sabato 24 agosto 2013

L'esaltazione smisurata della Chiesa locale

 
 
 
 
 

Da una parte la riconduzione del fatto cristiano a un logos ancorato alla cultura dominante, da cui il trionfo di uno storicismo dato addirittura per scontato.
Dall'altra la fedeltà cristiana ridotta a moralismo: una riduzione ancora più meschina perché depaupera il fatto cristiano, della sua nobiltà, della sua dignità, perché la fedeltà cristiana è per sua natura un amore, l'amore alla persona di Cristo.
All'interno di un tale cedimento della fede era inevitabile che l'idea della Chiesa finisse per ancorarsi ad una visione puramente localistica, geografica. Ma non c'è niente di più distruttivo di una esaltazione smisurata della Chiesa locale nei confronti della Chiesa universale, perché un valore o è universale o non è.
Da una parte si evacua una posizione umana realistica, lasciando spazio solo alla artificiosa gonfiatura volontaristica o a alla banalizzazione dell'esistenza ridotta a pura istintualità.
Dall'altra si rende essenzialmente abortivo l'impeto della costruzione, impedendo quella creatività che nasce dall'amore alla realtà intuita nel suo destino.
Amore che, analogicamente a quanto avviene nel rapporto fra l'uomo e la donna, diventa fecondo solo sé è consumato nel suo contesto più adeguato e naturale.

 


20 commenti:

  1. Cristo nella tempesta sul mare di Galilea, 1633. Olio su tela.

    RispondiElimina
  2. Rembrandt Harmenszoon van Rijn /'rɛmbrɑnt 'hɑrmənsˌzo:n vɑn rɛɪ̯n/, noto solo come Rembrandt (Leida, 15 luglio 1606 – Amsterdam, 4 ottobre 1669) è stato un pittore e incisore olandese.

    Viene generalmente considerato uno dei più grandi pittori della storia dell'arte europea e il più importante di quella olandese. Il suo periodo di attività coincide con quello che gli storici definiscono l'età dell'oro olandese.

    Dopo aver ottenuto un grande successo fin da giovane come pittore ritrattista, i suoi ultimi anni furono segnati da tragedie personali e difficoltà economiche. I suoi disegni e dipinti furono popolari già durante la sua vita, la sua reputazione rimase alta e per vent'anni fu maestro di quasi tutti i più importanti pittori olandesi. I più grandi trionfi creativi di Rembrandt sono evidenti specialmente nei ritratti dei suoi contemporanei, nei suoi autoritratti e nelle illustrazioni di scene tratte dalla Bibbia. Sia nella pittura che nella stampa egli esibì una completa conoscenza dell'iconografia classica che modellò per adattarla alle proprie esigenze. Così, la rappresentazione di scene bibliche era costituita dalla sua conoscenza dei relativi testi, dall'influenza delle tematiche classiche e dall'osservazione della popolazione ebrea di Amsterdam. Per la sua comprensione della condizione umana, inoltre, fu definito "uno dei grandi profeti della civiltà".



    Da Wikipedia

    RispondiElimina
  3. E' bellissima l'opera, questo mare tumultuoso è molto simile alla situazione mondiale di oggi, quindi parecchio inquietante.

    "Amore che, analogicamente a quanto avviene nel rapporto fra l'uomo e la donna, diventa fecondo solo sé è consumato nel suo contesto più adeguato e naturale"

    Condivido con te questa nota, è profondamente vera!

    Ciao August, buon fine settimana!
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L’importante, alla fine, è che la chiesa “si apra al mondo”, senza pensare troppo alle “nazionalità dei membri della curia e ai parrocchialismi locali”.
      Grazie dell'apprezzamento.
      Ciao Gioia.

      Elimina
    2. Se una donna ha un marito gravemente malato e bisognoso di costosissime MEDICINE e per comprarle si prostituisce ... con uomini FACOLTOSI.
      LA' GIU'diCHEreste ... MALE?
      E se la VEDETE all'opera COME sembra del "mestiere"?

      Perché Gesù rimproVERA Pietro che ha PAURA?

      http://www.youtube.com/watch?v=5N8DS05dYnk&list=TLdNEkGrB7NwtNu9ZA24Y1xgg8f-b5De5V

      Elimina
    3. http://www.youtube.com/watch?v=X3EAT1jargM&list=TLdNEkGrB7NwtNu9ZA24Y1xgg8f-b5De5V

      Giovanni 16,12

      Elimina
    4. Angelo, mi sembra una domanda di quelle che facevano scribi e farisei a Gesù per metterlo in difficoltà.
      Il rimprovero a Pietro riguarda l'uomo in genere. La poca fede dell'uomo.

      Elimina
    5. Ma Gesù rispondeva SEMPRE!
      Io non temo le domande che mi mettono in difficoltà, anzi le preTENDO per CAPIRE COLUI che mi PARLA.

      Sulla MONETA fu anche avvisato che era un inganno, ma Voi non sapete che erano come pesci GIA' nella RETE ... comPRESO chi lo avvisò.

      Quanto vorrei RItrovare una DONNA cananea e un CENTURIONE romano.

      Elimina
    6. La risposta è affidarsi a Dio e alla sua volontà che di sicuro non suggerisce di superare le difficoltà della vita usando il peccato.

      Elimina
    7. C'è peccato e PECCATO.
      Il penultimo scalino per l'inferno e il penultimo scalino per il PARADISO.
      Se io faccio domande come gli scribi e Farisei ... tu le fai COME CAIFA.

      C'è anche Nicodemo e Giuseppe d'Arimatea che compresero i SEGRETI delle SCRITTURE che Gesù SVELO'.

      A molti BRUCIA il perdere il POSTo da LORO tanto costruito a D.O.C.

      Elimina
    8. La nostra salvezza è affidata alla Misericordia di Dio.
      Il peccato può essere rimesso.

      Elimina
    9. ... su DIO STESSO se tu riesci a TROVARE la CHIAVE di questo apPARENTE-MENTE GIANsenismo.

      Sembra che tu risponda per invogliarmi a CREARE POSTi sempre come SEMPRE. Ma io evito di renderli MONOtoni.

      E' GIUSTO dare la PAROLA all'A.C.cUSA.

      Elimina
  4. La Chiesa universale è la Chiesa che consta di tutti coloro che hanno una relazione personale con Gesù Cristo. 1 Corinzi 12:13-14 dice: "Infatti noi tutti siamo stati battezzati mediante un unico Spirito per formare un unico corpo, Giudei e Greci, schiavi e liberi; e tutti siamo stati abbeverati di un solo Spirito. Infatti il corpo non si compone di un membro solo, ma di molte membra". Vediamo che chiunque creda fa parte del corpo di Cristo. La vera Chiesa di Dio non è alcun edificio o alcuna denominazione particolare. La Chiesa universale di Dio è composta da tutti coloro che hanno ricevuto la salvezza mediante la fede in Gesù Cristo.

    Per saperne di più: http://www.gotquestions.org/Italiano/definizione-chiesa.html#ixzz2cuHV2hbE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai attento a GIU'dicare MALE la Chiesa di PIETRA.

      Attenta alla PIETRA ANGLOARE d'INCIAMPO per il TUO BENE ... E TERNO.

      Elimina
    2. Angelo, la Chiesa è la comunità dei credenti. Ogni cosa che scrivo riguarda innanzitutto noi e la critica non è mai malevole.

      Elimina
    3. Credenti in COSA?
      IN ... CHI?

      Elimina
    4. Gesù rivolse agli apostoli questa domanda: "Chi credete che io sia?" e solo Pietro rispose: "Tu sei il Figlio di Dio"
      La stessa domanda viene rivolta a noi e chi risponde sì diventa un credente.

      Elimina
    5. Allora dovresti riconoscere anche il V Angelo?
      Sei andato a MESSA OGGI?

      Alla domanda: "Chi credete che io sia?" ... dovremmo rispondere: SI?

      Che senso ha?

      Poi no siamo TUTTI figli di Dio?

      Il SIGNIFICATO E' BEN ALTRO. E' PIU' PROFONDO!

      Elimina
    6. Credere significa amare Dio, amare Dio significa osservare i suoi comandamenti.
      E' la sequela scritta da Giovanni.

      Elimina
    7. Il PRIMO o il secondo?
      Non sai distinguere la VERITA' della VITA come una VIA con un INIZIO e UNA FINE ... per un FINE?

      SEI MONO-TONO quando parli COME chi fa il MAESTRO per MANgiare.

      Tu cosa hai in cambio?

      Sai distinguere il SERVIZIO verso CHI si AMA e il servizio verso chi ti sfrutta?

      PECCATO che certe volte la PERSONA CO.INcide!

      Elimina