giovedì 22 agosto 2013

La fede è il simbolo sacramentale del matrimonio

 
 
 
 
 
 
E’ successo domenica, prima di andare alla Messa.

Sul comodino ho cercato la mia fede nuziale,

ma non c'era.

Scorribande di bambini.

Capita no?

A me la fede dà fastidio

quando guido l'auto, o devo lavarmi.

La infilo nel dito in occasioni importanti.

Appunto la Messa.

Non mi piace accostarmi al corpo di Cristo senza

quel simbolo sacramentale benedetto da Dio.

Senza l'anello nuziale ho provato la sensazione di essere nudo.

Forse mi sono sentito come Adamo dopo aver peccato.

Sembrerà strano ma è il dolore più forte che ho provato

nel matrimonio, prima e nella vedovanza, ora.

Questa mattina, verso le dodici ho ritrovato la mia fede.

Era nascosta in un luogo impensabile.

Ma quando uno cerca con amore e speranza,

non può non trovare.
 



46 commenti:

  1. Contento che tu abbia ritrovato questo simbolo di unione :)

    Moz-

    RispondiElimina
  2. La fede era sul comodino. Qualcuno l'ha ficcata nel cavo della lampada del comodino. Non è stato facile raccattarla.
    Ciao Miki.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I piccoli?
      Ma sai chi sono i piccoli nel VANGELO?

      Elimina
  3. Forse qualche stella ti ha guidato,sai August , in momenti impensbili ci sentiamo smarriti di fronte alla concretezza della vita, ma c'è un amore che va al di là di ciò che può deperire, è l'anima, il cuore di chi per l'eternità, srà con noi, perchè è parte di noi.
    Buon pomeriggio!
    Dani

    RispondiElimina
  4. Sì, Dani, è stata una stella.
    Ciao.


    PS

    Comunque sul dito mignolo avevo infilato la fede di Bruna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E se venisse un ladro e ti sottraSS entrambe le FEDI?

      Elimina
    2. E chi ti assiCURA questa speranza?

      Elimina
    3. La Speranza è una virtù. Non si può credere senza Speranza.

      Elimina
    4. La speranza è VOLONTA' di POTER ESEGUIRE quello in CUI si ha FEDE.
      Quell'UOMO non pensò a creare POSTi di lavoro, anzi lo ABBA'nDONO'. Non GIU'dicò MALE i ROMANI che chiedevano la META' del SALARIO per fare strade, acquedotti e insegnare cultura e diritto, ma cercava di PRENDErsela con chi chiedeva la DECIMA per poi non fare nulla o ricattare le vedove per quello che le vedove potevano chiedere se volevano fare la BELLA VITA.

      Elimina
  5. Ciao Gus,
    la mia mamma, vedova da tempo, perse la fede durante lavori di giardinaggio e quando, dopo un bel po', la ritrovò tra la terra di un vaso mentre travasava una piantina, provò una grande gioia nella sua vita divenuta presto così dolorosa.
    Io ho al dito la terza fede e non me la tolgo più!
    Un caro saluto
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino la gioia di tu madre.
      Ciao Marilena.

      Elimina
  6. Da giorni avevo tolto gli anelli, compresa la fede, perché con il caldo mi si gonfiavano le dita. L'altra notte, non stavo proprio bene. Paolo dormiva serenamente e io avevo paura, si proprio paura di morire. Ho cercato di tranquillizzarmi, ma il dolore sordo che sentivo nel petto non passava. Ad un certo punto mi sono alzata e sono andata nel posto dove tengo i miei anelli, ho preso la fede e me la sono infilata al dito. "Se mi succede qualcosa, i miei figli non sanno dove cercare e non voglio morire senza il mio anello!.Ciao!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A volte dormendo dolori intercostali possono creare allarme. Comunque non trascurarti e vai dal tuo medico per i suggerimenti del caso.
      Mi fa piacere il tuo amore per la fede nuziale.
      Ciao Lucia.

      Elimina
    2. Non cadete nelle tentazioni di chi vi vuole anche con l'anello al NASO.
      Non siate scarA-MANTIci o SUPERstiz.osi.
      La FEDE NUNZIALE serve SOLO per CHI deve fermarsi ad un eventuale corteggiamento ... consapevole di mettere il SUO dito in UNA unione A.C.conSENTITA da DIO.

      Elimina
    3. Benedizione e scambio degli anelli nuziali: il sacerdote benedice le fedi nuziali e gli sposi se le scambiano pronunciando la formula tradizionale: “Ricevi questo anello come segno del mio amore e della mia fedeltà…”. A questo punto, lo sposo, infila per primo la fede all’anulare sinistro della sposa, quindi tocca a lei ripetere il medesimo gesto (…);

      Elimina
    4. Poi sarei io il TALEBANO che segue alla lettera la PAROLA.
      COME SEGNO vuol dire COME SEGNO e non l'AMORE stesso.
      Altrimenti chi riceve l'olio sacramentale: il CRISMA pensa veramente di ricevere l'UNZIONE del CRISTO.
      Se il BATTESIMO con acqua SALVA ... allora dovrei spiegarvelo COME.
      I GESTI servono per dare senso alle PAROLE, così oltre a SENTIRE ... VEDONO PURE!

      Elimina
    5. I segni sono diversi. La fede è un segno sacramentale.

      Elimina
    6. Facciamo un PATTO, come già PRO-MESSO dopo la MIA CADUTA:

      Se non rispondo e commento ... E' perché è inutile continuare se non c'è apertura ... UNA FERITO...ria.

      Non credo nella FEDE di CHI poi si BASA sul MISTERO.

      CREDERE senza aver VISTO non vuol dire NON AVENDO SENTITO e TOCCATO con MANO.

      Per me non c'è ALCUN mistero.

      IO SONO TESTIMONE del RISORTO e non l'ho RICEVUTO per GRAZIA ... ma per UNA ... CONDIZIONE che sPRIGIONA la GRAZIA.

      Francamente se i PAPI sono quelli che ci ritroviamo, dimissionario e in CARICA ... non è facile comprendere le SCRITTURE ... COME il RISORTO STESSO sa FARE a CHI lo sa A.C.COGLIERE.

      I discepoli che andavano verso EMMAUS, fuggendo da Gerusalemme ... non erano traDITORI del VANGELO. Erano un po' sPERDUTI, disORIENTATI ... ma avevano compreso la BUONA NOTIZIA da mettere SOLO in pratica.

      E pensare che non dovevo risponderti.

      RINGRAZIA il TUO ANGELO che conosce il MIO ... essendo UNICO tra NOI DUE se PARLIAMO del SIGNORE e non di un DIO che nessuno ha visto. Al MASSIMO ... sentito ... percepito?

      L'Angelo di Dio non è l'ANGELO del SIGNORE.
      Confondere i diversi MESSAGGI vuol dire non riCONOSCERE lo Spirito SANTO, ma solo il SACRO.

      Elimina
    7. Io rifletto su quello che scrivi. Fai altrettanto tu con me.

      Elimina
  7. Questa storia ci dice che un anello non è solo un oggetto, ma è un incontro che nasce dall'unica sorgente di amore che è Dio.
    In clinica c'è la mamma di Adelia.Ha 80 anni, ma pare ne abbia di più. È una donna d'altri tempi. Alcuni dicono sia dell'800. L'altro giorno disse che quest'anno festeggia i «60 anni di matrimonio. La gente dice che io parlo con un morto. Ma per me anche se mio marito è morto, io conto gli anni di matrimonio. Il matrimonio è per sempre. È una cosa importante!».

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho scritto un post che ricalca il tuo pensiero sull'amore.
      Grazie Riccardo.

      Elimina
    2. Ricordo anche io quel POSTo ... inFONDO alla FOResta (o BOSCO ... pure Don).

      Venir UNITI in MATRIMONIO fin che morte SEPARI ... non vuol dire fino alla MORTE della POLVERE, ma dell'ANIMA in quanto l'ANIMA E' SOLO di CHI ha il POTERE di farla PERIRE.
      Il matrimonio terreno serve al MATRIMONIO CELESTE. Una META' potrebbe SALVARE l'ALTRA.

      Elimina
    3. Sì, c'è un raccordo tra matrimonio terreno e Celeste, cioè il ritorno al Padre.

      Elimina
    4. COME ... Figlio o SPOSA?

      Elimina
    5. Qual è la differenza?

      Elimina
    6. M I S T E R O
      della
      T R I N I T A'

      Elimina
    7. Tu COME ti senti di ritornare?
      Bella domanda per un MASCHIACCIO come te.

      Ho controllato!
      E' il POSTo GIU'STO' per parlare della differenza tra MATRImonio CELESTE con quello terrestre.
      Come il PARA-DIviSO ... E DEN tr...o fuori.

      Elimina
    8. Dio fece l'uomo e da una sua costola la compagna.
      Perché Adamo ed Eva e non solo Adamo?

      Elimina
    9. Nel cromosoma maschile XY c'è quello femminile XX.
      Si potrebbe clonare un donna da un uomo ma per clonare un uomo da una donna bisogna attingere nel midollo cervicale ... sede del primordiale spermatozoo.

      Elimina
    10. L'ADAMO fa parte della spiegazione della SECONDA creazione ... DIVISA in maschi e femmine. Mentre c'è una creazione che è PIU' una GENERAZIONE di UOMINI fatti MASCHIO e FEMMINA (in UNO)= gli ANGELI.

      Elimina
    11. Gli angeli sono incorporei.

      Elimina
    12. Non apprezzo la clonazione.

      Elimina
    13. Certamente IN CORPO REI?

      Nemmeno per me la clonazione HA PREZZO.

      Mi piace ritornare ad ESSERE ERMETICO e CRIPTICO con CHI rifiuta la REALTA' MANIpolata.

      Elimina
  8. Rimetto il commento, non so se era stato registrato perché non era comparsa la scritta "dopo l'approvazione"

    Questa storia ci dice che un anello non è solo un oggetto, ma è un incontro che nasce dall'unica sorgente di amore che è Dio.
    In clinica c'è la mamma di Adelia.Ha 80 anni, ma pare ne abbia di più. È una donna d'altri tempi. Alcuni dicono sia dell'800. L'altro giorno disse che quest'anno festeggia i «60 anni di matrimonio. La gente dice che io parlo con un morto. Ma per me anche se mio marito è morto, io conto gli anni di matrimonio. Il matrimonio è per sempre. È una cosa importante!».

    RispondiElimina
  9. Questo è il link del mio post:


    http://guspensiero.blogspot.it/2013/08/lamore-e-per-sempre.html


    Ciao.

    RispondiElimina
  10. Ragazzi che bello parlare d'amore, di matrimonio eterno, di unioni in cielo e in terra... mi piace molto!

    Ps. "ragazzi" si fa per dire, perché l'amore non ha età!

    RispondiElimina
  11. Mi piace molto questo post. E qui faccio una confidenza: è da più di un anno che non porta la fede al dito per colpa di una artrite alle mani che mi ha ingrossato molto le giunture. Prima l'avevo fatta allargare, ma ora non va più di nuovo. Ho provato a mettere quella di mia madre, molto più grande, ma succede che poi balla al fondo ed è pericolosa durante i lavori. Allora l'ho tolta con qualche dispiacere, ma ora mi sono abituata e vedo che non cambia nulla. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola.
      Non cambia niente perché la fede c'è, anche se l'artrite ti impedisce di infilarla al dito.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità