martedì 15 settembre 2015

Educare i figli al Vero





Forse negli anni che sono passati si è fatta un po' di confusione su tante cose.
Alla ricerca di un modo nuovo di vivere si è fatto confusione sul concetto di libertà, sul concetto di educazione, sul concetto di vita.
Il modo vecchio non era più buono, ma non era pronto un modo nuovo.
Ed il nostro mondo è sempre più complesso, tende sempre di più a trasformare gli esseri umani, i cittadini in numeri, in soggetti senza identità da definire tramite regolamenti, indagini di mercato, circolari.
Diventa per tutti più difficile sviluppare un identità, una risposta alla vita.
Un essere "veri" e profondamente se stessi.
E come si può quindi trasferire con decisione quello che si è appreso a dei giovani ormai diventati adulti?


18 commenti:

  1. Ciao Gus, contenta che di nuovo scrivi.
    Beh, come tu sai sono una cristiana "anomala", ma amo il mio Qualcuno, e ti devo dire che mio figlio e' una foglia verde, cresciuta, magari da un "ramo" non tanto florido, ma devo dire che e' molto ma molto piu' vicino al Qualcuno di quanto lo sia io.
    Dice più preghiere e rosari di me...beh, posso dire che questo rinsecchito e vecchio ramo, un po' di "linfa" e' riuscita a trasmetterla.
    Un caro saluto a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una come te ha sicuramente trasmesso molto.
      Ciao Fiorella.

      Elimina
  2. Hello !
    Welcome to the "Directory Blogspot"
    We are pleased to accept your blog in the division: ITALY
    with number: 1539
    We hope that you will know our website from you friends,
    Invite your friends by offering them the "Directory award"
    This is the only way to expand the site.
    The activity is only friendly
    Important! Remember to follow our blog. Thank you
    I wish you an excellent day
    Sincerely
    Chris
    For other bloggers who read this text come-register
    http://world-directory-sweetmelody.blogspot.com/
    Imperative to follow our blog to validate your registration
    Thank you for your understanding
    ++++
    Get a special price "directory award" for your blog! with compliments
    Best Regards
    Chris
    http://nsm08.casimages.com/img/2015/04/13//15041305053318874513168263.png
    ++++++++++++++
    Ciao!
    Benvenuti al "Directory Blogspot"
    Siamo lieti di accettare il tuo blog nella divisione: ITALIA
    con il numero: 1539
    Ci auguriamo che si sa il nostro sito web da voi amici,
    Invita i tuoi amici offrendo loro il premio "Directory"
    Questo è l'unico modo per espandere il sito.
    L'attività è solo cordiale
    Importante! Ricordatevi di seguire il nostro blog. grazie
    Hanno un grande giorno
    sinceramente
    chris
    Per gli altri blogger che hanno letto questo testo venire-registro
    http://world-directory-sweetmelody.blogspot.com/
    Imperativo di seguire il nostro blog per convalidare la registrazione
    Grazie per la vostra comprensione
    ++++
    Ottenere un prezzo speciale "directory premio" per il tuo blog! con i complimenti
    Cordiali saluti
    chris
    http://nsm08.casimages.com/img/2015/04/13//15041305053318874513168263.png

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Essere genitori non è una cosa facile, tanto più essere veritieri, ciò che insegni o dici lo devi testimoniare tu per primo con la vita. Essere costanti nel dare a loro tempo, quantità e qualità. Genitori responsabili per responsabilizzare i figli. Dare loro dei valori, e dare un senso alla loro vita.
      Ciao August,
      buon notte.
      Dani

      Elimina
    2. Hai colpito nel segno. Quello che si insegna deve essere vita vissuta dai genitori. Se si contraddicono perdono credibilità.
      Ciao Dani.

      Elimina
  3. Perchè aspettare che diventino adulti?
    Nella fase dell'adolescenza che si insegna allora?
    Leggevo proprio oggi che c'è una nuova moda tra gli adolescenti: quella di farsi i selfie sui binari dei treni in arrivo e scansarsi all'ultimo momento...
    Dove sono i genitori? Dove è la scuola?
    Per questo motivo mi chiedo perchè aspettare che diventino adulti?

    RispondiElimina
  4. Il pericolo più grave più grave della nostra società, dal punto di vista della formazione dell'uomo, è il prevalere dell'ideologia sull'osservazione.
    Invece di essere abituati a sviluppare l'attenzione alla modalità concreta delle proprie esigenze umane si è abituati ad ovviare al grido che portano tali esigenza ripetendo definizioni e discorsi già fatti.
    E' come se si staccasse l'uomo da se stesso.
    Questa separazione dal proprio io originale rende operante un clima di menzogna.
    La menzogna è la connotazione più diseducativa della nostra società.
    Ed è divenuta, proprio perché la nostra società è ideologizzata e determinata quindi da elementi di propaganda, sempre più normale, addirittura normativa.
    I giovani sono sempre più disorientati perché tutto intorno a loro è usa e getta, dagli oggetti, ai sentimenti, ai valori, alle finte ideologie, e ci vogliono far credere che questa è modernità.
    Leggo nel Corsera:
    Le chiamano «ragazze doccia» e sono adolescenti, in genere di famiglie benestanti, che si prostituiscono nei bagni delle scuole in cambio di oggetti. Il fenomeno è stato scoperto dall’equipe del prof. Luca Bernardo, direttore del reparto di pediatria dell’ospedale Fatebenefratelli di Milano.
    Secondo il dossier le ragazzine hanno tra i 14 e i 16 anni, vengono perlopiù da scuole private. «Abbiamo individuato per ora otto ragazze ma ci risulta che il fenomeno sia molto più esteso – spiega – Le chiamano ragazze-doccia perché così come ci si fa la doccia tutti i giorni, loro quotidianamente fanno sesso. I maschietti–clienti vengono scelti in base a ciò che possono dare in cambio alle ragazze. Durante le lezioni delle prime ore sui telefonini gira il menù con prestazioni, richieste e orari per gli appuntamenti nei bagni, dove avvengono i rapporti sessuali. Le ragazze offrono le loro prestazioni anche a più persone. Per loro è una specie di gioco, un gioco molto pericoloso nel quale pensano di dominare e irretire i loro clienti. Finora abbiamo accertato i otto casi, sette di ragazze di “famiglia bene” del centro di Milano e una invece proveniente dalla periferia. Le scuole coinvolte nel “giro” sono prevalentemente istituti privati.



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono sempre stata convinta che nell'educazione dell'adolescente, scuola, famiglia e se vogliamo anche parrocchia di quartiere debbano interagire tra di loro. Se una di questa viene meno, il ragazzo perde un punto di riferimento molto importante nella sua crescita umana.
      Io già una ventina di anni fa, una volta al mese andavo a parlare con gli insegnanti dei miei figli, ma non perchè volessi sapere i loro progressi negli studi, perchè questi li vedevo nei risultati finali, ma solo per sapere i loro comportamenti con i compagni/e, con gli insegnati stessi, se c'era qualche discrepanza, o meno...
      Un pò più di attenzione, di dialogo, di presenza fisica e spirituale non guasterebbe mai anzi.
      Ciao Gus buona serata

      Elimina
    2. Il "qualunquismo" in famiglia è spessissimo nell'anima del giovane radice di uno scetticismo ancora più tenace a strapparsi che l'influenza deleteria della scuola neutra. La lealtà con l'origine occorre sia innanzi tutto dei genitori. Coincide con la lealtà con se stessi, dato che appunto essi rappresentano l'origine dei figli, ed è ciò per cui più propriamente essi meritano il nome di genitori. A nulla varrebbe aver dato la vita, senza aiutare instancabilmente i figli a riconoscere il senso totale di essa.

      Elimina
    3. Che bel commento Gus! Grazie ho condiviso su google. Riciao

      Elimina
  5. ....a nulla varrebbe aver dato la vita!......(domani proseguo ora sono nel pallone.....no, no, non guardo la partita!) Buonanotte e abbraccio

    RispondiElimina
  6. Dobbiamo accettare,che nelle periferie delle grandi città, si impone la legge del più forte e che è necessario insegnare ai nostri figli a sostituire l'amore all'odio, il dono di sè all'egoismo. Noi dobbiamo imparare ad aderire ad un grande ideale e insegnarglielo con tenacia e dolcezza. I giovani, ci guardano e comprendono questo perfettamente, se non scopriranno la nostra poca sincerità di vita.
    San Paolo ci consiglia di esaminare ciò che ci circonda e conservare ciò che è buono, ciò che riusciamo a vivere sinceramente. Forse così riusciremo a donare ai nostri figli dei caratteri adulti, pronti alla vita,a trovare le radici del rispetto di sè e per gli altri:l'amicizia vera. Buon pomeriggio-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel mondo si è sempre imposta la legge del più forte. Del resto l'uomo è un animale e la sua anima sarà morta per asfissia.
      Qui è di nuovo caldo africano. Été, jusqu'au dernier souffle.
      Ciao Lucia.

      Elimina
  7. Sembra il titolo di un film. Certamente a colori, con una musica che fa vibrare tutte le corde dei violini che suonano all'unisono nell'ultimo soffio d'estate! Abbraccione!

    A domani, forse! Forse a questa sera...c'è ancora la partita, sempre sulla rete della Svizzera!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rete 2 Svizzera sconfina solo sul Piemonte e parte della Lombardia. Per il resto si può attivare lo streaming sul pc. La Roma, no, non me la vedo.

      Elimina
  8. Buonanotte. Buona giornata per domani. Abbracci Lucia

    RispondiElimina
  9. Buongiorno!!
    Tanto per essere in tema con l'immagine....mi offri un caffè?
    Grazie, mi ci vorrebbe proprio oggi, faccio fatica a carburare *_*
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il caffè mattutino è passato. Sarò pronto per quello del pranzo.
      Ciao Dani.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità