martedì 14 febbraio 2017

L'amica del cuore






Un amico sincero
è un balsamo nella vita,
è la più sicura protezione.
Potrai raccogliere tesori d’ogni genere
ma nulla vale quanto un amico sincero.
Al solo vederlo, l’amico suscita nel cuore
una gioia che si diffonde in tutto l’essere.
Con lui si vive un’unione profonda
che dona all’animo gioia inesprimibile.
Il suo ricordo ridesta la nostra mente
e la libera da molte preoccupazioni.
Queste parole hanno senso
solo per chi ha un vero amico;
per chi, pur incontrandolo tutti i giorni,
non ne avrebbe mai abbastanza.

Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio.
E' un proverbio stupido, contrario a quanto
c'è di più evidente.
La capacità di fidarsi è propria dell'uomo
grande e adulto,
dell'uomo che ha conosciuto molte cose,
che ha riflettuto su tutto: egli sa immediatamente
quando l'altro gli parla se deve dubitare
o se l'altro parla schiettamente.
Quanto uno è più ricco di umanità,
quanto più uno è critico di se stesso,
è cosciente dei limiti del suo andare umano,
è cosciente della sua realtà, tanto più
che sa quando e come fidarsi.
Sapersi fidare: questa è genialità.
Non sapersi fidare: questo è un errore
che commettono tutti, anche il marito
verso la moglie, anche la madre verso il figlio,
il figlio verso i genitori.
E questo è all'origine di tanti dissesti.


27 commenti:

  1. Istintivamente e naturalmente sono uno che si fida. Ma perché questo avvenga anche razionalmente l'altro mi deve assomigliare, cioè devo riconoscere in lui le mie stesse modalità, non necessariamente negli atteggiamenti comportamentali.
    E' chiaro che le brutte esperienze sono un deterrente che creano una sovrastruttura diffidente. Ma se volessi solo interrogare il mio istinto direi che mi fido, fin troppo. Credo nel potenziale buono di tutti.

    RispondiElimina
  2. Spesso capita di fidarsi di chi non si dovrebbe e non fidarsi di chi invece lo meriterebbe.
    La fiducia dipende da cosa ti aspetti dagli altri, dipende da cosa desideri, dipende da cosa stai vivendo in un particolare momento, da cosa "ti serve" dentro.
    Certo non fidarsi è più facile. E' come se ci mettesse al sicuro da possibili delusioni....

    RispondiElimina
  3. Per fortuna ho amici così, di cui potermi fidare alla cieca e senza manco starci a pensare :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miki, di te si fidano tutti. Sei una delle persone più cristalline della rete.

      Elimina
    2. Ahaha, grazie mille per queste parole... Non so se sia vero né so come mai lo pensi, ma grazie^^

      Moz-

      Elimina
  4. Gus, sono una babbalona!! Me l'ha detto anche un amico moooolto piu' giovane di me.
    E concordo con te su Il nipotone mio Moz.
    Bacio a tutti e due.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei onesta e per questo capisci le persone.
      Dovendo scegliere tu saresti sempre la prima in classifica.
      Bacio Fiorella.

      Elimina
    2. Ma cavolo, grazie anche a te, Fiore :D

      Moz-

      Elimina
  5. Tanto tempo fa esisteva un uomo..
    Non uno qualunque ma una persona di gran rispetto.
    Aveva con sé amici ed amiche di altrettanto valore ma...
    Un giorno scoprì che nulla di ciò in cui credeva era reale.
    Scoprì di essere amato solo per i suoi averi e che spesso alle sue spalle veniva deriso.
    Non credette più in quella parola "amicizia".
    Si isolo` in sé stesso ed agì solo per migliorare le sue condizioni di vita.
    Tra tanti solo una coppia amica si distingueva...
    Proprio non li sopportava.
    Erano sempre pronti a giudicarlo per ogni sua azione...
    Ma lui credeva in loro, nonostante tutto. I loro giudizi non andavano oltre il suo udito, mai si permettevano di dire contro di lui ad altri.
    Erano semplici ed aperti, erano veri e questo li rendeva poco evidenti.
    Un giorno quest'uomo venne accusato di cose non reali...e tutti lì a condannarlo, a reclamare giustizia per cose mai accadute sul suo conto.
    La fortuna fu proprio del conoscere questa coppia. Loro lo seguivano ad ogni passo e conoscevano la vera sua essenza, la sua bontà d'animo, lo sua cordialità, il suo prodigarsi agli altri ed anche la sua eccentricità ed il suo essere burbero.
    Sapevano con certezza assoluta che mai un uomo come lui poteva aver fatto alcunché di male.
    Così decisero di far capire con decisione che tipo di persona fosse il loro amico.
    Imposero la loro presenza, commentando e discorrendo con lui di ogni questione...
    Molti leggevano ed ascoltavano le sue parole e...molto presto tutti compresero chi fosse realmente.
    Le persone che avevano parlato male di lui si allontanarono spontaneamente perché non sapevano più come colpirlo.
    Fu una vera conquista per il suo cuore ormai malato e deluso.
    Riaquisto` fiducia nell'amicizia e fece in modo che anche altri ne comprendessere l'alto suo valore. FINE.

    (Vale anche nella sua versione femminile).

    Buon pomeriggio Gus e perdona il mio invadente commento. Ciaoooooooo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' così. Capita a tutti che qualcuno nell'ombra ti sia amico e tu non lo sappia.
      Ciao.

      Elimina
  6. Personalmente ho 4 amici umani:
    Mio marito ovviamente che è il mio più grande amico
    Un'amica che conosco da 43 anni, siamo cresciute insieme come sorelle
    Un'amica che conosco da poco tempo ma che viene da un paese lontano: Marocco (non sono razzista anzi ben vengano persone come lei)
    E un amico che è volato in cielo troppo presto, per mia sfortuna

    Gli amici animali non posso elencarli perchè sono tanti.

    La fiducia viene da ambo le parti...
    Buon proseguimento di giornata

    RispondiElimina
  7. Ciao Gus. Come va? Apro piano la porta mentre vengo a trovarti, non vorrei distoglierti dai pensieri più cari.
    La fiducia nell'altro me la regalano i suoi stessi occhi. E' dagli occhi che riconosco l’amico, riconosco di chi ti puoi fidare. Gli occhi rivelano la grandezza di quello che ho nel cuore e che hai negli occhi anche tu.
    Nelle persone povere, umili, semplici, in loro, proprio in loro scopro la speranza: scopro quella speranza che si chiama fiducia:
    e incontrando, riconoscendo ciò che cerco mi affido, mi abbandono a chi conosce come sostenere il peso di tutta una vita condivisa proprio come me. La fiducia è abbandono a Cristo, da cui sorge la sicurezza e un ottimismo profondo.( A volte no, ma è il mutare dei giorni. Ci sono giorni in cui mi pare che il sole, Cristo, si sia allontanato mentre sono io che mi allontano da Lui.) Poi ci sono giorni in cui la fiducia diviene «festa» che travolge tutto e lo stato d’animo rende facile al sorriso.

    Anche se un giorno, amico mio, dimenticassi le parole,
    dimenticassi il posto e l'ora o s'era notte o c'era il sole,
    non potrò mai dimenticare cosa dicevano i tuoi occhi......

    Bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono una persona semplice e nemmeno sono abituato a parole così dolci, mi stupisco sono felice.
      Bacio Lucia.

      Elimina
  8. Mi fido degli altri, è sempre stato così e per questo non ho alcun merito poiché mi viene naturale, non solo, difficilmente mi sento offesa dagli altri, anche se alcune volte mi hanno offeso e mi offendono. Gli altri sono molto importanti per me, ma non al punto di condizionarmi. Non mi è mai importato molto del giudizio degli altri e di conseguenza lascio andare anche le eventuali offese o sgarbatezze. Mi fido degli altri, tuttavia penso che non ci si debba aspettare nulla dagli altri, in questo modo qualunque cosa mi donino è sempre una grande cosa.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un'opinione concettuale, ma poi all'atto pratico, quando la cattiveria è evidente, è normale provare un senso di delusione.
      Ciao sinforosa.

      Elimina
  9. La vera amica che io vorrei non è mai esistita. Credo che nemmeno io sono l'amica che vorrebbero e nemmeno lo pretendo. Mi bastò...Per ora.
    Ho notato che più passano gli anni più le amicizie sono un ri-cambio di necessità...egoisticamente parlando.
    Spesso amo la mia solitudine... per altruismo e per egoismo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vera=Verità=Assoluto. Non esiste, non può esistere.

      Elimina
  10. Vera verità assoluto...non noto l'associazione. La vera amica è una spontanea genuina sincerità reale, non mi interessa quale verità, ne l'esclusiva ne l'assoluto. Dove l'hai letto? Posso dire un mio pensiero ?

    RispondiElimina
  11. Non solo. In un mondo pieno di copie, di cose in serie e di imitazioni a buon mercato date al miglior offerente essere VERA, autentica, ossia "genuina" limpida, sembra un po' fuori luogo. La verità e Verità in terra la conosce solo Dio. Accontentiamoci

    RispondiElimina
  12. J.L. Austin, La verità ... linguaggio ordinario per caratterizzare le affermazioni vere (un' affermazione è vera quando corrisponde ai fatti ❤🌻

    RispondiElimina
  13. Risposte
    1. E già una mezza vera verità. Ma che difficoltà commentare SOLO da te. Che succede?
      Che dire siamo nati per soffrire.
      Notte.

      Elimina
  14. Ecco, leggendo qua e là se comprendere è impossibile, conoscere è necessario, perché ciò che accade nei commenti si ripete spesso (cambia la forma ma non la sostanza) le incoscienze sono false e ipocrite come sempre. Mi chiedo quando durerà ancora questa farsa...malinconica farsa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per questo non posso divertirmi.
      Posso scrivere un nuovo post, oppure vado a dormire.
      Cosa vuoi?

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità