domenica 31 marzo 2013

I comuni italiani sono diventati social br/ La storia del successo di Decoro Urbano

46 commenti:

  1. Ho capito il Vangelo di9 Giovanni (20,1-9).


    In particolare:
    ....Si chinò, vide i teli posati là, ma non entrò.
    Giunse intanto anche Simon Pietro, che lo seguiva, ed entrò nel sepolcro e osservò i teli posati là, e il sudario- che era stato sul suo capo- non posato là con i teli, ma avvolto in un luogo a parte.
    Allora entrò anche l'altro discepolo, che era giunto per primo al sepolcro, e vide e credette.
    Il corpo di Gesù, risorgendo, non si era strappato di dosso le scomode fasciature, ma egli ne era uscito senza scomporle, come se il corpo di Gesù fosse svanito dall’interno del lenzuolo (sindone) che l’avvolgeva e quindi la sindone e le fasce, non avendo più cosa avvolgere, si sono semplicemente afflosciate su se stesse.
    Pietro e Giovanni temevano che il corpo di Gesù fosse stato rubato. Giovanni, invece, constatò che gli elementi erano esattamente nella stessa posizione dove erano stati lasciati 3 giorni prima, durante la sepoltura.
    Il telo di lino che avvolgeva Gesù era dove prima giaceva il suo corpo, cioè sulla pietra sepolcrale, afflosciato e non srotolato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E come ti spieghi la CONTINUAZIONE (20,9-10)?
      Non avevano infatti ancora compreso la Scrittura, che egli cioè doveva risuscitare dai morti. I discepoli intanto se ne tornarono di nuovo a casa.
      E ... (20,11-18) ... dopo?

      Il discepolo CREDETTE che lo avevano portato VIA e non che FOSSE RISORTO!

      La RISURREZIONE è qualcosa di DIVERSO ... dal non trovare un ... CORPO!

      Le bende erano per terra e il sudario piegato ... lontano dalle bende.

      Tutto posso accettare ma NON che ci si fa un film diverso da quanto è riportato dai vangeli. Al MENO che SIA straordinariamente PROVOCATORIO per capire come incontrare il RISORTO ... per lo PIU' ... non disponibile a TUTTI, ma solo a CHI E' ELETTO.

      Elimina
    2. Giovanni ha creduto dopo aver visto che il lenzuolo era afflosciato e non srotolato.
      I discepoli erano attratti dal carisma del figlio dell'uomo ma la loro fede vacillava spesso. Praticamente quello che accade a noi.
      Un sepolcro era in fondo a un pendio scavato. La pietra che doveva chiuderlo scivolava, chiudeva e non c'era spazio sufficiente per toglierla. Solo con una gru poteva essere abbrancata e sollevata.

      Elimina
    3. Parli per sentito dire.
      Non è il caso che ti provochi ... visto che non c'è peggior sordo di chi non vuole sentire.
      Un corpo che attraversa i tessuti e non le pietre?
      Può essere! In un CUORE di pietra non si riesce ad entrare se no FRANTUMANDOLO per BENINO.

      Elimina
  2. Ho capito e approfondito dopo che il parroco durante l'omelia ha esclamato commosso: " Ma lo vogliamo capire che Gesù è uscito dalla sindone intatta!" Non srotolata, ma afflosciata.
    Io arrivo sempre almeno 10 minuti prima della celebrazione della Messa per entrare nel cuore della Pasqua domenicale. Per la prima volta un prete, don Emilio, ha spiegato la parte finale del Vangelo di Giovanni.
    Don Emilio deve essere in un momento di grande intimità con Cristo.
    Alla fine era sfinito e dopo il Credo per tre volte con un panno ha asciugato il sudore dal viso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è una riVELAzione del tuo Parroco, ma di don Antonio Persili da Tivoli.
      Ma NON CONVINCE ... didimo TOMMASO.
      Comunque, è tutta un'altra ESPERIENZA, TELO assiCURO, riTROVArlo ancora OGGI.
      E così si COMPIE la SCRITTURA: "Perché mi hai veduto, hai creduto: beati quelli che pur non avendo visto crederanno!".

      Elimina
    2. Chi è che crede?
      E' una sequela intuita da Giovanni.
      Credere significa amare Dio, amare Dio significa osservare i suoi Comandamenti.
      Chi di noi osserva i Comandamenti, cioè non pecca?

      Elimina
    3. l'unico difetto è che dico sempre ciò che penso, davanti a tutti, ad alta voce! Perchè nascondere la verità? Poi, se sbaglio "pago", il rendiconto non tarda mai ad arrivare! :((
      E' un peccato? :(...beh è l'unico!

      Elimina
    4. Parla per te!
      Il giovane ricco OSSERVAva i comandamenti TUTTI fin da piccolo ma si rattristò nel percepire l'AMORE di CHI non li OSSErvava ... da DIO.
      Vabbè ... non posso pretendere da te VINO migliore di semplice acqua

      Elimina
    5. Il giovane ricco credeva di osservare i Comandamenti senza accorgersi che tralasciava il più importante. Il Prossimo. Con-dividere con il prossimo le suen ricchezze.

      Elimina
    6. E dove è scritto?
      Allora anche Gesù non condivideva ancora le COSE del CIELO. Io, in VECE, COME le ricevo VELE sPIFFERO!
      Ma non sono BEN ACCOLTE.
      Vogliono solo SEGNI, ma di che genere?
      TRUCCHI CINEMATOGRAFICI?

      Elimina
    7. I vivi non possono condividere le cose del cielo. Dopo la morte, sì. Tu sai che Giovanni Battista è stato il più grande tra i profeti, eppure, dice Gesù che l'ultimo del Regno dei cieli viene prima di lui.
      Al ricco Gesù disse di vendere le sue ricchezze e dare il ricavato ai poveri. E' scritto nei Vangeli.

      Elimina
    8. Ti piace girare la frittata ... per la scampagnata?
      A te non serve sapere ... ti tocca SERVIRE ... mia MANGIATOIA ABBA'nDONATA.

      Demenza SENILE?
      Ma se l'ho scritto IO PRIMA ... sul GIOVANE RICCO?
      PRIMA di te e non degli evangelisti ... mio POVERO vecchio.

      Elimina
    9. Niente frittata. Sono allergico all'uovo.

      Elimina
    10. L'olio no, la ricotta sì.

      Elimina
    11. Nessuna allergia, ma non mi piace.

      Elimina
  3. Ne approfitto per augurarti una Buona Pasqua, caro Guz :)

    Un mozabbraccio alla chitarrina con pallottine (XD)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so e ti credo.
      In fondo un'amicizia non ha bisogno di spiegazioni.
      MozzAmico.

      Elimina
  4. Ciao micio! Arrivato? :)
    va meglio?

    RispondiElimina
  5. Una buona Pasqua di liberazione caro Gus.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.
      Da una parte c'è Cristo, dall'altra parte ci sono le cose della terra, cioè i nostri egoismi. Quando aumentano gli egoismi diminuisce l'attenzione verso Cristo.
      Mi piace la parola "Liberazione".
      Sì, liberiamoci dall'egoismo.
      Ciao.

      Elimina
  6. Bellissima! :-) Da vero Cristiano!
    Ciao, Gus!

    RispondiElimina
  7. La Sua Presenza Risorta. Grazie: mi hai fatto riflettere sulle parole di Giovanni.Non mi ero soffermata abbastanza. Nuovi momenti di gioia. Auguri per ogni nuovo giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giovanni va letto con molta attenzione.
      La Speranza ci dia fiducia ogni giorno.
      Ciao Lucia.

      Elimina
    2. LETTO?
      Un Vangelo gnostico?
      La chiave di lettura è nei gli altri tre sinottici.

      Elimina
  8. Quando Giovanni ha scritto il vangelo la cultura gnostica non ancora prendeva forma. Almeno lo gnosticismo cristiano.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che dici!
      Mai sentito parlare degli ESSENI ... del Mar Morto?

      Elimina
    2. Vuoi dire che il Vangelo di Giovanni è gnostico. Bene. Anche qualche lettera di San Paolo è gnostica.

      Elimina
    3. SI! Soprattutto quella non attribuita a LUI, ma scritta per gli EBREI.
      Le eresie sono inCOMPRESE ed è male BRUCIARLE prima di comprenderle.
      Il Vangelo di Giovanni è Abbastanza scomodo ma SERVE per ALTRO che non veniva riportato nei sinOTTICI.

      Elimina
  9. In principio era il Verbo,
    il Verbo era presso Dio
    e il Verbo era Dio.

    Egli era in principio presso Dio:

    tutto è stato fatto per mezzo di lui,
    e senza di lui niente è stato fatto di tutto ciò che esiste.


    Ecco, il Lui è il Verbo o Dio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. DIO E' PADRE, ... E' FIGLIO ed E' SPIRITO SANTO!
      Anche DIO si evolve.

      Elimina
  10. Determinanti sono i verbi del "contatto",inizialmente del vedere e poi dell'udire ( anche viceversa) che esprimono, in concreto, la vera umanità e umiltà di Dio, non un'apparenza, ma l'essenza!
    E tu Gus quando ti farai vedere?
    Sì,... proprio così come sei?!!! :))
    "Notte!

    RispondiElimina
  11. Il Verbo (Logos) e Dio non sono in contrasto.
    La parola presuppone sempre un'Entità che la pronunci.
    Il Logos e Dio sono in simbiosi. La Parola è la volontà di Dio che si manifesta.
    Quello che sono io non lo so.

    RispondiElimina
  12. Gus...non ho capito la.. connessione tra il titolo del post e i tuoi commenti....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non c'è nessuna connessione. Mi piace un post che esprima discontinuità.

      Elimina
  13. Questo l'avevo capito, ma chi, cosa prevale in te?
    Non mi dire che tutti i miei insulti non sono serviti a nulla...
    Hai compreso vero? che non sono a caso...cosa è emerso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non hai insultato. Hai scritto un romanzo che non ha nessuna attinenza con me.

      Elimina
    2. Bene! prevale ancora l'altra parte...
      Peccato!
      Mi piacciono molto le persone profonde,..Gus.
      Sì..

      Elimina
  14. Capito tutto! Finita Pasqua e Pasquetta! :)
    "Notte Gus!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. La Pasqua continua:
      Ascensione
      Pentecoste
      Santissima Trinità
      Il Corpo di Cristo.

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità