lunedì 7 ottobre 2019

Il mondo di gus






Questo blog si chiama: "Il blog di gus". Prima il titolo era: "Il mondo di gus".
Sembrava un'affermazione autoreferenziale e ho cambiato titolo. Il fatto è che io mi sento diverso e scrivere il mondo di gus era giusto. Dopo tanti ani di blogging mi accorgo che la mia diversità è aumentata. Se un campo di grano è verde, io lo vedo giallo. Sarò un fottuto snob, lo ammetto, ma è così.
Il post che segue è un esempio.
Bisogna evitare gli errori ( in pratica i peccati). E' quasi per tutti normale andare dal dentista e accettare lo sconticino pagando senza regolare fattura. E' un errore grave, perché significa rubare. Io per questo dico che sono un cattolico radicale e non un tipo con la fede tascabile. Nel lavoro ho affrontato almeno duecento gare di appalti e forniture. Nemmeno un ricorso al TAR che blocca per due anni la gara. Perché vinceva chi praticava le condizioni migliori. Come direttore amministrativo diverse volte ho cacciato dalla mia stanza il Presidente, un comunista con il vizio dei berlusconiani, cioè favorire gli amici. Anche passare con l'automobile quando il semaforo è rosso è un errore-peccato: metti a rischio la tua vita e quella del tuo prossimo. La segretaria bionda e ardita la mandavo in altri uffici perché non bisogna ficcarsi nelle situazioni a rischio. Non è necessario farsi prete o chiudersi in un convento per essere onesti. Certo, vivere come San Francesco sarebbe bello, ma la mia fede non è così grande da chiedere le stimmate.


60 commenti:

  1. L'immagine.

    Il dentista non fatturava ma faceva "lo sconticino".
    Lo hanno preso i caraBBinieri e si è cuccato un anno di carcere. Studio chiuso e ora vive con le elemosine dei suoi ex clienti.
    Medici, avvocati, imbianchini, idraulici. Una marea di gente che evade il fisco. Ruba e la pena è il carcere.
    Solo il lavoratore dipendete in Italia pagha le imposte, con percentuali che arrivano al 43%
    Uno schifo. Ora Conte sistemerà tutto. Dopo aver stretto la mano a parecchia gente, si è voltato platealmente a guardare il culo fatto bene della Braschi e uno sguardo di scherno l'ha fatto all'uomo del Carroccio, un tipo separatista, razzista e fascista.
    Amico intimo della signora Jean-Marie Le Pen e forse di Putin.

    RispondiElimina
  2. Quando ci capita di essere ricoverato in un ospedale italiano è bene portarsi la carta igienica, perché non hanno i soldi per comprarla. L'evasione generale dei professionisti toglie al bilancio dello stato le risorse destinate alla collettività. Per non parlare delle aziende che grazie a bravi commercialisti presentano i bilanci in rosso. Nei Paesi normali l'evasione fiscale è rara e chi non paga il dovuto finisce in carcere. Al Capone fu catturato non per i delitti commessi ma per l'evasione fiscale.

    RispondiElimina
  3. Io valuto le persone dai comportamenti reali e non dalle chiacchiere che dicono. Pensate che un prete pedofilo abbia la fede, creda al cristianesimo?
    Inoltre osservando la religione cristiana, quasi tutto dovrebbe coincidere con i doveri dell'agnostico, dell'ateo, del laico.
    Non rubare, non fare falsa testimonianza, non desiderare la cosa d'altri ( poi finirai per rubarla) onora i genitori, non desiderare la donna/uomo dell'altro/a perché finirai per sfasciare una famiglia, non uccidere.

    RispondiElimina
  4. Io non sono un cattolico radicale. Cerco semplicemente di mettere in pratica il Vangelo, dovrebbe essere così per tutti i battezzati.

    RispondiElimina
  5. La mia morale è drastica, forse sono un diverso. E non è mica un male essere diversi, anzi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende...se paghi con orgoglio le tasse lo sei 🙄 meglio ancora se riesci a pagarle.
      Ps si sono d'accordo, condivido, siamo sulla stessa lunghezza d'onda...un disco rotto. Che palle.

      Elimina
  6. Forse è così che si deve fare per non incappare in certi rischi: girare a largo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella preghiera al Padre è scritto: "Non ci indurre in tentazione" che significa di starci accanto quando c'è pericolo di deragliare.
      Tu consigli di girare a largo ed è un buon consiglio laico, e come puoi vedere non è tanto diverso dal Pater.

      Elimina
  7. Essere diverso per me vuol dire avere il coraggio di seguire le proprie idee e convinzioni, anziché lasciarsi trascinare da una corrente!
    buon pomeriggio

    RispondiElimina
  8. Condivido il pensiero di Roberta, essere diversi, non omologarsi alla massa significa pensare e decidere con la propria testa, difendere le proprie idee e cambiarle anche senza per questo venir meno ai propri principi.
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'omologazione significherebbe essere fagocitati dal Potere che oltra a non avere una morale, non ha nemmeno un etica.
      Buona serata Joanna.

      Elimina
  9. Sono sulla tua lunghezza d'onda.
    Ora, come può un cristiano definirsi tale se poi paga in nero? Se poi è a favore dell'aborto, della pena di morte, dell'eutanasia? Se poi sul lavoro fa il furbino e non lavora responsabilmente e onestamente? Se fa la Comunione magari tutti i giorni e poi parla e sparla di questo e di quello? Insomma, il Signore è esigente e noi, nonostante la nostra buona volontà, ci rendiamo conto che senza di Lui non sappiamo fare nulla, almeno io. Ciao Gus e buon pomeriggio.
    sinforosa

    RispondiElimina
  10. Anche io sono sulla tua lunghezza d'onda.
    Grazie sinforosa.

    RispondiElimina
  11. Però c'è da dire che forse, a volte, un peccato non è necessariamente un errore e non è necessariamente una cosa sbagliata. Non è il caso del rubare, in tutti i modi in cui questa azione possa essere fatta più o meno velatamente, però secondo me, qualche volta bisogna farlo qualche peccatuccio... e poi però essere pronto a pagare le conseguenze, ovvio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse.
      A meno che non sia il tentativo di naturalizzare gli istinti cattivi e di liberalizzare il peccato.

      Elimina
  12. Giusto Sinforosa, ma nessuno è perfetto... riguardo l'eutanasia, qualche dubbio io me lo porrei stando vicino a una persona sofferente, ridotta a vegetare e non a vivere... forse si potrebbe capire il perché di una scelta estrema...ma è solo un mio pensiero

    RispondiElimina
  13. Caro amico mi sembra ovvio che la Chiesa è credibile solo se i cristiani sono capaci di “agire soprattutto nelle situazioni concrete”.
    Chiedo sempre la fattura al mio dentista (proprio lui poi) anche perché poi la detraggo dai redditi e posso avere un buon rimborso. In genere i dentisti (come molti altri professionisti) preferiscno alzare i prezzi e non fare regali per non rischiare. Poi c'è chi baratta ai mercatini 😐, e chi innamorato della moglie la segretaria bionda nemmeno la vede.
    E solo chi può si fa togliere le multe... Poi c'è chi paga la tangente alimentando la mafia e tanto altro ancora.
    È un mondo di cacca, gus.
    B.notte 🤗🥀
    Ps non è segno di buona salute psicofisica adattarsi
    in questo mondo. E tu scoppi di salute... immagino. 🙂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è facile distinguere tra la cosa che devi fare e quella che non va bene.
      Ciao Lara.

      Elimina
    2. È molto più facile per me, credimi.

      Elimina
  14. E' facile confondersi nella complessa struttura dell'eutanasia.
    Karol Wojtyla aggravandosi la sua malattia doveva andare all'Ospedale. Lui disse: "Ma lì mi guariscono?" Logicamente gli dissero di no e lui: "Allora lasciatemi qui".

    RispondiElimina
  15. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Negli Ospedali l'eutanasia è praticata in modo capillare. A uno serve la trasfusione, e la fanno, e poi un'altra. A questo punto chiudono.

      Elimina
    2. Beato il Papa che è stato seguito in casa propria meglio di una equipe in ospedale. Non tutti possono.

      Elimina
    3. Però a paoa Luciani è andata peggio.

      Elimina
    4. Papa, ilio preferito. È durato poco. Mi pare chiaro.

      Elimina
  16. Oh Gus l'eutanasia si sta già attivando da anni (mancano soldi per le pensioni), ma senza il consenso dei famigliari o dello stesso interessato. Mia madre l'hanno lasciata andare, sai cosa vuol dire? Mio zio 89enne era da più di un mese e mezzo in ospedale. È stato detto a mia cugina che il baget per lui era finito. Questo è il vero peccato mortale. E poi succede che, quando davvero non ne puoi più, sono capaci di farti crepare di stenti.
    Ciao.

    RispondiElimina
  17. Oh cavolo... errata corrige: budget non baget. Perdonami gus. 😚Giusto vero?

    RispondiElimina
  18. Appurato che ciò che denunci è vero, io credo che ognuno di noi deve fare il proprio dovere, in quanto cittadino e ragione di più se è cristiano.
    Guardare se stessi e i propri valori.
    Ciao August è arrivato il nostro mese?
    Buona giornata
    Dani con abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La strategia negazionista vuol istituzionalizzare l'errore per depenalizzare il peccato.
      Sì, ottobre è il nostro mese.
      Abbraccio Dani.

      Elimina
  19. Noo, chi l'ha detto? Dio perdona ma i peccati si scontano, gus. Non sempre l'errore è paragonabile al peccato... E hemmeno vicersa. Lascia giudicare a LUI

    Signore guarda giù.
    Ps sono triste e non dormo. 🙏

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La nozione di peccato è di natura essenzialmente teologica, cioè religiosa; in filosofia ed in diritto si parla di male morale, di errore, di colpa, sempre e soltanto in relazione alla ragione o ad una legge naturale o positiva, mentre il peccato, teologicamente inteso, è propriamente errore, colpa, male morale, ma concepito come libera e volontaria trasgressione, in pensieri, parole, opere o omissioni, della volontà di Dio, di cui ogni legge è espressione.

      Elimina
    2. Mi riferivo in particolare a questo... Quando non mi rendo neanche conto di fare queste cose fino a quando sono già fatte. Quindi commetto peccato senza saperlo; senza volerlo?

      Opere del corpo
      La Bibbia la chiama una “opera del corpo”, quando faccio qualcosa di sbagliato, senza essere consapevole di essere tentato al peccato. (Romani 8:13) Ognuno ha dei desideri nella carne e alcune volte vengono fuori senza che io ne sia consapevole. Questa non è la stessa cosa che commettere peccato. Non c’è stato un momento in cui realizzavo che ero tentato e che dovevo prendere una decisione se accettare o meno di cedere alla tentazione.

      Elimina
    3. La tentazione non è un peccato e i desideri nella carne vanno controllati e non stimolati.

      Elimina
  20. Se posso dare il mio modesto parere, "Il mondo di Gus" era un bel titolo. In fondo ognuno di noi sul proprio blog esprime il proprio mondo. Capisco però il tuo dubbio ("Il mondo di Gus" qualcuno lo potrebbe leggere come "Il mondo appartiene a Gus"; come sappiamo poi la blogosfera non è esente da polemiche, spesso basate sul fraintendimento delle parole. Anzi spesso ne è alimentata, se posso lanciare una provocazione).
    Sugli errori: critichiamo spesso la politica, ma la politica è lo specchio di chi è governato. L'italiano medio è troppo furbetto, adora i compromessi e le scorciatoie. Servirebbe più coscienza e più giudizio. Poi gli errori è praticamente impossibile non farli. Allora bisogna cercare di porvi rimedio.

    RispondiElimina
  21. A volte ho avuto occasione di parlare con persone su problematiche varie.
    Dove non arriva la conoscenza e l'intelligenza l'uomo s'appiglia alla furbizia che non rispetta la verità. Io mi affido solo alla mia conoscenza perché la discussione deve avere l'obiettivo della ricerca della verità.
    Per questa la furbizia non è solo la scelta della scorciatoia e del compromesso, ma si appiglia anche alla menzogna.
    Condivido la tua osservazione. Un Paese ha i politici che si merita.

    RispondiElimina
  22. Per me sei normalissimo. Il principio della legge come forma di vita comunitaria (Dio non ha creato un uomo solo, ma tanti) viene da Dio. Gli uomini poi ne inventano e aggiungono alcune sbagliate, ma a noi tocca rispettarle comunque. Oppure cercare di cambiarle attraverso un processo di riforma.

    Il mio padrone di casa mi fa pagare un terzo dell'affitto in nero per non pagare le tasse. Ho una voglia di andare da Altroconsumo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima di farlo trova qualcuno che ti affitta senza pagamenti occultati.
      Ciao.

      Elimina
  23. Prova... Mi fai casini gus?

    RispondiElimina
  24. Ognuno ha il suo mondo e nessun mondo è uguale a un altro.
    Sbagliare? Si deve sbagliare (parlo degli sbagli piccoli e grandi che fanno crescere), si impara dagli errori a riconoscere quello che è giusto o sbagliato.
    Ciao Gus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non tutti vogliono crescere e non riconoscono gli errori, anzi insistono a farne di più.
      Ciao Morgana.

      Elimina
  25. Condivido.
    Però a me piace incolpare te
    Buon fine settimana.
    Baciotto 💋

    RispondiElimina
  26. Ciao Gus, come stai?
    Mi piacciono le considerazioni del post, anche se quello che descrivi è un mondo utopistico dove tutti sanni cos'è giusto e cos'è sbagliato e prendono la via retta.
    Ma spesso ciò che è giusto per uno è sbagliato per un altro, ecco perché il mondo è un gran pasticcio.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un'utopia. E' giusto il donare, sbagliato il volere calpestando l'altro.
      Chi accetta come sta, sta sempre bene.
      Abbraccio Francesca.

      Elimina
  27. Eh? Come chi accetta come sta, sta sempre bene... Gussss, prova a convivere, ogni giorno, con il dolore cronico poi mi dirai se sei in grado di accettarlo. 😔

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando metti la tua vita nelle mani di un Altro tutto quello che accade è per il tuo bene.

      Elimina
  28. E chi calpesta sarà calpestato.
    Abbraccio.
    Buona notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. Non spetta a noi calpestare.

      Elimina
    2. Calpestare gli stronzi si. Portano fortuna.

      Elimina
  29. Perché a me non mi abbracci mai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è un'utopia. E' giusto il donare, sbagliato il volere calpestando l'altro.
      Chi accetta come sta, sta sempre bene.
      Abbraccio Francesca.
      Anche qui?

      Elimina
    2. Non ti commento più.

      Elimina
  30. Certamente ci sono persone più buone di me.
    A domani.

    RispondiElimina