venerdì 20 giugno 2014

Un amore mai finito di scrivere









Ho un sogno ambizioso: quello di scrivere un libro mai scritto da nessuno.
Necessario, per me che sogno, come la luce e il pane. Un libro da mangiare, da divorare…
Impagabile è la gioia di un libro la cui lettura dirada le tenebre della notte e fa luce ai nostri pensieri.
Gioia di riscoprire i segreti della Creazione, alla scoperta di cosa è racchiuso nel cuore di un uomo, nel cuore del mio amico, di un bimbo. Oppure sentire il desiderio di arrivare sugli abissi di Dio, fino a farti sentire i brividi e le vertigini…
Sarebbe una dolcissima fatica, se avessi l’illusione di dire cose mai dette prima.
Presunzione , vanità, vizio che si fa virtù. Ma è anche vero che tutto è come se non fosse stato detto fino al momento in cui diventa espressione di me, diventa la mia verità. Io stesso non sono che una parola mai finita di dire.
Ognuno viene al mondo con un suo messaggio da comunicare.
Per questo c’è continuità nella storia, l’unità di un pensiero che fosse di tutti. Come se fosse un’unica e infinita verità mai finita di esprimere. Desiderio di scoprire e far conoscere all’infinito, il Mistero.
Oggi è un nuovo giorno: la luce di oggi non è la luce di ieri; le stagioni sono sempre nuove. Ieri parlavo con Dio e le parole, i discorsi che Gli rivolgevo, non sono gli stessi di oggi.. E anche Lui a ciascuno parla e dice il suo segreto. La sola parola che abbiamo bisogno di sentire: Amore.
Poesia e fede sono il dono di Dio ad ogni uomo. Dono che poi ognuno di noi deve elargire ai fratelli.
Io a cercare di tradurre in vita quanto il mio cuore mi suggerisce. E sperare che queste idee possano toccare il cuore di qualcuno di voi, riuscendo così, in questi silenziosi colloqui, a diventare più amici.
Così cercheremo di capire insieme come amare e riconoscere e poi rivelare: Dio. Sentire come il nome stesso di Dio va in frantumi quando non ci amiamo, mentre si ricompone quando ci amiamo. Salviamo dunque Dio.
Scrivere per noi il libro dell’Amante e dell’Amato che si parlano e si guardano giorno e notte…. E’ poi dire della Sua pietà, della Sua misericordiosa dolcezza. E della gioia di sentirci compresi, tenuti per mano, la gioia di sentirci perdonati. E il prodigio di riuscire anche noi a perdonare, a comprendere, a compatire.


Per chiarire sia a Gus che agli amici. Io posseggo un libro intitolato "Slogan d'Amore" Edito dalla Piemme. Nella prima pagina c'è uno scritto di Padre Maria Turoldo. Mi è piaciuto. Ho ritenuto valide alcune frasi, altre le ho modificate come mi diceva il mio cuore. Sì non è tutta farina del mio mulino. Forse avrei fatto meglio dirlo subito. Gus mi dispiace. Scusami. Hai visto come si cade in fretta! Tengo però a precisare che io posto ciò che risponde esattamente al mio pensiero.
E adesso ti, vi, prego rispondete!


54 commenti:

  1. Infatti non riesco a prodigarmi. Mi scandalizzo ma non del mio orticello di erbacce . Dovrei guardarmi più a fondo, per comprendere meglio l'altrove. Grazie Lucia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'altrove ti allontana ancora e vanifica il desiderio di guardarsi dentro.

      Elimina
  2. A CHI SERVIrebbe?
    Le BELLE storie, anche quelle VISSUTE, durano il TEMPO che trovano.

    IO CERCO l'ATTIMO E TERNO!

    Non tutte le PAROLE SONO nutrimento.

    Dovresti apPRO-fondire come si riconoscono quelle USCITE dalla BOCCA di UN DIO.

    Ho notato che il POSTo è di Lucia ma SEI TU che MI DEVI riSPONDE-RE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Impossibile risponderti. Io un post così non sono in grado di scriverlo.

      Elimina
    2. Ma tua risposta è nel TUO comMENTO.
      Nemmeno IO sarei in grado di scrivere quello che scrivo e qualche volta sono contento che non si capisce.

      Elimina
    3. Qual è il commento che devo commentare?

      Elimina
    4. Troppi MENTO! Mi basta quello che hai riconosciuto nel tuo "Io un post così non sono in grado di scriverlo".

      Elimina
    5. .. "qualche volta si capisce" volevi dire.. ;)

      Elimina
  3. Le tue parole toccano sempre il cuore di chi ascolta. Lo toccano anche se non le dici perché sappiamo che sono dentro di te.
    Grazie per questo post bellissimo. Diamo spazio alla fantasia ragionata.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cos'è la fantaSIA ragioNATA?

      Elimina
    2. Quello che scrive la fantastica Lucia non è un sogno e nemmeno un'utopia. Trovo logica nella sua spiritualità.

      Elimina
    3. Per CIO' non è FANTASIA!

      Elimina
    4. "Ho un sogno ambizioso: quello di scrivere un libro mai scritto da nessuno.
      Necessario, per me che sogno, come la luce e il pane. Un libro da mangiare, da divorare…
      Impagabile è la gioia di un libro la cui lettura dirada le tenebre della notte e fa luce ai nostri pensieri".

      Non ti pare una bella immaginazione?

      Elimina
    5. Quella di scrivere un libro è un PROGETTO REALIzzABILIssimo. Ci sono MO'menti che sembrano SOGNI ma è PURA REALtà.
      Forse dovresti capire cosa vuol dire MANgiare il VAngelo.
      Il VAngelo non si LEGGE. LO si VIVE anche senza conoscerlo.
      Io leggendolo ho capito COSE già VISSUTE. Ora devo andare a preparare il VI-DEO sulla VIA di EMMAus (non è l'inferno).

      Elimina
    6. Lo hai capito tu, e in due potremmo essere troppi.

      Elimina
    7. EX EQUI...NO?
      Io, invece, SONO un ex CANnino.

      Elimina
  4. Grazie. Un sorriso timido e l'augurio di una Buonanotte. Italiani...siate sereni! Torneremo a vincere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonanotte, Lucia.
      Tornare a vincere o parereggiare, ma subito, martedì contro gli uruguagi.

      Elimina
    2. Possiamo anche perdere, non è un delitto, ma giocandocela almeno. Come l'Inghilterra, zero punti ma molta più "voglia" di noi....

      Elimina
    3. Troppo caldo. I nostri avevano le allucinazioni.

      Elimina
  5. Leggendo questo tuo post mi sono commossa e dentro di me sono nati tanti interrogativi.....buona vita e grazie!

    RispondiElimina
  6. Ciao Simo! E rispondendo a te rispondo a tutti. Io leggo molto,e leggo libri che parlano di fede, di Dio, del Suo Amore. Ultimamente leggevo degli appunti di Luigi Giussani (ormai c'è Caron che riporta i suoi pensieri) dove mi spronava a rinnovarmi nella fede. Non impigrirsi su ciò che conosciamo e che tanto non mettimo in pratica. Il pensiero di Dio ogni giorno è nuovo e se lo amiamo abbiamo appunto fame e sete di Lui. Tutto è straordinario: nuovo è il volo di un passerotto, una nube in cielo, il sorriso dei miei figli e di mio marito! E allora forza!
    Gus io sono molto meno di quello che credi: e poi tempo fa non sei stato proprio tu a invitarmi a scrivere racconti, ma brevi, hai detto.E tu? Per me il tuo giudizio su ciò che scrivo è talmente importante che dopo aver scritto aspetto dicendo (nella mente) "ma dove sei? perchè non rispondi? e via dicendo.....non inalzarmi....si fa in fretta a cadere! Buonagiornata. Oggi con la Dani vado a fare festa a Licia. So che soffrirò, silenziosamente, ma lei sarà contenta e anche Daniela lo sarà...vieni con noi? Col pensiero......certo! Ciao ancora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mancherò.
      Buonagiornata Lucia.

      Elimina
  7. Non ho capito. Mi sembra un commento di Angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Posso esservi di aiuto?

      Elimina
    2. Sì.
      Devi capire qual è il problema e risolverlo.

      Elimina
    3. Ma quello è il MIO PROBLEMA.
      Il SOLITO!

      Elimina
    4. Ma quello è il MIO PROBLEMA.
      Il SOLITO!

      Elimina
    5. Forse SONO DUE persone in una o UNA in due.

      Elimina
    6. Perché, allora, offri la tua disponibilità per aiutare gli altri?

      Elimina
    7. Perché ... perché ... non lo so!
      E' come se mi nutrissi del PIACERE che provano nella loro CARNE ... per NUTRIRE il MIO SPIRITO.

      Ma mi sento anche come UN RAGNO. Di certo no MELE vado a cercare.
      E' un MISTERo che sto vivendo e SENTO di condividerlo con CHI è avVOLTO di CARNE come la MIA carne.
      Ma non mi comprendono e non riescono nemmeno a farmi capire che questa MIA PRE-SENZA è malvagia o fuori della SALVEZZA.
      Per adESSO .. VADO avanti.
      Trovo SEGNALI di un PASSAGGIO preCEDENTE e QUESTO mi conFORTA. Quando mi sento VERAMENTE SOLO ... mi fermo e aspetto il SEGNALE.
      Cerco di LASCIARE SEGNALI ... ma so che si sono TANTI ... lasciati PRIMA di ME.
      Ho DEI dubbi ma SOLO LUI riesce a sPIEGARE TUTTO e da CHI altro potrei ANDARE ... in questa VALLE di LACRIME?

      Elimina
  8. Dedicata ad Angelo & Co.:
    l’afflitta gridò:“Vivendo, volando che male ti fò?Tu sì mi fai male stringendomi l’ale!
    Deh, lasciami! Anch’io son figlia di Dio!
    Buonanotte Gus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti a.C.cORGI che sei nel SUO RETINO?
      Non ti prenderei mai per le ALI perché so che ti danneggeREI.
      Cerco solo di indirizzarti verso una MAGLIA più grande.
      Non voglio vederti con uno spillo che ti traPASSA e in una COLLEZIONE di CHI non sa dell'ESSERE prima BRUCO.

      IO SONO SOLO con LUI e apPAR-TENGO SOLO a LUI.
      Se vuoi POSSO lasciarti svolazzare ancora nel SUO RETIno.

      Tanto il TUO MODO di VOLARE è simile anche quando HAI PIU' SPAZIO.

      Se ti facessi alMENO MANgiare da una LUCERTOLA, da un ROSPO ... che poi si fa magiare da CHI è PIU' GRANDE ... chissà che ti porti dove non servono PIU' le ALI e un tempo di FALSA libertà ... molto ristretto.
      Riuscirai a PASSARE il prossimo inVERNO?

      Elimina
    2. Sei l'esatto contrario di Lucia. Lei vede solo il bene, tu solo il Male.
      Non ti piacciono le catechiste, i teologi e nemmeno i filosofi.
      L'anonimo è il tuo preferito :)

      Elimina
    3. NATURALMENTE!
      Vedendo sempre il BENE si può venir A.T.taccati alle sPALLE dal MALE che di solito si manda sul RETRO.
      Io preferisco farlo CAMMINARE AVANTI per CONTROLLARLO se dice la VERITA'.
      Il DIO è TRINO anche per questo!

      Non saprei VIVERE COME MARIA. PreFERISCO seguire il SIGNORE a rischio di MORIRE come volevano far MORIRE il discepolo che PIU' AMAVA. Sai chi è?

      IO SONO COME SAN TOM...MASO!
      Per VOI è una figura non molto FEDEle al SIGNORE, ma ditemi CHI di più di LUI ... ha chiesto sPIEG'AZIONI.

      FACILE parlare per gli altri. Tipo chi fa il LEONE con la CRINIERA della pelle in salotto o l'omoSESSUALE con il SEDERE di un ALTRO.

      Alla FINE PAGA SEMPRE la CARNE del SIGNORE ... anche per gli SPIRITO MERCEnari.

      Sta alle caTE-CHIste, ai teoLOGICI e ai fiLO-SOfi dimostrare il CONTRARIO, come FECE NICODEMO e meglio PAOLO, dopo SAULO ... comprendere CHI si nasconde DENTRO di NOI.

      Buona NOTTE ... perché E' NOTTE!

      Elimina
  9. Bellissimo scritto, ciao Gus, dovrei tornare a leggerti più spesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per ASSOTTIGLIARLO?
      DECI...DITI!

      Da un'altra parte hai detto: " ... ma devo dire che questo post mi pare molto semplicistico per non dire quasi banale rispetto al Gus che leggevo un tempo... scusa se te lo dico. Fra l'altro mi pare che le ultime due affermazoni del post si contraddicano l'un l'altra".

      Elimina
  10. A volte purtroppo però quello che si ha da dire è poco poetico...ma fastidioso...e nessuno vuole sentire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A.T.TENTA!
      Ti STAI SPORCANDO!
      Deciditi!
      Ciao Gus
      Da un'altra parte hai detto: " ... ma devo dire che questo post mi pare molto semplicistico per non dire quasi banale rispetto al Gus che leggevo un tempo... scusa se te lo dico. Fra l'altro mi pare che le ultime due affermazoni del post si contraddicano l'un l'altra".

      Elimina
    2. Un po' Singer, un po' Frapp.

      Elimina
  11. Risposte
    1. Signora Lucia? Grazie. Significa mantenere le distanze? Sgnif Sgnif il mio tartufo mi trasmette segnali non rassicuranti. Povera Singer orfana di blog! E con solo due amici (così dice il tuo, scusa, il Suo profilo) Ha fatto bene a venire da me: per me, o per Gus? Non ha importanza....."Aggiungi un posto ....al blog!"
      La prego non faccia tardi la sera.....la pelle si rovina! Inoltre poi con l'italiano....(lingua intendo) si zoppica un po'. buona giornata!

      Elimina
    2. Ma che RAZZA di risPOSTa?
      Faccio bene IO che do del TU a TUtti e nei DENTI, ANCHE in VOLGARE.
      Non ti conoscevo COSI VELENOSA!
      Io non mantengo le distanze!
      Io LASCIO tutto al GIUdice e chi si è visto si è visto!
      Ma che modi di PARLARE?
      Distanze EDUCATIVE che S'IGNORAno?
      Poi attaccare sull'italiano?
      Ma allora è vero che vi nascondete COME BESTIE che sanno di essere PEDI-NATE!

      Singer ... ben TI STA'!
      Non ti ha detto NIENTE la mAN\N\A?

      Elimina
    3. Non te ne indendi di umorismo? Il commento precedente non era assolutamente cattiveria, ma ironia! Se tu non l'avessi compreso...chiedo scusa! Ciao!

      Elimina
    4. ConSTATO che non hai compreso il MIO.
      Non so che farmene delle scuse.
      Come quando mi schiacciano il piede involontariamente e mi chiedo ... SCUSA.
      Ma cosa vuol dire scUSA?
      Il contrario di a.C.cUSA?
      Dietro certe l'ironia si nasconde sempre la VERITA'.
      Anche dietro le inGIUrie.
      Ma quale VERITA'?
      La MIA o la TUA?
      O di Singer o di Frapp?

      Elimina
  12. Oggi ho ancora il mal di testa, pfui...ma sono di buonumore. C'era una volta un cartone animato che raccontava di due cagnoloni che curavano il gregge. Erano pelosoni e bianchi, non si vedeva il muso perchè i "capelli" spiovevano sugli occhi. Arrivavano il mattino, timbravano la loro scheda e si salutavano cordialmente. (Forse Bob e Fred, mah? Miki lo saprebbe)."ciao Bob" "ciao Fred". poi per tutta la giornata cercavano di rubarsi le pecore, facendosi dispetti. Giunta la sera, tutto tornava tranquillo. Ritimbravano la scheda e "Ciao fred" "Ciao Bob" . L'indomani, giorno nuovo, abitudini vecchie, tutto ricominciava! Perchè l'ho raccontato? Mah, non so.
    Vorrei scrivere una pagina di quel tale libro, Da me o da te? Decidi tu. Buonpomeriggio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La ME MORIA comincia a scarseggiare?
      Posso LASCIAR PASSARE il CAGNOLINO ad un LUPO, ma PELOSONE e BIANCO ... non POSSO, quando ERA MAGRISSIMO e NERISSIMO. Di solito il mal di testa dipende da TANTI fattori. Un ESAME della VISTA?
      Sul Fred e sul Bob rimando a questo SAM (Sheepdog) e RALPH (Wolf).

      Ho un MAGILLA GORILLA in vendita.
      Ti inTE-RESSA?

      Elimina
    2. E' vero. La memoria scarseggia. Eh , cosa ci posso fare? Angelo erano due cani pastore pelosissimi e bianchi (forse un bianco sporco, ma bianchi.) Forse ti confondi.....

      Elimina
    3. Per la vista...ci sta il mal di testa. Ho subito ben tre operazioni agli occhi. Sai cos'è un puker alla macula? Ecco.

      Elimina
    4. Angelo debbo darti ragione! Ho guardato cartoni animati su Youtube si tratta del cane pastore con una macchia rossa in testa e di un lupo che dà la caccia alle pecore......il lupo assomiglia a Willi.....Eh, cosa vuoi fare......la vecchiaia fa certi scherzi!.....Senza rancore! Ciao.

      Elimina
    5. Io gli avrei risposto: "E' l'eccezione che conferma la regola".

      :)

      Elimina
    6. Mi hanno detto che la vecchiaia fa aumentare i difetti.
      POVERO ME.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità