mercoledì 27 agosto 2014

Una società che ha dimenticato il desiderio del trascendente






La passività e la contemplazione sono ciò che caratterizza l'attuale condizione umana. Ciò che rende lo spettacolo ingannevole e negativo è il fatto che esso rappresenta il dominio di una parte della società, l'economia, su ogni altro aspetto della società stessa; la mercificazione di ogni aspetto della vita quotidiana rompe quell'unità che caratterizza la condizione umana propriamente detta:
« Più egli contempla, meno vive; più accetta di riconoscersi nelle immagini dominanti del bisogno, meno comprende la sua propria esistenza e il suo proprio desiderio »
Oggi, come notò Pascal, “nessuno sa più restare solo chiuso nella propria stanza”. Per momenti meditativi che rielaborino fantasie, percezioni, impressioni, ecc. Per revisionare la propria visione del mondo da cui discende il nostro gioire e soffrire che ci rendono vitali, per conoscere i propri modi conoscitivo-emozionali , per ridefinire e affinare quelli comunicativo-relazionali strumento essenziale della vita. Domina un parlare automatico e prevedibile e le questioni serie sono tabù. Non svendiamoci con tediosi affabulatori privi di humour e lievità e ci siano care le persone con cui è possibile sintonizzarci anche per un fugace incontro. Si teme il giudizio o di ammettere la nostra fragilità e il bisogno dell’altro. Una condivisione di emozioni e sentimenti pur avventurosa sarebbe vincente per una consapevolezza non elusa con evasioni e disimpegno.


47 commenti:

  1. E TRA-SALIRE?
    QUAle difFERENZA PASSA tra la conTEmplAZIONE e la MEditAZIONE?
    La new age preFERISCE l'A.T.trAZIONE MEN-TRE IO la proVOCAZIONE.
    Tu PEN-SI che io FACCIA MALE?
    La MIA vIO-LENZA fa dANNI?
    Al CORPO o allo SPIRITO?
    Il primo comMENTO è andato perso perché SONO andato oltre.
    Non è FACILE poter SPIE-GARE TUTTO quanto tra ME e TE e SOPRAtTUTTO c'è il "DETTO MALE".

    Lo farà PASSARE?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che vuoi sapere, Angelo?

      Elimina
    2. NULLA CHE IO SAPPIA GIA' in ANTIcipo.

      E' MALE dire al PADRE che è nei CIELI:

      Gb 1,9-11

      Elimina
  2. Per me una foto è importante.
    La fotografia surrealista di Patty Maher ci porta ad esplorare un mondo particolare la figura umana viene inserita in un paesaggio ma allo stesso tempo viene staccata da esso nascondendone il volto. Il volto è quello che rivela le informazioni sulla persona ritratta ma se viene nascosto queste informazioni spariscono e la figura si pone nel contesto circostante in modo surreale. E’ lo spettatore quindi a raccontare la foto e non il fotografo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. apPUNTO!
      Anche l'A.S.COLTAtore in caso di CIECO nato.
      E se è SORDO?
      ProVIA-AMO con il T'ATTO?

      Elimina
    2. Sto galleggiando su un tema difficile per l'ora che si è fatta....ho lavorato tutto il giorno per inserire nel bol delle fotografie con un scarso risultato: ne ho inserite una ventina e ne sono rimaste quattro. In compenso ho un bel mal di testa!!!!
      Buonanotte amico caro!

      Elimina
    3. Buongiorno Lucia.
      Le foto rallentano terribilmente la velocità del blog.

      Elimina
  3. Ciao Gus, perdona l'insistente curiosità ma non mi è affatto chiaro il fatto che tu abbia una sorella soltanto o anche un altro fratello.. mi è stato suggerito da farfalla leggera che tu non ne voglia parlare in pubblico, in tal caso se vorrai scrivermi in privato, sono qua flampur@gmail.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia filosofia è tutto nel blog, niente fuori del blog.

      Elimina
    2. Scusami il mio intervento con Franco Battaglia ma ho ritenuto opportuno fare presente al nostro amico comune che ognuno di noi ha diritto a scrivere o non scrivere ciò che desidera della sua vita privata.
      Esattamente come faccio io che non scrivo DOVE risiedo nè tanto meno dichiaro il mio COGNOME pubblicamente per rispetto alla mia famiglia
      che ha tutti i diritti di essere salvaguardata.
      Buona domenica
      PS più tardi verrò a leggere e a commentare il tuo post

      Elimina
    3. Io scuso tutti ma sono stanco di questa storia tragicomica. Ho una sorella e un fratello e non vedo cosa ci sia di strano.
      Ciao.

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. MOLTI confondono il VIRTU'ALE con il REale come fanno con lo SPI-RITO e il MATER-ale.
      IO SONO il FRATELLO SPIriTUale.

      Elimina
    6. Su SPLINDER riuscirono a RUBARMI il BLOG per una mia debolezza, ma "RIUSCII" a riPRENDErMELO con una SCALTREZZA in A-MORE!

      Meglio CORTEgGIARE CHI sa ODIARE che chi non sa COSA VUOL DIRE VERAMENTE AMARE ... cioè portare il VINO e il PANE a LETTO per PARLARE del PIU' grande AMATORE ... VIOLENTO nel SUO SE...DURRE.

      IO SE DOTTO per MANO SUA!

      Elimina
  4. "Gli spazi privati liberi sono come l'espressione di un sollievo: "Finalmente delle cose mie!". E' terribile questa divisione della persona!
    Invece, riprendendo l'idea di memoria, la nostra vita non deve ripiegarsi su se stessa per ottenere quello che di volta in volta vuole, ma deve essere rivolta a un Altro: da questo nasce l'energia per camminare dentro tutto. Se un uomo è con la faccia curva su di sé, si stanca: se invece alza la testa e guarda qualcosa d'Altro, respira: è un respiro che si chiama amore" esattamente questo scrivi nel post successivo: fa un po a cazzotti con il tuo "la mia filosofia è tutta nel blog, niente fuori del blog" O mi sfugge qualcosa? ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fuori del blog è uno spazio privato. Non vedo contraddizioni.

      Elimina
    2. Anche IO SONO doppio e forSE pure TRINO.
      Io cerco di DARE la PARTE MIGLIO-RE, che tu qualche VOLTA perC'E'pisci.
      Stai A.T.TENTO nella FRANCA ... battaglia!
      Gli SPI-RITI si PRO-VANO nella LORO VERITA' che non deve contrA.D.irsi.

      Elimina
    3. A me Franco sta simpatico. Dovrebbe dirmi cosa cerca.

      Elimina
  5. Mi hai appena scritto che non c'è bisogno di sentirci in privato, ma che esiste uno spazio fuori dal blog. Di cosa hai paura allora? In cosa sarei inconciliabile con le due metà? Ti poni in maniera differente nei due mondi? In quale dei due non sei attendibile?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono quello che scrivo. Tu puoi farti di me l'idea che vuoi.

      Elimina
    2. STAI A.T.tento! Bisogna CAPIRE quale delle DUE META' è più PO'TENTE in ENTR'Ambi.

      Elimina
    3. Non ci sono metà. E' Franco che pasticcia con quello che scrivo.

      Elimina
  6. Cerco di capire come puoi scindere il blog fal privato senza pensare di falsare uno dei due, specialmente con la grancassa delle tue premesse ("È terribile questa divisione della persona"). Cosa mai intendevi?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisci quello che voglio dire. Quello che ho da dire è sempre pubblico, cioè scritto nel blog e mai riservato a una sola persona utilizzando mail. Non so dove vedi la divisione. Chiedimi pubblicamente quello che vuoi che ti dica tramite mail.

      Elimina
  7. Veramente l'ho chiesto una vita fa.. ti sei confuso sul numero dei tuoi fratelli o eri in vena di balle quando hai prima ribadito di avere solo una sorella e poi invece hai tirato fuori un altro fratello?!? Per molti non è importante, e neanche per me, se non avessi tirato tu fuori, l'arcano matematico..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho scritto mille volte di avere un fratello e una sorella.
      Dove hai letto il contrario?

      Elimina


  8. Gus O. Orsini17/08/14 10:55

    Per una donna l'età giusta per sposarsi è sotto i trenta anni.
    Ti spiego il fatto della madre vecchia.
    Mia madre si è sposata giovane e ha fa concepito due figli.
    Io sono nato 15 anni dopo la primogenita. Mamma aveva 43/44 anni.
    Quando ero un ragazzino di 9/10 anni mamma ne aveva 53. Per me era vecchia e invidiavo gli amici che avevano madri di 32/33 anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha concepito da giovane due figli, mia sorella e mio fratello. Poi ha dato alla luce Gus.
      Era questo il problema?

      Elimina
    2. TRE figli, Gus. Tua madre ha concepito TRE figli!

      Elimina
  9. Comincio a capire: tua mamma ha concepito i primi due figli e poi te a distanza di tempo. Diciamo che non era chiaro il primo esposto ed anche Silvi si è ingannata. A breve l'aspirapolvere sull'intera vicenda. . ;)

    RispondiElimina
  10. Speriamo di tirare lo sciacquone su questa storia

    RispondiElimina
  11. leggo commenti differenti . hai il blog clonato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da questa mattina si è bloccato Google+
      Ho segnalato al forum di supporto ma logicamente non hanno risolto niente.
      Ho provato di tornare al profilo Blogger ma è tutto pasticciato.
      Non c'è il clone. Scrivo solo io. Tu non lo sai ma io cambio la password dell'account Google ogni settimana.

      Elimina
  12. hanno tentato di portarti via il blog, vero? e quasi ci sono riusciti. Rispondimi: perchè non commenta più gioia, arancia. miki e altri ancora? Perchè non commenti più da gioia, da miki e da me?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. Nessuno ha tentato di portarmi via il blog. L'unico problema è Google + ,e puoi leggerlo sul forum specifico:

      https://productforums.google.com/forum/#!category-topic/forum-di-discussione-google-plus/profili/oluSD1E42mY

      Elimina
  13. Grazie, qual'è ora il forum di supporto? Non fai più volontariato per il forum? Castelli ha detto di no!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il forum dei prodotti Blogger è stato chiuso dal team di Google. Io ho posto il mio problema al forum Google+ La domanda è fra le prime:
      https://productforums.google.com/forum/#!categories/forum-di-discussione-google-plus/profili

      Elimina
    2. e non mi chiedi nemmeno come sto? Gus era più gentile con me. Sa benissimo che sono una peste di donna
      Ps ho dovuto riformattare tutto il p.c . Non partiva più. Hanno messo il virus anche nel mio cell :( non riesco più a mettere il link

      Elimina
    3. Silvi, come fa uno ad essere gentile con una persona che alla prima occasione tira fuori storie incredibili.
      Nei miei pensieri e nelle mie preghiere, invece, ci sei. So che la tua malattia è una grande croce.

      Elimina
    4. MhA?
      Sei un GENTILE?
      cOME fai a riconoscere una croce dalla CROCE?
      Vale qualsiasi croce per seguire COLUI che viene riconosciuto SOLO DEI de' MONI?

      Elimina
    5. Le croci sono identiche. La differenza è che qualcuno conosce il significato di quello che sta accadendo, altri pensano che sia solo sfiga.

      Elimina
    6. A.T.TENTO!
      Ci sono croci e c'è la CROCE!
      Il TRONO E' UNO e possiamo comPARTECIPARE.
      In VERITA' c'è CHI si fabbrica una croce.
      Le VERE CROCI le DA' SOLO LUI.

      Elimina
    7. Quindi tu sei sicuro che la Croce è vera solo se viene da Dio?

      Elimina
  14. Non capisco: perchè non ci trasferiamo sull'ultimo blog? Io il pensierino della buonanotte lo scrivo là! Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Lucia.
      Google+ ora è attivo.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità