lunedì 7 ottobre 2013

Il senso del mistero di un ateo

 
 
 
 
 
 
 
 
In un discorso tenuto a Berlino Einstein diede di se stesso questa immagine: «Sebbene io sia un tipico solitario nella vita quotidiana la mia consapevolezza di appartenere alla comunità invisibile di coloro che lottano per la verità, la bellezza e la giustizia, mi ha impedito di sentirmi isolato. L'esperienza più bella e profonda che un uomo possa avere è il senso del mistero: è il principio sottostante alla religiosità così come a tutti i tentativi seri nell'arte e nella scienza. Chi non ha mai avuto questa esperienza mi sembra che sia, se non morto, allora almeno cieco. L'emozione è sentire che dietro qualsiasi cosa che può essere sperimentata c'è qualcosa che la nostra mente non può cogliere del tutto e la cui bellezza e sublimità ci raggiunge solo indirettamente, come un debole riflesso. Questa è la religiosità, in questo senso sono religioso. A me basta la meraviglia di questi segreti e tentare umilmente di cogliere con la mia mente una semplice immagine della sublime struttura di tutto ciò che è lì presente»
 

 
 
 
 
 


68 commenti:

  1. Il cristianesimo ha a che fare con il senso religioso proprio perché si propone come risposta imprevedibile, eppure pienamente ragionevole, al desiderio dell’uomo di vivere scoprendo e amando il proprio destino.

    RispondiElimina
  2. La verità cristiana è attraente e persuasiva perché risponde al bisogno profondo dell'esistenza umana, annunciando in modo convincente che Cristo è l'unico Salvatore di tutto l'uomo e di tutti gli uomini. Questo messaggio resta valido oggi come lo fu all'inizio del cristianesimo, quando si operò la prima grande espansione missionaria del Vangelo.

    RispondiElimina
  3. Io penso che sia dovere di ogni uomo il tentare di capire il mistero, a riportarlo a un piano naturale e umano, poco a poco.
    Le fantasie le lascio ad altri :)

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Dalla figura di Cristo emerge un modo di vivere. Qui non c'è mistero, ma si tratta di scegliere.
    Ma la differenza la fa l'onestà morale di una persona che va oltre il credere o il non credere.
    Ciao Miki.
    Grazie per la risposta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sull'onestà morale siamo d'accordo.
      Su Cristo, diciamo che la cosa non mi riguarda.
      Un abbraccio,

      Moz-

      Elimina
  5. La consapevolezza di appartenere ad una comunità invisibile è proprio ciò di cui disquisivo tempo fa con qualcuno e mi piace l’idea della lotta per la verità, la bellezza e la giustizia. Ci ritrovo un intreccio con il concetto di utopia di cui abbiamo parlato nell’altro tuo post. In fondo anche Einstein ritiene di far parte di coloro che lottano non certo per valori semplici, anzi direi proprio utopistici.
    Utopia – vagheggiamento—propulsione -- la speranza ed ora emozione del senso del mistero. Si fonde tutto. Bello, mi piace. Ciao Gus. Marilena

    RispondiElimina
  6. Mi colpisce la bellezza.
    Ci sono poche cose più commoventi del bisogno di bellezza che prova il cuore di ogni essere umano.
    Essendo umana, talvolta la bellezza è tragica, sorprendente, commovente. In certi momenti ci costringe a pensare a quello che non vogliamo o ci mostra quanto siano sbagliate le nostre vie.
    Ciao Marilena.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se mi è concesso di aggiungere qualcosa, vale anche per la verità. Anch'essa è talvolta tragica, sorprendente, commovente e tante volte ci mostra quanto sono sbagliate le nostre vie. Scusa la mia aggiunta, ma è uno dei valori che ho difeso tutta la vita e, quantomeno personalmente, la colloco in alto. Scusa la pedanteria, ma non mi piaceva l'idea di elogiare solo la bellezza. Ciao Gus. Marilena

      Elimina
    2. Certo, Marilena, la Verità è un valore immenso.
      Ciao.

      Elimina
  7. Una COMUNITA' di individui UNICI, ognuno con una intimità con il MISTERO diVERSA.
    Tante VIE, VERITA' ... VITE comprese da un UNICO DIO-UOMO: Nostro Signore Gesù Cristo, l'IDDIO del didimo (GEMELLO) TOMMASO.
    Beati coloro che comprenderanno COME un GEMELLO sente il SUO stesso SPIRITO in un CORPO diVERSO.

    RispondiElimina
  8. Non dobbiamo aver paura. Non aver paura dell'amore di Dio, di nostro Padre. Non aver paura di ricevere la grazia di Cristo, non aver paura della nostra libertà che viene data dalla grazia del Signore.
    L'ateismo è il figlio della paura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mica tanto.
      Meglio distinguerci da LORO per TI-MORI e non pAURE.

      Elimina
    2. Perchè Gesù è VENUTO a dividerci, tra MATERIA e SPIRITO, MALE e BENE.
      Lo SOSTIENE LUI STESSO che sappiamo GIU'dicare interpretare i SEGNI dei TEMPI (Lc 12,54-59).

      La DIVISIONE E' in SENSO TEMP'ORALE.
      Ma molti non sanno distinguere l'ORACOLO dal VERBO che CREA, mica SOLO un'ATMOsfera!

      Elimina
    3. Ci sono atei che PARLANDO LORO in un CERTO MODO sanno riconoscere ... la VERITA'.

      Elimina
    4. La capacità di aspettare probabilmente è una delle cose più importanti che dobbiamo imparare.

      Elimina
    5. NO!
      Il CONTRARIO!
      Ricordati sempre del SEGNO di GIONA.
      Ma sai di cosa si tratta?
      Aspetta SOLO chi può FARE qualcosa e decide di rimandare, ma non CHI vorrebbe FARE ma non PUO'.
      Perchè Gesù risponde SEMPRE ... FA PRESTO quello che DEVI FARE (o FA ALLO STESSO MODO).

      Riconosco che non è facile seguire chi non può parlare apertamente perchè gli è stato impedito, ma IO GRIDO nel DESERTO, PRO-VOCO quel che RESTA ancora in VOI ... purTROPPO con quel che LUI mi dice, sorridendo: "E' finito da un PEZZO".
      Ma io SO che c'è in ME ... altriMENTI non lo SENTI-REI.

      Non FARO' un POSTo sulle scritture ODIERNE.
      Le SPARGERO' nei POSTi di CHI mi VUOLE BENE.

      Elimina
    6. Il mio aspettare non si riferisce a un non fare ma attendere che Dio si manifesti.

      Elimina
    7. E COME?
      Con un SEGNO?
      Un GRAN PAVESE?
      Non ti pasta un pavesino per capire di che basta è?

      Stai attento! A qualCOSA diSEGNATO nel CIELO.
      Il SUO SEGNO sarà in te.

      Elimina
  9. A me sembra che gli atei non nutrano affatto "il senso del mistero", o mi sfugge qualcosa?

    RispondiElimina
  10. In una Udienza recente il Papa ha pronunciato queste parole:

    "Dato che molti di voi non appartengono alla Chiesa cattolica, altri non , impartisco di cuore questa benedizione a ciascuno, in silenzio, rispettando la coscienza di tutti, ma sapendo che ognuno di voi è figlio di Dio. Che il Signore vi benediva".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "cattolica" in minuscolo?
      TUTTI SONO FIGLI di DIO (quale poi?), ma CHI E' ancora FIGLIO del PADRE che E' nei CIELI?
      Poi il SIGNORE benDICE (beneDIVA?)

      Forse è GIU'nto il mo'MENTO di dividere questi DEI e i LORO rispettivi FIGLI.

      Elimina
    2. Perché dove ho letto era scritto "Chiesa cattolica"

      Elimina
    3. E se ti FOSSE stato dettato?
      Perchè non approfondisci con il MIO AIUTO?
      Sei libero poi di trarre le conclusioni. O pensi anche TU che IO SIA CATTIVO e tratto solo CHI mi LECCA?
      Tu mi lecchi o mi leggi?
      Fino a CHE PUNTO?
      Sei stato CHIAMATO in CAUSA da "GIOIA" mia in PARAcCHINI.

      Ma quando finisce questa PENA del RICCO EPULONE che SFAMAVA TUTTI gli ANOnimi meno UNO che era pure LAZZARO...nè!
      Ma che ne sa Abramo della VERITA' che Gesù cercava di PORTARE nel MONDO giudicando come NOI giudichiamo?

      IO AMO gli ATEI di BUONA VOLONTA' e non CHI sostiene di essere meritevole di misericordia, visto come la elargiscono ai loro PROSSIMI.
      Anche SATANA era un PROSSIMO di Gesù nel deserto ... chiedendogli VERITA' e non scritture a memoria o messaggio morali e civili.

      Elimina
    4. Non leggo le chiamate in causa fatte su un post che non è il mio.

      Elimina
    5. Le cose importanti richiedono tempo: imparare un'arte o una professione, conoscere una persona e instaurare un rapporto duraturo di amicizia, saper distinguere l'essenziale dal superfluo.
      Prendi tempo è diverso da lascia che sia.

      Elimina
    6. Nemmeno con raccomandata con avviso di ricevimento?
      E CHI POTRA' difenderti quando A.C.CADRA' sul TUO POSTo?
      Ci riuscirai da SOLO?

      Matteo non se lo fece dire due volte, come TUTTI gli altri.
      Compreso MARIA.

      Lui mi dice di dire anche l'altra e, ahimè, EVA.

      Elimina
  11. Vedi August, se quando dico cattiveria, poi sono citata ancora di più...
    Non vorrei...ma mettiamo i puntini sulle "I"
    Per favore sai che io ti stimo, ti consiglio di andare a leggere da Ric.
    E' vero che ti ho citato, non sicuramente denigrandoti, anzi,ma perché Angelo ha detto una cattiveria di me da Ric, invece di venire a dirla sul mio blog.
    Vedi poi lui è venuto da te con lingua di vipera , per creare discordia:
    Questo non credo sia parlare a nome di DIo
    Grazie August
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti avevo avvertita che ti lasciavo STARE, ma non permetto che tu intervenga su chi mi ascolta ancora SOPPORTANDOMI.

      E se IO ti dicessi che parlo in NOME di Satana?
      Ma per te CHI E' il DIO di questo mondo?
      Io CHIAMO chi più di me potrebbe portare CONCORDIA, ma hanno trovato i RESTI di uno DEI due cadaveri dispersi che hanno dato la VITA per altri.
      LORO si SONO salvati senza sapere CHI SALVAVANO.
      Tu salverai Satana?

      Elimina
  12. Valuta tu se pubblicare il commento, per me non c'è problema.
    Non capisco l'accanimento di Angelo nei miei confronti. Avrai letto e visto che se non sono chiamata in causa io non intervengo. Ma lui ha chaimato in causa me da Ric, e poi ti viene a dire che io ti ho citato ed è vero, ma in una risposta a lui. La trovo una cattiveria, non degna di chi si fà paladino della Parola, non solo ma da persona pettegola che vuol rompere un'amicizia, anzi più d'una.
    E' tutto ciò che volevo chiarire.
    Poi fai come meglio ti detta il tuo cuore.
    Ciao, grazie d'avermi ascoltata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha scritto anche che ci vuole bene.

      Elimina
    2. Una volta un amico, UN VERO AMICO che mi scolta ANCORA mi disse che anche SATANA conosce BENISSIMO le scritture.
      Stetti male, ma il MIO ANGELO mi disse che conosce SOLO quelle SCRITTE e che Gesù parlava in parabole proprio per CON...FONDERLA.

      Si E' VERO!
      Voglio BENE anche a LEI ... altrimenti la IGNORAVO, ma sembra LEI la difenSORA dei GIUSTI, non sapendo che i GIUSTI sono i Demoni che sono GELOSI di VOI e riportano TUTTE le vostre mancanze DAVANTI al PADRE ed IO devo farmi in quattro per trovarvi una via di fuga.

      Scritto a QUATTRO MANI con il MIO ANGELO.

      Elimina
    3. ..mi sembra che si predichi bene.. ma si razzoli un po' peggio.. ;))

      Elimina
    4. Mi sembra che una meditazione sulla maturità farebbe bene a tutti.
      Ciao Franco.

      Elimina
    5. Lampur, credo tu abbia ragione, scusa la cattiva testimonianza da parte mia.
      Non è scusabile in alcun modo.
      Ciao August , scusa l'intrusione ma Lampur ha ragione ...e visto che mi sento parte di questa cattiva testimonianza, chiedo umilmente perdono.
      Dani

      Elimina
    6. Dai, è una tempesta in un bicchiere d'acqua.
      Vogliamoci bene e accontentiamo il Signore.

      Elimina
    7. Meglio sbagliare con le parole, perdonare e farsi perdonare, che fare un disastro senza intervenire ... PRIMA.

      Elimina
    8. Guai a chi è perdonato e non perdona.

      Elimina
    9. BEATO allora CHI NON PERDONA chi lo ha fatto CONDONARE per necessità SUPERIORI.
      A PRO po'SITO, mi hai ricordato che c'è un'altra
      caUSA di proCESSO da CASSAre-inAZIONE.
      (Mt 18,23-35)

      Elimina
    10. Il perdono è senza limiti.

      Elimina
    11. Stai attento a non scorgere la CODA in BOCCA alla TESTA DEI Giorni.
      Nessun'OSSI-MuORE.

      Per DONO si limita il P.E.C.ato.
      PERDONO solo i non li'...MITI.

      Elimina
  13. Passata è la tempesta:
    Odo augelli far festa, e la gallina,
    Tornata in su la via,
    Che ripete il suo verso. Ecco il sereno
    Rompe là da ponente, alla montagna;
    Sgombrasi la campagna,
    E chiaro nella valle il fiume appare.
    Ogni cor si rallegra, in ogni lato
    Risorge il romorio
    Torna il lavoro usato.
    L'artigiano a mirar l'umido cielo,
    Con l'opra in man, cantando,
    Fassi in su l'uscio; a prova
    Vien fuor la femminetta a còr dell'acqua
    Della novella piova;
    E l'erbaiuol rinnova
    Di sentiero in sentiero
    Il grido giornaliero.
    Ecco il Sol che ritorna, ecco sorride
    Per li poggi e le ville. Apre i balconi,
    Apre terrazzi e logge la famiglia:
    E, dalla via corrente, odi lontano
    Tintinnio di sonagli; il carro stride
    Del passegger che il suo cammin ripiglia.

    Si rallegra ogni core.
    Sì dolce, sì gradita
    Quand'è, com'or, la vita?
    Quando con tanto amore
    L'uomo a' suoi studi intende?
    O torna all'opre? o cosa nova imprende?
    Quando de' mali suoi men si ricorda?
    Piacer figlio d'affanno;
    Gioia vana, ch'è frutto
    Del passato timore, onde si scosse
    E paventò la morte
    Chi la vita abborria;
    Onde in lungo tormento,
    Fredde, tacite, smorte,
    Sudàr le genti e palpitàr, vedendo
    Mossi alle nostre offese
    Folgori, nembi e vento.

    O natura cortese,
    Son questi i doni tuoi,
    Questi i diletti sono
    Che tu porgi ai mortali. Uscir di pena
    E' diletto fra noi.
    Pene tu spargi a larga mano; il duolo
    Spontaneo sorge: e di piacer, quel tanto
    Che per mostro e miracolo talvolta
    Nasce d'affanno, è gran guadagno. Umana
    Prole cara agli eterni! assai felice
    Se respirar ti lice
    D'alcun dolor: beata
    Se te d'ogni dolor morte risana.


    Si E' VERO!
    Voglio BENE anche a LEI



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi BEVO un po' di questa acqua.
      Domani è un altro giorno ... attendendo le SCRITTURE che mi nutrono.
      Mi avrà fatto un po' male Giona a Ninive.

      Elimina
    2. Hai rubato lo slogan di Rossella Murella.

      Elimina
    3. Angelo, ha ragione Gus: mi vuoi forse rubare il motto? :-)
      La verità mi commuove, ma l'amore per la bellezza mi confonde...

      Einstein non è un semplice A-Teo, anzi : trovo che nel senso del mistero si celi la Verità vera....

      Elimina
    4. Ma IO SONO un LADRO di ANIME, come lo E' il SERPENTE nell'EDEN e sulla CROCE. Sta a voi scegliere quale VERITA' seguire.
      Voi potete prendervi TUTTI i MOrTI che volete. A me LASCIATEMI i VIVI.
      O pensate di riuscire ad uccidere CHI e' immortale?
      Di solito perLUSTRO sempre PRIMA i SEPOLCRI per trarre da LORO CHI mi ASPETTA da SEMPRE.

      Tu SAI riconoscere la MIA PARTE MIGLIORE tra tanta "C.ATTI.VERiA"?

      Elimina
    5. IO VI RUBO quello che VOI avete, a SUA VOLTA, rubato.
      Io mi prendo QUELLO CHE E' sempre stato MIO.
      TUTTI COLORO NATI dal PECCATO.
      E non è POLVERE, ma SPIRITO VIVO E TERNO.

      L'inventore dell'acqua calda da chi ha rubato il surriscaldamento della VIA metallica AFFOLLANDOLA di particelle NEGATIVE?

      E la PENIcellina dalla MUFFA?

      Se non riuscite a SEGUIRMI ... state FERMI ... altrimenti vi FATE ... MALE.

      Elimina
    6. E' il suo modo di essere religioso
      Ciao Rossella..

      Elimina
    7. Chissà quando prePARERO' il MIO POSTo del MIO NUOVO GIORNO- OGGI.
      Riuscirò a portare a TERMINE tutte le MIE risPOSTe?
      Ma quanto SE-POoL-CRIST'anno?

      Elimina
    8. Non vedo cattiveria in te.
      Assolutamente.

      Elimina
    9. Io ti seguo ma a volte ci vuole tempo per capire.
      Prepara il nuovo post.

      Elimina
    10. All'ORA devo AFFONDARE di PIU' la LAMA?
      Su quando VIA.C.CADE?

      Elimina
    11. Ho scovato una NOR...DISTA nella TERRA TRINA!

      AB OSSI lo gettiamo in CONGO...la?

      Elimina
    12. CHI e DI' del VILL'AGIO?

      Lo riCONOSCErai daRE O?

      Elimina
    13. Bossi, l'imbroglione, ha finito mangiando una Trota.

      Elimina
    14. Da qualche parte ho scritto SOTTO DEnTtATUrA: "TROTA" e mi sono chiesto PURE: "che ci azZECCA".

      Lo vedi che puoi LEGGERE l'ANGELO ANONIMO tra le RIGHE delle PAROLE?

      Elimina
    15. Vuoi tentARE un DIO?
      E se poi SEI TU il CAPRIO?

      Elimina
    16. Se chiudiamo a Dio la porta del nostro cuore, Egli ci soffre. Anche se ci è abituato, soffre. E noi perdiamo l'opportunità di diventare felici grazie a Lui.

      Elimina
    17. Vabbè! Mi hai comMOSSO e mi trema la MANO.
      ES...PIO IO.

      Elimina
    18. Però TU non dire: AFFONDA PURE'

      Elimina
    19. La mano di deve tremare al pensiero che un piccolo uomo riesca a far soffrire Dio.

      Elimina
    20. No Angelo non c'è cattiveria in te.
      A volte il tuo linguaggio é oscuro, ma capisco anche che parli sempre a fin di.... Bene.

      Elimina
    21. Angelo non c'è cattiveria in te. A volte il tuo linguaggio é oscuro, ma capisco che parli a fin di.... BENE.

      Elimina
    22. Ecco, detto due volte è più convincente.
      Ciao Rossella.

      Elimina
  14. E' tardi, ma ho voluto passare a leggerti e sono rimasta contenta. Parole, pensieri: Bellezza suprema. Grazie. Il Mistero è qui che ci sorride incontrandoci nell'anima che Lo riconosce presente!
    "Interroga la bellezza della terra, interroga la bellezza del mare, interroga la bellezza dell'aria diffusa e soffusa. Interroga la bellezza del cielo, interroga l'ordine delle stelle, interroga il sole, che con il suo splendore rischiara il giorno; interroga la luna che con il suo chiarore modera le tenebre della notte. Interroga le fiere che si muovono nell'acqua, che camminano sulla terra, che volano nell'aria: anime che si nascondono, corpi che si mostrano; visibile che si fa guidare, invisibile che guida. Interrogali! Tutti ti risponderanno: Guardaci: siamo belli! La loro bellezza li fa conoscere. Questa bellezza mutevole...chi l'ha creata, se non la Bellezza immutabile? (S. Agostino)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In TERReroGATE la TR'AGI-CA' BELLEZZA e COMPREndeRETE il CIELO ... non PIU' conFUSO.

      Devo SEGNArVELO con UNA CROCE?

      Elimina
  15. La vera Bellezza è unica. La nostra è un dono.
    Ciao Lucia.

    RispondiElimina

la paranoia è un disturbo della personalità