domenica 22 settembre 2013

L’impeto della missione è una gratitudine

 
 
 
 
 
 
Dal Vangelo secondo Luca

In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli:
«Un uomo ricco aveva un amministratore, e questi fu accusato dinanzi a lui di sperperare i suoi averi. Lo chiamò e gli disse: “Che cosa sento dire di te? Rendi conto della tua amministrazione, perché non potrai più amministrare”.
L’amministratore disse tra sé: “Che cosa farò, ora che il mio padrone mi toglie l’amministrazione? Zappare, non ne ho la forza; mendicare, mi vergogno. So io che cosa farò perché, quando sarò stato allontanato dall’amministrazione, ci sia qualcuno che mi accolga in casa sua”.
Chiamò uno per uno i debitori del suo padrone e disse al primo: “Tu quanto devi al mio padrone?”. Quello rispose: “Cento barili d’olio”. Gli disse: “Prendi la tua ricevuta, siediti subito e scrivi cinquanta”. Poi disse a un altro: “Tu quanto devi?”. Rispose: “Cento misure di grano”. Gli disse: “Prendi la tua ricevuta e scrivi ottanta”.
Il padrone lodò quell’amministratore disonesto, perché aveva agito con scaltrezza. I figli di questo mondo, infatti, verso i loro pari sono più scaltri dei figli della luce.
Ebbene, io vi dico: fatevi degli amici con la ricchezza disonesta, perché, quando questa verrà a mancare, essi vi accolgano nelle dimore eterne.
Chi è fedele in cose di poco conto, è fedele anche in cose importanti; e chi è disonesto in cose di poco conto, è disonesto anche in cose importanti. Se dunque non siete stati fedeli nella ricchezza disonesta, chi vi affiderà quella vera? E se non siete stati fedeli nella ricchezza altrui, chi vi darà la vostra?
Nessun servitore può servire due padroni, perché o odierà l’uno e amerà l’altro, oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete servire Dio e la ricchezza».


55 commenti:

  1. Il dipinto:




    Giovanni Fattori




    Giovanni Fattori è stato un pittore e incisore italiano. È considerato, insieme a Silvestro Lega e a Telemaco Signorini, tra i maggiori esponenti del movimento dei macchiaioli.

    RispondiElimina
  2. Buona missione dunque, e buona domenica! :)

    Moz-

    RispondiElimina
  3. In poche PAROLE ... SERVI INUTILI, sia SE serviamo la ricchezza materiale e SIA QUANDO AMIAMO DIO.

    Di folle vedo ben poco.
    E' folle servire meno o di più?
    Tipo COLORIRE il SERVIZIO?
    Mha?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il servo di Dio ha un tesoro da amministrare e ne dovrà render conto. Cristo è morto per ridarci la salvezza.

      Elimina
    2. E' proprIO Gesù il CRISTO il MEDIAtore ovvero l'amMINISTRAtore tra NOI e DIO.

      Elimina
    3. La parabola dell'amministratore resta poco chiara malgrado l'impegno del prete di spiegarla.

      Elimina
    4. Cosa non ti torna o ti ritorna nelle tenebre?

      Elimina
    5. Le ricevute di importo falso.

      Elimina
    6. Ma in quale MONDO si è visto che la "CAMBIAle" la MAN-TIENE e la COMPILA il debitore?
      La RICEVUTA la dovrebbe RICEVERE CHI ha VERSATO qualcosa, in un SENSO o nell'altro.

      Ti assicuro che l'AMMINISTRATORE fa CORREGGERE l'importo falso con quello VERO.
      Facile arricchirsi con le RICCHEZZE degli altri. Che siano di DIO, DEI figli i questo mondo o DEI figli della LUCE.

      Io comunque vengo attirato dalla VERA RICCHEZZA.
      Quella che non può essere cambiata o RIcorRETTA.
      Quella che non sVALUTA e nemmeno si riVALUTA.
      Semplicemente E' e ... BASTA!
      For SE prePARERO' un POSTo dove nessuno potrà acquisirla o rubarla.

      Elimina
    7. La parabola va capita sostituendo ai fatti narrati riferimenti precisi.
      Chi è il padrone, chi è l'amministratore, i debiti cosa rappresentano, il condono dei debiti cosa significa e perché Cristo loda l'amministratore ladro e falso.

      Elimina
    8. INNANZI-TUTTO il PADRONE E' SOLO PADRONE della SUA RICCHEZZA e non DEI debitori!
      L'AMMINISTRATORE E' UN SUO SERVO al quale l'UOMO RICCO afFIDA la SUA RICCHEZZA.
      E' il PADRONE che LODA il SUO SERVO e non CRISTO e, tantomeno, GESU'.
      LADRO e FALSO SARAI TU ... che non sapendo GIU'diCHI MALE CHI aveva tutto il diritto di FARE e sFARE di TUTTO.

      LEGGI BENE e la lamentela del PADRonE è solo questa:
      "Che cosa sento dire di te? Rendi conto della tua amministrazione, perché non potrai più amministrare".
      Le considerazioni del SERVO potrebbero non corrispondere a quello che PENSA per le conSEGUENZE.

      Porta questo SCRITTO da me ed IO ti risponderò.

      Per adesso hai da dare quello che fu scritto all'INIZIO!

      Elimina
    9. Dal Vangelo secondo Luca

      In quel tempo, Gesù diceva ai discepoli:
      «Un uomo ricco aveva un amministratore, e questi fu accusato dinanzi a lui di sperperare i suoi averi. Lo chiamò e gli disse: “Che cosa sento dire di te? Rendi conto della tua amministrazione, perché non potrai più amministrare”.
      L’amministratore disse tra sé: “Che cosa farò, ora che il mio padrone mi toglie l’amministrazione? Zappare, non ne ho la forza; mendicare, mi vergogno. So io che cosa farò perché, quando sarò stato allontanato dall’amministrazione, ci sia qualcuno che mi accolga in casa sua”.
      Chiamò uno per uno i debitori del suo padrone e disse al primo: “Tu quanto devi al mio padrone?”. Quello rispose: “Cento barili d’olio”. Gli disse: “Prendi la tua ricevuta, siediti subito e scrivi cinquanta”. Poi disse a un altro: “Tu quanto devi?”. Rispose: “Cento misure di grano”. Gli disse: “Prendi la tua ricevuta e scrivi ottanta”.
      Il padrone lodò quell’amministratore disonesto, perché aveva agito con scaltrezza. I figli di questo mondo, infatti, verso i loro pari sono più scaltri dei figli della luce.
      Ebbene, io vi dico: fatevi degli amici con la ricchezza disonesta, perché, quando questa verrà a mancare, essi vi accolgano nelle dimore eterne.
      Chi è fedele in cose di poco conto, è fedele anche in cose importanti; e chi è disonesto in cose di poco conto, è disonesto anche in cose importanti. Se dunque non siete stati fedeli nella ricchezza disonesta, chi vi affiderà quella vera? E se non siete stati fedeli nella ricchezza altrui, chi vi darà la vostra?
      Nessun servitore può servire due padroni, perché o odierà l’uno e amerà l’altro, oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete servire Dio e la ricchezza».

      Parola del Signore.

      Leggi bene

      Elimina
    10. Per te SPERPERARE vuol dire disONESTA' ... RUBARE?
      O intendi disONESTO per quello che fa con i debitori?
      Cos'è la RICCHEZZA disONESTA?
      E quella VERA?
      Forse per questo hanno voluto cambiare MAMMONA in ricchezza.

      Povero il TEOlogo che non sa usare la LOGICA.

      Elimina
    11. Io uso la logico, mentre tu dai una lettura al Vangelo senza considerare che si tratta di una parabola.

      Elimina
    12. Hai dimenticato perché il FATTO VERO e, adESSO, COMPIUTO è raccontato in PARABOLA?

      Elimina
    13. Il fatto è un'allegoria e serve per dare insegnamenti. L'importante è comprendere il significato della parabola.

      Elimina
    14. E CHI ti dice che non è A.C.CADUTO?

      Ma cosa sai tu DEI altri FUORI di TE?

      Non sei PRONTO per il NUOVO.
      Ti scandalizzi troppo.

      Non ti basta il mondo per farmi vedere cosa sai fare?
      Almeno il paese?
      La casa?
      Dimmi SCANDALOSAMENTE qualcosa MAI SENTITA con AUTOREVOLEZZA!

      Elimina
    15. E' una parabola. L'accaduto è solo un pretesto per un insegnamento.

      Elimina
    16. In Verità', IN VERITA' ti dico che quel FIGLIO dell'UOMO ha VISSUTO TUTTE le SUE PARA...bole.

      Sta a te GERMOGLIARE anche nel DESERTO.

      Basta chiedere un po' d'acqua!

      Ho sete!

      Elimina
  4. Buona missione anche a te, Miki.
    Ciao.

    RispondiElimina
  5. Che bella riflessione!
    Hai ragione: prendiamo in mano la nostra VITA, coloriamola con la nostra MISSIOne e facciamone un CAPOlavoro! :)

    buona domenica amici

    RispondiElimina
  6. Risposte
    1. La missione è una testimonianza. L'uomo guarda e imita gli esempi positivi e negativi.
      Per questo l'impegno è apprezzato.

      Elimina
  7. Oggi ho incontrato una persona speciale. Lo conosco da tanti anni che fosse speciale lo sapevo, ma questa mattina ne ho avuto le prove. E' un medico. Abitava a Novara e da anni vive a Parma dove è primario in uno degli ospedali di quella città. Domenica scorsa si trovava qui per un matrimonio. Ci siamo salutati e lui mi ha subito fermato dicendomi:"Come mai quella voce?" Gli ho parlato degli acciacchi degli ultimi tempi.Poi ha aggiunto:"Vai subito da un otorino, ti farà le fibre,io ti vedrò domenica mattina. Un paio di messaggi e questa mattina, preso in prestito lo studio di un amico, mi ha visitato! E' venuto solo per me. Dopo le prescrizioni è ripartito, ci rivedremo quando avrò tutti i referti. Ho saputo che succede spesso anche con altre persone della Parrocchia. Un medico, dicono, dovrebbe fare della sua professione una missione. Giorgio, umilmente, senza darsi importanza, lo fa. Questa sera ho un ringraziamento e una persona in più per cui pregare. Ciao Gus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' venuto da te perché lo meriti. Lui fa il medico e onora il suo lavoro.
      Ciao Lucia.

      Elimina
  8. August, l'amministratore della parabola non è lodato da Gesù perché è disonesto., ma perché astuto. Quindi Gesù quando dice che "i figli di questo mondo" usano la scaltrezza , è un rammarico,perchè vorrebbe che anche i figli della luce usassero la stessa astuzia,risolutezza di intenti,e non debolezza, ma per "le cose di Dio"
    In pratica ci dice che siamo tiepidi e non ci sforziamo più di tanto, questo è il Suo ammonimento.
    Nei commenti sopra tra cambiali, valuta e svaluta non ho capito niente....un peccato perché è un post, degno di profonda riflessione!
    Ciao,buon pomeriggio!
    Dani

    RispondiElimina
  9. Dani, l'amministratore in pratica rappresenta noi che del tesoro che Cristo ci ha donato per avere la Salvezza, commettendo peccati ,lo perdiamo e la conseguenza è grave. A questo punto l'amministratore non sta tanto a tergiversare e prende una decisione e viene lodato. Nel disonesto aiuta i debitori del Padrone rimettendo a loro i debiti, cioè i peccati. Insomma fa del bene. Trova amici che lo sfameranno e la notte gli daranno un giaciglio per dormire.
    Ciao Dani.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' come fanno certi funzionari pubblici che si fanno amici usando la ricchezza pubblica.
      Ti ricordo che GESU' CRISTO E' la VIA, la VERITA' e la VITA e TUTTO LUI ha percorso, condiviso e VISSUTO DEI nostri PECCATI che poi è una semplice caduta su un'altra ASTUZIA ... CELESTE.
      Ma VOI pensate di essere in grado di comprendere e se non comprendete avete anche l'arDIRE di dire PECCATO che CHI conosce come sono andati i FATTI ... sia conFUSIonARIO.

      VAbBE' ...bè

      Elimina
  10. Gusssss...irrompo con un fuori tema: siamo campionesse d'Europa ( e grazie anche a Ciccina) Coredemamma dice: grazie soprattutto a ciccina!!! yeahhh)
    abcio. bru

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto bene a dirmelo. Mentalmente seguo la futura campionessa e la gioia di Brunella.
      Hola!

      Elimina
    2. gussss....ha anche vinto il suo primo titolo importante... un torneo diecimiladollari!!! (ma non è il montepremi a vincersi, sennò non starei qui, eh eh..) ciaooaooa

      Elimina
    3. Lo so che ha vinto i dollaroni.
      Si ispira alla Schiavone?
      Ciao.

      Elimina
    4. Questi commenti SONO molto perTInenTI all'IMPETO della MISSIONE X GRATITUDINE.
      Ricevuta PRIMA o da RICEVERE?
      E' TROPPO BELLO VEDERE CHIARO anche tra i SCHIAVONI e NET di COMUNE AMMINISTRAZIONE.
      Quanto NET sono ammessi?

      Elimina
    5. Per darmi un'informazione doveva aprire un post?

      Elimina
    6. Il tuo limite è quello DEI farisei che non immaginavano che il LORO DIO diventasse UNO COME LORO.
      E per quale MOTIVO Gesù prepara a NOI un POSTo?

      Sei troppo VECCHIO per riniziare tutto NUOVO.

      Elimina
    7. Conosci qualcuno senza limiti?

      Elimina
    8. NO!
      Nemmeno DIO è senza limiti.
      TUTTI perdono la PAZIENZA che vuol dire STARE SOTTO.

      Il TRONO del MIO DIO è la croce, ma quando CADE fa le cose più NUOVE.

      Elimina
    9. Io non perdo la pazienza.
      Lo vedi che ti rispondo sempre.

      Elimina
    10. SONO IO CHE LA PERDO!
      Ma per fortuna la riTROVO.
      Tu preFERISCI chi non la perde MAI?

      Povero GUS ... mi fai comPASSIONE.
      In senso BUONO e fraTERNO.

      Elimina
    11. I figli di Dio sono tutti fratelli, ma non basta.
      C'è un fratello che si ingelosisce per un vitello grasso.

      Elimina
    12. Avrebbe PIANTO se FOSSE tornato MORTO.

      Ma l'uomo ricco (il Padrone) è un servo di MAMMONA (della ricchezza)?

      Ma CHI è in VERITA' CHI arriverebbe a togliere l'amministrazione e di un CORPO ad uno SPIRITO?

      Tu mi ospiterai se non ci riesco a riportarlo in CIELO?

      Elimina
    13. Dopo il Vangelo della Misericordia ecco quello della ricchezza.
      La ricchezza se è collegata ai piaceri della terra e non è utilizzata per aiutare i fratelli bisognosi diventa incompatibile con il Regno della Luce.
      Già ti ospito.

      Elimina
    14. Allora CI TOCCA allargare la CRUNA dell'AGO o la MAGLIA della RETE.
      Ma io SONO USCITO dal REGNO della LUCE per far RIPOSARE i MIEI OCCHI nelle TENEBRE.
      Cova vuol dire CHI PUR ESSENDO RICCO SI E' FATTO POVERO?
      E' POSSIBILE il CONTRARIO?

      Elimina
    15. Ricordi il Vangelo: "Vendi tutto e dallo ai poveri" ?
      E' difficilissimo che un ricco abbandoni la ricchezza terrena per quella del Regno dei cieli. Difficile ma non impossibile.
      E' anche possibile che ad un certo punto della vita il cristiano si smarrisca e tra il tesoro dello spirito e quello della carne scelga l'ultimo.

      Elimina
    16. Di SOLITO le PROiSTITUTE SONO disPOSTe a FARTI un po' di comPAGNIa. Ti sei mai seduto VICINO al LORO FUOCO?
      Una volta incontrai una che DONAVA la sua comPAGNIa per pagare la RETTA per suo figlio che studiava in collegio.
      Mi sa che ho sbagliato POSTo.
      Qui VEDO un laghetto con tanti CEFALI rossi e bianchi.
      Mi dice la SIGNORA che vengono QUI a lasciare i pesciolini ROSSI che donano ai loro bambini che dopo DUE GIORNI ambiscono ad altro.

      Se SOLO venissero ospitati UNA VOLTA SOLA nella SECONDA STANZA di quella REGIA che è il Regno DEI Cieli ... lascerebbero TUTTO per AMBIRE al TERZO CIELO.

      Tu CIELO HAI?
      Dai che CIELO faremo il nostro angolino di A.T.TESA ... visto che il Figlio dell'UOMO AMO' quel "povero" RICCO che pensava di comprare la COMPAGNIA di Gesù.

      Elimina
    17. Di Giovanni Battista disse che era il più grande dei Profeti, ma l'ultimo del Regno dei Cieli veniva prima di lui. Quindi la vita terrena è sempre gravida di rischio. Il rischio del peccato non perdonato.

      Elimina
    18. Giovanni il BATTISTA rimane il PIU' GRANDE DEI Figli di Donna, perCIO' incarnati, ma il Figlio dell'UOMO è il PIU' piccolo del Regno DEI Cieli, cioè COLUI che si INCARNA e DEVE ESSERE riconosciuto da CHI lo OSPITA.
      La VITA terrena E' RISCHIOSISSIMA ma proprio per QUESTO è un LUOGO TERRIBILE COME la PORTA DEI Cieli.
      Tutti gli incarnati SONO nel Regno DEI Cieli ma allo strato più basso, Chi riconosce il Figlio dell'UOMO in SE E' nel secondo Cielo ... in ATTESA di VENIR RAPITO al TERZO CIELO.
      Il CRISTO parlava in Gesù COME CHI era disceso dal Cielo.
      Io preFERISCO ... CADUTO ... volontariamente per AMORE nostro.
      Sul perDONO non mi esprimo perchè non vorrei togliervi la BELLEZZA del SENTIRSI in PARADISO in quel MOMENTO stesso che lo si vede come DONO ma che non avevamo riconosciuto.
      Molti passano attraverso il PARAdiso e non si accorgono che possono cercare di RIMANERE.

      Il Paradiso non ha cancelli, porte, ma è diviso da una specie di PARAventi INVISIBILI.

      L'inferno lo CONOSCETE.
      Il Purgatorio è il PARAvento.

      Elimina
    19. Il VENTO E' lo SPIRITO SANTO.
      Con questi termini mi viene difficile spiegare.

      Elimina
    20. Il Purgatorio è un'attesa durante la quale l'anima si purifica totalmente per reggere la Luce intensissima di Dio.

      Elimina
  11. Solo esprimendo la fede con la vita di ogni giorno i cristiani possono iniziare a cambiare il mondo.
    Buona serata Gus e buon inizio di settimana :)

    RispondiElimina
  12. gusssss.... foto su mail nafazolina!!!! ciaooaoaoaoao

    RispondiElimina