venerdì 27 novembre 2015

Superare la falsa meritocrazia

 
 
 
 
 
 
Ognuno potrebbe, teoricamente, avere quel che merita se vivessimo in una società giusta, solidale, egualitaria, organizzata per riconoscere ed attribuire i meriti in base alla capacità o agli sforzi fatti.
Non mi pare che il ritratto di una società competitiva come la nostra assegni in base a meritocrazia, poiché i “meriti” premiati sono la concorrenza, il risultato ottenuto a qualsiasi prezzo e con qualsiasi mezzo. Chi parte già avvantaggiato per stato sociale conserva sempre questo privilegio iniziale. Questo è un approccio liberale e individualista. Quindi X, portatore di uno stato economico più favorevole rispetto a Y, manterrà sempre questa rendita di posizione non già secondo meriti ma in base agli accessi consentiti.
Una società giusta è invece quella che tende ad essere egualitaria, cioè una società nella quale si tende a ridistribuire, tra tutti coloro che fanno parte di una certa comunità, le risorse disponibili, realizzando (tendendo a realizzare) una sostanziale eguaglianza.


14 commenti:

  1. La famiglia è il modello di una società giusta, la famiglia è il luogo dove le relazioni si basano sulla solidarietà e sulla gratuità e non sulle competizioni, e sulla sopraffazione.
    Così in un discorso asseriva Papa Francesco in uno dei paesi da lui visitato, per ridefinire il volto di una società “ giusta” basata sulle relazioni umane, a partire dall'esperienza della vita familiare.
    Buona serata August,un caro saluto!
    Dani.
    Ps. Evviva la Juve ^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì.
      Santa Famiglia di Gesù, Maria e Giuseppe.
      Grazie.
      Ciao,

      P.S. Sempre forza Juve.

      Elimina
  2. Leggendo il tuo post mi vengono in mente due avvenimenti mai realizzati nella società: il socialismo e le pari opportunità.
    Due mancanze che fanno di questa società una società ingiusta.
    Dolce notte a te Gus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è una società ingiusta, razzista e omofoba. La donna viene largamente discriminata.
      Ciao Anna.

      Elimina
  3. Purtroppo caro August la giustizia l'uguaglianza e la meritocrazia sono solo un'utopia ,in un modo dove il prepotente ,l'arrogante ,l'ignorante presuntuoso ed il più furbo ha sempre la meglio.
    Ti auguro una buona domenica (sebbene il freddo)

    RispondiElimina
  4. Quando mai una società è stata giusta?
    Mi piace riportare un piccolo brano di un discorso che mia suocera, mamma di Paolo, ha fatto una sera, sul tema della famiglia. Lei, morta nel 61 per un tumore all'utero, cresciuto 8 figli, il marito, Questore al termine della carriera e in precedenza commissario di P.S., era sempre assente. Era presidentessa dell'A.C.-
    "Nell'esperienza della vita di famiglia, notiamo come ha una grande importanza, formare la coscienza dei figli al senso sociale, lo spirito con cui si usa delle cose edei beni come la proprietà, il denaro...il tempo (Il tempo usarlo per assistere anziani e ammalati nonchè famiglie in difficoltà economiche).....e continua per ben 7 pagine vergate con la sua calligrafia ordinata. Durante la guerra, ha nascosto in casa sua partigiani e tedeschi, portandoli molte volte in seminario a costo della sua vita stessa.
    Sono convinta che non si è mai sentita discriminata. Solo gli ultimi due figli non sono laureati e lei, con grande umiltà ha chiesto loro scusa per non aver potuto farli studiare di più: non c'erano più soldi......Ad una donna così, francescana laica, dama della San Vincenzo.......cosa direste se fosse ancora viva? Meravigliosa donna i cui figli fanno fatica a pronunciare il suo nome "Ada".! Gus: buonanotte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lucia, io non mi rassegno e seguiterò a combattere le ingiustizie.
      Ciao.

      Elimina
    2. Vedrai...vedrai....vedrai che cambierà......forse non sarà domani, ma vedrai che cambierààà
      Buonagiornata Gus

      Elimina
    3. Posso fidarmi del tuo ottimismo?
      Ciao Lucia.

      Elimina
  5. La meritocrazia è falsa, ma le utopie sono cambiamenti che tardano a venire.
    Ciao Cettina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La MERItocrazia di DIO è molto differente da quella umana e l'opPOSTo di quella aniMALE.

      Elimina
    2. Dio è giustizia e non si pone questi problemi.

      Elimina
  6. Oggi a Firenze si celebrano le nozze di due giovani indiani costate 6 MILIONI DI EURO.Danno lustro alla città e lavoro a molti settori, ma non è certo la "società giusta che tende ad essere egualitaria, cioè una società nella quale si tende a ridistribuire, tra tutti coloro che fanno parte di una certa comunità, le risorse disponibili, realizzando (tendendo a realizzare) una sostanziale eguaglianza."
    Allora , cosa si dovrebbe fare di fronte ad un affronto del genere a chi non ha neanche da mangiare? Derubarli, inondarli di letame?
    La nostra società è siffatta e l'unica soluzione sarebbe quella di ricominciare tutto da capo.
    Cristiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non si può fare niente salvo un nostro cambiamento reale.
      Ciao Cri.

      Elimina