martedì 1 novembre 2016

Un posteggio in cantina

 
 

 
 
Lentamente Gesù colloca la sua persona al centro dell'affettività e della libertà dell'uomo.
E' commovente la questione, è l'aspetto più commovente di tutto quanto il fatto cristiano, cioè la storia cristiana.
La vocazione in cui Cristo ci ha bloccati, in questo essere bloccati ha già dentro tutto.
Dove sei, dove uno vive queste cose, entrano flotti di umanità diversa. Altrimenti le cose restano tali e quali, in tutti i sensi, e sembrano dar vigore e ragione alla superbia, alla pretesa, alla presunzione, al fariseismo.
La vocazione è un grido di battaglia, non come un posteggio, un posteggio in cantina.
Se si va a insegnare, se si va a lavorare in banca e si stabiliscono rapporti con gli altri compagni di lavoro, qualsiasi cosa si faccia, per quanti rapporti si tessano, questa battaglia è lo scopo.
E' la battaglia del nuovo contro il vecchio.
 Per questo è la vera rivoluzione.
Anche ai tempi di Stalin tutti gridavano: "Rivoluzione!", e tutto sembrava rivoluzionario, animato da imperiosa volontà di rivoluzione.
Son finiti negli accusati schemi dei propri avversari, identificandosi con essi.
 


28 commenti:

  1. Per me il nuovo e il vecchio e' parte integrante della nostra vita, e non una battaglia.
    E se guardo bene, il nuovo e già vecchio, vivo proiettata sempre nel futuro, perché mentre scrivo e' già passato e il presente e' un soffio di vento.
    Buonanotte Gus.

    RispondiElimina
  2. Cristo è una Presenza, non una storia. Un'assenza-Presenza. Ognuno ha un suo cammino, l'uomo cerca Dio sempre, è in continua ricerca, per questo c'è inquietudine, per questo non è mai felice. Quando lo troverà avrà una sua storia personale con Lui che chiarirà e farà splendere il mosaico dell'esistenza. La rivoluzione è dentro di noi e la portiamo in ogni luogo.
    Abbraccio Fiorella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il VINO che fermenta trattenuto dalle ... BOTTE.

      Elimina
  3. La Verità non è un pensiero ma una Rivelazione.

    RispondiElimina
  4. Mikael vuol dire: chi come Dio? o Chi è Dio?
    Perchè vinse su Lucifero?
    Cosa non aveva ancora Lucifero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la FORZA dell'UMILTA' che ebbe Giacobbe con il SUO CERO.

      Elimina
  5. Se in Isacco vediamo il Cristo impartito ai credenti, in Giacobbe vediamo il Cristo che viene formato in noi, affinché: “la vita che viviamo ora nella carne, la viviamo nella fede nel Figliol di Dio” (Galati 2:20). E ciò per poter manifestare il frutto dello Spirito (Galati 5:22).

    RispondiElimina
  6. Dividere per unire e non per disperdere. Tu mi hai veramente riconosciuto?
    Chi sono per te?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me tu sei coLUI che non mi riconosce SOLO per farmi sentire in compagnia.
      Una GRANDE PROVA per TALLONARE sempre il MIO ANGELO uscito PRIMA di ME alla LUCE ma cresciuto dopo di ME.
      La Bibbia e un VERO CODICE GENETICO tramutato a PAROLE.
      BEATO coLUI che trova il SUO GENIO...ma.

      Elimina
    2. "Dio, Essere spirituale, manifesta la sua perfezione creando esseri spirituali, appunto gli angeli".

      A Maria inviò l'angelo Gabriele.

      Elimina
    3. L'angelo Gabriele viene promosso ad arcangelo dai testi dei Vangeli apocrifi, senza che da questo derivi una particolare distinzione iconografica, dipendente piuttosto dall'episodio rappresentato che dagli attributi specifici.

      Elimina
    4. L'ho letto da qualche parte. C'è confusione o sono ignorante.

      Elimina
    5. Problemi condominiali. Il microcosmo impazzito.

      Elimina
  7. Hai letto questo libro che conferma la tua intuizione?

    Codice Genesi

    La rivelazione finale

    Michael Drosnin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho il MIO ANGELO.
      Mi BASTA e AVANZA.

      Elimina
  8. Io non sapevo che la Bibbia era anche un codice. Ho letto quel libro dove l'autore spiega dove si prevede l'attacco alle Torri gemelle.
    Tu sapevi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. MAI senTITO parlARE di cABala? MAIo non sono un riCERCAtORE e nemMEno un tEOLOgo. Sono ignORANTE in queste c'OSE.
      Io hOSOlo riC'E'vuto un giORno la viSITA di un anGELO che mi DIsSE tANTE cose erMETIcaMENTE METAfORICHE che anCORA ADEsSO sto sVILUPando.

      Elimina
  9. "La vocazione in cui Cristo ci ha bloccati" in che senso??? Io non mi sento bloccata anzi, ti confesso che ogni tanto litighiamo, poi ci ritroviamo, per litigare di nuovo e il ritrovarci è sempre dolce e costruttivo o rivoluzionario, almeno per me. Per Lui credo che sia normale visto che è un essere perfetto.
    Buona serata a te Gus

    RispondiElimina
  10. Al tutto si contrappone il niente, cioè quella vita fuori dall'affettività di Cristo.
    Mi sembra che il concetto sia molto chiaro:

    "La vocazione in cui Cristo ci ha bloccati, in questo essere bloccati ha già dentro tutto.
    Dove sei, dove uno vive queste cose, entrano flotti di umanità diversa. Altrimenti le cose restano tali e quali, in tutti i sensi, e sembrano dar vigore e ragione alla superbia, alla pretesa, alla presunzione, al fariseismo".

    Ciao Anna.

    RispondiElimina
  11. L’esistenza degli angeli può essere dedotta teologicamente. San Tommaso d’Aquino spiega che una causa è tanto più perfetta quanto più produce effetti simili a sé. Dio, Essere spirituale, manifesta la sua perfezione creando esseri spirituali, appunto gli angeli.

    RispondiElimina
  12. Scopo della vita, dell'essere cristiani è quello di fare il Regno di Dio dentro la storia. Ma come capire ciò che Dio vuole da ciascuno di noi? Occorre seguire le indicazioni di Dio. Il modo per prepararsi a capire i sintomi, i segni che Dio mette nella nostra vita, non è pensare alla vocazione, ma desiderare profondamente nella propria vita ciò che diciamo tutte le volte nel Padre Nostro e nell’Angelus: «Sia fatta la Tua volontà», «Avvenga di me secondo la Tua Parola» Bacio Gus Buonanotte.

    RispondiElimina
  13. Non è che non si capisce cosa Dio ci chiede ma debolezze e egoismi ci bloccano.
    Bacio Lucia.

    RispondiElimina
  14. La classificazione degli angeli è solo una disposizione o Predisposizione DEI spiriti tra noi e l'ALTISSIMO.

    RispondiElimina
  15. Io la mattina bevo 5 bicchieri di Levissima e poi il caffè. Niente cibi solidi. L'organismo si deve depurare. Ora puoi immaginare cosa vado facendo.

    RispondiElimina
  16. Fa caldissimo. Ieri a mezzanotte i radiatori scottavano. Avranno dimenticato di mettere l'orario di chiusura. Ho dovuto chiudere tutte le valvole termostatiche.

    RispondiElimina
  17. Al mare per il footing vado alle 12 e sto fino all'una.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A.T.TENTO ai ricordi delle CARe cABINE.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità