realizzato il Calendario Pirelli nel 2005 e nel 2008 ed ha creato le campagne pubblicitarie per Ralph Lauren, Calvin Klein, Clairol, Giorgio Armani, TAG Heuer, Chanel, Lacoste, GAP, Gianni Versace, L'Oréal, Celine, Louis Vuitton, John Richmond, Revlon, Yves Saint Laurent, Lancôme, Elizabeth Arden e Gianfranco Ferrè. Inoltre è stato il primo fotografo non delle isole britanniche a fotografare Diana Spencer. Patrick Demarchelier viene ripetutamente citato nel film Il diavolo veste Prada.

    RispondiElimina
  2. Parole che fanno riflettere.
    Grazie Gus.
    sinforosa

    RispondiElimina
  3. Provo sconforto a scrivere un post come questo.
    Spiragli di luce ne vedo pochi.
    Grazie.
    Ciao sinforosa.

    RispondiElimina
  4. Il mondo è un immenso regalo Gus. Sia che si viva cent'anni, sia che ci spetti un infarto, chiusi in macchina, a diciotto mesi di età, per sei ore. Un regalo pazzesco che sempre più spesso tendiamo a sottovalutare, attendendo altro..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, la vita è un dono, ma particolare. Se lo smarrisci non potrai restituirlo e in questo caso è meglio che non fossi nato.

      Elimina
    2. Se lo smarrisci è un conto. Se te lo tolgono è Lui a rivolerlo. E sempre Lui a sapere cosa è meglio e cosa è peggio. E soprattutto perché.
      Tutta roba che non ci riguarda.

      Elimina
    3. Con Dio non si scherza. Dopo il fatto di Adamo e Eva ha chiuso le porte del Paradiso per riaprirle solo dopo la sequela Incarnazione-Morte-Resurrezione.
      E' un Mistero grosso, Franco, e nessuno con piccole azioni bigotte può sentirsi salvo.
      Queste parole del vangelo di Luca non sono chiacchiere:

      22 Passava per città e villaggi, insegnando, mentre camminava verso Gerusalemme. 23 Un tale gli chiese: «Signore, sono pochi quelli che si salvano?». Rispose: 24 «Sforzatevi di entrare per la porta stretta, perché molti, vi dico, cercheranno di entrarvi, ma non ci riusciranno. 25 Quando il padrone di casa si alzerà e chiuderà la porta, rimasti fuori, comincerete a bussare alla porta, dicendo: Signore, aprici. Ma egli vi risponderà: Non vi conosco, non so di dove siete. 26 Allora comincerete a dire: Abbiamo mangiato e bevuto in tua presenza e tu hai insegnato nelle nostre piazze. 27 Ma egli dichiarerà: Vi dico che non so di dove siete. Allontanatevi da me voi tutti operatori d'iniquità! 28 Là ci sarà pianto e stridore di denti quando vedrete Abramo, Isacco e Giacobbe e tutti i profeti nel regno di Dio e voi cacciati fuori. 29 Verranno da oriente e da occidente, da settentrione e da mezzogiorno e siederanno a mensa nel regno di Dio. 30 Ed ecco, ci sono alcuni tra gli ultimi che saranno primi e alcuni tra i primi che saranno ultimi».

      Elimina
  5. Un buen planteamiento de la existencia. Grazie Gus!!

    RispondiElimina
  6. Sono arrivata e leggo qualcosa che mi inorridisce: ta ta ta....meglio che non fossi nato! La vita è grazia! E' dono e se sbagli hai tempo fino all'ultimo respiro a chiedere a Dio di aiutarti. Quante volte al giorno cadi? E quante ti rialzi? Sempre una in più della caduta. Un teologo (così ti definisci) che rinnega la vita perchè smarrisce il suo senso? Ehilà Amigo rifletti mentre il sole è già alto nel cielo e tu starai per andartene in riva al mare a fare una passeggiata.....guarda, osserva.... e, usando le parole di quel Modugno, che perdonava il passato alla sua donna, "ti hanno regalato il moooondooo!!!"
    Buona passeggiata mio caro monello! Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Matteo 26:24-25
      24 Certo, il Figlio dell'uomo se ne va, come è scritto di lui; ma guai a quell'uomo dal quale il Figlio dell'uomo è tradito! Meglio sarebbe per quell'uomo se non fosse mai nato». 25 E Giuda, il traditore, prese a dire: «Sono forse io, Rabbì?» E Gesù a lui: «Lo hai detto».

      Anche Giuda aveva ricevuto il dono della vita. Hai scritto idiozie perché non capisci e vuoi parlare senza sapere. Noi dobbiamo rispondere con un sì o un no. Ebbene quelli che risponderanno con un no è meglio che non fossero nati.

      Elimina
    2. Leggiamo i Vangeli, seguire Gesù, divenire suoi discepoli significa vivere con lui la vita di ogni giorno. E’ attraverso la somma infinitesimale di quello che Gesù fa, dice, insegna. Si tratta infatti di valori da assimilare, personalizzare, che formano poi,
      lentamente, un modo di vedere le cose, una mentalità, che guida e indirizza nelle scelte della vita.
      Tutto questo non lo si può improvvisare, se non con il rischio – ugualmente insidioso – o della
      superficialità o del fanatismo.
      Ho letto in fretta, questo è il mio errore, e il tuo errore qual'è? C'è un modo molto semplice per correggere le persone indicare l'errore senza insultare . Ho solo letto in fretta perchè ho tanto male agli occhi e volevo venire a salutare.
      Sei riuscito a rovinare un gesto che voleva solo essere gentile e scherzoso!
      E a proposito di baci, prova a pensare chi ha iniziato ad inviarli: "è un modo di salutare null'altro"!

      Elimina
    3. A me arriva un commento su un post letto in fretta. Non ho letto niente di gentile e di scherzoso, ma una visione del cattolicesimo sballata e bigotta.
      Le ultime due righe di questo commento sono cariche di menzogna.

      Elimina
  7. Noi viviamo nel Mistero. Nessuno può sapere cosa accadrà dopo la morte. Chi crede sa benissimo che non è un gioco. L'anima è immortale. Vicino al Padre sarà felice, lontana, in un posto che normalmente chiamano Inferno le cose dovrebbero essere completamente diverse.

    RispondiElimina
  8. E' un errore leggere un post e commentarlo in base alle esperienze soggettive. Sfugge la visione d'assieme e la realtà rimane ignota.

    RispondiElimina
  9. Larissa, se pensi che in un blog ci siano imbroglioni per coerenza dovresti smettere di commentare. I guadagni? Ma di cosa parli? Chi è che dovrebbe pagarmi?

    RispondiElimina
  10. Per guadagnare con il blog ci sono due proposte di Google:
    -AdSense (banner pubblicitari)

    -Campagne.


    Il resto di quello che scrivi da anni è frutto della tua immaginazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno che ha molta pazienza con te.

      Elimina
    2. Larissa, solo tu sei a provocare. Io non ho niente da cancellare.

      Elimina
  11. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  12. Larissa, io potrei lasciarti parlare all'infinito e tu seguiteresti a sbagliare. Tu cerchi che io scelga l'opzione di moderare così non devi più scrivere, un problema per te che hai svuotato il sacco delle menzogne fantasiose e delle illazioni.
    Anche un bambino capirebbe che Gingi e Gingi e nessuno può sostituirsi a lei, ma tu non lo ammetti e pensi ad altre persone onnipotenti che manovrano la piattaforma di Blogger.

    RispondiElimina
  13. "Ho fatto un fioretto: se mia madre starà meglio qui non commentero' mai più.
    Ciao nonno. Hai chiuso con me.
    Che ti ritorni tutto".

    Il fioretto riguarda Dio e vorresti barattare anche con Lui.
    Io non desidero che tu chiuda, ma vorrei vederti aprire il cuore, la ragione e l'amore.

    RispondiElimina
  14. S. è simpatica. Una napoletana verace. Il fake si riferiva al mio portare Cristo nei blog, non certo alle cose impossibili che vai dicendo.

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molte persone che dicono di essere miei amici e cha mandano baci quando c'è baruffa fanno come il levita e il sacerdote sulla strada da Gerusalemme a Gerico. Tengono la moderazione e sono felici nel loro guscio. Tu, invece, sei venuta a scrivere e l'ha fatto anche Franco e tutti e due non avete moderazione nei vostri blog. Lo apprezzo. Questi sono i comportamenti onesti e coraggiosi che possono battere chi disturba con la menzogna spacciata per verità.
      Grazie Gingi.

      Elimina
  16. Come mai hai cancellato i miei commenti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non era un commento con l'abbraccio.

      Elimina
  17. Ma va, non dirmi hai messo la moderazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La moderazione è sempre strategica. Non è una scelta ma una necessità. E poi quello che ho scritto non riguardava te che più volte sei intervenuta con chiarezza.

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. E' una mia magia. Un post vecchio con la data cambiata che bisticciava con la Console del webmaster di Google. In quel post cera un complimento per te.

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. Cosa desidereresti di bello che ti scrivessi? Io l'ho fatto.

      Elimina
  18. Grazie per le espressioni di alta filosofia che hai avuto al mio riguardo: comunque sia....meglio bigotta che non credente!
    Scusa se passo in questo blog per eccessiva abitudine. Se il tuo desiderio di deridere le persone è una prerogativa dell'attuale tempo estivo, posso cambiare percorso. E' necessario rispondere con un sì o un no.

    RispondiElimina