sabato 3 gennaio 2015

Entrare nel cuore dell'uomo





Prima dell'Incarnazione Dio aveva parlato e quello che aveva detto era scritto nei libri. Mancava una presenza viva. Certo, si può obiettare che i profeti hanno spiegato le parole del Verbo, ma non bastava. Mettiamo il caso che i genitori dovendo educare i figli prendano un manuale e lo diano ai ragazzi dicendo loro: "Qui c'è tutto quello che dovete sapere e applicare". Un fallimento. In effetti, il credente si è trovato nella stessa situazione. Il Verbo si è fatto Carne per far comprendere come presenza viva, cioè con la presenza che opera e ti parla direttamente. L'uomo ha conosciuto lo sguardo del Dio vivente. Uno sguardo rivelatore dell'umano cui non ci si poteva sottrarre. Non c'è nulla che convinca l'uomo come uno sguardo che afferri e riconosca ciò che esso è, che scopra l'uomo a se stesso. Gesù vedeva dentro l'uomo. Una donna di Samaria che in una conversazione al pozzo sentì raccontarsi la sua vita, e proprio questo riferì agli amici: " Mi ha detto tutto quello che ho fatto!". A Matteo, il gabelliere, Gesù passando disse semplicemente: " Vieni". La capacità di cogliere il cuore dell'uomo è il miracolo più grande, il più persuasivo. Gesù si impone alle coscienze. Egli è a casa sua nell'interiorità degli altri. Non si limita a dichiarare una dottrina che sa per scienza o che ha appreso per Rivelazione.


151 commenti:

  1. Tutto si manifesta come una fonte di emozioni e sentimenti : sogno e speranza. Questi sono i doni di cui la realtà interiore è portatrice. Ma poi, improvvisamente, per una violenza... quello che fu il volto di un angelo diviene inguardabile, e insieme scompare, dall’animo di chi ne aveva ammirato il coraggio.... Ma la riflessione non si arresta, è come se risuonasse ancora il grido: macchè mistero! ...MA QUANTO E' MISERA la vita umana!
    l’armonia della bellezza, così sapientemente distrutta..., genera nel pensiero dell’uomo che l’ ammira...ma solo il miracolo, il verbo diventato carne, è improntato nella bellezza che rimanda a qualcos’altro.
    Nell' altro aspetto, quello miseramente umano, ma prezioso, non consiste in ciò che si vede, si tocca, ma in ciò che sta dietro quella realtà, ciò a cui rimanda quel che si vede.... è difficile da dimostrare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dio si è fatto Uomo per aiutarci ma in pochi lo hanno capito.
      La nostra società è ateologica e non sempre chi dichiara di essere cristiano lo è veramente.

      Elimina
    2. Un cristiano? Quasi mai, Gus!
      Si!! L'abbiamo capito, il Cristianesimo è l' unica religione dove un Dio (spirito) diventa carne, ossia uomo! Una realtà scomoda, soprattutto per i molti troppo fantasiosa per essere accettata, o meglio, creduta! Forse per questo motivo il Cristianesimo è la religione più diffusa...l' uomo che si illude.....l' uomo che diventa un Dio o viceversa...potrebbe essere più credibile?!!
      Mi spiace che tu non abbia compreso il mio commento...molto più umano e sottile..
      Oggi abbiamo meno bisogno di "carne" e più di spirito. Forse anche allora!
      Tu credi che ci abbia salvato? Io dico di no! Se dovesse ritornare "carne" sarebbe sparato a vista....ma chi si vuole salvare? Lui o noi?

      Elimina
    3. rispondi qui. io vado...bacio

      Elimina
    4. Sparargli? Fatica sprecata. Risorgerebbe di nuovo.
      Quando la Terra sarà bruciata, dopo che il Sole sarà entrato nella fase di gigante rossa, Lui tornerà sul serio e sarà pianto e stridore di denti.

      Elimina
    5. Questa è una frase da veri esaltati!!! ...poi Lui tornerà sul serio e sarà pianto e stridore di denti. ??? ma sei sicuro che avrà ancora i suoi denti? Dopo un pò una persona umana li perde...
      non mi piacciono queste frasi, Gus!

      Elimina
    6. Cristo è risorto e siede alla destra del Padre. Resterà lo stesso in eterno.
      Lo stridore dei denti sarà per chi ha detto no.

      Elimina
  2. Sono Dantesca oggi...Un saluto...

    RispondiElimina
  3. hai presente quando tubano i piccioni? Ecco: oggi ho i "cocoriti" in testa. Vedi di non alimentarli.
    Ora a colazione! Ho fame!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sono un guardone che spia i piccioni che tubano.
      Fatti passare i cocoriti, almeno quando sei qui.

      Elimina
  4. i... tubamenti-cocoriti li sento io. in testa. ho la pressione alta.
    vedi sti uomini cosa vanno sempre a pensare...poi siamo noi. eh..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma "cocoriti" è comasco. E' la prima volta che sento questa parola.

      Elimina
  5. GRAZIE per la COLA...ZIOne.
    Ora ho "comPRESO" quello che AVEvo sempliceMENTE CAPIto, quando dice:
    "In verità, in verità vi dico: io sono la porta delle pecore. TUTTI coLORO CHE SONO VENUTI PRIMA DI ME, sono ladri e briganti; ma le pecore non li hanno ascoltati. Io sono la porta: se uno entra attraverso di me, sarà salvo; entrerà e uscirà e troverà pascolo. Il ladro non viene se non per rubare, uccidere e distruggere; io sono venuto perché abbiano la vita e l'abbiano in abbondanza. Io sono il buon pastore. Il buon pastore offre la vita per le pecore. Il mercenario invece, che non è pastore e al quale le pecore non appartengono, vede venire il lupo, abbandona le pecore e fugge e il lupo le rapisce e le disperde; egli è un mercenario e non gli importa delle pecore. Io sono il buon pastore, conosco le mie pecore e le mie pecore conoscono me, come il Padre conosce me e io conosco il Padre; e offro la vita per le pecore. E ho altre pecore che non sono di quest'ovile; anche queste io devo condurre; ascolteranno la mia voce e diventeranno un solo gregge e un solo pastore. Per questo il Padre mi ama: perché io offro la mia vita, per poi riprenderla di nuovo. Nessuno me la toglie, ma la offro da me stesso, poiché ho il potere di offrirla e il potere di riprenderla di nuovo. Questo comando ho ricevuto dal Padre mio".

    E HO CAPITO anche che la S.A-DONNA doveva PORTARE a compimento ANCORA la SUA GESTIONE DIVINA, fino alla FINE, e non solo quella uMANA del PARTO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I mercenari stanno diventando molto numerosi.

      Elimina
    2. "madre di Dio" perchè è madre di Gesù Cristo, vero Dio e vero uomo. come sai Dio è Trino e Uno, cioè presente sotto le tre persone: Dio Padre, Dio Figlio e Dio Spirito Santo. è chiaro che Dio Padre, esistendo da sempre e per sempre, non è stato "creato" da Maria, la quale è un essere umano come tutti noi, ma entrato nel tempo e nella storia come uomo, in Gesù, per mezzo di lei.

      Elimina
    3. Tu Angelo cerca di rigare dritto quest' anno... sarà l' anno del cambiamento ...anche per te! Anno dolce o meno, nell' interesse di tutti.
      Vedrai nel 2015 se i sabati delle feste verranno calcolati. L' hanno CAPITA FINALMENTE...ma che fatica!!! Attento: non accetterò più di essere ostacolata nel modo più vile e vergognoso come già è successo....
      e non lo faccio per me...so bene che i miei sabati a priori non erano calcolati .....i sindacati dovrebbero essere contenti che qualcuno si interessa alla...comunità...macchè ....quanti insulti....se trovo quello che mi hai scaraventato addosso lo prendo a sberle....così funziona l' italia...

      Elimina
    4. Certo, Maria ha fatto molto di più che partorire.

      Elimina
    5. Ma in aramaico ELI' vuol dire MAMMA?

      0:49

      https://www.youtube.com/watch?v=ovBQZbrKZEU

      Elimina
  6. Ora vado in moderazione perché le colombe dal disio chiamate hanno già spiccato il volo verso l'oggetto dei loro desideri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah si? quale sarebbe l'oggetto?
      Gus, i "cocoriti", " baraccone", ecc... non sono parole comasche, bensì inventate da me! La "corita" è la parola più recente. Questa estate ero al mare a Gerenzano. Tutte, ma proprio TUTTE le mattine prima delle otto si affacciavano al balcone un paio di piccioni, forse i soliti, e cominciavano a tubare per più di un 'ora...tu pensa che gioia!!! Era devastante quel continuo versaccio. Stressata come ero dal lavoro, dalle solite storie pesanti, dai casini che mi sono portata dietro, ( INR compreso) dal mio naso terribilmente ustionato dal sole, dal ciclo arrivato in anticipo....ma tu pensa che bella settimana in pieno relax..
      Ogni tanto al mattino sento ancora quel fastidiosissimo verso dei "miei" cocoriti....Li ho chiamati così...nel dormi-veglia pensavo: ecco è arrivata la cocorita e l'amico suo.
      Lo stile "baraccona" o baraccone-i sono i "mitici".... quelle persone volgari, troppo vissute, sboccate di sesso, viscide, che evidenziano il Rolex e brillanti ma i denti cariati, i capelli con ricrescita di tre centimetri, le unghie rifatte rosse con l' interno... nero....e soprattutto le insopportabili cadenze dialettali. (tollero sono il napoletano perché è troppo simpatico)
      Ti ho spiegato...

      Elimina
    2. ma ...ancora la moderazione? Non ti vergogni?

      Elimina
  7. Siamo noi che recatici alla grotta ritorniamo a casa per dirvi che tra noi c'è una presenza che ci fa riflettere: il Mistero che ha fatto le stelle, che ha fatto il mare, che mi ha donato la vita...è diventato uomo, nato dal ventre di una donna, e ci dona il desiderio di conoscerlo e seguirLo. Lui ci dona la nostalgia del sorriso più caro, la nostalgia della neve che cade a Natale, di un raggio di luna che illumina la pagina del libro che più ci è caro. Ci dona la fragilità, ma quella visibile solo agli occhi bagnati di lacrime. Buonanotte. Bravo Gus! Bel post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia figlia è tornata a Brescia e la casa mi sembra fredda. E' difficile la vita vissuta nella solitudine. Io ho bisogno di raccontare le miei emozioni-sensazioni a qualcuno che è reale e ha voglia di condividere.
      Una simbiosi come tra il paguro e l'attinia.
      Senza Cristo potrei diventare un vegetale.
      Ciao Lucia.

      Elimina
    2. Quando vedo il tuo avatar, quella cosina verde, provo una grande gioia.

      Elimina
    3. Certo che...mi pare che nessuno ti abbia mai insegnato un po' di galanteria con le donne, eh? "quella cosina verde" per definire una donna.... ottimo!! Continua così....
      Mi scusi ma era da dire...povera Lucia!

      Elimina
    4. La cosina verde definisce l'avatar perché non vedo l'immagine.

      Elimina
    5. Ottimo! ma....almeno la mia la vedi? Mi pare chiara! :-)

      Elimina
    6. Senza Cristo sarei un vegetale....io con Cristo sto benissimo da sola....Importante, sostanziale differenza..

      Elimina
    7. Io avevo una moglie e sento la sua mancanza. La differenza è sostanziale.

      Elimina
    8. La vedo. Tu vieni spesso da me a volte con un fiore, altre con la spada.

      Elimina
    9. Ho trovato dove sistemare un commento al "tuo nido vuoto" apparentemente vuoto, ma pieno di un silenzio che ha la voce e la presenza di chi appartiene al tuo cuore. Certo il silenzio non abbraccia come chi si è allontanato, però può riscaldare una stanza vuota il ricordo di un sorriso di un canto lontano, di un volto, di uno sguardo che non si può dimenticare. Il silenzio parla all'interiorità della nostra anima e ci dona una luce che illumina le cose care! Sai quante volte io penso alla mia Ada, al destino che non le ha regalato, se non per otto anni, uno sguardo d'amore per lei, perchè è lei! Io lo faccio molto spesso, ma sono la sua mamma e non l'uomo che ha contribuito alla nascita di Elena. Può farti sorridere un abbraccio virtuale? Io te lo mando.....Buonpomeriggio.

      Elimina
  8. non dormo...appena mi sdraio mi manca il respiro....dovrei dormire seduta nel letto....non è vita questa...e va sempre peggio. anche mamy non stava bene...sono in ansia per lei. devo seguirla attentamente anche se non ce la faccio....dopo una certa età ( 84 anni) basta un attimo di distrazione...e lei mi vola via....non lo sopporterei

    RispondiElimina
  9. Da noi neanche la Chiesa, che ha redatto il Manuale a sua Immagine e per i suoi Scopi, sa più qual è l'originale messaggio di Gesù (amore, carità, povertà e perdono). Se pensi che certo corporativismo vorrebbe già ribellarsi a Bergoglio il quale, tuttavia, ancora non ha rivoluzionato un bel nulla.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel Vaticano la situazione non è chiara.
      Ratz si è dimesso o perché gli impedivano di fare o perché sapeva qualcosa di grave. Dirlo avrebbe portato scompiglio, conviverci non era possibile considerato chi rappresenta il Papa.
      Bergoglio forse vuol fare ma in tempi molto lunghi.

      Elimina
    2. Chi voleva fare, e subito, è stato messo a tacere (oggetto reale del terzo segreto di Fatima.. altro che Agca..)

      Elimina
    3. Scusate se mi permetto, ma innanzi tutto Bergoglio ora si chiama Papa Francesco, e ne' lui ne' Benedetto, ne' Luciani, vogliono o volevano rivoluzionare un bel nulla!
      La vera rivoluzione di Francesco e' la conversione dei cuori, e basta....ha tanti nemici fra i fondamentalisti, che sono come gli Scribi e i Farisei di un tempo, nel senso di ipocriti però.

      Elimina
    4. Il fatto e' che certi Papi sono scomodi perche' combattono contro la corruzione che c'e' nella Chiesa, non perche' sono dei rivoluzionari...poi dipende anche da cosa si intende per rivoluzionario.

      Elimina
    5. Ciao Singerfrapp. Pietro aveva una banca e uno Stato proprio?

      Elimina
    6. Non vedo il combattimento verso la corruzione, almeno quella che è nella Chiesa stessa. A volte un vescovo diventa sindaco e ufficio di collocamento.

      Elimina
    7. La Rivoluzione? Quella di Cristo.

      Elimina
    8. I tempi sono brutti. La gente cerca la minima occasione per non aderire mai. La gente non sa più cos'è l'amore e le famiglie franano con il divorzio, la gente non ama e rispetta la vita e l'aborto legalizzato è in pratica un crimine.
      Lo so che la Chiesa veicola il Divino servendosi dell'Umano che per sua natura è destinato a peccare. Io amo la Chiesa e per questo la vorrei pulita e Santa.

      Elimina
    9. La CHIESA è FATTA di PEZZI (NOI).
      Ne BASTA UNO di questi per farla cadere o RISORGERE.
      Cominciamo da NOI, come diceva la Beata Madre Teresa.
      Certe volte sei come e anche peggio di chi l'accusa.
      La CHIESA resta MERETRICE in TERRA per diventare SANTA nei CIELI.
      Prendere o LASCIARE. O facciamo come chi segue L'UTERO?

      Elimina
    10. Non accuso la Chiesa ma chi non riesce a contrastare la deriva ateologica.

      Elimina
    11. Buono a sapersi.
      Lo vedi che sei come CHI pensa che DIO si distrae. O ancor di PIU' lo SPIRITO SANTO non sa quello che fa o lascia fare.
      Potrebbe ESSERE GIA' VENUTO chi sapeva di non trovare la FEDE.
      Tu come sei messo?
      A.T.TENTO a GIU'indiCARE.

      Dammi tempo!
      Il V°Angelo, un po' alla volta sta S-velando la VERITA'.

      Inizio Luca, con il SUO "prologo", a correggere i PUNTI di un Matteo che si basava MOLTO su quanto i proFETI imMAGInavano.

      Non posso scrivere un LIBRO o per BENE di cosa si TRATTA questa BENE-DETTA "BUONA NOVElla", perché bisogna viverla per comprenderla COSI' COME E'.

      Se venisse S-piegata completamente ... sarebbe UNA con d'ANNA.
      Come quel GIU'diZIO UNIVERSALE che molti hanno scritto ma non sanno come in VERITA' avVERRA'.

      Di più non posso dire.

      Non pensare di stare nel GIUSTO.

      Il VERO CRISTIANO SA che "CERTI" scandali devono avvenire e sa anche per farSI che MOLTI si salvano.
      Un po' come è successo durante lo stermino DEI corpi DEI Israeliti, ma non per anNIENT'ARE lo SPIRITO di CHI sa come VINCERE gli umani e anche un dio che non si fa vedere.

      Elimina
    12. Il Papa sta "combattendo" innanzi tutto contro la corruzione del cuore, che e' la più pericolosa e da cui derivano tutte le altre corruzioni, contro la pedofilia, ed anche ha fatto cose concrete perche' lo IOR torni ad essere cio' per cui era nata...una risrsa per chi ha bisogno e per la Chiesa...ovviamente non e' Superman...
      ...riguardo al fatto se Pietro avesse uno stato suo etc. no, non l'aveva, ma questo e' pauperismo nel vero senso del termine, che non mi sarei mai immaginata di usare, perche' e' usato spesso da chi critica il Papa per dire che il Papa e' pauperista, ma le risorse economiche non sono un male in se', se sono usate per fare del bene, o per aiutare la Chiesa...ovviamente sempre c'e' e ci sarà qualcuno che le usa a sproposito...
      ...anche il Papa vorrebbe una Chiesa Santa...pulita...dipende in che senso...

      Elimina
    13. Poi come ha scritto Angelo, a volte la corruzione di taluni diventa la santità per altri, basta guardare santi come Padre Pio...perseguitati dalla Chiesa e poi fatti santi...e questo e' scritto anche nel N.T. in san Paolo, se lo trovo lo posto.

      Elimina
    14. "San Pietro non aveva un conto in banca, e quando ha dovuto pagare le tasse il Signore lo ha mandato al mare a pescare un pesce e trovare la moneta dentro al pesce, per pagare". Lo ha detto oggi Papa Francesco nell'omelia della messa alla domus Santa Marta, dedicata alla "povertà" e "gratuità" con cui deve agire la Chiesa. "Filippo, quando ha trovato il ministro dell'economia della regina Candace, non ha pensato: 'Ah, bene, facciamo un'organizzazione per sostenere il Vangelo?' No! Non ha fatto un 'negozio' con lui: ha annunziato, ha battezzato e se n'è andato". Il messaggio che Papa Bergoglio continua a diffondere è semplice. La sua chiesa deve ritrovare un'austerità chiara. E' uno dei concetti che gli stanno più a cuore, quello di una Chiesa povera, e nella quale la testimonianza della povertà non fa diventare "organizzatori" di opere e "imprenditori".


      Come vedi io ho scritto quello che vuole Papa Francesco.

      Elimina
    15. Certamente non e' e non deve essere una scusa per adagiarsi alla corruzione ed ai corrotti, bisogna fare quel che si può per essere santi e vincere la corruzione, però bisogna riconoscere il primato del Signore nella storia, che si serve anche del male per arrivare al bene.

      Elimina
    16. Appunto. Non si può tenere una banca che raccoglie i fondi dai boss della Magliana.
      La volontà di Dio si chiama Mistero e non puoi essere tu a spiegarla.

      Elimina
    17. Sullo IOR purtroppo non sono informatissima, ma so che Francesco ha avuto varie iniziative in proposito, infatti era anche finito nel mirino dei mafiosi, però devo dire effettivamente che non so fino a che punto.
      Il resto non me lo sono inventato io...la volontà del Signore non si chiama Mistero, la volontà del signore e' certamente un mistero, ma fino ad un certo punto ci possiamo arrivare, ed il fatto che il Signore si serve anche del male per arrivare al bene non e' un mistero...il fatto che ci vuole tutti santi non e' un mistero...il come e' un mistero magari...i casi particolari in cui agisce anche, ma il Signore ci ha anche donato lo Spirito Santo per farci capire tante cose, ed anche questo e' Vangelo.

      Elimina
    18. Nel concilio ecumenico Lateranense IV si afferma che Dio è incomprensibile (incomprehensibilis).
      La vita è rapporto con il destino, rapporto con la realtà, rapporto con il Mistero, cioè rapporto col Dio. La vita è rapporto con Dio, ma nel senso letterale della parola. Come la mia voce è l'espressione della mia ugola, così la vita è rapporto con Dio, cioè rapporto con l'Infinito, rapporto con "qualcosa" che non si può sapere come sia. Che sia, non c'è ragione che possa obiettarvi; quel che sia, sarebbe stato impossibile parlarne - lo si vede nella storia delle religioni: tutte le religioni sono tentativi che l'uomo fa per interpretare questo. Non sto parlando di un interesse scientifico, ma di vita.
      Siete persuasi di questo? No! No, perché non si può vivere così come viviamo noi, se la vita è rapporto col Mistero, rapporto con Dio! La parola più giusta è la parola Mistero, perché Mistero indica Dio, Destino, e implica l'inconoscibilità di Dio. A meno che Dio stesso prenda iniziativa, comprendendo la pochezza che siamo (come diceva tre settimane fa una bellissima orazione della Santa Chiesa: "O Signore, guarda il Tuo popolo sfinito nella sua debolezza mortale"(1). Caspita, ragazzi! Dove trovate una definizione di quel che siete, di quel che siamo, di quel che saremo, più vera di questa? Non c'è un altro posto dove si possa dire per tutto il popolo questa espressione di preghiera a Dio! Perché la compassione si capisce che sorge di lì e si capisce come Dio, parlando all'uomo, non può che essere pieno di compassione).

      Elimina
    19. Sì, va be prendere un asserto decontestualizzato del Concilio Lateranense IV...ossia un Concilio del 1.098...e' il massimo, comunque ti ringrazio perche' sono le cose che stostudiando ora in "storia dell Chiesa", così ripasso.
      Il testo completo e' così: "Crediamo fermamente e confessiamo semplicemente che uno solo è il vero Dio, eterno e immenso, onnipotente, immutabile, incomprensibile e ineffabile, Padre, Figlio e Spirito Santo, tre persone, ma una sola essenza, sostanza o natura semplicissima. Il Padre (non deriva) da alcuno, il Figlio dal solo Padre, lo Spirito Santo dall'uno e dall'altro, ugualmente, sempre senza inizio e senza fine. Il Padre genera, il Figlio nasce, lo Spirito Santo procede. Sono consostanziali e coeguali, coonnipotenti e coeterni, principio unico di tutto, creatore di tutte le cose visibili e invisibili, spirituali e materiali. Con la sua onnipotente potenza fin dal principio del tempo creò dal nulla l'uno e l'altro ordine di creature: quello spirituale e quello materiale, cioè gli angeli e il mondo, e poi l'uomo, quasi partecipe dell'uno e dell'altro, composto di anima e di corpo. Il diavolo infatti, e gli altri demoni, da Dio sono stati creati buoni per natura, ma sono diventati malvagi da sé stessi. E l'uomo ha peccato per suggestione del demonio. Questa santa Trinità, una, secondo la comune essenza, distinta secondo le proprietà delle persone, ha rivelato al genere umano, per mezzo di Mosè, dei santi profeti e degli altri suoi servi la dottrina di salvezza, secondo una sapientissima disposizione dei tempi. E finalmente il Figlio unigenito di Dio, Gesù Cristo, incarnatosi per opera comune della Trinità, concepito da Maria sempre vergine con la cooperazione dello Spirito Santo, divenuto vero uomo, composto di anima razionale e di carne umana, una sola persona in due nature, manifestò più chiaramente la via della vita. Immortale e impassibile secondo la divinità, Egli si fece passibile e mortale secondo l'umanità; anzi, dopo aver sofferto sul legno della croce ed esser morto per la salvezza del genere umano, discese negli inferi, risorse dai morti e salì al cielo; ma discese con l'anima, risorse con la carne, salì con l'uno e l'altro; e verrà alla fine dei tempi per giudicare i vivi e i morti e per compensare ciascuno secondo le sue opere, i cattivi come i buoni. Tutti risorgeranno coi propri corpi di cui ora sono rivestiti, per ricevere un compenso secondo i meriti, buoni o cattivi che siano stati: quelli con il diavolo riceveranno la pena eterna, questi col Cristo la gloria eterna. "
      Potresti citarmi esattamente dove e' scritto che Dio e' "incomprensibilis"?
      E tutte le cose che si scrivono e dicono di Dio nei Concili ed anche nei tuoi post da dove vengono?

      Elimina
    20. Il mistero e' importante, ma guarda che ad intenderlo in maniera così estrema sono i protestanti e non i cattolici, come Karl Barth, e la sua "teologia dialettica", dove Dio viene definitoil "totalmente altro"....ma come fa il "totalmente altro" ad essere parte integrante della nostra vita se e' totalmente altro? Se e' totalmente mistero?
      Le religioni sono un tentativo dell'umanità di capire Dio, ma il cattolicesimo e' un po' diverso, noi crediamo nel Signore che si e' fatto uomo, ma in che Dio credi? Noi, o almeno, io, credo Nel Signore che entra in dialogo con noi, e non e' che me lo sono inventato io, ma lo dice il Vangelo, lo dice l'ultimo Concilio ed anche quelli precedenti, lo dice la Chiesa...il Signore si e' fatto uomo per farci conoscere il Padre che e' nei Cieli, e per salvarci.
      Quando avrò tempo cercherò di trovare i testi del N.T. in cui si parla di come il signore usi il male per fare il bene...o le parole dei Concili che trattano certi argomenti...e quanti santi lo hanno detto!
      Va be...ora mi spiace di non essere una persona così dligente da non sapere già queste cose.
      Comunque: La Legge fu data per mezzo di Mosè, inVECE LA GRAZIAe LA VERITA' vennero per mezzo di Gesù Cristo.
      DIO, NESSUNO LO HA VISTO: "il Figlio unigenito, CHE E' DIO ed E' nel SENO del PADRE, E' LUI che LO HA ... riVELATO (non fatto vedere in carne ed OSSA).
      tratto da san Paolo

      Elimina
    21. Mi sono dilungata molto, ma senza dire quasi nulla, ora non ho neanche tempo...comunque dove e' scritto che e' "incomprensibilis" l'ho scritto io, e' citato all'inizio della perte di Concilio che ho postato...anche se in italiano...purtroppo sono un po' casinista, e questo mi frega. Va be, ma quando avrò più tempo posterò delle altre cose...nulla di che, solo il N.T.
      Da cui tutti i Concili attingono...e coe si dice nel Vaticano I :"la Scrittura e' insuperabile"...o qualcosa del genere, ma troverò anche di questo il testo.

      Elimina
    22. La VUOI farla ... FINITA?
      GUS ti riporto cosa mi rispose quando pensavo come te su certe avvenimenti che a noi sembrano incomprensibili. Io mi limiterò solo a riportare la SUA RISPOSTA da VERO MAFIOSO (che vuol dire di FAMIGLIA).
      Non ti dico la VERITA' MATEMATICA che si intravede anche NEI VANGELI, ma i futuro cercherò di RI-velarla, sperando che sia in grado di S-velarla.

      LUI MI RISPOSE:
      "HO MANCATO in qualcosa NEI TUOI CONFRONTI?
      SONO IN DEBITO verso di te? Di cosa ti puoi lamentare? Lascia il resto nelle mie MANI".
      Un po' come S.O.S.tiene la FRAPP.
      Non è facile conoscere DIO che non ha i nostri sentimenti ma QUELLI di TUTTI e con gli stessi OPERA per poi RI-velarci che TUTTO alla FINE si sconta, a RATE e tutto inSEME.

      Elimina
    23. Ti ricordo che la CHIESA è ricca di RISCATTI di persone che in punto di morte HANNO capito che dovevano fare come MATTEO, parDN ... ZACCHEO.

      Elimina
    24. Non puoi ricordarmi quello che so.

      Elimina
    25. Singerfrapp, cerca di capire quello che scrivo.

      Elimina
    26. Singerfrapp, riporti molte cose già ampiamente trattate in questo blog. Ho scritto molto sulla Chiesa e non capisci il significato di Mistero.

      Elimina
    27. NON E' POSSIBILE!

      E' andato perso il MIO invito a riPROVARE, cioè il RIMPROVERO?

      Mi dispiace ma SEI con d'ANNA to se non l'hai potuto LEGGERE.

      CONSOLERO' tua MADRE.

      Elimina
    28. Dal II capotolo della Dei Filius Vaticano I:

      Capitolo II - La Rivelazione

      La medesima Santa Madre Chiesa professa ed insegna che Dio, principio e fine di tutte le cose, può essere conosciuto con certezza al lume naturale della ragione umana attraverso le cose create; infatti, le cose invisibili di Lui vengono conosciute dall'intelligenza della creatura umana attraverso le cose che furono fatte (Rm 1,20). Tuttavia piacque alla Sua bontà e alla Sua sapienza rivelare se stesso e i decreti della Sua volontà al genere umano attraverso un'altra via, la soprannaturale, secondo il detto dell'Apostolo: "Dio, che molte volte e in vari modi parlò un tempo ai padri attraverso i Profeti, recentemente, in codesti giorni, ha parlato a noi attraverso il Figlio" (Eb 1,1-2).

      Elimina
    29. Gus: di sicuro ho fatto un po' di casino, ma altrettanto sicuro per me che sei stato tu nella fattispecie ad usare la parola mistero a sproposito.
      Io non ho nulla contro il mistero in se', ma non deve essere usata la parola mistero per zittire le persone su questioni teologiche che non sono affatto una invenzione.
      Allora se tutto e' mistero anche tu non puoi fare affermazioni su cosa e' giusto e cosa no, invece ne fai molte, e non tutte tratte dai Vangeli.
      Mentre ciò che stavo dicendo io, e soprattutto Angelo, non solo non era contro il Vangelo, ma e' scritto nel N.T.

      Elimina
    30. Liquidando gli sforzi dell'uomo di capire il Signore tu liquidi secoli di teologia, per non parlare della profezia...non puoi usare la categora di mistero a tuo piacimento per zittire le persone, se non dicono nulla di irrazionale o inammissibile, puoi dire che la pensi diversamente al massimo, altrimenti diventi un oscurantista, e ti poni anche contro la potenza dello Spirito che va dove vuole...e conro l'intelletto che e' uno dei suoi doni.

      Elimina
    31. Bene, comunque mi fa piacere che citi il Papa, così mi dai ragione sul fatto che si impegna contro la corruzione.

      Elimina
    32. Il Figlio da detto solo che chi vede lui vede il Padre. Non ci ha detto perché si è incarnato 2015 anni fa e non prima. Non ci ha detto cosa accade dopo la morte. Non ci ha spiegato cosa si intende per Purgatorio, Non ci ha detto se le anime dei morti sanno quello che succede sulla terra. Noi del Paradiso non sappiamo niente e cos'è l'Inferno, nemmeno. Non ci ha detto quando tornerà Cristo a giudicare i vivi e i morti.
      Nel Rosario ogni cosa gaudiosa o dolorosa è sempre chiamata Mistero.
      Nel mistero della Croce – ha affermato il Papa nell’omelia - troviamo la storia dell’uomo e la storia di Dio, sintetizzate dai Padri della Chiesa nella comparazione tra l’albero della conoscenza del bene e del male, nel Paradiso, e l’albero della Croce:

      Elimina
    33. "...però bisogna riconoscere il primato del Signore nella storia, che si serve anche del male per arrivare al bene."
      ...e' a questo punto che sei intervenuto scrivendo:"La volontà di Dio si chiama Mistero e non puoi essere tu a spiegarla."
      ...ecco per me la tua uscita e' proprio fuori luogo in questo frangente perche' ciò che ho scritto non e' una mia invenzione, ma teologia, e Nuovo Testamento, e semplice intelligenza della fede.
      Comunque non dubito che le cose che ho scritto siano state trattate già in questo blog ma non solo in questo blog, sono questioni palesi, che chi ha un minimo di conoscenza ella religione cristiana sa.
      Nessun mistero che viene svalato, almeno non in ciò che ho scritto io...e comunque io non sottovalto le Parole di chi parla per opera dello Spirito Santo, e penso che sia ammissibile che vi siano persone che lo fanno, così come e' pieno di falsi profeti......ognuno si prende la responsabilità di quello che crede e non crede, certamente.

      Elimina
    34. Innanzi tutto tu non puoi sapere tutto quello che ha detto gesù Cristo:
      Giovanni vv24 e 25
      ...e comunque non i pare di avere detto che so perche' Gesù si e' incarnato il tal giorno e non prima....su ciò che avviee dopo la mote ha detto varie cose invece riportate dai Vangeli, ossia quando rispose alla domanda/trabocchetto dei Sadducei che non credevano nella vita oltre la morte disse che nell'al di là saremo come angeli.
      Ma comunque io stavo parlando di ben altro che invece e' scritto, non nego l'esistenza del mistero, ma nego che tutto sia mistero.

      Elimina
    35. E comunque mi scuso se scrivo tanto, ma tante cose che la Chiesa crede non sono scritte specificatamente nei Vangeli, eppure vengono credute, come appunto l'esistenza del Purgatorio, il Peccato Originale, termine coniato da Agostino, e tante altre cose...la Chiesa si azzarda di capire il mistero, e così i suoi santi e i suoi dottori e i suoi profeti...sono i protestanti che cresono alla "sola scriptura".

      Elimina
    36. Ops: Giovanni 21 vv 24 e 25

      Elimina
  10. Io non so perché NOI (io no) Cristiani siamo il popolo più ipocrita e falso...falso in quanto non dice VERITA' ma preferisce nasconderla....
    Il Papa precedente, da me tanto ammirato, è morto con tutto il suo fardello sulle spalle di verità non confessate...Gravissimo.
    Meglio rinascere dalle ceneri di una coraggiosa confessione al rogo che restare nella melma putrida e ambigua...
    buongiorno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le ipotesi sono due. O un Papa è illuminato dallo Spirito Santo o non lo è.

      Elimina
    2. No, non poi gestire una situazione così grave a modo tuo, o dei tanti cristiani ipocriti! No Gus, ne Santi ne Spiriti, ma solo amore-rispetto per il prossimo tanto coraggio per denunciare al mondo! Era sufficiente uscire da San Pietro e gridare il male! Ti assicuro che gli avremmo creduto. Il Papa non è Gus, ne Silvi...

      Elimina
    3. Io avrei ripulito senza spiegazione alcuna. Tu li avresti bruciati vivi.
      Il mondo non aspetta altro che speculare sui mali della Chiesa, non per distruggere la struttura ma chi l'ha voluta, il nostro Signore Gesù Cristo.

      Elimina
    4. No Gus, sono troppo sensibile. Non avrei il coraggio di bruciare vivo nessuno... ci ha pensato per ben due secoli. Quello che vorrei fare ai pedofili è gonfiarli di schiaffi e calci...e svergognarli davanti a tutti....considerato che nemmeno sono finiti in galera....Noi ne abbiamo uno che ha violentato una decina di ragazzine minorenni....sosteneva che erano consenzienti....ora è in un altra citta. Non ha fatto nemmeno un anno di galera e l'aggravante che era un prete? nemmeno considerata...
      E' la chiesa, quella degli uomini e dei "santi" che ha speculato sui mali degli altri...

      Elimina
    5. I genitori delle ragazzine stuprate non si sono rivolte alla Magistratura italiana?
      Io biasimo ma nessun calcio.
      Il comportamento della Chiesa è strano ma non conosco la loro strategia di recupero. Si muovono in tempi lunghi. Per riabilitare Galileo Galilei hanno impiegato 400 anni.
      Anche tu dietrologia con i roghi e le crociate?
      Vogliamo chiudere la Chiesa?

      Elimina
    6. Ecco, tu vuoi gonfiare con schiaffi e calci lo stupratore. I parente e gli amici delle ragazze che hanno subito violenza vogliono fare come te, ma non ti rendi conto che l'ammazzereste?
      Noi diamo un giudizio di valore su un atto vergognoso, la Magistratura e la giustizia Divina si occupano dell'uomo.

      Elimina
    7. Ci sono pedoFILI e PEDOfili. C'è chi si limita solo ad AMARE i bambini e CHI ad ucciderli per eVITAre di COMPROmettersi.
      STRANO che i FATTI escono fuori DOPO tanti anni. Forse per giustificare chi non arriva vergine all'altare? CHI, come S.O.S.tiene GUS, ODIA i preti?
      Io ho conosciuto UNA che è sposata ad un Magistrato e che si era invaghita del suo Parroco e mi disse che sarebbe andata volentieri a letto con lui. Che dite? EVI(RoT)ERESTE LEI o il prete?

      Elimina
    8. Non è possibile amare i bambini in quel modo. Certo, molte volte i preti ricevano provocazioni ma loro devono respingerle, oppure smettono di fare i preti.

      Elimina
    9. Era una provocazione ed un INVITO ad approfondire i TERMINI.
      Bisogna smettere di essere ambigui.

      A MOLTI DA' FASTIdio sentirsi dire quello che poi sANNO solo dire agli altri. DIO RI-pro-PRONE questo anche fino alla TERZA GENErAZIONE per poter PERDONARE MILLE geNERAzioni. LASCIATE che si scontTRINO i deMONI che ABITAno in VOI, per riconoscere CHI vuole VERA-MEN-TE RI-SORGERE NELLA CASA del PADRE e non reSUSHItare in queato MARE inQUI-NATO.

      SEI PROprIO SOLO caro fratello, se la tua compagnia SI AMO NOI. La penultima e l'ULTIMO.

      Elimina
    10. I Vangeli raccontano come deve essere la vita, cosa dobbiamo fare noi, ma sembra impossibile liberarsi dalle proprie esperienze, sensazioni, emozioni che portano l'uomo a farsi una religione personale che non è quella delle Scritture. Non si vuol capire che anche uno sguardo non possiamo soggettivarlo e bisogna continuamente domandare a Cristo se gli piacerà.

      Elimina
    11. Ti RAMMENTO che ci ha fatti LUI così. Dico questo non per giustificaci ma almeno per perdonarci se SI AMO diventati un PO? diVERSI da come eravamo.
      Merito della VECCHIA-YA?
      Pensa a chi peggiora con l'avanzare dell'età.
      In un MODO o nell'altro è meglio rimanere BAMBINI per no PERDERE la FANTAZIA dello SPIRITO e il CANDORE dell'ANIMA.

      Stanotte se inTRAvedi la BEFANA ... no tirartela nel tuo letto.
      Anche quella TAGLIA la TESTOlina al bAMBI-nello.

      Ora ho capito perché si chiama TESTO-TE-rONE.

      Elimina
    12. Sì, siamo deboli e pronti a peccare. I bambini hanno tante cose da impararci.
      a Befana? Mi alzavo verso le quattro del mattino per trovare qualche giocattolo. Chi ci ha rubato il candore dell'anima?

      Elimina
    13. Gus, si dice "insegnarci"! E' nella natura stessa dell'uomo cambiare. Crescendo ci poniamo certi perchè che cambiano la visione pura degli occhi e del cuore. Vogliamo conoscere il perchè del colore dell'erba e anche il perchè non si nasce sotto i cavoli! Ma io sono qui per : “Coloro che sfuggono dalla Chiesa per l’ipocrisia, l’imperfezione delle persone religiose, si scordano che, se la Chiesa fosse perfetta nel senso da loro reclamato, non ci sarebbe in essa posto per loro”! (Fulton J. Shenn) Adesso via ai commenti......io non me ne vado! Abbracci per una notte di stelle! Ciao Gus.

      Elimina
    14. La via da seguire è:

      « Amerai il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua anima e con tutta la tua mente. Questo è il più grande e il primo dei comandamenti. E il secondo è simile al primo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. Da questi due comandamenti dipende tutta la Legge e i Profeti » (Mt 22,37-40).

      Elimina
    15. E' il Ser Pente che ci ha tolto il candore di un'ANIMA per raggiungerlo UNITAMENTE allo SPIRITO che la ABITA.
      Tu credi che gli ANIMA...lì si a.C.coppiaNO per decisione di proCREARE?

      Elimina
    16. Nel riPUBEcare il comMENTO, ME-MORIzzATO preCEDENTEmente a causa della PERDINA con la PRIMA CONneSIONe, ho notato il finale ... "Da questi due COMANDA-MENTI diPENDE tutta LA LEGGE e i PROFETI". CURI-OSO!

      Elimina
  11. Perché metti ancora la moderazione?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho già spiegato. Chi scrive per dialogare non deve temere la moderazione. La moderazione allontana chi vuol seminare zizzania.

      Elimina
    2. Ma poi pensano che sono io...
      Gus, chi mette la moderazione ha solo PAURA! Io non l' ho mai messa. Guarda che i miei amici reali, quelli che mi conoscono bene, conoscono benissimo il mio sito. L'ho pubblicato su FB come tu sai bene....Io non temo i giudizi, primo: perché mi conoscono bene, secondo perché so chi sono!

      Elimina
    3. Tu sei una Masianello pronta a bisticciare con gioie e farfalle e incasinare un argomento. L'hai fatto tantissime volte. Reputati fortunata che pubblico i tuoi commenti.

      Elimina
  12. Interessante:
    Dove studio alla Facoltà Teologica si parla della teoria della pedagogia divina.
    La storia dell'uomo e' come la storia di un bambino che cresce...inizialmente e' guidato passo per passo dai genitori, poi deve imparare a cavarsela da solo...i genitori devono insegnare ai figli a cavarsela da soli... e penare con la propria testa ed a superare la giustizia paterna.
    "...chi non supera la giustizia degli scribi e dei farisei non entrerà nel Regno dei Cieli"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I genitori perché dovrebbero essere Scribi e Farisei?
      L'esigenza primaria del bambino è a amare ed essere amato.
      Amare significa insegnare come si diventa uomo e camminare da solo.
      Amare non è una sdolcinatezza ma far capire e separare il buono dal cattivo. Amare è riconoscere i meriti del figlio e rimproverare per gli errori. Molto importante è riconoscere l'amore che un figlio dà e ricambiarlo apertamente. Ai genitori nulla è dovuto e tutto è dovuto.
      Non deve pretendere riconoscenza per quello che ha fatto. Sarebbe un errore fatale.

      Elimina
    2. Bella domanda la tua...sugli scribi ed i farisei...ahahahah.
      Ma io penso che per scribi e farisei in questo caso non si intendesse tanto gli ipocriti, ma la Legge di Mos...che non deve essere dimenticata, ma superata, dalla Legge della Grazia.

      Elimina
    3. cOME è DIVEnTATA "BRAVA" la FRAppCANT'ANTE.
      Gesù stesso S.O.S.TIENE che il SALVATO dalle ACQUE a.C.C'E'nNO di LUI.
      Po'VERE pECOrELle allo SBAN...DO senza il LORO AnG...nELli.

      Mos si ca'PISCE!
      E SU...perata che deve ... o p.s.: "comPRESA"!

      Elimina
    4. Comunque mi rifeivo al "Discorso della Montagna ovviamente"
      ...ciao Angelo.

      Elimina
  13. la Magistratura e la giustizia Divina si occupano dell'uomo. SICURO? Ti sei accorto come funziona la giustizia italiana? Quella Divina non so. Nessuno è tornato indietro dall' inferno o dal purgatorio per avere delle certezze.
    E nemmeno in terra, se non in qualche sporadico caso ho visto giustizia..non so se divina...
    Gonfiarli mi sarebbe difficile, non ho molte forze, ma sicuramente qualcosa mi sarebbe partito...
    Caro, Gus tu vedi aver avuto una vita più semplice della mia...io sono satura...
    Se hai notato solo dopo le guerre è tornata la pace...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Magistratura è quella che è ma non ci autorizza a farci giustizia da soli. Se non ti fidi di Dio stati conciata male.

      Elimina
  14. Risposte
    1. Non è un problema di ragione-torto ma il coraggio di dire sì.
      E' il sacrificio più grande per un uomo pensare dipendendo da un Altro.
      Un cammino che puoi iniziare o rinunciarci.

      Elimina
  15. se muoio verrai al mio funerale?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimmi il giorno che controllo se ho altri impegni.

      Elimina
    2. stanotte sono stata male...tanto.....eh, chi ti avviserà se io muoio? assi...su fb

      Elimina
    3. è meglio andare a lavorare, mi mancano i cuccioli...

      Elimina
    4. Non hai un amico o un'amica per la comunicazione sul blog di Gus?
      Io non sono iscritto a Fb.

      Elimina
  16. i cucciolotti sono i miei bimbi....Solo con loro respiro bene. Non ho mai fatto fatica . ovunque sono andata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo sarà un lavoro molto bello.

      Elimina
  17. Risposte
    1. No. Ho già troppi impegni con il virtuale e mi procura anche incazzature.

      Elimina
  18. mi piacerebbe vederti prima di morire..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma oggi è la Befana o il 2 novembre?

      Elimina
  19. un bimbo mi ha scritto: auguri silvi. dal tuo amico Thomas...I miei 50 anni li ho festeggiati con loro...

    RispondiElimina
  20. gus, io i sono iscritta solo per copiare le foto....

    RispondiElimina
  21. ...sono loro belli e bravi

    RispondiElimina
  22. epperò sono la tua blogger preferita...si...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se dell’eterne idee




      L’una sei tu, cui di sensibil forma


      Sdegni l’eterno senno esser vestita,


      E fra caduche spoglie


      Provar gli affanni di funerea vita;


      O s’altra terra ne’ superni giri


      Fra’ mondi innumerabili t’accoglie,


      E più vaga del Sol prossima stella


      T’irraggia, e più benigno etere spiri;


      Di qua dove son gli anni infausti e brevi,


      Questo d’ignoto amante inno ricevi.




      Elimina
    2. Come ha scritto Charles Baudelaire un porto è
      un luogo affascinante per un’anima stanca delle
      lotte della vita.
      L’ampiezza del cielo, l’architettura mobile
      delle nuvole, i colori cangianti del mare, il luccichio
      dei fari, sono un prisma meravigliosamente
      adatto a distrarre gli occhi senza
      mai stancarli.
      Le forme slanciate delle navi, con la loro
      complicata attrezzatura, alle quali
      l’onda imprime delle armoniose oscillazioni,
      servono a conservare nell’anima il gusto
      del ritmo e della bellezza. E, poi, soprattutto,
      c’è una sorta di piacere misterioso
      e aristocratico per chi non ha più né
      curiosità né ambizione, nel contemplare,
      disteso sul belvedere o appoggiato sul molo,
      tutti quei movimenti di coloro che
      partono e di coloro che ritornano,
      di coloro che hanno ancora la forza di volere,
      il desiderio di viaggiare o di arricchirsi.

      Elimina
    3. Quel giorno soffiava un’aria di tramontana e i suoi capelli erano mossi dal vento.
      Il giorno dopo non c'era più il vento e non avevo davanti quel volto, eppure era presente, e dopo una settimana quella presenza era presenza ancora, e dopo un mese era presenza ancora.
      Anche se fossero passati mille anni senza rivederla, la mia vita sarebbe stata stracciata dal desiderio di ritrovare quel viso con i capelli negli occhi. L’ho vista di nuovo. E mi ha guardato con un amore e con uno sguardo che io su di me non ero capace di avere.
      Io appartengo alla mia città perché conserva la memoria della mia vita. Le strade, i vicoli, le case, ogni luogo custodisce intatto il mio passato.
      Anche se il termine appartenenza non rispecchia fino in fondo il mio sentimento.
      Abbiamo bisogno di un testimone della nostra vita.
      Io ho conosciuto Bruna, in quella giornata di vento di fine estate, nello stabilimento balneare " Quattro Vele". In direzione nord , subito dopo, c'è un altro stabilimento che si chiama "Hai Bin" dove mio figlio ha incontrato per poi sposare una ragazza.
      Noi abbiamo bisogno di una testimonianza per quella che è stata la vita che passa. Per questo ho parlato di appartenenza.
      Senza quell'appartenenza nessun luogo o ricordo o immagine è capace di risvegliare la memoria piena di qualcosa che è accaduto ed è presenza ancora. Il senso di appartenenza o conoscenza profonda legata a una sensazione a un'immediata sincronicità di affinità, come conoscessi tutto da sempre, contro ogni logica umana.

      Elimina
    4. San Gregorio di Nissa esprime con chiarezza che non bisogna impiegare la vita in cose vane, ma discernere ciò che e veramente utile"
      Domani giornata impegnata (Se Dio vorrà) e se Paolo mi accompagnerà. Debbo portare il pc dal Marco: Cosa gli racconto? Buonanotte. Ti leggo domani, se ci sarà risposta. Ciao Gus

      Elimina
    5. Al pc fagli fare una risonanza magnetica.
      Ciao Lucia.

      Elimina
  23. costa troppo! Avevi parlato di commenti miei che arrivavano da te....700 commenti! adesso è tutto sistemato? Dai, non fare lo spiritoso questa volta sii serio----Debbo essere da lui alle 3 e mezza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia, il tecnico deve controllare se hai tutti gli aggiornamenti di Windows.
      Le visualizzazioni eccessive dipendono dai motori ricerca di Google.
      Ciao.

      Elimina
  24. Ciao lupetto ti voglio bene.
    S.

    RispondiElimina
  25. E rimetti a noi tutti i debiti come noi rimettiamo ai nostri debitori..
    Tu hai pagato tutti o tuoi debiti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo il Creditore lo sa.

      Elimina
    2. Ti conFERMO che il CREDITORE ha chiesto GIU'stizza al GIUdiC'E' CRUDELE, cioè GIUSTAMENTE ..incomprensibilis nella SUA VERITA' PERFETTA.

      Elimina
  26. La Chiesa è il prolungamento di Cristo nella storia, nel tempo e nello spazio. Ed essendo tale prolungamento, è in essa la modalità con cui Cristo continua ad essere particolarmente presente nella storia, e dunque essa è metodo con cui lo Spirito di Cristo mobilita il mondo verso la verità, la giustizia, la felicità.
    La parola Chiesa indica un fenomeno storico il cui unico significato consiste nell'essere per l'uomo la possibilità di raggiungere la certezza su Cristo, nell'essere insomma la risposta a questa domanda: «Io, che vengo il giorno dopo quello in cui Cristo se ne è andato, come faccio a sapere se veramente si tratta di Qualcosa che sommamente mi interessa, e come faccio a saperlo con ragionevole sicurezza?... Questo problema è il cuore di ciò che si chiama storicamente Chiesa».
    Di che cosa è fatta la Chiesa di Dio? Di uomini convocati.


    RispondiElimina
  27. Se la Chiesa dice di sé: io sono una realtà fatta da uomini, che veicola qualcosa di eccezionale, cioè il divino, non la si può giudicare nel suo valore profondo elencando i delitti e le ristrettezze degli uomini che fanno parte della Chiesa stessa. Al contrario, se nella definizione di Chiesa entra l'umano come veicolo scelto dal divino per manifestarsi, in tale definizione potenzialmente entrano anche quei delitti.


    Ciò che intendo dire è che nefandezze e angustie non costituiscono materiale di giudizio sulla verità della Chiesa.


    La Chiesa, secondo i Vangeli, è stata voluta da Cristo che ha indicato in Pietro l'uomo designato. Cristo conosceva i difetti di Pietro. Sapeva anche che lo avrebbe rinnegato per viltà.


    I difetti ci saranno sempre e comunque. Allora scegliere di fissare lo sguardo su di essi è un modo fatale per scegliere di non guardare i valori.


    Un alibi per non aderire mai, per non dover mai cambiare se stessi.


    San Francesco per esempio non si è scandalizzato e non lo ha fatto nemmeno Caterina da Siena


    che indirizzava lettere di fuoco contro la mafia di Avignone e a Gregorio XI che era il papa.

    RispondiElimina
  28. Marco era impegnato. tutto rimandato a domattina! Oggi però ho cambiato il Modem che con Internet faceva capricci. Ora tutte le lucine sono brillanti e l'ho installato io!!.Scusa se non ho rispettato il tema. Ero contenta di me! Torno dopo! Arrivederci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il Reuter ha bisogno di un protocollo preciso. Hai messo la rete Lan?
      Devi aggiornare sempre Windows e pulire la cache di Chrome perché non lo sai fare.
      Ora vedo come va il tuo blog.
      A presto.

      Elimina
  29. I primi tre Vangeli sono detti "sinottici" in pratica simultaneamente visibili, perché hanno in comune non soltanto lo schema generale, ma spesso riferiscono con le stesse parole identici fatti.
    Il primo vangelo proviene da Matteo, l'apostolo che Gesù chiamò al suo seguito, distogliendolo dalla sua professione di esattore delle imposte. E' stato scritto dopo 40 anni dalla morte di Cristo.
    Marco, collaboratore dell'apostolo Paolo e soprattutto di Pietro ne riferisce la predicazione. Marco non conobbe a fondo Gesù. Il Vangelo fu pubblicato verso il 65.
    Luca era un colto medico, siriano. Conobbe Cristo dai primi testimoni della sua vita e si preparò alla stesura del suo vangelo con un'accurata indagine.
    Luca è un narratore di sicure risorse letterarie. Il suo vangelo fu scritto 70 anni dopo la morte di Cristo.
    La tradizione ecclesiastica afferma che il quarto vangelo fu scritto negli anni 100 da Giovanni.
    Giovanni sceglie alcuni fatti della vita di Gesù, che, a ragione del loro non avventizio contenuto simbolico, permettono una profonda intelligenza del Mistero di Cristo.
    Sono testimonianze di quattro persone diverse. Non hanno scritto 1000 anni dopo la nascita di Gesù, ma subito dopo la sua morte.
    Se tu vedi un uomo morire davanti ai tuoi occhi, la tua è una conoscenza diretta.
    Se qualcuno ti racconta come è morto, la conoscenza si definisce indiretta e tu credi al fatto se il testimone è attendibile.
    A Gesù si arriva attraverso un metodo di conoscenza indiretto.
    Rifiutare la conoscenza per mediazione significa disconoscere tutta la cultura umana.
    La storia e la convivenza umana si fondano su questo tipo di conoscenza che si chiama fede, acquisizione del sapere di una realtà attraverso la mediazione di un testimone.
    Chi si imbatte in Cristo, sia un giorno dopo la sua scomparsa dall'orizzonte terreno, sia un mese dopo o cento, mille duemila anni dopo, come può essere messo in grado di rendersi conto se Egli risponde alla verità che pretende?
    Questo problema è il cuore di ciò che si chiama storicamente Chiesa.

    RispondiElimina
  30. A me però non l' hai mai controllato eh. Cattivo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il blog di Lucia è nella pagina del Webmaster e da lì controllo la velocità che impiega a caricarsi l'home page del blog. L'operatore Google si chiama " PageSpeed Insights " e a te ho dato il link.
      In troppi scrivono come anonimi. Dovrò togliere questa opzione.
      Ciao.

      Elimina
  31. Gus....lo sai che abbiamo amici in comune? Oggi mi è arrivata una mail....
    ripetimi quello che tu hai sempre sostenuto: SINCERAMENTE, davvero non hai mai frequentato nessuno fuori dal blog? SICURO?
    Non pensare che sia gelosa, non lo sono, credimi....voglio solo capire se ho a che fare con un BASTARDO, BUGIARDO..... GUS...per cortesia, SOLO la verità...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho avuto frequentazioni fuori del blog. Io dico sempre la verità.

      Elimina
  32. Capisco perché metti la moderazione....voglio vedere con che coraggio mi rispondi....attento GUS la verità.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Metto la moderazione proprio per te. Se arriva farfalla cominci a bisticciare e a me non va bene.

      Elimina
  33. mi pare che proprio, QUI, in questo blog mi hanno quasi sempre aggredito. lei e gioia, ....mi confermi il contrario? DIMOSTRALO..poi metto io i copia....
    Tu metti la moderazione perché queste sono le regole a cui tu devi sottostare...punto e basta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho visto che vi offendete a vicenda.
      Attenta. Se tolgo la moderazione e si crea la rissa non entrerai in questo blog nemmeno con la moderazione.

      Elimina
  34. E, cambiando discorso la Fallaci aveva ragione! Ci scambiano per "sovversive" perché "vediamo" le tragiche verità prima degli altri... Altro che malata!
    Si poteva evitare?

    RispondiElimina