lunedì 9 dicembre 2013

Un porto di mare







Quando ero ragazzino andavo spesso nel porto. Specialmente nei giorni
di burrasca quando i parenti dei marinai aspettavano con ansia il ritorno dei motopescherecci.
Ho conosciuto la sofferenza dei parenti. Le emozioni forti restano nella nostra memoria, anche visivamente.


31 commenti:

  1. E per CHI sta uscendo da quel mondo senza tempo?
    Di solito chi non ha PROVATO è POTENZIALMENTE affascinato da quel che non ha conosciuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ero ragazzino andavo spesso nel porto. Specialmente nei giorni
      di burrasca quando i parenti dei marinai aspettavano con ansia il ritorno dei motopescherecci.
      Ho conosciuto, ma le emozioni forti restano nella nostra memoria, anche visivamente.

      Elimina
    2. Hai viaggiato per MARE?
      Io vagamente ricordo anche BENE se li tiro fuori dalla mia mente.
      Che strano però! Ho veramente VISSUTO così tanto?
      Eppure non sono VECCHIO e nemmeno anziANO.
      For SE ho troppo ASSAPORATO ogni ATTIMO per POI trovarmi in quel che NON SFUGGE MAI.
      HO AMATO TROPPO IL MARE fin da non riconoscerlo PIU' ad ESSO.
      Mi aspettano NUOVI CIELI e NUOVA TERRA ... senzA MARE.

      Elimina
    3. Sai almeno perché si usa questo TERMINE?

      http://www.bluoltremare.com/patenti_nautiche/bluoltremare.nsf/quest?openform

      Io ne ho risposte 30 su 40 e tu?

      Elimina

    4. Hai risposto esattamente a 26 domande su 40. Complimenti, sei un vero

      ASPIRANTE LUPO DI MARE!

      Elimina
  2. Beh, secondo me non è fatto per chi è stanco, ma per chi si sta solo riposando in vista di nuovi sogni, al di là dell'orizzonte... :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando capita la giornata sognante può anche accadere.
      GuZ

      Elimina
  3. Io sono nata e abito in pianura, non m'intendo molto di porti di mare, ma questo non mi ha tolto il piacere di sognare, quando ci sono giornate limpide si stagliano all'orizzonte le catene montuose delle Alpi con il massiccio del Monterosa,che lasciano senza fiato, pare che cielo e terra si tocchino e ti costringono ad alzare gli occhi all'immenso cielo.
    Ora sono innevati, e l'aspetto è magico.
    Ciao August, buonanotte!
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo spazio. Alla montagna manca lo spazio del cielo che si tuffa nel mare e lo vedi fino ai confini dell'occhio.

      Elimina
  4. La quasi perfezione "formale" è fredda di sensazioni. Il corpo dell’anima ri-trova le sue magie, folli magie, ma mai in un mondo senza passioni e tenerezza.
    Mi piace il mare, Augusto, e il silenzio del destino, mi piace il mare nelle vene...ma...mi confonde perché a volte riposa, perché non protegge il suo bene, di effimera quiete, memorie eterne, nell' illusione della vita che non passa... dai profondi abissi.
    Stasera, ecco Silvipoe! :)
    "Notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poetessa non per caso e bravissima.

      Elimina
  5. Adoro il mare e Baudelaire mi ha fatto sovvenire splendide istantanee del meraviglioso piccolo porto settecentesco di Ponza che infonde sogno e magia a chiunque abbia avuto la fortuna di rimanerne rapito.

    RispondiElimina
  6. Adoro il mare e Baudelaire mi ha fatto sovvenire splendide istantanee del meraviglioso piccolo porto settecentesco di Ponza che infonde sogno e magia a chiunque abbia avuto la fortuna di rimanerne rapito.

    RispondiElimina
  7. Un porto: profumo di vita, sogno di evasione. Rifugio. Abbraccio per le piccole barche che vorrebbero prendere il largo, che ma non sanno ancora nuotare.I miei nipoti.
    Abbraccio anche per te.

    RispondiElimina
  8. Impareranno a nuotare.
    Abbraccio.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gus! I miei nipoti, come i miei figli nuotano benissimo. Era una metafora per indicare che devono ancora imparare le avversità della vita. Elena, piccina le ha già incontrate....Tu mi risponderai che impareranno a vivere. Io spero, in un mondo scrinianizzato come il nostro, che incontrino Cristo e da quel momento non lo lascino più. Cristo è il Porto che non ha confronti! Ieri sono andata allo spettacolino che i bambini della scuola materna, Francesco, hanno preparato per i genitori e nonni: appeso al muro c'era un cartellone-calendario dell'Avvento con la figura di babbo natale.....vedi un po'

      Elimina
    2. Lucia, anche io ti ho risposto usando la metafora. Il mio augurio è che imparino presto le avversità della vita sapendo cosa è menzogna e cosa è Verità.
      Ciao Lucia.

      Elimina
  9. Ahhhhhhah! Solo ora ho letto!!! JUVE FUORI!!!! Evvaiiiii
    Scherzi a parte, mi spiace davvero. :) Coraggio x vedrai che gli regaleranno altro scudetto. ;))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvi, ho letto di Angelo e non so niente. Ho visto che ha chiuso il blog, spero temporaneamente.
      Gli altri messaggi li ho eliminati. Io rispondo delle mie azioni e basta.

      Elimina
    2. Non riesco più ad entrare nella bacheca del mio blog, mi esce questo:Usually, proxy servers are used to increase the effective speed of your connection to the Internet, as they save files that are requested most often in a special database called "cache". The cache of a proxy server is generally huge in its capacity, and contains not only the requests made by you, but also the files that have been requested by hundreds, if not thousands, of other Internet users. As a result, the information you need may already be present in cache by the time of your request, making it possible for the proxy to deliver it immediately. The overall increase in performance may be very high. Besides that, proxy servers can help in cases when, for example, the owners of the Internet resource impose some restrictions on users from certain countries or geographic regions.

      Enter URL to proxy

      Elimina
    3. Silvi, ha bloccato pure a me. Cerca di toglierlo perché può essere un virus.
      Ciao.

      Elimina
    4. eh, e come faccio?

      Elimina
  10. Concordo con Baudelaire, è una definizione calzante.
    Anche Baricco in Oceano Mare dice qualcosa di simile, a proposito di un personaggio che si trovava al mare, ai confini del mondo, perchè stanco di lottare.

    Credo che questo stato d'animo stanco, quasi sconfitto, legato al mare sia un "topos" letterario, infatti diceva Seneca che nessun vento è favorevole alla barca che non sa dove andare.

    Scusami se passo raramente, sono piena di impegni di fine anno.
    Buona serata Augusto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Passi raramente ma quando vieni lasci la tua traccia.
      Concordo con te.
      Ciao Rossella.

      Elimina
  11. Prima che comparisse l'offerta di guadagno hai scaricato qualche gadget in HTML/Javascript nel blog?
    Insomma, ricostruisci cosa hai fatto prima che apparisse l'intruso.
    'notte.

    RispondiElimina
  12. WOW ce lo fatta, non chiedermi come, però, non lo so! :-)

    RispondiElimina
  13. Grazie, Gus, ho seguito il tuo consiglio, sono entrata con il mio telefonino e ho annullato i gadget. :) ma non mi illudo, sai, torneranno ancora. :) niente paure coraggio a tutti.
    Ciao.

    RispondiElimina
  14. Brava. Scarica solo i gadget del sistema Blogger.
    Ciao.

    RispondiElimina

la paranoia è un disturbo della personalità