giovedì 29 giugno 2017

Il poverello di Assisi







Gesù diceva alla folla nel suo insegnamento: «Guardatevi dagli scribi, che amano passeggiare in lunghe vesti, ricevere saluti nelle piazze, avere i primi seggi nelle sinagoghe e i primi posti nei banchetti. Divorano le case delle vedove e pregano a lungo per farsi vedere. Essi riceveranno una condanna più severa». Seduto di fronte al tesoro, osservava come la folla vi gettava monete. Tanti ricchi ne gettavano molte. Ma, venuta una vedova povera, vi gettò due monetine, che fanno un soldo. Allora, chiamati a sé i suoi discepoli, disse loro: «In verità io vi dico: questa vedova, così povera, ha gettato nel tesoro più di tutti gli altri. Tutti infatti hanno gettato parte del loro superfluo. Lei invece, nella sua miseria, vi ha gettato tutto quello che aveva, tutto quanto aveva per vivere.
Oggi vorrei che una domanda risuonasse nel cuore di ciascuno di noi e che vi rispondessimo con sincerità: ho pensato io a quale idolo nascosto  nella mia vita che mi impedisce di amare il Signore? Amare è spogliarci dei nostri idoli anche quelli più nascosti, e scegliere il Signore come centro, come via maestra della nostra vita.
Pensiamo a una strada in salita che si deve percorrere. L'inizio rappresenta quello che è del mondo, l'arrivo è Cristo. La ricchezza non condivisa è il simbolo dell' attaccamento alle cose terrene. Lì è il tuo tesoro e lì è il tuo cuore. Arrivare a Cristo significa spogliarsi di tutto, come ha fatto Francesco. Noi non possiamo riuscirci perché Francesco è inimitabile, ma non dimentichiamo la sua vita.

66 commenti:

  1. Il cardinale australiano George Pell è stato ordinato sacerdote nel 1966 a Roma, prima di tornare in Australia nel 1971, dove ha raggiunto i più alti ranghi della gerarchia cattolica. Il cardinale è stato poi scelto nel 2014 da Papa Francesco per portare più trasparenza nelle finanze vaticane (reuters).
    Il prefetto degli Affari economici del Vaticano accusato anche di stupro: "Dimostrerò che sono pulito". Dovrà presentarsi al tribunale di Melbourne il 18 luglio. Il Papa lo ha messo in congedo fino alla fine del processo: non apparirà in eventi e cerimonie pubbliche.
    CITTA' DEL VATICANO - L'ombra della pedofilia e dello stupro torna ad oscurare la Chiesa. Il cardinale australiano George Pell, già arcivescovo di Melbourne e poi di Sydney e ora prefetto degli Affari economici della Santa Sede, è stato incriminato per presunti reati di abusi sessuali su minori quando era sacerdote a Ballarat (1976-1980) e, poi, arcivescovo a Melbourne (1996-2001). Si tratta del più alto esponente ecclesiastico mai finito sotto accusa per abusi sessuali.
    Il cristiano deve pregare per la Chiesa e non scandalizzarsi e abbandonarla. Tutti sappiamo che Pietro, il primo Papa, aveva rinnegato Cristo per tre volte e Gesù lo sapeva. La Chiesta è il Corpo mistico di Cristo. La Chiesa veicola il divino servendosi dell'umano (per noi rappresenta un Mistero) e per questo succedono fatti incresciosi e ributtanti come quello di Pell.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sono proprio questi personaggi che rovinano al Chiesa. Bisognerebbe chiedersi quando sarà che il Papa interverrà drasticamente su questo problema molto grave.

      Elimina
    2. La pedofilia è in costante aumento. La caratteristica di questa società è la bramosia del sesso, in tutte le salse. Sì, bisogna intervenire subito e con severità. I giovani non vanno più in parrocchia,

      Elimina
  2. Sì preghiamo August, affinché lo Spirito Santo ispiri Papa Francesco a portare vento di Verità e giustizia, e coloro che sono colpevoli di tanta schifezza, vengono stanati e paghino per le loro nefandezze, e a noi credenti di pregare, pregare e pregare.
    Per il "resto" lascia perdere e cadere nel vuoto provocazioni infantili, solo atte a farti cadere. Non ne vale la pena!
    Ciao.
    Dani

    RispondiElimina
  3. Sì preghiamo e affidiamoci alla Misericordia e...
    per il "resto" lascia perdere e cadere nel vuoto provocazioni infantili, solo atte a farti cadere. Non ne vale la pena!
    A proposito di manifesti... Lo hai scritto tu che sono antipatici, non io (nel post precedente) quindi non alterarti ... non ne vale la pena. Buona serata, vado a correre in riva al mare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ops dimenticavo un particolare: tu scrivi giustamente: "La ricchezza non condivisa è il simbolo dell' attaccamento alle cose terrene" Io ho letto da qualche parte che Bertone (mi sembra si chiami così) vive in un appartamento di 800 mq.
      Quindi il problema di questa Chiesa oggi non è solo gli stupri che i suoi rappresentati commettono ma anche la ricchezza non condivisa
      Decisamente brutti esempi che di certo non avvicinano, non credi? Personalmente penso che è necessario fare molta pulizia proprio dall'alto. D'altronde si dice che il buon esempio viene dall'alto e non dal basso. Riciao

      Elimina
    2. Oggi il clima africano ci regala 35 gradi.

      Elimina
    3. La parte buona della Chiesa è quella che vive nei Paesi poveri. Bertone? Qualcuno ha perso il senso della misura.

      Elimina
  4. Io non ho nessun idolo. Francesco non l'ho mai conosciuto personalmente. Comunque ho visto e condiviso un poco con donne che hanno vissuto l' inferno, situazioni quasi impossibili da gestire, eppure c'è l' hanno fatta. Forse e' vero che ci si abitua a tutto? No! Non per tutti.
    Eppure non sono state riconosciute sante agli occhi degli uomini, ma lo saranno nel cuore di Dio perché sarà solo Lui a comprendere.
    Forse non amo Dio e nessuno me lo impedisce, sfido chiunque ad amarlo, ossia a seguire tutti i suoi insegnamenti. Si nasce con certi carismi, si cresce anche con quel minimo sempre pronto per essere condiviso, si vive davvero con l' immedesimarsi nella sofferenza altrui. E lo so che costa caro
    I veri uomini l' hanno fatto, non arroghiamoci noi il diritto di proclamare i Santi. Dio non l' ha mai fatto, nemmeno Gesù in terra... e purtroppo nessuno glielo ha chiesto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un cristiano non vive nell'idolatria. Cerca di capire solo chi è vissuto cercando di imitare Cristo.
      Tutti noi siamo chiamati alla Santità

      Elimina
    2. Un cristiano deve vivere da cristiano. Un cristiano vero e' univoco nel suo genere.
      Molti "santi" sono solo un business. Alcuji nemmeno sono esistiti. Li hanno creati apposta.

      Elimina
  5. P.s per Francesco mi riferivo al Santo

    RispondiElimina
  6. Amare Dio significa semplicemente osservare i suoi Comandamenti.
    Praticamente non peccare.

    RispondiElimina
  7. Dio non ci obbliga ad amarlo. Aspetta solo una risposta, un sì o un no. E da questa risposta che in effetti è un percorso di vita, la strada stretta e quella larga si sceglierà di tornare al Padre o scegliere gli Inferi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma ha anche detto che perdona tutti. Quali inferi?

      Elimina
    2. Perdona tutti i peccati escluso quelli contro lo Spirito Santo ( perdita della Speranza) ma noi dobbiamo essere pentiti.
      In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «Non date le cose sante ai cani e non gettate le vostre perle davanti ai porci, perché non le calpestino con le loro zampe e poi si voltino per sbranarvi. Tutto quanto volete che gli uomini facciano a voi, anche voi fatelo a loro: questa infatti è la Legge e i Profeti. Entrate per la porta stretta, perché larga è la porta e spaziosa la via che conduce alla perdizione, e molti sono quelli che vi entrano. Quanto stretta è la porta e angusta la via che conduce alla vita, e pochi sono quelli che la trovano!».

      Elimina
  8. Sia ben chiaro, io non sono un dottore della Chiesa. Parlo di cristianesimo in base alla mia fede e alla conoscenza.
    E' il mio vedere la nostra esistenza, nessun indottrinamento. Qualcosa che potreste anche no leggere.

    RispondiElimina
  9. Francesco ha voluto essere un riflesso della Parola di Dio, un'immagine del Figlio di Dio, un uomo impegnato nel ritorno, nella conversione al suo Signore ed è questo il suo insegnamento. Questa è la parte di lui che ancora risuona nella nostra storia.
    Noi uomini d'oggi abbiamo smarrito il senso dell'ingenuità. Il progresso dipersè è ammirevole, indispensabile, ma lo paghiamo perdendo il nostro primitivo candore. A tutto questo si aggiunge anche il segreto della felicità.
    "Se non ritornerete come bambini non entrerete nel regno dei Cieli"
    Una piccola frase di Francesco: Salve regina sapienza: il signore ti salvi con tua sorella, la pura e santa semplicità."
    Buonanotte. Grazie Gus. Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. San Francesco è veramente la Mano di Dio.
      Ciao Lucia.

      Elimina
  10. Noi possiamo guardare a Francesco solo da molto lontano... quelli che mi fanno ridere (ridere per non piangere) sono quegli pseudo ordini francescani che addirittura si arricchiscono... tempo fa venne fuori che uno di questi ordinuzzi da strapazzo aveva perso "milioni" di euro perché affidati ad un broker disonesto... neanche noi normali esseri umani abbiamo un broker... che ne disponga un "ordine francescano" fa rabbrividire... Gesù mio... dove stiamo finendo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le troppe articolazioni della Chiesa impediscono il controllo di Ordini che agiscono senza consultare il Papa.
      Vorrei una Chiesa più snella.

      Elimina
    2. Appunto, ma perché sono quasi tutti grassi? Si sentono insoddisfatti?
      Quando ero in India ho visto persone morte sulle strade. Ho visto persone ancora vive ( quasi morte) portate via con un carretto buttati li con tutti gli altri. Io li guardavo dal pullman con l' aria condizionata. Potevo fare qualcosa? Ho visto suore indiane con grande umanità, belle e magrissime. Nell"associasione " Don Bosco" preti e frati tutti cicciottini e più. Ma se sono andati li per mangiare non potevano stare a caso loro...altro che commenti ad effetto. IO HO VISTO NON SENTITO DIRE. IO POSSO PERMETTERMI DI GIUDICARE. Per altro ancora, c'è una missiva con denucia mandata a Torino senza risposte, nonostante le mie telefonate e non solo a Torino...e sono passati tantissimi anni.

      Elimina
    3. Ci sono troppe Comunità. Per esempio quando ho frequentato Comunione e Liberazione, dopo il corso c'era una messa, ma il prete nell'omelia non parlava del vangelo ma dei pensieri di Luigi Giussani. Ci sono altre comunità autorizzate a dire messa nelle proprie case. Non è bello che per smascherare il vescovo pedofilo sia dovuta intervenire la magistratura e pensare che il Papa lo aveva anche promosso. Tutti sapevano chi era quel tipo e lui, il Papa, non lo sapeva.

      Elimina
  11. A te, forse, piaceva solo il polacco perché era un grande ipocrita e omertoso. Ha collaborato con i pedofili. Il suo silenzio ha permesso ad altri bambini di essere violentati. Oltretutto il Vaticano era, ( ora un po' meno) un rifugio sicuro per questi delinquenti.
    Certo, era un porto sicuro come per il cardinale di Boston ad esempio. Ricordi?
    Come mai non hai alzato il dito contro il polacco? Sai quante verità ha nascosto e si è dentro la sua cripta ?
    Francesco sta eseguendo il suo compito egregiamente, nonostante le minacce che subisce, ne sono certa, ogni giorno e non solo dai pseudi cristiani fasulli che risiedono in Vaticano.
    La vera verità che ti irrita è che Francesco è davvero un grande,vero Papa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, ti sbagli. Il Papa è sempre il Papa ma non ho fatto salti di gioia all'elezione di KAROL WOJTYLA.
      Fai la cristiana non perderti in pettegolezzi sciocchi.

      Elimina
  12. Pettegolezzi? Gusto...eh...non ho voglia di offenderti stasera. Vai a dirlo ai bambini violentati.
    I Pettegolezzi sono le banche, renatino, corvi e tanto altro. C'è una sostanziale differenza. Certo che faccio la cristiana. Sicuramente, se fossi stata in Vaticano, avrei fatto la fine giugno Papa Luciano.
    Papa Francesco è, soprattutto, un uomo VERO!
    Tu no.
    P.s hai, per caso, qualche intrallazzo con la banca del Vaticano? 😬 Ti piacerebbe eh?
    Buona notte!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona notte.
      E' l'unica cosa gradevole che hai scritto.

      Elimina
  13. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  14. Rilke ha scritto una poesia su San Francesco ma non tempo di cercarla, sai debbo fare la "calzetta!!!" vero Larissa? Invece mia cara ho creato dei stupendi cuscini per il divano qui nella mia cameretta-studio. Se farò un post di tema vario te li mostrerò......io non so cosa sia la noia, sono creativa!!!!!mia cara fanciulla.
    Buonanotte .......mi alzerò più tardi quando voi bimbi sognate gli angioletti...

    RispondiElimina
  15. Oh beh un paio di calzini rossi di lana li ho fatti pure io. Tengono caldissimo nelle sere d' inverno. Sono rossi e neri ...come il Milan 🙄
    Io ho lavorato in Svizzera per 15 anni, ero commessa responsabile addetta alle vendite in una boutique, in più cucivo capi finiti su misura, a cottimo fanciulla. Qualsiasi tipo di abbigliamento. I cuscini sono facilissimi da fare. 🙄
    A Chiasso non c' era tanto da scherzare:dovevi rendere,soprattutto vendere, essere sempre bella, elegante e sorridente. Guai sbagliare, si lavorava con molta attenzione: gli Svizzeri hanno il licenziamento facile, sai? Sai mi piacerebbe saper dipingere come passatempo, ci ho provato tanti anni fa, ma purtroppo è solo un dono e dato a caso. 🙁
    Ma che strano Lucy i primi tempi che ti ho conosciuto non sembravi così, eri solo molto interessata a Dio, non ti lamentavi mai e dormivi la notte. Leggiti a ritroso. Quanto sei cambiata.
    Ehi, non è che sei ancora tu Francuzza che hai preso il posto di lucia? No eh! Dei che ti vengo a trovare una gomenica. Ti va? 🙄 Non sapevo nemmeno che eri stata violentata da giovane. Mi spiace tanto.
    ...carissima magari sapessi cosa sia la noia. Ho tanto, ma tanto bisogno di riposo.

    Caro Gus per fortuna tra tre settimane parto. Vado a Pineto 🙄 adoro i pini. Sarà un po' come fare mare e montagna. Se mi piacera' tornero' anche dopo il 16 agosto. Vedremo. Fa molto caldo, Gus da voi? Ho provato un hotel vicino alla pineta e a 700 metri circa dal mare. Pare che, però, non sia bellissimo.
    Chissà....magari, per caso, ci incontreremo. Mi riconoscerai Gus? 🙂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pineto è una cittadina simpatica. E' scelta dai sun perché ha una camera iperbarica. Se incontri uno con la faccia del mio follower, ebbene, quello è Gus.
      Ciao.

      Elimina
    2. Con 50 in più sarà dura.

      Elimina
    3. Ho detto se tu riconoscerai me.
      Buon giorno 🐬

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. Certo che ti riconosco!

      Elimina
    6. Praticamente dici che ho 70 anni. Non è vero. Ne ho meno di sessanta, e portati molto bene.

      Elimina
    7. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    8. Con 50 in più sarà dura.

      Elimina
    9. Insomma, scrivi doppio e raddoppi anche l'età. Dovrò trovare uno sciroppo anche per te.

      Elimina
    10. In quella foto avevi detto di avere 18 anni. Fai 3-5 anni in meno. Non di piu 🙄

      Perché duplica gus? È ripetitivo e noioso questo cell. l' altro è morto colpito da un virus...non c' è stato modo di curarlo. Era il samsung6, pagato un po' 😬

      Elimina
    11. ora vedo con una ricerca il perché della duplicazione.

      Elimina
    12. Devi diminuire la velocità.

      Elimina
    13. Porta vacca un' altra BaLLA. Tu meno di sessant'anni 😨 mi hai svegliato di colpo. Avevi detto anni fa di avere una figlia, la maggiore, di 37 anni. Cazzo gus quanti anni avevi quando di sei laureato? E sposato?

      Elimina
    14. Chi ti conosce bene sostiene che ne hai 65- 67 🙄

      Elimina
    15. Nato 1959
      sposato 1981
      nata Lisa 1982
      nato Giuseppe 1985

      Elimina
    16. Dottore commercialista a 22 anni, però ? Diversamente chi manteneva te e la famiglia? Eggia' studiolavoro.

      Elimina
    17. Non avevi detto da saray che Giuseppe era nato 7 anni dopo perché tua moglie aveva problemi all' utero? 😬😆

      Elimina
    18. Giuseppe è nato tre anni dopo Lisa.

      Elimina
    19. Quindi mentre studiavi chi vi manteneva? 🙄

      Elimina
    20. Appena diplomato con il massimo dei voti ho avuto tre richieste di lavoro e a settembre lavoravo in un colosso dei mattoni, nella sede di Pescara. Per l'Università mi alzavo alle cinque del mattino per studiare.

      Elimina
    21. Quindi mentre studiavi chi vi manteneva? 🙄

      Elimina
    22. Signore perdonalo. Vuole essere un super uomo
      ....e noi glielo lasciamo credere. 🙄
      Buona domenica.

      Elimina
  16. P.s gus, Lucia rosica che vuoi fare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In farmacia si vende uno sciroppo antirosicamento.

      Elimina
    2. Ci vuole la ricetta?
      P.s a parte gli scherzi in pineta al mare fa caldo da voi? Non vorrei schiattare

      Elimina
  17. Uff, mi hai rovinato il sonno. ora vado a colazione, poi da mami, al cinema, forse e per gioire mi incamminero' in qualche boschetto nei dintorni.
    Qualche giorno succederà che non mi troveranno più 🙁

    RispondiElimina
  18. https://angolodelpensierosparso.wordpress.com/ pubblicità gratis? 😫😈 chiedilo a loro

    RispondiElimina