domenica 23 febbraio 2014

La democrazia presuppone un libero confronto

 
 
 
 
 
 
In Italia non esiste più l’autorità che è stata sostituita da uno sterminato potere. L’Autorità amministra per il bene della collettività, il Potere è fine a se stesso. Tutti ne hanno. Il ministro, l'industriale, l'impiegato della posta, il ladro, il giudice e il banchiere. L'immagine televisiva, il libro che finge di non avere scopo, la musica ripetuta fino all'ossessione, il disco o il vestito amato dai ragazzi di quindici anni. Il Potere non ha un volto riconoscibile: è anonimo, vuoto, gelatinoso, vischioso, e aderisce a coloro che lo desiderano e anche a coloro che non lo amano. Se tutti hanno potere, nessuno lo afferra. Così è lui che ci possiede, senza che noi lo sappiamo. Poche epoche come la nostra sono state così schiave della soggezione e del fascino del potere.
La democrazia, invece, si alimenta di convinzioni etiche e ideali che cercano di diffondersi e di affermarsi fino a diventare forza costitutiva della società. Ciò presuppone però il libero confronto e questo, a sua volta, la libera e diretta partecipazione di coloro che vi portano le proprie convinzioni, quale che ne siano la fonte e il fondamento, laico o religioso. La democrazia è, per così dire, un regime in prima persona, non per interposta persona. Se essa è occupata da forze che agiscono come longa manus di poteri esterni, diventa il luogo di scontro e prepotenza di potentati che obbediscono alle loro regole e non rispondono a quelle della democrazia: potentati che sono, tecnicamente, irresponsabili.


102 commenti:

  1. Ciao Gus, una volta ci credevo alla democrazia, ma col tempo ho capito che non c'è dittatura peggiore di questa "democrazia", perché il dittatore è anonimo, informe, ma non per questo meno potente, anzi, di un dittatore di cui conosci il volto e la voce.
    Democrazia sarebbe poter scegliere avendo a disposizione più prospettive, mentre in questa democrazia la prospettiva è sempre la stessa, solo colorata in modo diverso, In più se c'è ignoranza, come si fa a scegliere?
    Bo.
    Ciao Gus, buona Domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Appunto. La democrazia presuppone l'esistenza dell'Autorità, ma è il Potere che si appropria della nostra libertà.
      Ciao Singer.

      Elimina
    2. Dimenticavo.
      Buona domenica.

      Elimina
    3. Agli o.C,chi del PADRONE siete ancora COME ANIMAli.
      Nell'ALTO DEI Cieli non c'E' deMO'craZIA.
      Ma sapete COSA vuol dire ONORE delle ARMI?
      Per questo non SOpPORTO i TEOlogi (o LOGHI?).
      Ma sapete CHI erano i NEMICO per ISRAEL?
      Il comandamento AMARE il PROSSIMO PIU' di TE STESSO era già USANZA nel VECCHIO TESTAMENTO.
      Ho scritto SOLO perché ho letto quello che ha detto FRApp.
      O con ME o contro di ME ... dice il PADRONE e non SONO amMESSE tiePIDI, QUAlLIDI e SCIOcCHI.
      Il PO'POLO nuovo non deve SUbire senza SAPERE (sapore-sapienza) il FINE, con il rischio di PERIRE per SEMPRE.
      Buona DOMENICA vuol dire BUON GIORNO del SIGNORE, ma per ARRIVARCI bisogna VIVERE un BUON GIORNO del FIGLIO dell'UOMO, cioè il SABATO, il SETTIMO.

      Elimina
    4. La democrazia riguarda i terreni.
      In alto conta solo la Giustizia.

      Elimina
    5. Ma che dici ... inSIpido.

      Elimina
    6. Errare humanum est, perseverare autem diabolicum.
      Je suis le diable ;-)

      Elimina
    7. Tu non sai quello che dici.
      Lo hai detto anche in francese!
      IO SONO IL DIO CANE.
      Ora vediamo se lo MANtieni.

      Elimina
    8. Pensavo fossi un Angelo.

      Elimina
  2. L'ho sempre detto che la democrazia non è sempre un bene! :p

    Buona domenica, Guz!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona domenica, Miki.
      Sì, chi vince le elezioni dice: "Sarò il Presidente di tutti".
      Dopo diventerà il Presidente dei suoi affari.
      E' un imbroglio.

      Elimina
    2. SemPRE con il BENEstare del GoverNATOre DEI goVERnaTORI.

      Elimina
    3. L'uomo gode del libero arbitrio. In Alto i conti li fanno alla fine.

      Elimina
    4. Ma non sai nemmeno riconoscere CHI non sa nemmeno FERMARSI un po' prima di scegliere! CA'dono come TELEcomandati.
      Tu conosci l'ALTO?
      L'ALTISSIMO?

      Elimina
    5. L'Alto tornerà di nuovo sulla Terra per giudicare (Giustizia) i vivi e i morti.

      Elimina
    6. E dove poggiano adESSO i SUOI PIEDI? ... FORMA-CHINA!
      Non sei nemmeno scALTRO.
      ARAN...GIA'ti.
      Finiscila di parlare per SENTITO dire. SEI noioso peggio di sAN rEMO.

      Elimina
    7. Dovresti esprime concetti invece di giocare con le parole.
      Sei completamente incomprensibile.

      Elimina
    8. Dopo un po' di tempo l'ho capito!
      Devi sapere che iOMI avVICINO a chi per CASO o per SUO VOLERE si avVICINA alla (MIA) VERITA'.
      Ho riesci a NASCONDERE BENE la TUA o i tuoi conCETTI appartengono al CASO.
      Il BELLO è che c'è CHI qualcosa comPRENDE e mi TALLONA.
      E' una CATENA DEI VIVENTI e non DEI sopraVIVAcCHI-ANTI.

      Elimina
    9. Se l'hai capito, adeguati.
      Prendi atto che non ti capisco.

      Elimina
    10. LEGGI solo tu QUI?
      SONO qui per ALTRI.
      Puoi canCELLArmi se ti senti faCOLTOso di questo po'TERE!
      I volatili SONO A.T.tratti semPRE dal MI-ELE e spESSO vengono CHI-USI in una reTE.

      Elimina
    11. Ho chiesto chiarezza. Mai pensato di cancellarti.

      Elimina
    12. Ed io TELO DATA.
      Ti serve controllare con il carbonio?
      Non sono qui per te.

      Elimina
  3. C'è un potere che si camuffa in una dimensione malsana attirando l'attenzione e l'invidia per colmare un vuoto invece di esplorarlo.
    La forza del potere si riesce a gestire solo con un distacco, ciò vuol dire di utilizzarlo senza farsi usare mai. Richiede una leale consapevolezza ed una chiara direzione da prendere.
    Quando si perde il controllo della propria vita subentra la paura di non saper gestire quel potere di forza che nasce dalla debolezza, fonte di ricadute destinate a creare disagi interiori e di relazione.
    E non c'è nulla di peggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TeneinTEndi di MAL SANI.

      Elimina
    2. Essì, perché non gli è stato dato tutto ciò che ha studiato.
      Sono più numerosi dei capelli del mio capo
      quelli che mi odiano senza ragione.
      Sono potenti quelli che mi vogliono distruggere,
      i miei nemici bugiardi:
      quanto non ho rubato, dovrei forse restituirlo?
      Dio, tu conosci la mia stoltezza
      e i miei errori non ti sono nascosti.

      Perché mi divora lo zelo per la tua casa,
      gli insulti di chi ti insulta ricadono su di me.

      Tu sai quanto sono stato insultato:
      quanto disonore, quanta vergogna!
      Sono tutti davanti a te i miei avversari.

      ...consolatori, ma non ne ho trovati.

      Riversa su di loro il tuo sdegno,
      li raggiunga la tua ira ardente.
      aggiungono dolore a chi tu hai ferito.
      Aggiungi per loro colpa su colpa
      e non possano appellarsi alla tua giustizia.

      e voi che cercate Dio, fatevi coraggio, perché il Signore ascolta i miseri e non disprezza i suoi che sono prigionieri.

      La stirpe dei suoi servi ne sarà erede
      e chi ama il suo nome vi porrà dimora.

      Elimina
    3. Non basta riportare il SALMO, ma devi dirmi CHI E' il TUO NEMICO che dovresti AMARE.

      Elimina
    4. Diceva una santa :SI AMA SOLO Ciò CHE SI CONOSCE... ??

      Elimina
    5. FEMMINA?
      Santa AGOSTINA da PONA?
      E Tu sei santa come lo SONO IO o il PADRE perfetto?§
      Un SANTO TERESO d'AVILO diceva, quando era messa molto alla prova: "senti ma, IO PARLO SEMPRE di TE, perché mi tratti così? E LUI GLI ha risPOSTo: sai Tereso io i miei amici, li tratto così. E santo Tereso D’Avilo ha risposto: Ah… adesso io ho capito perché tu hai così pochi amici…"

      Elimina
    6. Silvana, hai espresso concetti molto interessanti.
      Buona giornata.

      Elimina
    7. inTEantiRESSA, nel BENE e nel MALE.
      Anche la COMPAGNA (condivisione del pane) del TIrANNO o del MAfiOSO è INNAmorata di chi la FA vivere come RE-gina.
      Le CON-CETTA la qualunque SONO asSAI nella TRINA terra e non ti ho chiesto di fare con me 100 passi per poi TU volerne fare DUE cento.
      Non ti ho schiaffeggiato la guancia a FIN chè tuo potresti mostrarmi l'ALTRA.
      Tu SEI mio A mico nè MIco Z.

      Elimina
    8. Non sono mai stata attaccata a nessun potere, Augusto, sia materiale che mentale.
      Forse l' ho subito, ma non troppo , essendo una abbastanza normale.
      Ciao
      Ps il commento apre molte interpretazioni. Speriamo siano quelle giuste.

      Elimina
    9. Il potere è viscido. Ti si appiccica addosso e uno nemmeno se ne accorge. Bisogna guardarsi dentro spesso.
      Ciao Silvana.

      Elimina
    10. Anche quello del CRISTO?
      Stai A.T.tento!
      BiSOGNA sCRUTArsi dentro .... SEMPRE!

      Elimina
    11. InZomma! Mi è difficile credere...se ci conosciamo un pochino. :( apprezzo l' impegno, comunque).
      Nulla viene a caso, ma cerchiamo di ignorarlo, e si può fare, si', si può. :)

      Elimina
    12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    13. Ovviamente mii riferivo al potere, Augusto.

      Elimina
  4. Oh, che sorpresa! cosa è successo? :-)
    Evvai ! E' ritornato anche il micio3.

    RispondiElimina
  5. La democrazia intesa oggi non è affatto quella che ti auguri. Ma questo è un blog dove l'utopia è ben idealizzata. Poi si spegne il pc e cominciano i guai...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il concetto di democrazia è di Zagrebelsky, uno che se ne intende.
      L'utopia è una menzogna perché è irrealizzabile.
      Chiuso il pc resta, invece, la Speranza.

      Elimina
    2. TUtto è reLATIvo comPRESA LUtopiA.
      PerDIO TUTTO è realizzabile e perTANTO uTOPICO.
      SI ete STATI chiUSI nel TEMPO.
      Una montagna può partorire un topolino?
      E una donna ACQUISTARE un uomo?

      Elimina
    3. Non è vero che tutto è relativo. Dimentichi l'assoluto.

      Elimina
    4. Due RETTE PARAllele si incontrano o no all'inFINITO?
      Tutto è reLATIVO rispetto all'asSOLUTO.
      Parla per quello che CONOSCI e al MASSIMO ipotizza, ma non ESSERE mai siCURO.
      Costruisciti SEMPRE una VIA di FUGA quando sarai ... CACCIATO.
      O devo scrivere PEDINATO?
      Ti FUFFO se continui a no voler MANGIARE!

      Elimina
  6. Una donna può acquistare un uomo come viceversa. Denaro e potere fanno molto quando la deficienza del cuore (intesa come deficit) viene a mancare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'affettività diventa una comprimaria nell'io dell'essere umano.

      Elimina
    2. ParlAVO di EVA che lo acQUIstò diRETTAmente dal ... SERpenTe.
      Mi basta poco VALUTArvi. Quando potrò apPREZZArvi?

      Elimina
    3. Non ho letto il commento di Eva.

      Elimina
  7. C'è un profondo bisogno che noi distruggiamo fino all'ultima pietra l'immagine di autorità o di guida robotica, quasi che si trattasse di individui chiusi dentro una torre da cui lanciano segnali, da cui guidano l'andamento delle cose. L'autorità, la guida, è il contrario del potere, non esiste in essa neanche una virgola della parola potere. Per questo, di fronte al concetto di autorità, nel popolo di Dio è assente completamente, a qualsiasi livello, ogni riflesso di timore. Al potere corrisponde il timore e uno per liberarsi dal timore deve infischiarsi del potere.
    Che cos'è questa autorità? È il luogo (anche tu sei un luogo, anche una persona è un luogo) dove la lotta della profezia e la verifica della profezia sono vissute; dove si svolge la lotta per affermare - e la verifica per convalidare - la risposta che la proposta di Cristo è per la percezione del cuore; dove Cristo è sperimentato come la risposta alle esigenze del cuore.
    È il luogo dove il senso religioso (il senso religioso è dato dalle esigenze del cuore che accusano la risposta che hanno davanti) è più limpido e più semplice; per questo la risposta non fa timore, è più pacifica.
    Pasolini in un suo brano dice che i giovani uno li educa col suo essere, non coi suoi discorsi. L'autorità è il luogo dove il nesso tra le esigenze del cuore e la risposta data da Cristo è più limpido e più semplice, più pacifico. L'autorità è un essere, non una sorgente di discorso. Anche il discorso è parte della consistenza dell'essere, ma soltanto come riflesso. Insomma, l'autorità è una persona vedendo la quale uno vede che quel che dice Cristo corrisponde al cuore. Da questo il popolo è guidato. (Giussani) Questa sera sono tanto stanca e non riesco a pensare...domani si vedrà! Buonanotte e dormi sereno con una dolce presenza nel cuore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo commento è un chiarimento di quello che intendevo per Autorità.
      Grazie.
      Notte serena.

      Elimina
  8. "Pasolini in un suo brano dice che i giovani uno li educa col suo essere, non coi suoi discorsi."
    Ah, ecco perché è morto ammazzato! Che fare, oggi, con questi giovani ribelli.
    E Giussani conosceva bene il potere? Quale? E che dire ai giovani di oggi?
    Buona notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché è stato ammazzato P.P.P. non è chiaro. L'assassinio sembra commissionato.
      Luigi Giussani, buon teologo, il potere lo usava con la Compagnia delle opere.
      Comunione e Liberazione in fondo era/è una setta.

      Elimina
    2. Su commissione? Riflettiamo prima di scrivere.
      Pasolini aveva il vizietto. Doveva stare a casa sua e trovarsi un degno compagno non cercare i ragazzini in evidente difficoltà.
      Ciao

      Elimina
    3. http://www.culturaeculture.it/2013/06/pasolini-ucciso-indagava-sulla-morte-di-mattei/34831#

      Elimina
    4. Io ragiono con la mia testa, augusto. E forse sono fatta male. Forse.
      Lui si che pretendeva il potere dai ragazzi di strada, poverini.

      Elimina
    5. E' un tuo diritto avere idee diverse dagli altri su fatti e eventi. Io rispetto le tue opinioni come tu dovresti rispettare le mie.

      Elimina
    6. oPINIoni o concetti, ma sempre SUpPOSIZIONI.
      PROno eo SUpini.
      Gli UOMINI PERICOLOSI vengono sempre FATTI fuori.
      Anche Gesù era strano sessualmente per i fariSEI, ma le SFERE si misurano per QUANTO GENErano e non se si usano per far uscire le BALLE dalla BOCCA.
      Il TUTTO decorato con il BENEstare di DIO.

      Elimina
    7. Ah ecco, ci mancavano le balle dalla bocca. E quindi sarei io inaffidabile?
      Prova a pensare che quanto è come tu credi di una persona, la stessa potrebbe credere di te. Ma ancora non l' avete capito. Le balle sono all' ordine del giorno.
      Di al tuo angelo che è troppo pettegolo e abboccalone. Ancora una volta l' ho messo alla prova. Davvero un' eterno bambino inca...volato.

      Elimina
    8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    9. IO?
      MaGARI!
      InVECE getto l'AMO e prendo sempre CHI vuole ESSERE PRESA.
      Tu fai innervosire come la pesca delle ochette alla luna park.
      Ti piace litigare?
      PPP lo hanno ucciso i FASCISTI come te.
      Quelli che si sentono perfetti e vittime, ma poi non sanno poi quello che vogliono. Molti nèMICI molto oNORE?
      Eppure IO ricordo i tuoi momenti VERI quando traspare il tuo essere debole e la voglia di essere diVERSA, al contrario di CHI si sente PURO.
      La volete finire di GIUDICARE SEMPRE gli altri, nascondendo le vostre debolezze TERRENE?

      http://www.lachiesa.it/calendario/Detailed/20140225.shtml

      Elimina
    10. La mia voglia di essere diversa corrisponde sempre al puro. E' in sintonia ma si nasce così, forse. Diversamente pura, se vogliamo sorridere... ma mica tanto.
      Non credo che capirai mai. Certe cose vanno sentite e non ascoltate. A questo punto, me ne frego altamente.
      Magari fossi perfetta, ma di male, davvero, non ne ho mai fatto. Angelo, rileggiti. Chi giudica sempre sei tu. Lo sappiamo che lo fai per poi perdonare. Grande e' il tuo cuore.
      Io fascista? Povero.

      Elimina
    11. Ah ah ahhh! "Tu fai innervosire come la pesca delle ochette al luna park"...muoio dalle risate. ben ti sta. Hai dormito stanotte? ho già detto più volte di non coinvolgermi nei vostri flip mentali, soprattutto di notte. So anch'io perché poi il mio risveglio è terribile.
      Ps non lo trovo quel commento che ti aveva scritto,l' ho cercato su Google. cerca tu. non ho voglia di passare tutti i commenti del 2013.
      All'abbisogna lo scrive solo lui: il mitico! mi diverte la relazione dei due. una casualità, forse.

      Elimina
    12. VABBENE!
      L'ABBIsogna mi appartiene.
      Come il PINOCCHIO, amico DEI giorni più lieti.
      IO PROVOco BENE! Non giuDICO ... MALE!
      E' tutto a fin di BENE, come MAZZA e PANELLI o LIBRO e MOSCHETTO.
      Bisogna FARE GINNASTICA altrimenti ci si amMALE.

      Elimina
    13. non vorrei scoraggiarti ma dopo una camminata veloce di nemmeno mezzo chilometro vado in desaturazione di ossigeno: Abbassamento della saturazione di ossigeno dell'emoglobina al di sotto del 90% , esattamente 85%
      Ovviamente ho controllato il ferro-emocromo-emoglobina. vitale per l'ossigeno. la ferretina è in discesa pericolosa. quindi ho fatto un paio di calcoli matematici (non è un' opinione) Rischiavo di pipparmi i boli giusto nel mese di luglio e agosto quando sono in FERIE! :-)
      Meglio prima che dopo ti pare? :-D
      Ah, dimenticavo ! Sono in desaturazione anche di notte! :-( devo pensare male, male davvero??

      Elimina
  9. Augusto, sei tu che hai commentato alle 11.42 su centopassi ?
    Questo "assai" e "all' abbisogna" mi ricorda qualcuno...

    RispondiElimina
  10. Silvana, su Centopassi ho un unico nick, cioè il solito gus.
    E' facile per te controllare chi ha postato.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  11. Senza polemizzare troppo. Tu hai capito benissimo quello che voglio dire.

    RispondiElimina
  12. " E' facile controllare per te". Queste risposte sono dettate da chi, quotidianamente, sa barare bene. Ma non tutti stanno al gioco. Era un copia, vero?
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  13. " E' facile controllare per te". Queste risposte sono dettate da chi, quotidianamente, sa barare bene. Ma non tutti stanno al gioco. Era un copia, vero?
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiudi il discorso su Centopassi. Non capisco cosa tu voglia dire. In ogni caso non riguarda il topic che ho postato.

      Elimina
  14. Caro August i tuoi post sono sempre fonte di profonde riflessioni. Condivido: Il potere è sempre fine a se stesso.

    Riguardo a PPP, vorrei fare alcune precisazioni .
    PPP scrittore, poeta, autore e regista cinematografico e teatrale italiano. Un uomo di grande cultura e sensibilità.
    Nel 1950 si stabilì a Roma con la madre, per sfuggire allo “scandalo”, in quel tempo si definiva così, provocato dalla pubblica denuncia della sua omossessualità e non “vizietto”!
    Da quel momento la sua vicenda biografica coincide appieno con la tumultuosa attività dello scrittore, del regista e dell'intellettuale impegnato a testimoniare e a difendere, spesso anche in sede giudiziaria, la propria radicale diversità, fino alla morte per assassinio.
    Una sua citazione:

    “Io sono un uomo che preferisce perdere piuttosto che vincere con modi sleali e spietati”
    Buona giornata, oggi abbiamo il sole!
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'intellettuale è colui che, in un corpo a corpo tra esistenza e idealità, rischia un giudizio storico calato nella vita del proprio Paese.
      Un giudizio che quando è autentico confina l'intellettuale in una scomoda solitudine.
      Intellettuali sono stati Gobetti, Gramsci, Testori e Pasolini.
      Pasolini è il grande diagnostico della rivoluzione antropologica in Italia, quella rivoluzione per cui dalla metà degli anni 50 alla metà degli anni 60 avviene un passaggio velocissimo da un mondo tradizionale fondato su una concezione umanistica e solidale a un altro in cui trionfano egoismo, apparenza, vuoto morale.
      E' il mondo del Nuovo Potere che nella sua ingannevole tolleranza persegue un'omologazione generalizzata.

      Elimina
    2. Si, il vizietto, confermo. I gay, ma non solo, non comprano affetti, ma ben altro. Vai a leggere cosa chiese, e tento' di fare al ragazzino per scatenare in lui una furia così violenta. Tutto è provato. Non tutti i gay, e non solo, sono disposti, anche per amore, a subire violenze perverse. Tutti parlano dei suoi libri, del poeta, l' intellettuale Pasolini, ma pochi aggiungono il resto. E lo so che è sgradevole solo il pensiero. Informati, certo che tutti sapevano che era un omosessuale.

      Elimina
  15. Ho letto proprio or ora dal blog di Riccardo un post, che alla fine ritorna su PPP.
    http://riccardoparacchini.wordpress.com/2014/02/17/il-latte/.
    Ariciao
    Dani

    RispondiElimina
  16. Grazie Dani.
    Riccardo riferendosi a Saviano scrive:


    Di ben altro spessore se vogliamo il contributo di Pier Paolo Pasolini, che nel 1975 si scagliò contro l’aborto in un articolo sul Corriere della Sera: “Sono traumatizzato dalla legalizzazione dell’aborto, perché la considero, come molti, una legalizzazione dell’omicidio”.

    RispondiElimina
  17. Ricordiamoci il bello di Pasolini senza dimenticare il brutto ,perché il brutto c' e' stato e quel ragazzo ha pagato più di lui, in ogni caso. C' e' stato un processo e una condanna anche troppo severa, secondo il mio punto di vista.
    Ci sono tanti intellettuali che possono essere di esempio ai ragazzi, Pasolini non è la figura giusta, se mi permetti di dire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/10_maggio_4/indagini-pasolini-riapertura-1602955177839.shtml


      Leggilo Silvana.

      Elimina
  18. Che palle, Augusto. Dimmi piuttosto se non fosse stato Pasolini avresti avuto qualche dubbio? O meglio così tanta pietà umana da non voler credere alla realtà? La fallaci e altri ancora lo conoscevano meglio di te, credo. Dimmi Augusto hai mai guardato il volto di Pasolini attentamente? Lo sguardo e i suoi occhi, soprattutto. Erano consapevoli, profondamente depressi, lui era consapevole di avere quel male dentro. Forse si è cercato quella fine!
    Angelo e' andato a casa a mangiare ? Bene: e' dolce la vita per e con lui.
    Sai che devo tornare al day hospital? Inizio domani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In bocca al lupo, Silvana.
      Fatti curare bene.

      Elimina
    2. sei bestialmente cattivo. mi manca, ancora, e solo il ferro! sono passati 10 mesi dai 34 boli dello scorso anno.

      Elimina
    3. sono più grandi delle flebo! cerca su google!! Ti concedo due scelte: o cancelli, e subito, quello che hai scritto o mi chiedi scusa!

      Elimina
    4. Io do fiducia 100 volte 100. Curati bene è un augurio e non un'offesa.
      Se ti servono i boli devi accettarli.
      Le scuse dovrei pretenderle io, ma non sono la persona che ricorre a queste stronzate.
      Se non replichi non succede niente, se lo fai sono costretto a impedirti di scrivere in questo blog e per avere di nuovo la possibilità della mia fiducia dovrai attendere molto tempo.

      Elimina
  19. Uno che cerca o sfida la morte tutti i giorni o e' un arrogante presuntuoso per non dire peggio, oppure un malato inguaribile.
    Puntualizzo che folle, malato mentale o mente malata, ha lo stesso identico significato, anche se il...senso delle parole sembra diverso. Non illudiamoci.
    Angelo, vale anche per te.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. CONOSCO il VERO MALE che fa veramente MALE.
      Non ti bastano i filmini?

      Elimina
    2. davvero conosci il vero male? :-)
      NO!

      Elimina
    3. Quello SPIRITUALE!
      Quello che tu non conoscerai mai se non sconfiggi quella MATERIALE.

      Elimina
  20. e rispondi dove il discorso è più costruttivo. se sei capace.
    destabilizzare persone molto provate è orribile. Ritorna un boomerang. dovresti saperlo.
    notte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io mi commuovo quando sento un pedofilo che risponde in aula che non può promettere di non ritornare a essere quell'orco.
      SONO FATTO COSI'.
      Ho visto piangere SATANA e chiedere aiuto quando l'ho smascherata.
      SILVI ... esci da questo TUO POSTo.
      Cerca di diventare una CURATA da Gesù CRISTO Nostro SIGNORE.
      Ricordo quando lo paragonavi a PPP ... preFERENDOLO al FRATELLO Giacomo.
      Leggi le SUE LETTERE adESSO e vedrai cosa riesce a COMBINARE l'AMORE femminile. Quello più comprensibile, più caritatevole, ... PIU' FORTE. Ma a te piace fare la MASCHIA.

      Elimina
    2. Conosci il CURATO d'ARS?

      http://users.libero.it/luigi.scrosoppi/santi/ars_file/image002.jpg

      AssoMIGLIA a PPP.
      Il SUO VANGELO secondo Matteo è apprezzato molto da chi conosce il VERO MESSAGGIO.

      Elimina
    3. PS secondo me ti identifichi troppo sul carnefice e non sulla vittima. fai un giro al contrario, ogni tanto, ti gioverebbe!! :-)

      PS1 Augusto stai attento a questo maschiaccio, prende per i fondelli talmente bene che pochi si accorgono. E' un diavolo in una dimensione ancora da definire!
      E Matteo farà MOLTO meglio di Silvio.
      "Notte a tutti!

      Elimina
    4. Per te basterebbe un angelo caduto per la prima volta per FARTI nuovamente!
      auGUSTO sa il fatto suo. Per questo mi PIACE.
      Ti ricordo che SAULO si convertì SUBITO quando nel vedere la VERITA' comprese che si limitava SOLO a leggere la LEGGE e non ad inTErPRETEarla.
      Tu saresti una brava MADre superiORA che manda a MAL-ORA tANTE belle e brave anime affidate a SCUOLE CATTOLICHE.
      Don MILANI ha avuto molti figli e non COME GIU'sSANI che salgono sempre sul carro DEI vincitori.

      A PAROLE tutti SONO BRAVI!

      Elimina
    5. Uhm...mi sa che vi inchiappate tra di voi.
      Vi conoscete bene, voi. Anche tu nel filo rosso che vi legherà' a vita? :)
      Siete suonati come un campanile senza campane.

      Elimina
    6. EsSI'!
      Ci MANdiAMO "sul RETRO" a TUrno!
      Perciò non ci sono CAMPANIli per te, con o senza CAMPAne.

      Elimina
  21. Pure io, piango pure, ma il pedofilo deve essere curato a castiglione delle stiviere!
    Oh capperi, nessuno mi ha mai dato della maschiaccia. :-( va bene vedrò di fare il possibile! :-)
    Ps perché non passi più da me?
    Matteo? quanto sei stronzo! Come se non ti conoscessi , eh?

    RispondiElimina