domenica 21 dicembre 2014

C'è crisi c'è crisi



L'ora è giusta. L'orologio segna le 18:20.
Bisogna affrontare la nebbia, i vetri dell'auto appannati e scacazzati dai piccioni.
Pulisci qua e là. OK si parte.
Alla prima curva sfiori un palo, alla seconda acciacchi un topo.
Il percorso è breve e la parrocchia è raggiunta.
Il parcheggio? Dove se non nel giardino delle carrube.
Eh, Bergman non ti incazzare. Non ho trovato il Posto delle fragole.
La parrocchia offre freddo intenso e un nuovo parroco gelido.
Il confessionale  è chiuso per sciopero dei francescani indebitati.
Oggi è l'ultima domenica dell'Avvento
Il passo del Vangelo è il più grande.
C'è tutto il Mistero del Dio incarnato e della vergine Maria.
Mi domando, prete, che offri un'omelia sonnacchiosa: "Se non ti scaldi
in questa occasione hai sbagliato mestiere".
Non mi ascolta e va avanti leggendo il fogliettino.
Anche questa è fatta.
L'auto è appannata e intirizzita. La scaldo io soffiando vento caldo.
Tre semafori con il rosso bloccato.
Evvai, volevi il botto. Questa è l'occasione giusta.
Niente. Tutto liscio come l'oGlio imputridito dalla mosca  che
ha bersagliato l'ABBruzzo. E ha scelto la regione giusta.
Quindi, applauso.
Ma la cosa strana è che io sento vivo questo Natale.




46 commenti:

  1. Migliore ipotesi per questa immagine: woman typewriter.
    Chi è la woman typewriter?
    Non lo so e non provate a chiedermelo che vi rispondo male.

    RispondiElimina
  2. Una donna che batte in macchina.. interessante.. l'hai beccata tra il secondo e il terzo semaforo, mentre cercavi il botto per rinvigorire ancor più questo Natale omeliato da un foglietto spiegazzato?

    RispondiElimina
    Risposte

    1. Parole chiave associate all'immagine

      amministratore, accattivante, autore, sfondo, bellissima, bellezza, capufficio, affari, donna d affari, carriera, concetto, aziendale, istruzione, occhi, moda, femmina, vetro, occhiali, capelli, giornalista, stile di vita, macchina, dirigente, modella, ufficio, persona, posa, professionista, stile retro, segretaria, seduto, monolocale, tipo, macchina da scrivere, stile vintage, donna, donne, lavoro, operaio, posto di lavoro, scrittore, scrittura

      Elimina
    2. Eh? Chi batte in macchina e quale botto?
      In che senso "botto"??

      Elimina
    3. In senso metaforico per la rabbia di una Messa sciupata dal prete troppo timido.
      Perché il vero Natale era ieri Con l'offerta di Dio e l'accettazione di Maria.
      In quel momento iniziava il Mistero dell'Incarnazione.

      Elimina
  3. C’è crisi…maiuscola o minuscola ma c’è.
    Appurato ciò, ti dico che la tua fede non dipenderà mai dall’omelia che fa l’officiante.
    Ma da ciò che quella Parola dice a te. E’ una lettera indirizzata a te! La buona notizia l’ha detta a te, a te August, a me, ad ognuno di noi.
    Io ascolto o leggo sempre la Parola, come se il Signore parlasse direttamente a me.
    Pure io sento vivo il Natale, ora più che mai!
    Un abbraccio.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'omelia è importante. Deve scaldare i cuori dei dubbiosi
      Il Signore avrebbe parlato con parole di fuoco.
      Abbraccio.

      Elimina
    2. Augusto il sacerdote non è il Signore e si porta appresso le proprie ansie, fragilità di uomo. Certo che è importante, ma a te uomo non è mai capitato di essere in defaillance?
      Sai comunque io credo che un uomo di fede non debba sottolineare le debolezze, che possono esserci.Non parlo di gravi mancanze , solamente di debolezze.
      Ciao.
      Dani

      Elimina
  4. Inizia TU ipocrita (cioè A.T.tore) a farci la PREDICA come si deve!
    E' VERO! Il SACER...DOTE SOLO quando si VESTE con le VESTI del TEMPO può far parlare lo SPIRITO che DEVE esserci nella VERA MESSA!
    Lo sai che non sopPORTO le CONTRAdDIZIONI.

    RispondiElimina
  5. L' omelia diventa una vera predica, a volte noiosa, quando si parla per lettura.. di fatto accade spesso che si prenda spunto dal salmo del giorno. Forse non si tratta di un compito facile: i salmi sono di un mondo distante dal nostro. Ma credo sia determinante il carisma del Parroco, una grazia dunque, data a caso... che, tuttavia, può coinvolgere i cuori impauriti dalle esperienze di oggi, comunque e sempre in lotta tra riconoscenza, dubbi e speranze, in un dialogo con un Dio Protettore di speranza...soprattutto. E' un invito a incoraggiare i più "freddini" che timidi, direi,.... che siano più attenti e creativi e, soprattutto, non abbiano timore di affrontare la fatica di "spezzare" le parole dei salmi. La fede che infiamma esce solo dal cuore...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo un cuore intimidito.

      Elimina
    2. Intimidito? Macchè!! Manca la volontà....evabè...tutti i giorni la messa, anche se non dovrebbe diventare un ' abitudine, Più volte ho visto diverse smorfie dei preti per evitare sbadigli imbarazzanti...siamo umani. :-)
      Anch'io sono molto...espressiva! Non nascondo quello che penso e sono ipercritica, anche con me!
      E tu sei mai andato in défaillance?

      Elimina
  6. Ps avrò anch'io la faccia da topo ma sono contenta che il Napoli ha vinto!
    Allegri non ha carattere: è uno sf....ortunato. La prossima sarà l'uscita in Champions!
    Scommetti?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La Juve ha vinto tanto. Ora deve riposarsi e con Allegri è una meraviglia.

      Elimina
    2. Le cose che accadono nei forum. L'approccio e lui va da lei. Come parlava la ragazza sembrava una bellezza e lui, invece trova una che somiglia ad Ave Ninchi. La ragazza, a sua volta, dice che lui ha il muso da topo. Chiaramente io non so se l'amico ha la faccia da topo, ma dopo quello che aveva scritto valeva la pena dirglielo. Così per gioco.

      Elimina
    3. E a me non mi hai mai fatto un complimento...MAI!

      Elimina
    4. Dimmi che muso vuoi e sarà tuo.

      Elimina
    5. Muso? Cheee sono un animale?
      Vabbè, grazie. Ora leggo un pò e poi nanna. Sveglia alle 6.30 :-(
      Poi sono in vacanza 2 settimane.
      " Notte!

      Elimina
    6. Si può scherzare o meno sull'aspetto fisico, lo accetto. Ognuno ha i propri gusti!...Ma non sulle malattie. Ci sono delle persone che sono BESTIE! Andrebbero rinchiuse!

      Elimina
  7. tanto? TANTI SCUDETTI.... e poco altro. E Buffon mi sta... qui....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me. Non si lascia la moglie.

      Elimina
  8. Nella nostra Parrocchia (Chiesa) vicino all'ambone c'è un grosso crocifisso. Mentre il sacerdote espande nell'aria parole fredde e arrugginite io osservo il volto amato di Gesù. La Sua testa reclinata e il Suo povero, freddo corpo ferito e vorrei parlare dell'amore di cui il Suo vissuto è infarcito, ma Lui mi invita a tacere. Arriveranno altri Pastori che ci riempiranno l'anima di un fascino nuovo, di Parole di Verità, di Vita e noi rincontreremo la Via. Ora ci attende una gioia grande non fermiamoci con chi non sa scalare le montagne di luce che risplende dal Vangelo. Seguiamo la Stella e altri ci seguiranno! Buonagiornata a tutti!

    RispondiElimina
  9. Ciao! :-) giornata piena, stanca morta! dalle 6.30 sono rientrata un' ora fa. Ora sono a nanna.
    Cosa fai?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cosa faccio? Penso.
      La stanchezza fisica favorisce il sonno.
      Fai la nanna.
      Ciao.

      Elimina
  10. Cosa fai tutto il giorno tu? Bella la vita, eh? Non ti annoi senza lavorare,...seriamente intendo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono un direttore d'orchestra. Io lavoro con la bacchetta.

      Elimina
    2. Tremo al pensiero. Solo Dio sa il perché.... di te non mi fido....nemmeno un pò.
      Mi sa che tu eri un negriero. Un despota, come quello là!

      Elimina
  11. E non mi hai nemmeno detto che ho un volto radioso.... fare un complimento ogni tanto non è compromettente.
    E va bene! Notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. S. Tommaso D'Aquino indicava tre requisiti della bellezza: integrità, simmetria e, così traduce Croce, chiarezza. Joyce invece, più intelligentemente, traduce la terza parola con radiosità, indicando la capacità che la bellezza ha di comunicare qualcosa che non si vede, il potere cioè di emanare qualcosa che nell'oggetto si annuncia, ma non si identifica con i suoi aspetti sensibili. Finalmente ho capito Tommaso quando parla del potere di emanare qualcosa che nell'oggetto si annuncia, ma non si identifica con i suoi aspetti sensibili. Tommaso parla del bello dentro, del bello interiore quando diventa speciale. Il bello fuori diventa inutile, ininfluente. Il bello fuori se non è illuminato dalla bellezza interiore diventa monotono, ripetitivo fino ad annoiare. Bellissima la parola radiosità che esprime infatti una continua speranza di luce nuova e di maggiore bellezza, di una bellezza che non muore mai, ma che si rinnova nel tempo. Infatti, quando vedi che una persona è radiosa, è bella e non ha età.


      Buona notte.

      Elimina
    2. E' solo QUESTIione di GUSti.
      Tommaso nel morire ha riconosciuto di avere detto e scritto FESSERIE, Agostino ... non si sa.

      Elimina
    3. La Summa Theologiae è la più famosa delle opere di Tommaso d'Aquino. Fu scritta negli anni 1265–1274, negli ultimi anni di vita dell'autore. La terza e ultima parte rimase incompiuta.

      È il trattato più famoso della teologia medioevale, e la sua influenza sulla filosofia e sulla teologia posteriore, soprattutto nel cattolicesimo, è incalcolabile.

      Concepita come un manuale per lo studio della teologia più che come opera apologetica di polemica contro i non cattolici, nella struttura dei suoi articoli è una esemplificazione tipica dello stile intellettuale della scolastica. Deriva da un'opera anteriore, la Summa Contra Gentiles, che era di contenuto più apologetico.

      Tommaso la scrive tenendo presenti le fonti propriamente religiose, cioè la Bibbia e i dogmi della chiesa cattolica, ma anche le opere di alcuni autori dell'antichità: Aristotele è l'autorità massima in campo filosofico, e Agostino di Ippona in campo teologico. Sono citati frequentemente anche Pietro Lombardo, teologo e autore del manuale usato all'epoca, gli scritti del secolo V del Pseudo-Dionigi l'Areopagita, Avicenna e Mosè Maimonide, studioso giudeo non molto anteriore a Tommaso, del quale egli ammirava l'applicazione del metodo investigativo.

      Elimina
    4. RIconFERMO la mia IGNORanza a disCORSI in DI FESA ... poi di CHI?
      preFERISCO AGOstino anche per le MIE ultime sCOPERTE.
      Ma rimango un DIFENSORE di TOMMASO e di GIUDA Iscariota.

      Elimina
  12. Scusa ma, sinceramente, me ne frego di Tommaso. E non mi piace nemmeno come santo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tommaso è il più grande teologo mai esistito. Superiore per intelligenza anche a Agostino.
      La radiosità è la purezza e sta dentro e non fuori.

      Elimina
  13. Il bello fuori se non è illuminato dalla bellezza interiore diventa monotono..... eccerto!
    Mi sembrava ovvio. Tu sei puro dentro?!....

    RispondiElimina
  14. Ho letto qualcosa sulla "Summa Theologiae " di S.Tommaso d'Aquino. E' domenicano, fà parte dei miei studi.
    Ciao Augusto, siamo alla vigilia.
    _.____.____.✯_____._____,
    _____._.__☉✺☉___.___.___
    ___.__.__❄☉✺❄☉____.___
    _.___._❄☉✺❄☉❄❄☉___.__
    __.__✺❄☉✺❄☉❄✺❄☉.___._
    _._✺❄☉✺❄❄☉☉❄✺❄☉_.___
    _✺❄в υ σ η η α т α ℓ є❄❄☉_.__
    ✺❄☉✺✺✺❄❄☉☉❄❄✺✺❄☉.__

    Buon Natale a te e alla tua famiglia,un Natale di pace e serenità.
    Dani

    RispondiElimina
  15. Troppo sarcasmo rende meno ficcante il post

    RispondiElimina
  16. Specifica cosa ti appare sarcastico.

    RispondiElimina

la paranoia è un disturbo della personalità