venerdì 9 gennaio 2015

Tommaso insegna

 
 
 
 
 
 
 
“La gioia è causata dall’amore" (s. Tommaso d’Aquino). Gioia e amore camminano insieme. Chi non ama non può essere gioioso. La gioia è assente dove sono presenti l’egoismo e l’odio. La disperazione nasce dall’assenza dell’amore.
La gioia cristiana è una ridondanza dell’amore di Dio: non è una virtù distinta dall’amore, ma è un effetto dell’amore. Questa precisazione non è inutile, ma indispensabile e fondamentale perché ci svela il motivo del fatto che molti cercano la gioia e non la trovano. Essi la cercano invano perché pensano che essa sia reperibile per se stessa. La gioia non ha consistenza in se stessa: ha la sua sorgente nell’amore, è un raggio dell’amore. E la sorgente dell’amore è Dio.


29 commenti:

  1. L'universo visivo sognante e distintivo è stato messo in scena dallo scenografo Sus Haugland e dal lighting designer Kasper Stouenborg. L'impianto di illuminazione crea effetti di slow-motion irreali, riflessi frammentari ed effetti sonori.

    RispondiElimina
  2. La sorgente dell'amore e' il Signore, che parla con noi, come una madre con suo figlio...

    RispondiElimina
  3. Io ho parlato della sorgente della Gioia.
    Ciao Singerfrapp.

    RispondiElimina
  4. Ed hai scritto che non ha consistenza in se stessa ed ha la sua sorgente nell'amore.
    Nell'amore di Dio.
    Dunque ho parlato dell'amore di Dio.
    Ciao Gus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. S', è come leggere da sinistra a destra e da destra a sinistra un identico scritto.

      Elimina
    2. Sì:
      I tre sedili deserti

      Elimina
  5. Risposte
    1. E tu Singer? Non scrivi da nessuna parte?

      Elimina
    2. Tu sai che per me non è mistero. Ti manifesti con un altro volto, e a me piace.

      Elimina
    3. Eh?
      Ma parli di youtube?
      Ma io non scrvo in youtube...al massimo metto "mi piace" a qualche video...o commento video di altri.

      Elimina
    4. Allora ci siamo incontrati nel tuo Google+ e abbiamo parlato di bellezza, la tua in particolare.
      Oppure ho sognato tutto.
      https://plus.google.com/112376182652167655739/posts

      Elimina
  6. Io caratterialmente mi posso definire come soggetto umorale o meteoropatico, ma nella realtà sono molto stabile. Ve bene, a volte con brio, altre senza selz.
    Un saluto caro Singerfrapp.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono una femmina...c'e' scritto "f"..che vuol dire femmina.
      Anche io direi stabilissimo...come un macigno...

      Elimina
    2. Cara Singerfrapp lo so che sei "una femmina" Io ho scritto un saluto caro. Il saluto è maschile ma si può rivolgere a una donna. Piuttosto sei tu che dici di essere stabilissimo e non stabilissima.
      Ciao.

      Elimina
  7. Io direi stabilissimo. Un faro nella notte tempestosa di molti di noi. Grazie Gus!

    RispondiElimina
  8. La gioia è un'emozione fragilissima e impalpabile, è qui, nel presente, non nel passato o nel futuro. Nel dialogo con Dio trovo la gioia che penso, provò Lui nel momento della creazione e che noi ritroviamo ammirando la stessa. Ciao Gus. Buona giornata.

    RispondiElimina
  9. Una spruzzatina ti potrebbe aiutare? Sto cercando una musica, canzone...insomma un'armonia nuova. Ciao Gus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una volta c'era un aggeggio per spruzzare alle zanzare. L'insetticida si chiamava D.D.T (para-diclorodifeniltricloroetano) che in seguito fu tolto dal mercato perché carcinogenetico.
      Ciao Lucia.

      Elimina
  10. ma ti pare? l'insetticida? No, una schizzatina al seltz. Buonanotte Gus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io bevo solo liscio.
      Buona notte.


      La notte è il grande dubbio
      del mondo e del tuo amore.
      Ho bisogno che il giorno, ogni giorno mi dica
      che è il giorno, che è lui
      che è la luce: e lì tu.
      Mi hai mai amato?
      E mentre tu taci, ed è notte,
      non so se luce, amore esistono.


      Pedro Salinas

      Elimina
    2. Ho bisogno del miracolo
      insolito: un altro giorno
      e la tua voce, a conferma
      del prodigio di sempre.
      Ed anche se tu taci,
      nell’enorme distanza,
      l’aurora, almeno,
      l’aurora, sì. La luce
      che oggi lei mi porterà
      sarà il gran sì del mondo
      all’amore che ho per te.

      Elimina
  11. Tu sogni la luce, una patria odorosa dei più soavi profumi e l'abbraccio del Creatore. Ma tutte queste cose non l'hai già? Buonanotte Gus

    RispondiElimina