mercoledì 23 gennaio 2013

Un leone alla ricerca di chi divorare




Le esigenze primarie dell'Io, cioè la ricerca del vero, del giusto del buono e del bello sono sostituite dal Potere con l'illusorio che non può darti la felicità. La devianza verso i surrogati effimeri e menzogneri rappresentano l'osso che rodi. Inutilmente.


34 commenti:

  1. Le esigenze primarie dell'Io, cioè la ricerca del vero, del giusto del buono e del bello sono sostituite dal Potere con l'illusorio che non può darti la felicità. La devianza verso i surrogati effimeri e menzogneri rappresentano l'osso che rodi. Inutilmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molti si sentono nelle grazie di un Dio ma no sanno che quel DIO è il SATANA del deserto che ti rende potente se lo adori. Ma ognuno vuol sentire SOLO quello che vuole sentire. C'è chi trasforma i blog o i suoi scritti in PANE materiale, usando il copyright o altro.

      Elimina
  2. Dice la Arendt: "L'Autorità e il Potere sono opposti: dove l'una governa per il bene comune l'altro è assente. Il Potere compare dove l'Autorità è scossa, ma lasciata a se stessa finisce per scomparire. Questo implica che non è corretto pensare all'opposto della violenza in termini di non violenza, parlare di potere non violento è di fatto una ridondanza. La violenza può distruggere l'Autorità; è assolutamente incapace di ricrearla."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu pensi che il potere terreno può distruggere l'AUTORITA' CELESTE?
      Perchè il Gesù PRODIGO racconta la parabola di quel Figlio che riconosce che non si può cambiare il mondo senza attendere che si erediti quella AUTORITA' sui SERVITORI buoni e malvagi. Quest'ultimi per governare NOI ... che non compren...diamo ancora.

      Ma c'è chi condivide questa GALERA con VOI e sono i CUSTODI e i CAPPELLANI. Qualche volta anche i DIFENSORI.

      Elimina
  3. In Italia non esiste più autorità, esiste, invece, uno sterminato potere.
    Tutti ne hanno.
    Il ministro, l'industriale, l'impiegato della posta,il ladro, il giudice e il banchiere.
    L'immagine televisiva, il libro che finge di non avere scopo, la musica ripetuta fino all'ossessione, il disco o il vestito amato dai ragazzi di quindici anni.
    Il Potere non ha un volto riconoscibile: è anonimo, vuoto, gelatinoso, vischioso, e aderisce a coloro che lo desiderano e anche a coloro che non lo amano.
    Se tutti hanno potere, nessuno lo afferra. Così è lui che ci possiede, senza che noi lo sappiamo.
    Poche epoche come la nostra sono state così schiave della soggezione e del fascino del potere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che c'è più affollamento FUORI che dentro la CELLA.
      Tu come ti SENTI?

      Elimina
  4. Sai come si dice? "Comandare è meglio che fottere", quindi è facile che, per ottenere il Potere, ci si castri.
    Qualcun altro disse "il Potere logora. Chi non ce l'ha."

    Insomma, forse tutti siamo leoni in gabbia, a volte bisogna sapersi tenere la gabbia.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Moz, bisogna resistere alle mode e alle imposizioni dei media. Andreotti era colluso con Cosa Nostra.

      Elimina
    2. Non volevo parlare del personaggio, ma citare la sua frase che, in fondo, contiene una grande verità: se sei leone e non hai potere, questo ti logora.

      Moz-

      Elimina
    3. Preferisco l'altra citazione:
      "Sai come si dice? "Comandare è meglio che fottere".

      Di Andreotti mi disturbano anche le citazioni.

      :)

      Elimina
    4. E tu sei stato FOTTUTTO da chi dice di non sapere o di essere giovane ma è pronto a distrarti con una pietrolina per poi saltarti addosso e tagliarti la TESTA ... metaforicamente parlando ... mio CAPO di COSA TUA.
      Ad AVERLO un nuovo SCALTRO che sa vendere la POVERTA' di questo paese.

      Ma guarda che mi tocca fare ... difendere CHI ha contribuito eliminare a-MORI e i suoi esecutori, come quando eliminarono i vecchi per sostituirli con i nuovi nazi-fascisti di SEMPRE. Veri ARCHITETTI di Tempio e di questo MONDO.

      Elimina
    5. Andreotti? Baciava Totò Riina. E' sempre presente in qualsiasi scandalo della nostra Italia. Escluso il delitto di Wilma Montesi a Torvaianica.


      Elimina
    6. SI! In continuazione. Pomiciavano PURE.
      Non voglio difendere Andreotti ma si che a quei livelli basta poco per trovarsi nella merda.
      Poi apprezzo la SCALTREZZA, al contrario della STRAFOTTENZA, alla s.Silvio per intenderci.

      I Cristiani usano baciarsi quando si danno gli auguri.
      Analizziamo, invece, l'essere cristiani massonici e c'è chi crede ancora all'arianesimo e all'essere FIGLI di Dio sulla terra a MODO LORO. Come gli ebrei di OGGI, visto che poi sanno comprendere quando Dio li punisce nei vai passi della storia.
      ATTENZIONE a chi fa lo stesso.

      Elimina
  5. Io sostituerei il termine "io" con il termine il"Sé", l'Io è ben soggiogato al potere e il potere sa come soggiogarlo,l'uccisione del Sè è la prima mossa del potere, creare desideri illusori per l'Io è la seconda mossa.
    Creare desideri che renderanno l'Io dipendente dal potere.
    Per il potere non è essenziali che tu conosca il tuo io, ma che tu uccida il tuo Sè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. SE ... IO ... fossi.
      Bisogna mettersi d'accordo con CHI governa il nostro CORPO.
      Per questo da oriente può venire solo una filosofia che ha potere di distruggere la RELIGIONE e le sue discendenze.
      E' già scritto che verrà come una FOLGORE .. come quando VENNE per sdistruggere il TEMPIO.

      In quell'UOMO c'erano TUTTI e TRE, ai quali NOI TUTTI A-PERTE-teniAmo.

      Elimina
  6. Ciao Carolina. Dal punto di vista della psicoanalisi la tua osservazione è giusta. Ma l'io che sto usando è quello teologico.
    La libertà è innanzitutto capacità di una percezione che nasca da di dentro, determinata da qualcosa che suscita l'interesse dell'io: quel complesso di esigenze e di evidenze che costituiscono il volto originale dell'io, la struttura dell'umana natura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. TEOlogicaMENTE?
      Ma fammi il piacere!
      Ti conosci dIO e la sua SEtana?

      Elimina
    2. L'Io teologico è la base del cristianesimo. Praticamente è la nostra anima.

      Elimina
    3. Quando ti malTRATTO riesco a ricevere di più da te.
      Non si potrebbe AVERE questo PANE QUOTIDIANO senza tutto questo penare?
      Te lo chiedo PRATICAMENTE.

      Elimina
  7. Capito, scusami è solo che sono abituata a fare una distinzione fra l'io e il sè intesi come nella filosofia orientale, quel sè che non nemmeno inteso in tal modo dalla psicologia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tue informazioni sono corrette.
      Non devi scusarti.
      Ciao.

      Elimina
    2. E si ... mio caro GUruS

      Elimina
    3. Ti piaccione le bocce rosse del template?

      Elimina
  8. Si, in Italia, c'è solo un ottuso che schiaccia, e ipnotizza quasi le persone. Buonanotte Gus :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. B. ha fatto molto male all'Italia e il berlusconosmo, purtroppo, sopravvivverà per molti anche senza Silvio.
      Ciao Saray.

      Elimina
  9. La VERITA' è che vogliamo sentirci dire solo quello che VOGLIAMO SENTIRE DIRE.

    Non so perchè ma questo POSTo mi fa RIMmBRARE:

    In verità vi dico: tra i "nati di donna" non è sorto uno più grande di Giovanni il Battista; tuttavia il più piccolo nel regno dei cieli è più grande di lui. DAI GIORNI di GIOVANNI Il Battista FINO ad ORA, il REGNO DEI CIELI
    S O F F R E V I O L E N Z A
    e i violenti se ne impadroniscono.
    La Legge e tutti i Profeti infatti hanno profetato fino a Giovanni. E se lo volete accettare, egli è quell'Elia che deve venire. Chi ha orecchi intenda.

    Eppure è SEMPLICE capire il significato!
    Che altro VOLETE se
    avete AVUTA la VIA spiaNATA;
    la VERITA' riVELATA e
    la VITA .... PIENA?

    Solo il LEONE di GIUDA può aprire i SIGILLI del poter sPIEGARE il ROTOLO della TUA via, verità e vita.

    SAI perchè viene chiamato LEONE di GIUDA?
    FIGLIO di DAVIDE?

    Eppure quel GESU' attendeva queste RISPOSTE, cioè domande senza gancio con punto.

    RispondiElimina
  10. Gus intervengo un pò tardi sull'argomento: anche io, come la signora Carolina, avrei voluto precisare che l'antagonismo nasce piuttosto tra il Sè e il Potere, dal momento che l'Io (la mente) è mutevole e quindi ha un prezzo, ergo è ricattabile perfettamente dal Potere, mentre il Sè (l'anima) è immutabile e non può essere allettato da alcuna forma di potere, successo, denaro o carriera, ma ricerca l'amore, il bene, la carità, l'altruismo e la verità... ma se tu intendi un Io "teologico", direi che hai perfettamente ragione... e concordo con te.

    Ciao!

    RispondiElimina

  11. Anche l'Io filosofico è la forma di sapere più attendibile perché non viene dall'esterno ma è innato.
    Le esigenze dell'Io sono riscontrabili anche osservando un bambino. Il bisogno d'amare e di essere amato, la ricerca della comunicazione, l'affermazione della propria libertà.
    L'Io teologico è speculativo perché tende ad uniformarlo all'anima.
    Ciao Rose.



    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ti accorgi che TU lo dici.

      Elimina