lunedì 18 novembre 2013

L'etica come entità indipendente

Perché fu permessa la tentazione.

4. 6. Se dunque si chiede perché Dio permise che fosse tentato l'uomo ch'egli prevedeva avrebbe dato il consenso al tentatore, io non posso scandagliare la profondità dei disegni divini e confesso che [la soluzione] del problema sorpassa di molto le mie forze. Può esserci dunque forse una causa occulta, la cui conoscenza è riservata - non per i loro meriti ma piuttosto per una grazia di Dio - a persone più valenti e più sante di me; ma tuttavia, nei limiti della facoltà che Dio mi concede di capire o mi permette di dire, non mi pare che l'uomo sarebbe stato degno di gran lode, se fosse stato in grado di vivere rettamente per la semplice ragione che nessuno lo avrebbe persuaso a vivere male, dal momento che nella sua natura aveva il potere e, nel suo potere, la capacità di volere per non acconsentire ai consigli del tentatore, sempre però con l'aiuto di Colui che resiste ai superbi, ma concede la sua grazia agli umili 9. Perché dunque Dio non avrebbe dovuto permettere che l'uomo fosse tentato, sebbene prevedesse che avrebbe acconsentito [alla tentazione]? L'uomo infatti, in quell'occasione, avrebbe agito di propria volontà e avrebbe, così, commesso la colpa e avrebbe dovuto subire il castigo per essere restituito nell'ordine della giustizia di Dio? In tal modo Dio avrebbe mostrato all'anima, per istruzione dei suoi servi futuri, quanto rettamente egli si serve delle volontà anche perverse delle anime quando queste si servono delle loro nature buone per fare il male.



S.Agostino







47 commenti:

  1. Come cantava Piero "e la tentazione puttana ci fa tutti uguali!"
    Insomma, la tentazione è dolce, è un bel gioco, un gioco a cedere o non cedere... ma poi?^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'immagine del blog riguarda Adamo ed Eva. La tentazione vera non è la mela ma il trasgredire a Dio. Il fatto è che mangiando la mela, anche se non è l'oggetto della trasgressione, si cede alla tentazione fino al punto di non ritorno.

      Elimina
    2. Magari potrebbe anche essere una cosa positiva, per cambiare vita.

      Moz-

      Elimina
    3. La speranza è sì di cambiare vita, ma in meglio.

      Elimina
    4. ALLORA STAVANO MALE ... già in quel PARADISO senza LIBERTA'?

      Elimina
    5. La liberà di scegliere è il fondamento della fede.

      Elimina
    6. Anche CHI ha scelto di andare via dalla Casa del Padre ha FEDE in CHI non ha ancora CONOSCIUTO del TUTTO?

      Non ti A.C.corgi che ti sto tentando a questa SCELTA?
      Virtuale o NON ... sta a te POI ricordarlo COME una VISIONE di un ANGELO.

      Elimina
    7. Se non lo conosci bene è improprio parlare di Padre.

      Elimina
    8. Perchè tu hai conosciuto ... BENE tuo padre?
      E LUI ti ha conosciuto ... BENE?

      Elimina
    9. Ti sembrerà strano ma io ho conosciuto e amato mio padre dopo la sua morte. Ho provato una gioia immensa.

      Elimina
    10. E ti ha aiutato a conoscerlo PRIMA della sua di partita?

      Elimina
    11. E’ morto il dieci agosto di un anno che non ricordo.

      Un po’ alla volta ho cominciato ad amare mio padre.

      Ho capito perché era così aggressivo.

      Il fatto è che mia madre non lo amava abbastanza.

      Si conobbero grazie ad un concorso a cattedre per maestri.

      Nella graduatoria mio padre era tra i primi tre e mia madre una delle ultime.

      La casualità. Mio padre era di Petralia Soprana un paese delle Madonie dove è stato girato il film "Cento passi", dedicato a Impastato.

      Mio padre guardò tutte le sedi disponibili e scelse quella con altitudine maggiore, Pescasseroli, nel cuore del Parco Nazionale d'Abruzzo.

      Mia madre, da ultima fu costretta a scegliere l'unica sede rimasta disponibile, cioè Pescasseroli. La località non è come oggi. Allora i lupi, di notte, venivano a raschiare porte e finestre delle abitazioni. Mia madre si sentì sperduta e trovò l'unico appoggio in mio padre. Poi si sposarono, ma mia madre non amava il siciliano duro e sanguigno.

      Elimina
    12. QUANTA VERITA', COME una volta ANCHE in CIELO, dove adESSO regna la PACE, in questo racconto che potrebbe sembrare ... inventato. Perché rendi il TUO ... "PRIVATO" ... pubBIBLICO?
      A me interessa COME questi DUE SPIRITI si conNUBIano in TE.
      Perché non ho voglia di preparare il POSTo sull'elogio alla MiAFiA...miglia CELESTE?

      Elimina
  2. Molti mi accusano di GIOCARE molto con le PAROLE.
    Mi dicono che non si scherza con i SENTImenti.
    Eppure SOLO adESSO comprendo il MIRACOLO in me.
    Si può PROVARE la propria FORZA autoTENTA...DOSI?

    BEATO CHI CADE da UNO "SCANNO" terreno che dal TRONO del CIELO.

    La SPOSA è COLEI che non si farà ABBIndolare dalle SOLE PAROLE.

    Chi mi aiuta a cercarla?

    COME RICONOSCERA' lo SPOSO che TORNA dopo avere PRESO il REGNO?

    In CHE MODO la TROVERO' ... visto che è SEMPRE LEI a TROVARMI?
    Cosa HO che altri non hanno?

    Le MIE PAROLE sono state GIA' VISSUTE? ... PROVATE e riPROVATE?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La prova non è mai definitiva. Si ripresenta in ogni istante della tua vita.

      Elimina
    2. FINO A QUANDO?
      Tutta VIA, VERITA' e VITA e nei limiti del MIO SPIRITO che mi DA' la VITA, anche di TRAsgreDIRE per non DIgreDIRE, mi perMETTO di DIRE che Adamo promise a EVA AMORE ETERNO, nel male e nel BENE, nella SALUTE e nella malattia. Come si può aver paura della FINE, della MORTE, senza averla PROVATA?
      Come potremo distruggere per SEMPRE l'INFERNO se non conoscenDOLO TUTTO fino in FONDO?
      L'IMPORTANTE che questa CONOscienza sia eSEGUITA per AMORE, SOLO per AMORE.

      Elimina
    3. Solo Uno è disceso negli inferi ed è risalito.

      Elimina
    4. E CHI E'? ... te lo chiedo per essere SICURI di CHI PARLIAMO ... spero non PER SENTITO DIRE.
      E la SPOSA?
      CHI TI parlerà di LEI?

      Elimina
    5. E' disceso agli Inferi ma come Salvatore.

      Elimina
    6. GIA' POTENZIALmente, ma era certo di riuscirci o perchè ne VAL-Eva la PENA?

      Elimina
    7. Per amore Dio è venuto ad abitare in mezzo a noi e attraverso la Morte e la Resurrezione ha stabilito con l'uomo l'Arca dell'Alleanza.

      Elimina
    8. LUTERO MATERno?
      Il SEGNO (Lc 2,12)?

      Elimina
  3. La tentazione é ad ogni angolo, pronta a balzare come una tigre famelica su chi trema a quell'assalto, ma poi la attende con ansia, sì.

    Lo stato di essere tentato é un valore aggiunto alla tentazione stessa, é il "sale" che dà sapore alla tentazione stessa, ma a cosa serve abbandonarsi a quell'ebbrezza momentanea?
    Dopo si sta peggio, dopo si vuole di più e ancora.

    Si può provare la propria forza davanti alla tentazione, meglio affrontarla e guardarla in faccia come fece Lui nel deserto, perché la prova si ripresenta fino a quando non l'avremo superata.

    Ciao Augusto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella preghiera al Padre c'è un'invocazione " non ci indurre in tentazione", che significa : "Signore nel momento della tentazione non lasciarci soli".
      La tigre famelica rende bene l'idea della tentazione.
      Ciao Rossella.

      Elimina
    2. Quella PAURA di venir SOSpinti a CRESCERE ... attraversando un DESERTO che ha SOLO bisogno di ACQUA per ritornare a FIORIRE come un GIARDINO.

      Grazie AuGUStino per avermi dissetato ad ESSO.

      Elimina
  4. La tentazione è credere di fare a meno di Dio, di essere autosufficienti nella nostra realizzazione, ma quale realizzazione? Quella terrena fondata sulla fragilità umana esposta ad ogni alito di vento, o a quella fondata sulla roccia, dove sarà per "sempre" il Signore con noi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fare a meno di Dio ormai è una realtà. La società ha superato la tentazione.
      Ciao Dani.

      Elimina
    2. Il VERO MALE! La SECONDA MORTE e PER SEVERARE nel non comprendere la differenza di una PRO-VOCAZIONE e una
      (S)TentAZIONE.
      Il RIFIUTO di UNA MANO.

      Elimina
  5. La tentazione della tentazione mi sa tanto di pippa mentale.. la tentazione.1 è più che sufficiente a definire il male umano. Che serva l'aiuto di Dio a sopportare è anche un'altra lapalassineria. In questo momento credo sia più utile scrivere al Governo in massa affinché si faccia qualcosa per l'emergenza idrogeologica. Un caos creato dalle mani dell'Uomo col suo libero arbitrio del cavolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FATTI FURBO! Cerca di scrivere a DIO. Di certo ti ascolterà di più di CHI sa benissimo quello che sta facendo. Non è facile trattenere i QUATTRO angeli distruttori del Mondo quando non si vede alcun segno di conversione da parte di chi crede che il mondo sia eterno.

      Elimina
  6. Emmanuel Lévinas ha espresso un concetto per me condivisibile.
    Libero arbitrio non significa commettere errori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti. Fossi Dio mi metterei in grado di non nuocere (ma a pensarci bene, probabilmente sta già provvedendo in tal senso... )

      Elimina
    2. Lampur, la volontà di Dio si chiama Mistero ed è, almeno per noi, imperscrutabile.

      Elimina
    3. Credo che Lui non sia lontano da questo mondo senza Dio.
      Credo che l'uomo ce la stia mettendo tutta per distruggere questo mondo.

      Elimina
    4. C'è chi sostiene che ci stiamo avviando ad una nuova ERA GLACIALE, c'è chi teme qualche meteorite. Chi il cambio di movimento della terra. Chi una tempesta solare. Non penso che l'uomo abbia così tanto peso per accelerare o meno la sua estinzione. O no?
      Mi sa che potrebbe andare oltre l'ESSERE MORTALE mettendoci la sua ultima parola (Lc 23,46).

      Elimina
    5. Quello che è successo in Sardegna dipende dall'eccessivo riscaldamento dell'acqua del Mediterraneo.

      Elimina
    6. Ti ricordo che la SARDEGNA è quell'ATLANTIDE rimasta nella MITOLOGIA e le colonne d'ercole dell'antichità erano lo STRETTO di MESSINA.
      Tra i catastrofisti e gli IGNARI oVI?

      Elimina
    7. QUELLA della co..STRETTA?
      La VIA MATERna?
      Perché non è stato coSTRETTO maIORmente tuo padre?

      Elimina
  7. Mistero o no... troppe fonti sono concordi che la terra collasserà entro il 2060, senza più acqua e cibo, e sovrappopolata... con buona pace di tutti... amen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A differenza delle previsioni dei Maya, secondo i quali il mondo finira' il 21 dicembre 2012, quindi è già finito, Sir Isaac Newton, ci concede altri 48 anni. Per il padre della fisica, infatti, l'universo giungera' al termine il 25 dicembre del 2060. E' quanto emerge dall'analisi degli scritti teologici, meno conosciuti di quelli scentifici, di Newton pubblicati dal sito web della Biblioteca Nazionale d'Israele (The Newton Project), che ha messo online la copia della Bibbia del fondatore della meccanica classica. Su un margine di una pagina Newton cita il 2060 come la data dell'apocalisse.


      Sono solo chiacchiere.

      Elimina
    2. SOLO CHIACCHIERE! Basta crederci e avviene! Come sciacallaggi durante le APOCALISSI oSE?

      Quando trovate gli avVOLTOi ... lì troverete il CADAVERE del CRISTO: Padre, Figlio e ... MADRE.

      http://www.affaritaliani.it/costume/moda-cazzotto201113.html

      Elimina
    3. Esportano violenza in Europa. Chi se non gli americani?

      Elimina
    4. Violenza da PARTE di MADRE o di padre?
      Colpa DEI nativi o DEI inVASOri?

      Elimina
    5. ROSSI, NERI o bianchi?
      Da parte di quale MiA FiAmiglia?

      Elimina