giovedì 12 maggio 2016

Uscire dall'incubo

 
 
 

 
 

L’inclinazione a entrare in contatto con gli altri attraverso l’ascolto e il dialogo, che esprimano accoglimento e intuizione, è irrinunciabile anche nelle psicoterapie dove la parola dovrebbe sostituire l'uso dei farmaci. Una sofferenza affettiva si rivela all’origine di ogni disagio che va rivisto nel contesto delle relazioni.
Si delega la gestione delle emozioni alla spettacolarizzazione mediatica e alle commozioni artificiosamente indotte. Non rappresentano il vissuto di una persona e certi eventi esistono solo perché rappresentati in TV, metafora di una cultura standardizzata e di attività ripetitive e demotivate.
La poesia, la letteratura, l’arte, i miti, se rispecchiano la condizione umana o se sono espressione di propri spontanei sentimenti possono salvarci e contrastano il pragmatismo frettoloso, l’ottica del profitto, ecc. Per vedere il mondo con occhi diversi, per risvegliare, riconoscere, rivivere certe emozioni.
Recuperiamo l’eccellenza dell’anima come suggerito dagli antichi affinché l’ottundimento contemporaneo non ci faccia rinunciare allo sviluppo di un’autentica personalità individuale (l'individuazione junghiana).

Il concetto di individuazione ha nella nostra psicologia una parte tutt’altro che trascurabile. L’individuazione è in generale il processo di formazione e di caratterizzazione dei singoli individui, e in particolare lo sviluppo dell’individuo psicologico come essere distinto dalla generalità, dalla psicologia collettiva. Quindi un processo di differenziazione che ha per meta lo sviluppo della personalità individuale.
 



8 commenti:

  1. Da sfatare anche 'sta bubbola dell'eccellenza ad ogni costo.. rincorriamo la normalità dell'anima piuttosto... l'eccellenza lasciatela ai fenomeni..

    RispondiElimina
  2. Troppo tardi, a mio parere.
    Ormai gli stereotipi imposti da questa società tecnologica, la fanno da padroni.
    Ciao Gus.
    PS Colpa mia se mi eviti?

    RispondiElimina
  3. No. Provvedo subito.
    Ciao.

    RispondiElimina
  4. Dopo un episodio sgradevole sono ricorsa (suggerimento di Francesco) ad una spicologa che abitava e penso abiti a Stresa. Partivo al mattino e rientravo per l'ora di pranzo, giusto in tempo per accogliere Ada e Enrico che tornavano da scuola. "lei ha tanto dolore dentro dovremo fare tante sedute": Ne uscivo distrutta. Parlare e rivivere. Un disastro!
    Un giorno, Ada a casa influenzata, parto non serena. Se i miei figli non stanno bene, io mi preoccupo eccessivamente e non riesco a lasciarli soli. Arrivo a Stresa contemporaneamente alla dottoressa. Tutto come di norma. Riparto e dopo Arona vedo una scritta verde "Autostrada...." senza pensarci troppo la prendo.....(così' farò prima)...la prendo...al contrario. Confusione, non capisco, perchè suonano? Allora mi fermo un secondo e capisco tutto guardando a destra le macchine che viaggiavano nel mio stesso senso.
    Inversione a "U" e via. Due minuti mi fermo per far riprendere il mio cuore dal battito accellerato per la paura.
    Non sono più tornata a Stresa.
    Sono sempre più cosciente che una mano mi ha salvato.
    Sono sempre più sicura che Dio opera nelle nostre vite.
    Chi sono io, Signore, perchè Tu operi miracoli d'amore?
    Non sono più andata da psicologi Ho parlato un po' con mio marito, ma
    in questo particolare caso non mi sa aiutare. Una pastiglia la sera basta. Basta? Basta a sostenere il disagio che provo davanti ad una determinata persona? No. Sono forte, sì, perchè so di non essere sola il Cielo mi avvolge.
    Bacio. Parlami.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che nessuno più del Signore possa aiutarci. Lo Spirito Santo dovrebbe farci compiere le azioni giuste.
      Bacio Lucia.

      Elimina
  5. Cara Lucia, mi permetto d'inserirmi in questa conversazione.
    Il Signore ti ha a cuore, non c'è dubbio, tuttavia se il disagio persiste, forse dovresti continuare con una specialista, magari vicino a casa, per essere più tranquilla anche per i tuoi figli.
    A gus, grazie per il bel post.
    Buona serata a entrambi
    sinforosa

    RispondiElimina
  6. Grazie Gus. Sono una raccomandata! Buonanotte e Bacio.
    Grazie anche a Sinforosa per la condivisione.....sei stata molto cara ma alla mia età l'importante è saper "camminare".. buona notte anche a te.
    Domani 13 maggio: Madonna di Fatima.

    RispondiElimina

la paranoia è un disturbo della personalità