sabato 10 agosto 2013

L'amore è per sempre





Può sembrare difficile, persino impossibile, legarsi per tutta la vita ad un essere umano. Bisogna superare lo scetticismo della società. Un'esperienza che la mentalità comune disistima e talvolta censura. Si ritiene che l'amore debba cessare e quindi la separazione tra gli sposi finisca per diventare inevitabile. E' un modo per sfuggire ad una realtà che può essere fatta anche di sacrifici e rinunce. L'amore coniugale comporta una totalità in cui entrano tutte le componenti della persona. Richiamo del corpo e dell'istinto, forza dell'affettività. Aspirazione dello spirito e della volontà. L'amore coniugale è un'esperienza ragionevole e piena di fascino. Dà un senso compiuto alla tua vita. Più che di eletti potrei affermare che è una vocazione.
Sì, è difficile abbandonare i propri egoismi e imparare a donarsi, muoversi verso l'altro, capire le sue esigenze e soddisfarle. E' necessario un cambiamento radicale nel proprio modo di vivere.


44 commenti:

  1. Io credo che sia possibile legarsi per sempre ad una persona.
    Certo bisogna avere fantasia e fare in modo che il rapporto (e l'amore) siano in una costante evoluzione! :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Miki, per sempre significa che supera anche la morte perché quando un coniuge muore l'altro affronta un impegno più forte del matrimonio: la vedovanza che implica il voto di castità.
      Ciao.

      Elimina
    2. Ma per voi il matrimonio non può essere casto fin dall'inizio?

      Elimina
    3. Il matrimonio si completa con la famiglia, cioè i figli.

      Elimina
    4. Io ci credo nell'amore eterno, anche se va detto che nel tempo subisce talmente tali variazioni che forse quando i capelli si imbiancano diventa abitudine/affetto ed, egoisticamente, necessità di poter contare sulla persona con la quale hai condiviso una vita.
      Non sono d'accordo sul fatto che una vedovanza implica un voto di castità. Mi spiego: se amo una persona io voglio la sua felicità, la sua serenità e non vorrei mai fargli del male. Se muoio non posso volere che questa persona si privi della serenità che gli può dare il trovare un'altra compagna. Lo dico da persona possessiva e gelosa, ma se amo un uomo non posso volere che egli si privi di qualcosa. Se quell'uomo mi ha amato in vita mi amerà oltre la vita indipendentemente dal fatto che non si sia privato di piaceri terreni. Se subentra un'altra lei, non mi priverà mai dell'amore che quell'uomo mi ha donato quando ero in vita e so che in un angolo del suo cuore io ci sarò sempre.
      Se era amore vero nessuno scalzerà quel posto che avevo e quell'uomo che ho amato potrà rifarsi una vita con un altro amore che semplicemente sarà un amore diverso, sarà un secondo amore.
      Così la penso. Ciao.

      Elimina
    5. La vedovanza è una scelta del vivente e non del coniuge morto.
      Mia moglie mi diceva che dovevo risposarmi.
      Ciao Marilena.

      Elimina
    6. Mi dispiace, ho scritto senza sapere della tua condizione. Comunque avvalora la mia tesi: tua moglie ti amava veramente, perché solo se ami veramente ti preoccupi della serenità del tuo partner in vita ed oltre la vita. Sei un uomo fortunato perché sei stato amato e non tutti gli uomini possono dirlo.
      Un abbraccio. Ciao.

      Elimina
    7. Non credo nella fortuna/sfortuna.
      A un certo punto della vita ho smesso di passare da una donna all'altra perché facevo del male alle ragazze e a me stesso. L'impegno: " Non toccherò più una donna se non sono certo d'amarla". Tre anni e poi l'incontro.
      Mi sentirei malissimo con un'altra donna accanto. Sarebbe per me un tormento.

      Elimina
    8. Non voglio calpestare la tua sfera privata, non fa parte del mio modo di essere, ma permettimi di aggiungere qualcosa. Sappi che comprendo perfettamente cosa significa condividere nuove esperienze con un'altra persona che nella quotidianità dovrebbe prendere il posto di qualcuno che quel posto lo occupava totalmente. Diventa naturale fare dei confronti. Anche i difetti della persona amata, che alla fin fine ti facevano sorridere, pesano se li rilevi in un'altra persona.
      Ma il punto di partenza è comprendere che gli amori sono diversi e vanno vissuti nella loro diversità.
      Posso solo augurarti di riuscire a lenire quel tormento, ritrovare un po' di pace e di serenità che riescano a far aprire nuovamente il tuo cuore.
      Ma se sei riuscito ugualmente a ritrovare pace e serenità, va bene così, va bene lo stesso, l'importante è che tu non precluda nulla al destino, forzandolo.
      Comunque vada ti auguro di essere e di avere ciò che desideri. Ciao.

      Elimina
    9. Bruna soffriva molto. L'ultima croce sarebbe stata troppo pesante e Dio l'ha presa e portato in Cielo.
      Ti ringrazio per le tue attenzioni e ti rassicuro.
      Sono in pace.
      Ciao.

      Elimina
  2. Dall'inizio del 1880, l'opera di McCubbin cominciò ad attirare l'attenzione considerevole e ha vinto numerosi premi dalla Galleria nazionale, compreso un primo premio nel 1883 nella loro esposizione annuale degli studenti. Dalla metà del 1880 si concentrò più sulla pittura del bush australiano, i lavori per i quali divenne notevole.

    Nel 1883, McCubbin ha ricevuto il primo premio nella mostra il primo annuale Galleria studenti, migliori studi di colore e disegno. Nel 1888, divenne istruttore e maestro della scuola del Design presso la Galleria nazionale. In questa posizione ha insegnato un certo numero di studenti che si sono diventato prominenti artisti australiani, tra cui Charles Conder e Arthur Streeton.

    McCubbin sposò Annie Moriarty nel marzo 1889. Ebbero sette figli, dei quali il loro figlio Louis divenne anche un artista. Un nipote, Charles, divenne anche un artista.

    McCubbin continuò a dipingere attraverso i primi due decenni del XX secolo, anche se all'inizio della prima guerra mondiale la sua salute cominciò a fallire. Viaggiò in Inghilterra nel 1907 e visitò la Tasmania, ma a parte queste escursioni relativamente breve visse gran parte della sua vita a Melbourne.

    Nel 1901 McCubbin e la sua famiglia si trasferì a Monte Macedon, trasportando uno stile inglese prefabbricato casa fino sul versante settentrionale della montagna che hanno chiamato Fontainebleau. E ' stato in questa splendida cornice che dipinse il pioniere, che è stato dipinto nel 1904 tra molte altre opere, e questo è l'unico posto che McCubbin mai dipinto fate. La casa è sopravvissuto il mercoledì delle ceneri incendi e basamenti oggi come un testamento per l'artista. E ' stato in Macedonia che fu ispirato dal bush circostante a sperimentare con la luce e i suoi effetti sul colore in natura.

    Nel 1912 divenne membro fondatore dell' Associazione di arte australiana.

    McCubbin morì nel 1917 da un attacco di cuore.

    Da Wikipedia

    RispondiElimina
  3. Nelle nozze di Cana, quando il vino è finito e avrebbe guastato la festa, Maria chiede al Figlio il miracolo.
    Gesù risponde che non è ancora il tempo, ma la Madonna dice: " Fate quello che vi ordina".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. USA l'acqua come fa Giovanni per perdonare i peccati.
      Poi USA se stesso.
      Non è un caso che si usa il TERMINE "NOZZE" (dal latino: nuptiae, da nuptus, nuvola o velo che la sposa indossa) e non MATRImonio.
      Come nelle NOZZE dell'AGNELLO ... che nasce con un VELO. La cosiddetta CA'MICIA.

      Elimina
    2. Come i tuoi che non sai distinguere SPOSAlizio da MATRImonio.

      Elimina
  4. Mio caro amico. Ieri sera commentando da Angelo, ho pensato proprio al matrimonio. Vocazione al. Ho finito adesso il post. Sono venuta da te e mi sono stupita! Buon pranzo e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il matrimonio è un Sacramento e come tale ti abbraccia per sempre.
      Ciao Lucia.

      Elimina
    2. Devo andare ancora nel POSTo della MADRE LUCIA.
      Ma il FIGLIO del PADRE che è nei Cieli nasce da un MATRImonio?
      CHI E' la MADRE nel PROLOGO di Giovanni?

      Elimina
    3. I matrimoni avvengono sulla Terra.

      Elimina
  5. Legarsi ad una persona,per una vita intera,credo sia meraviglioso,ma potremmo saperlo solamente quando esaliamo l'ultimo respiro se siamo ancora assieme.
    Io, questo meraviglioso previlegio non l'ho vissuto, ma sono stato innamorato per tutta la mia vita finora vissuta, solamente non sempre della stessa persona .Ma sempre amore è, il mio con l'A maiuscola.
    L'altra faccia dell'amore eterno,( o forse,spacciaato per eterno) è legarsi per tutta la vita ad una persona, non più amata,ma per diversi interessi,generalmente finanziari e sognare altrove.
    Di questa triste situazione, preferisco il mio amore,ondivago,non eterno ma sincero.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice del tuo amore che perdura nel tempo.
      Ciao.

      Elimina
    2. Un amore legato al SU o PENE.

      L'AMORE VERO NON SI CONSUMA MAI e per QUESTO E' ETERNO. E' come essere presente ad una festa e non aver l'AMORE SUO VICINO. Como potrebbe ESSERE FELICE se non ricordando un'altra FESTA passata insieme.

      Elimina
    3. Il matrimonio è l'unione di due persone che si amano. La procreazione è importante e rinunciarci è contro natura.

      Elimina
  6. L'AMORE terreno e con l'altro sesso è solo una pro-vocazione a INDURRE a trovare l'AMORE VERO.

    Il nostro COLORATISSIMO AMICO pensa di non esser schiavo, ma lo vorrei vedere ad amare una donna come si ama una madre (DEI suoi figli) e una figlia (di sua moglie). Come si AMA anche COME uan sorella. UNA A MICA minuscola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Angelo, io ho parlato di matrimonio. Un uomo e una donna che si sposano. Un amore benedetto dal Signore aiuta a trovare anche l'Amore più grande che è nei Cieli.

      Elimina
    2. Angelo l'amore terreno non è una provacazione a trovare l'Amore Vero, l'Amore terreno è benedetto da Dio nel Sacro vincolo del matrimonio.Gli sposi sono ministri del Sacramento del matrimonio.
      Non puoi ridurre tutto a tuo modo di vedere.
      Angelo anche chi è ateo, può amare di un amore grande, anche chi è peccatore, anche chi è di altre religioni.
      L'amore viene da Dio, indipendentemente da chi conosce la "fonte"

      Elimina
    3. IO non RIDUCO tutto a mio modo di vedere.
      IO GIUDICO QUELLO CHE VEDO, QUELLO CH ESENTO e che tocco, ma qui ci si contraddice TROPPO per i miei gusti.
      Io quando faccio l'AMORE con la SPOSA TERRENA parlo di DIO e del MIO SIGNORE e della SPOSA CELESTE.
      Non so voi.

      Elimina
    4. Bentornato.
      Quello che pensi e fai è molto bello.

      Elimina
    5. Si ma ad ESSO non ho la MIA DIFESA da parte del MIO ANGELO. SONO STATO TENTATO e SONO CADUTO, ma non come potete pensare VOI.
      DEVO decidere se PAGARE IO per LUI e/o per VOI.
      Devo poter SCEGLIERE.

      Il PECCATO E' una scelta FINO ALLA FINE e per SEMPRE!

      SENZA ESENZIONI.

      Elimina
    6. Il peccato arriva al penultimo gradino della scala verso il Cielo. L'ultimo gradino è riservato al perdono.

      Elimina
    7. Ti riTROVO molto ISIRATO!
      Allora hai conosciuto il CHE RUBINO a CUSTODE dell'ALBERO della VITA.

      Ricordo che ti ritenevi una PURA persona!

      PURE nel senso di EQUITA'?

      Lo sai che TUUTI veniamo GIU'dicati per la NOSTRA INEQUITA'?

      E anche DIO si è MESSO in GIOCO per farvi capire anche il SERVIZIO di SATANA.

      CHI E' in GRADO di PRENDERE la FALCE e non guardarsi in dietro?

      O preFERISCI l'ARATRO?

      Elimina
    8. Mi trovi ispirato?
      Certamente non è merito mio.

      Elimina
    9. SENZA DUBBIO!
      E' sempre MERITO del TUO ANGELO o del FIGLIO dell'UOMO che l'ANGELO LASCIA CRESCERE.

      NON è FACILE PASCIARE gli agnellini da LATTE, molto più facile le PECORE.

      Elimina
  7. Se finisce, per me significa che non era amore vero.
    Il vero amore è per sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'amore non vero non è amore.
      Ciao Rose.

      Elimina
  8. Questa notte "la tua stella, avra brillato di grande luce per te"
    Ciao ugust, buona domenica nel Signore!
    Dani

    RispondiElimina
  9. Molto bello questo post. A volte non trovo le parole per spiegare a chi non crede nell'amore vero per tutta la vita. Le tue riflessioni sono illuminanti. Buona settimana.
    Paola

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devi dire che passare da un fidanzato/a all'altro/a è la tomba dell'amore.


      Quando si incontra una persona importante per la propria vita, c'è sempre un primo momento che ci fa percepire un presentimento che qualcosa in noi è messo alle strette dall'evidenza di un riconoscimento ineludibile: "Ecco, è lui, ecco, è lei". Ma solo lo spazio dato dal ripetersi di questo avvenimento carica l'impressione di peso esistenziale.
      Cioè, solo la convivenza lo fa entrare sempre più radicalmente e profondamente in noi, fino a che, ad un certo punto è assoluto.
      Ma non basta.
      La conoscenza sarà una persuasione che avverrà lentamente e nessun passo successivo smentirà i precedenti.
      Dalla convivenza (nel senso di conoscenza) deriverà una conferma di quella eccezionalità dell'evento accaduto.
      Si sperimenta ciò non come una vaga eventualità, ma nella sua evidenza stringente.
      Abbiamo bisogno subito di capire che l'amore è fatto dal ripetersi di tanti riconoscimenti, cui occorre dare uno spazio e un tempo perché avvengano.
      L'uomo di oggi ha fretta o inganna se stesso.
      Per questo l'amore diventa solo un gioco che prima o poi finisce per annoiarci
      .

      Elimina
  10. L'amore è per sempre quando è radicato su Cristo, quando si vive aggiogati a Lui che sa dove andare e dove sono i pascoli migliori. Il matrimonio cristiano è una chiamata, un'investitura divina, come il sacerdozio. La grazia del Sacramento è quel di più che si aggiunge alla Grazia battesimale per mettersi a servizio della Chiesa dal primo momento, per sempre.Ciao gus . Buon Ferragosto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senza Cristo il terreno non è fertile.
      Ciao Antonietta.

      Elimina
  11. Senza sentirsi COME SPOSA di CRISTO in CIELO è inutile SPOSARSI in terra ... con qualunque SESSO volete.
    I FIGLI sono una conseguenza.
    Sarebbe sbagliato FARE l'amore per avere un FIGLIO, ma francamente mi annoio a PROVOCARVI. Da ora in poi cercherò di commentare e rispondere a qualcosa o qualcuno che riuscirà a provocarmi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando apprezzo una persona rispetto sempre il suo pensiero.
      Rispetto chi sa riflettere su quello che è.

      Elimina
    2. Allora potresti smascherare COLUI che si nasconde per non farti del MALE. Un MALE insopportabile che SOLO un DIO potrebbe riuscire a PORTARE a COMPIMENTO.
      SOLO UN UOMO ci è RIUSCISTO!
      Il MIO SIGNORE Gesù CRISTO, PRIMOGENITO tra gli unigeniti DEI figli di Dio.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità