giovedì 22 aprile 2021

Il profumo del vento

 


Sembra, stando ad una ricerca, che le memorie indelebili che attraversano anche generazioni, siano quelle dei 5 sensi ... a quanto pare anche nel dna si trasmettono ... il vento poi è visto in oriente come elemento meditativo che richiama gli echi della memoria... porta profumi, sapori, odori, freschezza o caldo.
Tornare indietro nel tempo grazie ad un profumo è una cosa bellissima e spaventosa allo stesso modo. A volte arriva come un pugno fortissimo in pieno volte, altre ti culla dolcemente come una mamma un neonato.
In genere a me, quella sensazione, arriva con le prime giornate primaverili. Quando dalle finestre si infila quel profumo di fiori, il cielo azzurro si fa strada e il mio cuore si riempie di una dolce nostalgia che oscilla tra gioia e tristezza.
La bora è un vento particolare con raffiche che possono superare la soglia dei 150–160 km/h.
Il vento è simbolo dello Spirito di Dio che soffia in ogni dove.
Ci fu un vento impetuoso e gagliardo da spaccare i monti e spezzare le rocce davanti al Signore, ma il Signore non era nel vento. Dopo il vento, un terremoto, ma il Signore non era nel terremoto. Dopo il terremoto, un fuoco, ma il Signore non era nel fuoco. Dopo il fuoco, il sussurro di una brezza leggera.Come l'udì, Elia si coprì il volto con il mantello, uscì e si fermò all'ingresso della caverna…
Trieste si pronuncia con la prima "e" stretta e la seconda larga! Il mio cuore per un nuovo viaggio!
Anche il dialeto è gradevole; le bele M

mule(ragazze) la città pulita....Le campane di San Giusto, Barcola e il mare.....piazza Unità ora molto illuminata. La madre di mia moglie era di Trieste. Poi venne a Pescara e sposò un pugliese.
 Spesso il profumo portato dal vento mi crea sensazioni particolari mi porta lontano nel tempo, come se fossi veramente lì, altre volte mi trasporta nel futuro, come un avviso di ciò che sta per accadere.
I ricordi sono un nostro tesoro.
Lo so bene che cullarsi nei ricordi, nella nostalgia, distoglie l'attenzione dal nostro presente e da ciò che facciamo per costruirci il nostro futuro.
Ma senza memoria, cosa saremmo?
Tralasciamo l'aspetto del passato che è monito per evitare di commettere gli stessi errori. Pensiamo al solo valore del ricordo: i ricordi fissano delle nostre sensazioni in quello che è stato il nostro presente..togliere valore al ricordo significa non dare neppure valore al presente che stiamo vivendo!
La nostra vita si ricostruisce attraverso i ricordi. La perdita di memoria è quasi sempre causata da traumi gravi o da malattie.
Ho sognato quando Bruna mi portava alla tomba della madre triestina che non ha nemmeno conosciuta. Raccontano che era una donna generosa e per fare pulizia a casa si mise a lavare le lenzuola. Non erano passati nemmeno 15 giorni dal parto e un'emorragia fatale la uccise.


34 commenti:

  1. Il cuore largo e anche le narici pieni odori. Le tue parole sono già scolpite i tuoi ricordi! Ciao Gus!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I ricordi sono imprevedibili.
      A volte si affacciano per bilanciare le cattiverie ricevute.
      Ciao Francesco.

      Elimina
  2. Immagine: Possible ricerca correlata: sea

    RispondiElimina
  3. BUON POMERIGGIO GUS!

    RispondiElimina
  4. Buon pomeriggio Gus. Leggendo il tuo post mi sono venuti in mente i versi di una canzone di Amedeo Minghi: "Ma i ricordi non passano mai, stanno con noi. Sono molto più forti di noi, più vivi." La canzone si intitola "I ricordi del cuore". Non si può cancellare il passato, significherebbe cancellare la nostra vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il ricordo rende via una persona.
      Per me sono importantissimi.
      Grazie Caterina.

      Elimina
    2. *rende viva una persona*

      Elimina
  5. I 'dejà vu' sono lì dietro l'angolo. Io sono più sensibile alle immagini che colgono di sorpresa ricreando un luogo, anche non importante , allora penso che forse , in quel luogo, sarebbe dovuto succede qualcosa che invece non è avvenuto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dagli stati d'animo. Mi capita anche il tuo modo di percepire un ricordo.

      Elimina
  6. Pagherei per risentire il profumo del grembiule della mia nonna quando mi stringeva forte a sé.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande tenerezza.

      Elimina

    2. E' come vivere un sogno ad occhi aperti.

      Elimina
  7. quanta importanza hanno i ricordi? Immensa, sia che il vento ci porti un profumo particolare, o ci faccia traballare con la sua forza , ma il ricordo persiste al tempo, si incastra nella memoria e non si arrende. Spesso è così forte da cambiare persino la nostra vita, spesso è complice , altre volte è nemico, ma senza ricordi non si vive , si vegeta! Abbraccio forte Gus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I ricordi sono emozioni forti perché nella mente restano solo le cose che hanno provocato emozioni che non possono cancellarsi.
      Abbraccio Nella.

      Elimina
    2. Trieste, con la sua bora: una città meravigliosa. Ricordo quelle corde stese lungo i marciapiedi quando la bora faceva sentire più forte il suo urlo..

      Elimina
  8. Non si ricordano i giorni, si ricordano gli attimi
    (Cesare Pavese)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi piace la citazione di Pavese.
      Bacio Lucia.

      Elimina
  9. FACCIO GRANDI SOGNI E CON I SOGNI ARRIVANO I RICORDI. 16 ANNI. prima vacanza a Trieste dallo zio BEPI. ogni giorno a SISTIANA A FARE IL BAGNO. IL SECONDO GIORNO MI SI AVVICINA UN RAGAZZO CON IN MANO DELLE VIOLETTE. "(CON LE DUE E STRETTE) sI STUPISCE PERCHè "PARLO IN LINGUA" E MI PROMETTE CHE SE RITORNERò IL GIORNO DOPO NE AVRò ANCORA . fANTASTICO INNAMORARSI A tRIESTE A 16 ANNI .nOTTE gUS. bACIO

    RispondiElimina
  10. Mi piace camminare quando soffia il vento caldo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' di ristoro per la siberiana.
      Un abbraccio Irina.

      Elimina
  11. Noi non siamo solo presente siamo anche il frutto dei nostri ricordi e senza di loro non esisteremmo come esseri umani veri e compiuti. Trieste è bellissima la vidi oramai più di dieci anni fa ma ne serbo un bellissimo ricordo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me la parte migliore della mia vita la trovo nei ricordi.

      Elimina
  12. I ricordi, come nel tuo caso, sono parte di vita essenziale. Hai una moglie comunque sempre viva che ti palpita accanto, ti parla, ti ascolta soprattutto. I ricordi, in questo caso, sono un fondamento di vita, forza per il futuro, fonte di saggezza. Buona giornata Gus!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per questo messaggio che rispecchia la mia realtà.Ciao Franco.

      Elimina
  13. Che nostalgia con questo post💛io vivo molto di ricordi e spesso mi aggrappo forte a loro per paura di perderli..purtroppo ci sono anni della mia vita che ho completamente dimenticato e quindi ci sono attimi cosi vivi che stringo per timore di perderli..non sempre i ricordi sono felici però anche quando fanno male sono parte di noi..c'è tanta dolcezza nelle tue parole .. Buongiorno gus buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io seguito a vivere per i ricordi. Spero di non incappare in qualche trabocchetto, perché il passato ha pure cose non gradite.
      Buona serata Ges.

      Elimina
  14. I ricordi sono importantissimi, a volte fanno gioire altre sono come stilettate dritte al cuore, tuttavia senza i ricordi non avremmo né passato né futuro.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per le stilettate indosso la corazza😀
      Grazie sinforosa.

      Elimina
  15. I ricordi riaffiorano all'improvviso portando con se gioie e dolori

    RispondiElimina
  16. Speriamo che il ricordo sia gioioso.

    RispondiElimina
  17. Ci sono ricordi che col tempo sbiadiscono perdono la loro essenza, ci sono ricordi di cui mi rendo conto che tengo viva solo la parte un po'edulcorata dal tempo che è passato. E poi ci sono anche ricordi che ho paura di perdere , come dimenticare la voce di mia madre
    In genere però i ricordi mi fanno diventare malinconica
    Azzurrocielo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisogna distinguere tra ricordo e memoria.
      Il ricordo è qualcosa avvenuto nel passato, ma non importante. E' come un abito logoro appeso in una gruccia dell'armadio.
      Ben altra consistenza ha la memoria. E' sempre un fatto accaduto nel passato, ma trattandosi di qualcosa di importanza diventa quasi una presenza, che può essere gioiosa o triste.

      Elimina