giovedì 30 maggio 2013

L'amore che sconfina nell'incredibile

Hanno sfasciato il mio bagno (water) perché nell'allaccio con il tubo
di scarico centrale c'era una crepa.
Logicamente le mattonelle identiche a quelle rotte non sono riusciti a trovarle. Le quattro nuove erano color cacca diarrea, le due che restavano coloro stronzo violaceo. Mia moglie ha visto e quasi piangeva. Ho avuto un'idea: "Manuè, facciamo una composizione. Togliamo le due mattonelle vecchie e mettiamo quelle color cacarella". Terminato il lavoro, lei guarda e mi dice: " Questo è il bagno più bello del mondo, non perché è bello ma per l'amore che hai avuto tu per farmi contenta".
Anche io vedo che la composizione è un assurdo.
Un assurdo bellissimo perché è stato compreso
e io benché sappia che lei mi ama non potevo immaginare
fino a che punto potesse arrivare l'amore.
 
 
 


10 commenti:

  1. Ma forse nessuno può davvero immaginarlo, e la cosa bella è scoprire la sua magia giorno per giorno :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magia è il nome appropriato.
      Ciao Miki.

      Elimina
  2. Ed è bellissimo capire fino a che punto può arrivare, vero? Basta qualche mattonella dal curioso colore... :-)
    Ciao Omar!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nei dettagli si riconosce il vero amore.
      Ciao Maristella.

      Elimina
  3. che bella, gus, la profondità del vostro amore. sempre.

    ero venuta per darti una lezione da studiare: http://www.internazionale.it/news/tecnologia/2013/05/30/come-funziona-il-nuovo-gmail/.
    STUDIA! e poi aggiornami.
    Bru

    RispondiElimina
  4. Che belle frasi che hai scritto, è vero l'amore rende anche le cose più assurde, naturali.
    Lei avrà sorriso ora!
    Si chiamava Manuela?
    Un nome bellissimo, mio figlio e mia sorella si chiamano Emanuele/a.
    Ciao August.

    Ps. Hai chiamato le cose con il proprio nome^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi manca quel tipo d'amore.
      Ciao Gioia.

      Elimina
  5. Mai usato gmail.
    Però posso darti l'indirizzo di un forum di Blogger che fa da supporto:

    http://productforums.google.com/forum/#!forum/gmail-it

    Ciao Brunella.

    RispondiElimina
  6. Dove l'hai letto? Attualmente anch'io sto evadendo dalle solite, edificanti, letture: Ho comperato i Fratelli Karamazov, ma è scritto piccolo e dopo un po' che sto leggendolo, mi fanno male i polsi tanto è pesante. Paolo mi ha detto:"leggi questi che ti distraggono un po' "Marco Malvaldi". 4 libriccini. Provincia Livornese. Molto dialetto toscano. E' la storia del Barlume e i suoi clienti. 4 vecchietti che giocando a carte cercano di risolvere l'omicidio di turno! Risate garantite! Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nella biblioteca provinciale.
      Ero un assiduo frequentatore.
      Ciao Lucia.

      Elimina