mercoledì 25 novembre 2015

E' bello quando accade

 
 


 



 

Improvvisamente incontri nella folla lo sguardo di qualcuno,
 
 
uno sguardo umano, ed è come se ti fossi
 
 
accostato a un divino nascosto.
 
 
E tutto diventa improvvisamente più semplice.
 
 
Il fatto nuovo si palesa, si rivela, nell'incontro
 
 
con la leggerezza, la sottigliezza e l'apparente
 
 
inconsistenza di un volto che si intravede
 
 
nella folla: un volto come gli altri, eppure
 
 
così diverso dagli altri.
 
 
Lo vedi per un istante, e andando via
 
 
porti dentro di te il colpo di quello sguardo, come
 
 
dicendo:
 
 
"Mi piacerebbe rivederla quella faccia!".
 
 
 


20 commenti:

  1. Potrebbe anche succedere di rivederla quella faccia, perchè no? La vita è piena di sorprese che spesso diventano realtà, amico caro.
    Se poi quel "divino" nascosto ci dà un piccolo aiuto. ... Io ci credo e tu?
    Abbraccio sempre per te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Succede una sola volta. Le altre sono copie sbiadite.
      Ciao Anna.

      Elimina
    2. Anna, tutto inizia grazie a un aforisma di Andrej Tarkovskij
      "Lo sai bene: non ti riesce qualcosa, sei stanco e non ce la fai più. E d'un tratto incontri nella folla lo sguardo di qualcuno - uno sguardo umano - ed è come se ti fossi accostato a un divino nascosto. E tutto diventa improvvisamente più semplice".

      Elimina
    3. Allora potrei interpretare lo scritto come l'incontro con un qualcuno di divino (forse un angelo) con le sembianze umane. Il suo sguardo ti aiuta a rendere tutto più facile. E tu che ti sei immedesimato nell'aforisma, vedi quel volto per un istante e andando via pensi che avresti voglia di rivedere quel viso.
      Forse una metafora per far capire che se questa umanità così persa vedesse il divino potrebbe ancora rinascere e salvarsi?
      Ho capito male o bene? Non so io spero bene. Dolce notte a domani Gus

      Elimina
    4. Una moneta che ha due stesse facce. La tua intuizione e la mia realtà:

      Quel giorno soffiava un’aria di tramontana e i suoi capelli erano mossi dal vento.
      Il giorno dopo non c'era più il vento e non avevo davanti quel volto, eppure era presente, e dopo una settimana quella presenza era presenza ancora, e dopo un mese era presenza ancora.
      Anche se fossero passati mille anni senza rivederla, la mia vita sarebbe stata stracciata dal desiderio di ritrovare quel viso con i capelli negli occhi. L’ho vista di nuovo. E mi ha guardato con un amore e con uno sguardo che io su di me non ero capace di avere.

      Elimina
  2. e il cuore ritorna a battere! Si è fermato un solo istante per due occhi che non scorderai più! Erano gli occhi di Paolo che nuotava in piscina venendo verso di me: erano gli occhi di Valeria!
    E tutto diventa infinitamente infinito. Buonanotte mio caro Augusto!

    RispondiElimina
  3. Se è quella della foto che hai intravisto.. comprendo..

    RispondiElimina
  4. Gli occhi sono messaggeri dell’anima, lo sguardo è una comunicazione non verbale, ma avvolge tutta la tua persona.
    E’ bello guardare negli occhi di chi ti parla.
    Succede a volte che incontrare gli occhi di “qualcuno” , ti fa vibrare il cuore, e ti provoca un languore, una dolce malinconia e vorresti che mai finisse quella magìa. E’ come se si arrestasse il mondo, i tuoi pensieri sfumano e restano solo quegli occhi.
    Penso allo sguardo di Gesù quando si posò su Zaccheo, Levi, Maria Maddalena, Bartimeo, il suo sguardo colmo d’amore ha cambiato la storia e la loro vita.
    Ciao August, un caro abbraccio.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, lo sguardo di Cristo sull'adultera e su quelli che volevano lapidarla.
      Grazie Dani.
      Buona giornata.

      Elimina
  5. .....capita di incontrare due occhi che ti attraggono e tutti gli altri attorno a te sbiadiscono e tu non hai parole mentre un sottile filo trasmette emozioni tra due anime sconosciute e poi il filo si fa vortice che avvinghia in un'altra dimensione ,ma all'improvviso tutto svanisce e ti lascia un vuoto........sarà stato un sogno?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se svanisce è solo un'emozione forte e passeggera.
      Ciao Cettina.

      Elimina
  6. bel post,a me purtroppo non è mai successo...saluti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elmar.
      Spero che in futuro di accada.
      Ciao.

      Elimina
  7. Devi imPEGNOarti di PIU' a riconoscerlo in CHIunQUE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, ma non sempre ci riesco.

      Elimina
    2. Un PO' alla VOLTA CE- LE-STEsSE dove tu SEI già STATO.
      Non fare il moralista da VECIO.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità