martedì 21 maggio 2013

C'è un nesso tra memoria e destino

 
 
 

E' la memoria di un incontro avvenuto tanto tempo fa ma che vive con te e trasforma il quotidiano.
 


7 commenti:

  1. Ovvio ce c'è un nesso: chi non ha memoria non ha (un bel?) destino.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La memoria è un fatto accaduto nel passato ma che vive nel tuo presente.
      Il destino + il ritorno al Padre.
      Ciao Miki.

      Elimina
  2. Concordo Gus: la memoria è una presenza che va vissuta ogni giorno.
    Altrimenti non è più Memoria, ma semplice ricordo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il ricordo è qualcosa che è accaduto nel passato e non vive nel presente. E' come un vestito logoro appeso in qualche armadio.
      Ciao Rose.

      Elimina
  3. Vivere la Memoria. Mi sono imbattuta in qualcosa (un modo nuovo di conoscere Cristo) che ha cambiato la mia vita e tutto ciò che faccio. Dopo aver vissuto quell'Avvenimento, tutto il mio vivere è diventato frutto della novità che Lui ha introdotto nella mia vita. Mi spiego meglio: quando ci si sposa, parlo per la donna, si desidera che la casa sia sempre in ordine, che il pranzo sia sempre appetitoso perché sia il luogo in cui, l'uomo, desidera tornare. Si desidera che su ogni cosa risplenda l'amore perché si veda quello che è successo a quelle due persone. Poi può succedere che tutto diventi "cose da fare!" Ciò che era espressione d'amore diventa un lamento continuo: "Tu vai via e io qui a pulire!!!" Questo quando il quotidiano non è vissuto come espressione di un amore. Allora occorre che ogni giorno facciamo, o, sia per me, Memoria di quell'Avvenimento. Una giornata investita dalla Sua presenza. E' questo che io cerco di testimoniare. Ciao Gus. Buona notte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parli COME una VERA MADRE che anche SOTTO la SUA CROCE ... non crede che sia STATO TUTTO INutile.

      Vorrei svelarvi il MISTERO della MADRE e della NONNA del CIELO, ma chi sono IO per rovinare la FESTA?

      NO! COntinuerò a proVOCARVI, a VISITARVI, A ... INVITARVI.

      CARA MIA NONNA di LUCIa ... prendi sotto il TUO MANTO questo poveraccio vecchietto di ORSIno che pensa che il CIELO E' FATTO DEI MASCHI.

      Elimina
  4. E' la memoria di un incontro avvenuto tanto tempo fa ma che vive con te e trasforma il quotidiano.
    'notte Lucia.

    RispondiElimina

la paranoia è un disturbo della personalità