lunedì 24 novembre 2014

La Première gorgée de bière






Non conoscete Philippe Delerm , romanziere francese e il suo primo libro "La prima sorsata di birra."
E nemmeno sapete che nel libro, ad un certo punto, parla dell'assenza, proprio così:
 
L'assenza non è nulla.
Un tavolo poggiato contro l'oceano del silenzio, dell'inchiostro, della carta.
Tutto è molto forte, la notte svanisce o la notte viene, non ho paura.
La testa un po' inclinata, guardo solo il foglio di carta.
Le parole volano via e tu sei là. L'assenza non è nulla,
un po' di tempo purissimo per inventare domani.
L'assenza è un'assoluta neutralità, indifferenza,
quiete apparente, stasi, uniformità opalescente
e grigiore appena tiepido.
L'assenza ha sempre un senso.
Ha cangianti valenze.
 
e non sapete che io non c'entro nulla con le more nei boschi d'estate, le conversazioni attorno al tavolo di cucina sgranando piselli, il profumo delle mele in cantina, la voce di chi si ama che dice più di quanto dicano le parole, il rosso cupo di un bicchiere di Porto da centellinare, il lieve fruscio della dinamo contro la ruota durante una pedalata notturna... Istanti preziosi, che vanno colti nella loro immediatezza e assaporati con tranquillità.
 
 
 
Tempus fugit 
 
 
 
Rari nantes in gurgite vasto 
 
 



50 commenti:

  1. Splendido, Delerm!!! Mi pare che ne abbiamo già parlato tempo fa....
    Il suo è un minimalismo pieno di poesia: ha la rara capacità di delineare con pochi tratti un ambiente e di farcene percepire l'atmosfera come vi fossimo dentro. E ci fa cogliere sia la corposità di certi momenti casalinghi fatti di silenzio o di piccoli suoni e di colori, sia il grigio evanescente dell'assenza. Guarda quanti termini per definirla, tutti a metà strada tra immobilità e vuoto!
    Il segreto è la gioia di assaporare le piccole cose di ogni giorno, davvero "istanti preziosi" capaci di fermare il tempo e di salvarci dal naufragio.
    Assolutamente affascinante.
    Grazie, Gus!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche il tuo commento è affascinante.
      Ciao Annamaria.

      Elimina
    2. Dice bene Annamaria, un "minimalismo" che aggancia e coinvolge. Un godere pastoso e intenso, di qualità. Un'eccellenza infinitesimale. Una ricerca del piacere dove solitamente ci difetta l'attenzione.
      C'entri molto invece, Gus, con la saggezza.

      Elimina
    3. Sì, è l'attenzione che manca.
      Demain, demain, je serai sage.

      Elimina
  2. Mi ricorda la SAZIETA' di chi non TEME più la MORTE, avendo VERAMENTE VISSUTO ogni mo'MENTO di questa VITA terrena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho una zia di Ancona. Quando frequentavo l'Università mi ospitava con molto calore. A volte vado a trovarla e la sera torno a Pescara.
      Quando è notte inoltrata, passando in qualche strada di campagna, mi piace ascoltare il rumore di fondo del mondo.

      Elimina
    2. E' la radiazione elettromagnetica residua prodotta dal Big Bang che permea l'universo ( CMBR, dall'inglese cosmic microwave background radiation).



      Elimina
    3. MI PIACE questo TERMINE: il FONDO del MONDO, che non è rUMORE o un ronZIO.

      Elimina
    4. E' solo il sacrificio l’atto determinate che ti fa comprendere la vera esistenza o si tratta di seguire un cammino antico?
      Un cuore, un senso comune della conoscenza condivisa ancora presente che, ripropone, ogni volta, quel sacrificio... l' atto decisivo di divisione e sofferenza quando la realtà ebbe inizio. La grazia avviene quando si prende coscienza, si riconosce e si alimenta un legame di dimensioni diverse dell’essere qui, ora,
      nell'attimo in cui il tempo e la lontananza non esistono più...
      e si diventa unico in tutti
      E' stata una sensazione estrema che ho vissuto.
      Qualcuno ha racchiuso il ciclo della creazione e ha ricomposto l’inizio dei nostri tempi.
      E si ricomincia ancora a vivere...ma questa sera vorrei non esserci più. Lo dico sinceramente Gus, sono stanca di questa vita. Non tollero più le brutte persone, i vili ladri e delinquenti!... Mi uccidono piano piano.
      Buona notte!

      Elimina
    5. Quelle persone non uccidono ma si suicidano.
      Ripercorriamo la via di Cristo.

      Elimina
    6. No Gus, ti sbagli. Io alcuni di loro li conosco bene: sono già morti! Ma da tempo.

      Elimina
    7. Lascia i morti e il loro fetore. Cerca i vivi.

      Elimina
    8. Un... distacco dalla realtà pietosa indebolita dalle necessità di bisogni quotidiani, fa l'uomo VILE o LADRO e non avviene mai per caso... il problema è che,oggi, preoccupa molto, si! La determinazione, il coraggio e la volontà per l'interesse comune parte fondamentale della vita viene ostacolata da personaggi che, in verità, dovrebbero difenderci ....
      L'ascolto del mondo reale, la leale sincerità è chiusa nelle stanze sotterranee, forse?
      Essì signori, i soliti furbi continuano ... soprattutto con noi "ultimi" poco propensi dal raccogliere voci o letture di verità ....ecco perché poi certi equilibri saltano...avessero almeno la consapevolezza....
      Quanta scarsa consapevolezza rende il cieco all' ingiustizia? Apparentemente loro, ma sempre a testa bassa sembrano non accorgersi di nulla.... ma è possibile che non capiscono??? Loro sono vivi Gus, almeno a me sembra, si sono vivi...che fare?

      Elimina
    9. Chi fa del male ha sempre torto. Verrà un tempo quando le pecore verranno separate dalle capre. Non sei andata alla Messa? Non hai ascoltato il vangelo di Matteo? Che nessuno tocchi Caino, sai che significa?
      'notte Silvi.

      Elimina
    10. « Ma il Signore gli disse: «Però chiunque ucciderà Caino subirà la vendetta sette volte!». Il Signore impose a Caino un segno, perché non lo colpisse chiunque l'avesse incontrato » ??
      Notte Gus. non sto davvero bene....se dovesse capitarmi qualcosa tu sai che ho fatto più di quello che avrei potuto e dovuto fare. E ti giuro per il bene di tutti. Io,oggi, non ho bisogno di nulla. Non dimenticarmi.

      Elimina
    11. Non farmi questi discorsi pieni di pessimismo.
      Un abbraccio.

      Elimina
    12. Ciao Gus, però non mi hai spiegato il significato...Caino ha ucciso per invidia. E' uno dei peccati più gravi!

      Elimina
    13. Non ho sentito, Gus! Qualcosa non va?
      Notte!

      Elimina
    14. Dobbiamo preoccuparci dei nostri peccati e non di quello di Caino.
      Un abbraccio.

      Elimina
    15. Mio caro amico Gus, i nostri peccati,o meglio,i miei, sono una consegnenza dei "Caini" del passato che ritornano... Non sottovalutiamo. SONO DIABOLICI, e se lo dico io credimi.
      Io ti bacio sul nasino... e che il sonno ti sia dolce! Almeno il tuo!

      Elimina
    16. E, avrebbe dovuto...pensarci il buon Abele: uno in meno. Certe bestie non meritano nemmeno di sopravvivere...

      Elimina
    17. Con le tue forze sarai sconfitta. Appoggiati a un Altro. Accetta quello che è sgradevole. Rimetti i debiti ai tuoi debitori.

      Elimina
    18. Tutto bene Gus? Io non sarò mai sconfitta, forse non hai compreso bene il senso! TU credi davvero che Dio ci vorrebbe deboli e passivi? Tanto ci pensa Lui, eh? Proprio Lui che è andato in croce per noi?
      Io non ho debiti, carissimo, i ladri ne hanno...

      Elimina
    19. Non ti ho detto che sei passiva. Devi distinguere la cattiva azione da chi la compie.
      L'assassinio è un peccato grave ma Dio protegge e rispetta la dignità dell'essere umano.

      Elimina
  3. Ecco Gus,
    ora devo assolutamente conoscere questo Delerm.
    Affascinante il suo modo, apparentemente semplice, di descrivere la realtà.
    Grazie per il suggerimento.
    Ciao e buona serata.

    RispondiElimina
  4. Anch'io trovo tutto talmente poetico che l'ho riletto e riletto. E mi fermerei qui per rileggere ancora.. Amo chi scrive della bellezza con gli occhi chiusi e ascolta cosa dice il suo cuore. L'assenza non è vuoto, ma la carezza lieve di una risata, la luce di occhi che accarezzano la bellezza amata.L'assenza è un deserto di ricordi. Grazie mio caro amico. Buonanotte Gus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, è molto bello.
      Un sorso di birra e buonanotte, amica Lucia.

      Elimina
  5. CHI SARA?
    Rivelazione di Giovanni 1,4

    RispondiElimina
    Risposte
    1. PEGGIO!
      La fine del mondo!
      SI VIENE ... voglia di chiede a Gesù di prenderci.

      Elimina
    2. Che il mondo dovrà finire è scientificamente provato. Basta aspettare.

      Elimina
  6. Solo il desiderio che tu trascorra una serena notte con il dolce pensiero che Qualcuno bacerà i tuoi occhi chiusi dal sonno. Ciao amico Gus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un pensiero molto bello. Un abbraccio Lucia.

      Elimina
  7. Il libro parla, anche, della classe dei dirigenti, per meglio dire dei peggiori ladri dopo i politici. Ovviamente non mi riferisco a tutti.

    Al 90%....il mio amico se ne andrà a gennaio. Vedremo se il o la sostituta accetterà gli spiccioli.....io dico di no! :-) di fessi ce ne sono pochi! E glielo detto in faccia.
    E' molto probabile che chiederò anch'io il trasferimento. Devo solo avere certezze e informarmi bene. Ora basta davvero. Non voglio ammalarmi per gentaglia così, e per chi non vuole o non capisce, peggio ancora chi lecca.... o ha paura dell' ombra...
    E' dura sai? Meglio fare la figura di chi ha sbroccato piuttosto che da apatici tonti! Ovviamente il signor ANGELO è venuto SOLO per provocare me e farmi screditare in vista delle elezioni!
    MI capiterà di vederlo...in giro...Sai bene che ho l' incazzatura facile!!! Lo sanno anche loro!
    E ho chiarito con.... loro molto bene. Li ho compatiti! L'anno prossimo saranno più svegli, poveretti Vedrai. :-) Caro Gus, con gli ottusi si deve scuotere pesantemente le coscienze!
    Sai che hanno fatto in modo di mettermi in lista da sola in modo che, anche se avessi avuto più punteggio (infatti sono arrivata seconda) non sarei stata eletta perché ero sola nella lista 2. Tutti hanno capito che personaggi sono. Abbiamo sorriso in tanti, bella figura hanno fatto. Io non mi sono tolta. Meglio sola...ma poi mi farò spiegare....da loro. e dal presidente (so chi è) :-)
    Pensa che chi è stata eletta non sapeva nemmeno chi fossero i loro presentatori!
    Sai Gus, so bene che leggeranno qui, sto aspettando solo una denuncia per diffamazione che poi ESPLODO DAVVERO!!!
    La provincia ha pubblicato tre volte le mie lettere!
    Lascerò UN BEL RICORDO L'indifferenza è peggio dell' odio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Combatti sempre contro la cattiveria e prega per i cattivi che non sanno quello che fanno perché lontani da Dio.

      Elimina
  8. ESIMIO Gus leggi un po' : il grande tads la penZa come me!! Lo conosci tu?
    Son soddisfazioni eh! Grande UOMO!
    1) la stragrande maggioranza dei cittadini è composta da lavoratori dipendenti, pensionati, precari, casalinghe e disoccupati, TUTTI costretti, in un modo o nell’altro, a subire piccole e grandi angherie. Nella Nazione che detiene il record mondiale della tassazione e dei tagli ai servizi… TUTTI i cittadini sono vessati.

    2) se appartieni a quella categoria di persone che considera ladri ed evasori tutti o quasi i lavoratori autonomi, commercianti e imprenditori… possiamo tranquillamente chiudere il dialogo.

    3) l’evasore, il furbo, il ricco e via andando, non vive le problematiche territoriali periferiche della “maggioranza silenziosa”

    4) lo stato di diritto del “nessuno tocchi caino” che lascia senza protezione abele è uno stato di diritto di pulcinella

    5) il giustizialismo fai da te, sociologicamente parlando, è uno spurgo inevitabile quando le istituzioni latitano troppo a lungo, ce lo dice anche la storia

    6) ciò che smuove i politici, ciò che crea interventismo, non ha niente da spartire con i diritti, è semplicemente, come ho scritto, il terrore di perdere la cadrega e di ritrovarsi in situazione penalmente rilevanti. Un linciaggio, tanto per tornare in tema, sarebbe la massima bassezza di uno Stato definibile civile, una barbarie che comunque nascerebbe da cause ben note e da responsabilità altrettanto note. Repetita iuvant… bisogna arrivare al linciaggio per emanare una legge sull’omicidio stradale??? evidentemente sì, forse, me lo domando e lo domando, in tal caso la morte di un assassino avrebbe più potere di centinaia di morti seminati per le strade.

    ho dissertato a lungo e più volte con Max sul famigerato stato di diritto, alla fine abbiamo trovato sempre un punto di accordo, questo stato di diritto fa acqua da tutte le parti e non è in grado di garantire un bel niente, su questo credo ci sia poco da discutere, noiosi tecnicismi a parte, quando tutti applicano la legge e saltano fuori aberrazioni… vuol dire che qualcosa , anzi, tante cose sono da rivedere.

    Buona notte, Gus Sto ancora male. Devo assolutamente riposare. Il medico non mi ha trovato bene , oggi! ...ma più dormo più mi sveglio sfinita...
    Abbraccio&bacio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stato di diritto è un'ipotesi aleatoria.
      Bacioabbraccio.

      Elimina
  9. Lo Stato di diritto è un'utopia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di meno. L'utopia è un ideale irrealizzabile. Lo Stato di diritto non è nemmeno un ideale, solo un'ipotesi di convivenza democratica.
      Il Potere è altrove, banche, lobby di vario genere, delinquenza organizzata, multinazionali.

      Elimina
    2. ALTR'..ove?
      L'OSO' che nella preGIONA è lASCIAto al SERvo del po'TErRE più in ALTo, ma il CAPO fa sempre visita in CERTI luoghi e asSAGGIA anche la MEN-SA'.
      ProVATE a scriverGLI, MANdando una LETTEra tra-mite il PICCIONE.
      LUI risPONDE a TUTTI alla sTEsSA MI-SURA.

      La VERITA' è che è periCOLOso avVICInARSI alla CUPOLA, ma al RE PIACCIONO i CORagGIOSI.

      Elimina


    3. "Come Giona fu un segno
      per quelli di Ninive,
      così il Figlio
      dell'uomo lo sarà
      per questa generazione"

      (Luca 11, 30)

      Elimina
    4. E quale sarebbe SEGNO?
      Cosa aiuterebbe a capire?
      Hai LETTO BENE tutto il SUO LIBRO?
      Non mi dire la risurrezione, PARAgonando i tra giorni nel ventre del GROSSO PESCE.
      Il SEGNO di GIONA è un ALTRO.

      Elimina
    5. Il segno di Giona potrebbe anche essere definito come una generazione perversa e storta che riconoscendo i tempi difficili della vita vanno dalla parte opposta al messaggio di Dio che è quello di pentirsi e fare sentieri diritti.

      Elimina
    6. E NO!
      Quelli di Ninive si convertono tutti, anche se poi viene lo stessa distrutta.
      riTENTA!

      Elimina
    7. Rileggo il libro. Tra un mese ti darò la risposta.

      Elimina
    8. Ma E' una pagiNETTA di QUAttro capitoLETTI

      Elimina
    9. Giona ci fa capire il mistero della Misericordia di Dio verso gli uomini.

      Elimina
    10. E' già passato un mese?
      Nella "COMPLESSITA'" è questo l'ANNUNCIO che racchiude ol SEGNO di GIONA.
      La "SUA PAROLA" è "UNA PRO-MESSA", ma il SEGNO è qualcosa che biSOGNA VIVERE, GESU' cOME GIONA, per arrivare al CRISTO.

      Elimina