domenica 21 aprile 2013

Il narcisismo può nascondere l'insicurezza



I narcisisti dovrebbero solamente pensare che un giorno invecchieranno, metteranno su qualche chilo e qualche ruga... e ciò che conta non è apparire, ma essere. Se in tutta la loro vita non hanno fatto altro che autocelebrarsi resteranno con un pugno di sabbia in mano.

 




14 commenti:

  1. Narciso è un dipinto ad olio su tela di cm 112 x 92 generalmente attribuito a Caravaggio dallo storico dell'arte Roberto Longhi, sebbene un dibattito ne abbia proposto l'attribuzione a pittori quali lo Spadarino, Orazio Gentileschi, Niccolò Tornioli e altri. Fu dipinto all'incirca tra il 1597 e il 1599.
    È conservato nella Galleria Nazionale d'Arte Antica a Palazzo Barberini in Roma.
    La trasfigurazione di un episodio della mitologia in epoca moderna, e la spontaneità della postura e dell'espressione di Narciso, che sono sicuramente tematiche vicine all'opera del pittore, fanno propendere per l'autografia del dipinto.
    Il formato verticale della tela concede a Caravaggio di dare vita a una figura quasi perfettamente doppia. Le braccia disposte ad arco di Narciso seguono l'andamento della tela, e dal suo profilo chino si suggerisce lo sguardo anelante e sofferente.
    Il soggetto del dipinto è Narciso, ritratto mentre si specchia nell'acqua cercando un contatto fisico con il suo riflesso, di cui il fanciullo si è infatuato credendolo reale. In particolare, qui l'artista dipinge il momento che precede la scoperta dell'inganno, infatti, l'immagine che Narciso vedeva nella pozza d'acqua altro non era che la proiezione di se stesso.
    Il dipinto si fa collocare durante il soggiorno pel pittore nel palazzo Del Monte, nel periodo in cui a fonti d'ispirazione tratte dalla vita quotidiana della Roma del finire del Cinquecento, subentrano sempre di più allusioni tematiche legate alla mitologia classica. Da un veduta prettamente stilistica, il dipinto rimanda alla pittura lombarda, bresciana per la precisione.

    RispondiElimina
  2. Narcisisti ne ho conosciuti diversi nel corso della mia vita.
    l narcisismo è un disturbo della personalità e, in parole povere,è l'amore che una persona prova per la propria immagine e per se stesso.
    E’ una sorta di mancata uscita della fase infantile.
    L'incapacità di amare il prossimo senza alcun senso della realtà ne stima di sé e con la conseguente paura di confrontarsi con gli altri in modo serio e maturo ammirazione eccessiva di sé stessi e apprezzamento esagerato delle proprie qualità.
    Le relazioni interpersonale sono compromesse, dalla necessità di ammirazione ,e dal relativo disinteresse per la sensibilità degli altri.
    Il Narcisista è invidioso degli altri e crede che sono gli altri ad essere invidioso di lui.
    Vede gli altri in continua competizione e lotta per stabilire una posizione di supremazia.
    E' dura aver a che fare con un narcisista!
    Ciao Gus, buona domenica nel signore.
    Dani

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effetti ci troviamo di fronte ad una patologia mentale grave.
      Ciao Gioia.

      Elimina
  3. Pensa un po' che qualcuno, per nascondere il suo narcisismo, sosteneva di non essere più lui ma il Cristo che viveva in lui, riferendosi a CHI si riteneva addirittura il PADRE, superiore a TUTTI gli DEI.
    La VERITA', carissimo GUS, in VERITA' rende LIBERI da SE STESSO ... egoisticamente e egocentricamente.
    Ogni CREATORE è schiavo delle proprie CREATURE:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un Padre vive in funzione del figlio.

      Elimina
    2. Eppure E' il Figlio che preTENDE la VOLONTA' del PADRE e non il Padre quella del FIGLIO.

      Elimina
    3. Giusto. Questo rende schiavo il Padre.

      Elimina
  4. Ho una amica che - secondo il mio parere, ma non sono una esperta - soffre di questa patologia; e leggendo il tuo post mi sono chiarita definitivamente le idee: la riconosco nel tuo ritratto, infatti si denigra ma nel denigrare gli altri si autocelebra!

    notte Gus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rose.
      Non puoi nemmeno aiutarla.

      Elimina
  5. Sono interessanti gli studi di Lacan sul narcisismo.
    Egli lega il narcisismo alla paranoia: più si è narcisisti più si è paranoici.
    Siamo tutti un po' narcisisti secondo me, in diverse maniere...non so poi quanto il narcisismo e la vanità per esempio siano correlati...
    bo, ciao Gus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un po' di autostima consapevole non guasta.

      Elimina
  6. I narcisisti dovrebbero solamente pensare che un giorno invecchieranno, metteranno su qualche chilo e qualche ruga... e ciò che conta non è apparire, ma essere. Se in tutta la loro vita non hanno fatto altro che autocelebrarsi resteranno con un pugno di sabbia in mano.

    Una buona serata Gus

    Sally

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cia Sally.
      I narcisisti non sono in grado di ragionare.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità