venerdì 25 gennaio 2013

Un campo di grano da giallo diventa verde




 
 
Noi seguiamo l'andamento delle cose esterne che hanno il potere di cambiare i nostri gesti stereotipati ma in fondo evoluzioni e rivoluzioni ci sono sempre anche ciclicamente. E' che a volte sono più repentine altre volte così lente che non ce ne rendiamo conto. E'bello scoprire che la dinamica è segno vitale ma ci sono alcune cose che restano ferme, statiche, fisse, come se seguissero una legge a parte.
 
 
 


50 commenti:

  1. Noi seguiamo l'andamento delle cose esterne che hanno il potere di cambiare i nostri gesti stereotipati ma in fondo evoluzioni e rivoluzioni ci sono sempre anche ciclicamente. E' che a volte sono più repentine altre volte così lente che non ce ne rendiamo conto. E'bello scoprire che la dinamica è segno vitale ma ci sono alcune cose che restano ferme, statiche, fisse, come se seguissero una legge a parte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sempre sostenuto che nella Chiesa Cattolica ci sono pensieri ebraici, musulmani, ortodossi, ma anche induisti e soprattutto BUDDISTI.

      Se non fosse ritornato LUI ... indietro ... tu staresti ancora FERMO. Non che ti abbia preso di peso ma qualche calcio in CULO lo hai sicuramente ricevuto.

      Rimandalo indietro se sei veramente convinto.

      GESU' fu ABBAssato anche se innalzato sulla croce, per COMPIERE una SUA stessa VERITA'. Inchiodato nel guardare in GIU' chi lo ingiuriava ma anche COMPIATIVA.

      Tu dov'eri allora?
      Tra quali? ... o pensavi come CHI rimetteva tutto nelle mani di Dio ... attribuendo TUTTO a Dio ... anche gli sbagli NOSTRI.

      Noi non possiamo liberarlo dalla SUA CROCE ma SicuraMENTE e CertaMENTE comPATIRLO. Avere, sentire e VIVERE la COMPASSIONE.

      Non si viene riconosciuti se si è BUONI, ma SOLO se abbiamo COMPASSIONE e MISERICORDIA.

      Elimina
    2. Compassione e Misericordia sono parole che contengono significati diversi.
      La Misericordia appartiene solo a Dio, la compassione è dell'uomo e del coccodrillo che dopo aver mangiato un essere inerme si mette a piangere.

      Elimina
    3. Tu non sai perchè Gesù VISTA la loro verità cercò di perdonare i peccati di chi stava facrendo il LORO GIOCO, con la BARRELLA PORTATA di SABATO (vietatissimo).

      Comincio a sentire il PESO della TUA SABBIA che mio entra nei miei CALZARI.

      Sei pure ignorante in scienze, non sapendo il senso della lacrimazione sia dell'uomo che del coccodrillo.

      Tu non sai nemmeno perchè si dice IN BOCCA al LUPO per non essere superztiziosi e non credere all'augurio vuoto e impotente.

      VADO VIA. Fors eti seguirò da lontano. Io lascio sempre la porta APERTA.

      Elimina
    4. Non andare via. Tu credi di provocarmi, ma sono io che provoco Angelo.

      Elimina
    5. Lo SO! E' con LUI che ce l'HO.

      E' un DEMONIO!

      Ma io voglio restare UOMO come lo erano gli APOSTOLI.

      Io SONO INUTILE con le parole ... so solo unire o separare COSE. Forse manco quello.

      Elimina
  2. Hai ragione, sono convinta che sia così come dici.
    In fondo, non siamo poi così diversi dalle piante... abbiamo bisogno di crescere, innovarci, mutare forma e colori, rinnovellarci, perchè no?

    C'è una cosa sola che non muta nell'infinito alternarsi di accrescimento e diminuzione, ed è il mutamento stesso.

    Personalmente, non amo molto il giallo, ma il verde mi piace.
    Mi dà speranza, mi fa pensare alla primavera, ai nuovo inizi.

    Ciao Gus! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Possibilmente crescere in sapienza.
      Ciao Rose.

      Elimina
  3. GRAMIGNA vedi ... solo ZIZZANIA!
    Chi ti potrà VAGLIARE?
    E le tue PAROLE?

    Perchè non ti volti indietro?
    Hai paura di fare la FINE della moglie di LOT?
    Sostieni che bisogna sempre GUARDARE AVANTI quando si mette mano all'aratro?

    POVERI ... VOI che seguite le PAROLE SCRITTE senza comprendere il SENSO al MOMENTO.

    Io non temo di diventare TUTTO SALE.
    IO NON HO PAURA di ritornare INDIETRO per porgere la MANO a CHI é CADUTO.

    E ULISSE fermò l'Aratro DEI suoi TORI ... quando gli posero TELEMACO innanzi per vedere se era veramente impazzito per non andare a TROIae.

    TEMI di ricaderci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ognuno di noi pensa di aver compreso. Chi dice che non ha compreso è l'unico che ha capito veramente.

      Elimina
    2. ESATTO!
      HA RAGIONE LUI che mi disse che è già TUTTO compiuto, MIETUTtO e anche SPIGOLATO.

      Volevo solo ACCERTARMI che non fosse rimasto qualcuno nel TEMPIO.

      I campi di grano non hanno più il clima GIUSTO ... come le vigne e i fichi.

      Li vedrai diminuire sempre più.

      Potrai mangiare SOLO CARNE UMANA.

      Elimina
  4. Secondo me spesso la gente ha paura di cambiare.
    Eppure bisogna cambiare (non drasticamente, sia chiaro) per non morire, per non cedere alla logorante noia che ci ucciderebbe.

    Ma, appunto, chissà come mai si ha sempre paura...

    A volte il grano può essere anche pane. Non per forza giallo o verde... tutto evolve :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potevo indicare un altro colore, ma istintivamente ho scritto verde.
      Il giallo è la tentazione. La mia fede lo trasforma in verde.
      Il gioco dei colori è solo questo.
      Sono costretto perché la mia coscienza è scritta. Scritta da tanto tempo.
      La mia vita sarebbe persa, stravolta, scegliendo il giallo.

      Elimina
    2. E il 13 porta sfortuna.
      Io non cado più per colpa dei colori, degli odori o per quello che possono PERCEPIRE i SENSI terreni.

      Devi attraversare la TENTAZIONE di nutrirti di qualcosa che potrebbe essere immondo ... ma non lo è per SEMPRE.

      Ti ricordo che SATANA ha inventato i COLORANTI e SAPORI per farti ingrassare ma non nutrirti VERAMENTE.

      Elimina
    3. Insomma, non ti piacciono i giapponesi :p

      A parte scherzi... capisco che è una cosa metaforica... Però non ti seguo quando dici che la coscienza è scritta... In che senso?

      Moz-

      Elimina
    4. Si chiama anche libertà perfetta, cioè non aver bisogno di scegliere.
      La libertà imperfetta è quella che ti permette di scegliere e quindi di sbagliare, come hanno fatto il sacerdote e il levita e non ha fatto il samaritano.
      La strada che da Gerusalemme scende a Geico era piena di briganti che fingendo di essere feritirubanano e ammazzavano il soccorritore.
      Il sacerdote non si è fermato per questo e ha sbagliato. Il samaritano non si è posto un problema di scelta, avrà pensato c'è un uomo ferito e vado ad aiutarlo.
      La coscienza scritta viene da Dio e dalla vita di Gesù.
      Credere significa amare Dio, amare Dio significa osservare i suoi Comandamenti.
      Ciao Moz.

      Elimina
    5. Angelo, nel Pater chiediamo a Dio "Non ci indurre in tentazione" che significa: "Dio, nel momento della tentazione sta' vicino a noi".
      Chiaro?

      Elimina
    6. Indurre vuol dire SPINGERCI FUORI di CASA per andare di PERSONA a sporcarsi le MANI nella SUA VIGNA ... la NOSTRA.

      Io non temo di PERDERMI ... a costo di non RITORNARE nella TUA REGIA, dove NOSTRO PADRE non ti lascia bamchetare con i tuoi "amici" ... perchè non hai AMICI VERI e li cerchi nel VITUALE. A contrario di me che RITORNANDO ho lasciato CHI SOFFRE e PIANGE aspettando il MIO RITORNO.

      Vuoi che mi presenti?
      Non hai CAPITO CHI SONO?

      COLUI che spinge il FIGLIO nel deserto (VT o NT?).

      CHI porge il FRUTTO della CONOSCENZA per LIBERARE CHI AMA da CHI lo vuole SOLO POsSEDERE.

      Ti scandalizzi di me?

      IO NON di te perchè TI COMPRENDO.

      O diventi mio subalterno e va nella VIGNA a LAVORARE se VUOI capire a chi devi rendere GRAZIE se sei quello che SEI.

      IO SONO e TU?

      Chi temi?
      Il PADRONE o il PADRE?

      Elimina
    7. Tu conosci CHI era il MALCAPITATO? .. CHI il SAMARITANO?
      Lo vedi che parli per SENTITO DIRE?
      Il Sacerdote e il Levita SONO stati X DONATI alla loro ricerca della GRAZIA, che è UNA e si POSA su di te COME si poserebbe UNA COLOMBA ... tiMOROSA ... di COME tu riuscirai ad ACCOGLIERLA.

      hai paura di sporcarti o che ti BATTEZZI don cacca mista a piscia.

      Ca'PISCI a me?

      Se sai quello che ti SPETTA ... cosa temi?

      Mica è un'aquila.

      E se il malcapitato si trova lì per colpa del SAMARITANO che lo cercava per chiedergli SCUSA?

      Elimina
    8. I Vangeli hanno un senso. La parabola del samaritano è diretta a chi si crede uomo di fede invece è solo un bigotto.

      Elimina
    9. Quello SCRITTO E' ACCADUTO anche se viene scritto in PARTE per quanto hano compreso chi lo ha solo sentito raccontare. Gesù non parlava per sentito dire.
      Ti ripeto che che il sacerDOTE e il LEVIta sono scusabili, ma non lo sarebbe stato il SAMARITANO nel RISCATTARSI almeno il parte.

      Perciò STAI ATTENTO a non soccorrere chi hai fatto cadere chi ha ctreduto a troppa FIDUCIA negli altri.

      Per andare tra i LADRI e i DEMONI deve pur SAPERLI affrontare ... anche a MANI NUDE.

      Elimina
    10. Dopo ogni brano del Vangelo è scritto: parola del Signore.
      Cerca di capire il significato.

      Elimina
    11. ApPUNTO!

      Come dire AMEN (in VERITA').

      IO SO per AVER VISTO e VISSUTO e non SOLO per sentito DIRE.

      IO CONFESSO E NON NEGO.

      Elimina
    12. Ogni brano del Vangelo è scritto con l'illuminazione dello Spirito Santo.
      Per questo è Parola del Signore.

      Elimina
    13. Ma dopo il Vangelo seguono le LETTERE degli APOSTOLI e per ULTIMO l'Apocalisse. Pensi che sia solo per una questione storica temporale ... o anche SPIRITUALE?
      Non sai che Paolo si è sforzato di SPIFFERARE TUTTO ma quella SPINA se l'è portata FINO alla MORTE, morendo come il TESTIMONE del CRISTO che BATTEZZAVA solo con acqua ... INIZIAL...MENTE.

      Elimina
    14. La Bibbia o è Parola di Dio, oppure del Signore.
      Senza l'illuminazione dello Spirito Santo nulla sarebbe credibile.

      Elimina
    15. Quando ti sentirò DIRE una PAROLA NUOVA che COLLEGA il TUTTO?
      Io ti crederò perchè LA? aspetto!

      Elimina
  5. LaL'esperienza che cresce in noi con il nostro vissuto ci cambia e così prendiamo coscienza delle cose veramente importanti e dell'inutilità.Io ho sempre amato il cambiamento,qualcuno ha scritto che la contraddizzione è coerenza,forse si,certamente cambiare,meglio se in meglio, è segno di maturità.
    Ciao,fulvio

    RispondiElimina
  6. La contraddizione è coerenza solo quando per coerenza con la verità ci si libera delle proprie contraddizioni.
    Dunque si cambia proprio liberandosi dalle contraddizioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse la parola giusta è sentirsi OSTACOLATI? ... IMPEDITI? ... Di quale contraddizione coerente vuoi parlarci?
      Della pietra DI inciampo? ... della VITTORIA sulla tentAZIONE?

      Elimina
  7. Ciao Gus, non ho capito perchè non guardi più la posta e perchè se un campo di grano è giallo lo immagini verde.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La posta la guardo ogni tanto, ma non ho curiosità né interesse.
      Sul campo di grano incollo la risposta data a Moz:


      "Potevo indicare un altro colore, ma istintivamente ho scritto verde.
      Il giallo è la tentazione. La mia fede lo trasforma in verde.
      Il gioco dei colori è solo questo.
      Sono costretto perché la mia coscienza è scritta. Scritta da tanto tempo.
      La mia vita sarebbe persa, stravolta, scegliendo il giallo"


      Ciao.

      Elimina
    2. Ed io ti dico che il 13 non porta sfortuna ad alcuno. Nè a Gesù e tanto meno a GIUDA.

      Devi riguardati nella TUA libertà di perderti per sempre o RIPRENDERTI. Alnemo ammetti che PUO' riuscira a partecipare a ESSERE un CORPO, pure TRONCO o a META', per SENTIRE, VEDERE e TOCCARE il SIGNORE; a differenza di CHI faranno parte solo come PARTE di un ORGANO. Cerca di ambire alle ORECCHIE, gli OCCHI, alle MANI della SPOSA. O pensi di far parte dello SPOSO?

      Elimina
  8. Da una parte ti capisco, ma non è una forma di autoinganno...per sfuggire ad un altro inganno magari?
    Ma la tentazione è un inganno o una verità?
    Bo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un inganno. Quando Gesù si rifugiò nel deserto per respingere la tentazione era un inganno oppure un autoinganno?

      Elimina
    2. Beh, autonganno non direi proprio...e neppure inganno...infatti Satana non inganna Gesù...gli dice la verità...ossia che poteva trasformare i sassi in pane era vero, che poteva gettarsi nel vuoto era vero e che poteva nginocchiarsi a lui (Satana) e diventare padrone del mondo terreno era vero.
      Solo che non era la volontà di Dio.

      Elimina
    3. L'inganno è nel suggerire cose che il Figlio di Dio non poteva fare. E Satana lo ha fatto. E non è neanche vero che Gesù poteva fare certe cose senza la volontà del Padre.

      Elimina
    4. Ne sei certo?
      Io no, Gesù era libero, altrimenti dove sarebbe stata la tentazione e dove l'obbedienza?
      Gesù ha voluto fare la volontà del Padre.
      Che era anche la sua.

      Elimina
    5. “In principio era il Verbo, il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio.” (Gv. 1, 1)

      “E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo la sua gloria, gloria come di unigenito dal Padre” (Gv. 1, 14)

      "Io e il Padre siamo una cosa sola" (Gv. 10, 30);

      “Chi vede me vede il Padre" (Gv. 14, 19);

      “Dio nessuno l'ha mai visto: proprio il Figlio unigenito, che è nel seno del Padre, lui lo ha rivelato.” (Gv. 1, 18);

      “Non che alcuno abbia visto il Padre, ma solo colui che viene da Dio ha visto il Padre" (Gv. 6, 46);

      “Io so le cose del Padre mio, perchè il Padre che è in me me le ha rivelate" (Gv. 12, 50);

      “perché tutto ciò che ho udito dal Padre l'ho fatto conoscere a voi." (Gv 15,15);

      “Chi non onora il Figlio, non onora il Padre che lo ha mandato” (Gv. 5, 23);

      “Questa infatti è la volontà del Padre mio, che chiunque vede il Figlio e crede in lui abbia la vita eterna; io lo risusciterò nell'ultimo giorno.” (Gv. 6, 40);

      "Voi non conoscete né me né il Padre; se conosceste me, conoscereste anche il Padre mio" (Gv. 8, 19);

      “come il Padre conosce me e io conosco il Padre” (Gv. 10, 15);

      "perché sappiate e conosciate che il Padre è in me e io nel Padre". (Gv. 10, 38)

      "Gli disse Tommaso: "Signore, non sappiamo dove vai e come possiamo conoscere la via?". Gli disse Gesù: "Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno viene al Padre se non per mezzo di me. Se conoscete me, conoscerete anche il Padre: fin da ora lo conoscete e lo avete veduto". Gli disse Filippo: "Signore, mostraci il Padre e ci basta". Gli rispose Gesù: "Da tanto tempo sono con voi e tu non mi hai conosciuto, Filippo? Chi ha visto me ha visto il Padre. Come puoi dire: Mostraci il Padre? Non credi che io sono nel Padre e il Padre è in me? Le parole che io vi dico, non le dico da me; ma il Padre che è con me compie le sue opere. Credetemi: io sono nel Padre e il Padre è in me; se non altro, credetelo per le opere stesse. In verità, in verità vi dico: anche chi crede in me, compirà le opere che io compio e ne farà di più grandi, perché io vado al Padre. Qualunque cosa chiederete nel nome mio, la farò, perché il Padre sia glorificato nel Figlio. Se mi chiederete qualche cosa nel mio nome, io la farò. Se mi amate, osserverete i miei comandamenti. Io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito di verità che il mondo non può ricevere, perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete, perché egli dimora presso di voi e sarà in voi. Non vi lascerò orfani, ritornerò da voi. Ancora un poco e il mondo non mi vedrà più; voi invece mi vedrete, perché io vivo e voi vivrete. In quel giorno voi saprete che io sono nel
      Padre e voi in me e io in voi. Chi accoglie i miei comandamenti e li osserva, questi mi ama. Chi mi ama sarà amato dal Padre mio e anch'io lo amerò e mi manifesterò a lui"." (Gv. 14, 5-21)

      Elimina
    6. GIUSTO! Singer.
      Gesù entrò in una specie di AUTOinganno, a causa di una fede nelle Vecchie Scritture non compiute da alcuno fino a GIOVANNI.
      Fu una questione di TEMPO. SATANA non conosce il nostro FUTURO e per questo pensa sempre di riuscire a VINCERE, ma il mistero di SATANA è solo per CHI la VINCE con tutot il suo mondo terreno. SATANA serve il SUO DIO, ma non come lo SPOSO ... la SPOSA o viceversa.
      E' come se non si può ribellare ... divorziare, anzi IGNORARE DIO STESSO. Se il FIGLIO è l'ALFA e l'OMEGA, SATANA è l'AMORE e l'0DIO. Nella CARITA' si INCONTRA il PADRE che è nei CIELI. Satana è come chi tutela per TUTELARE se stessa. Non si DONA MAI. E' una MADRE POSSESSIVA! GELOSISSIMA!
      Che Dio mi perdoni!

      Elimina
    7. “E il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi; e noi vedemmo la sua gloria, gloria come di unigenito dal Padre” (Gv. 1, 14)

      Il VERBO ERA GIA' GLORIFICATO?
      Ma sai distinguere tra VERBO e GLORIA?

      La GLORIA la si CONQUISTA!
      E il Padre PUO' solo compiacersi di questo da parte del FIGLIO.

      Lo so che è difficile COMPRENDERE la TRINITA' ... come dire che il FIGLIO era già, ancor prima di trovare la MADRE.

      E della MADRE ... cosa SAI DIRMI?

      Elimina
    8. Ma io veramente non avevo scritto che Gesù si era autoingannato.

      Elimina
    9. LO so. Parlavi di Satana.
      Bisogna avere rispetto della volontà di Dio.
      Per noi è Mistero, Mistero è la stessa Incarnazione, Mistero è la tentazione che affronts da uomo.

      Elimina
    10. Ah, ora riesco a scrivere, non riuscivo più a scrivere nel tuo blog prima.
      Mah, forse un po' ci siamo fraintesi a vicenda, comunque, come ho scritto anche da Angelo, hai ragione secondo me nel dire che la volontà di Dio e le tentazioni di Gesù sono per noi Mistero...ma la parola Mistero per me non significa interruzione della ricerca, e dell'approfondimento...il Mistero non si esaurisce mai, comunque.
      Insieme alla parola Mistero c'è la parola Rivelazione...Rivelazione e Mistero vanno insieme.
      Poi ci si può anche sbagliare.
      Per esempio nella nostra pseudo/diatriba avevamo un po' ragione tutti e due ed un po' no.

      Elimina
    11. Sono contento che ora riesci a scrivere in questo blog.
      Ciao.

      Elimina
    12. Quando noterete che, nonostante si rivela qualcosa ..., chi ascolta non comprende, ... capirete un po' di più sul mistero.

      Elimina


  9. “Sono uscito dal Padre e sono venuto nel mondo; ora lascio di nuovo il mondo, e vado al Padre". Gli dicono i suoi discepoli: "Ecco, adesso parli chiaramente e non fai più uso di similitudini. Ora conosciamo che sai tutto e non hai bisogno che alcuno t'interroghi. Per questo crediamo che sei uscito da Dio". Rispose loro Gesù: "Adesso credete? Ecco, verrà l'ora, anzi è già venuta, in cui vi disperderete ciascuno per conto proprio e mi lascerete solo; ma io non sono solo, perché il Padre è con me. (Gv. 16, 28-32);

    “io vengo a te. Padre santo, custodisci nel tuo nome coloro che mi hai dato, perché siano una cosa sola, come noi (Gv. 17, 11);

    “Come tu, Padre, sei in me e io in te, siano anch'essi in noi una cosa sola, perché il mondo creda che tu mi hai mandato. (Gv. 17, 21);

    “Padre, voglio che anche quelli che mi hai dato siano con me dove sono io, perché contemplino la mia gloria, quella che mi hai dato; poiché tu mi hai amato prima della creazione del mondo.(Gv. 17, 21)

    “Ho visto lo Spirito scendere come una colomba dal cielo e posarsi su di lui. 33Io non lo conoscevo, ma chi mi ha inviato a battezzare con acqua mi aveva detto: L'uomo sul quale vedrai scendere e rimanere lo Spirito è colui che battezza in Spirito Santo. E io ho visto e ho reso testimonianza che questi è il Figlio di Dio". (Gv. 1, 32-34)

    "Infatti colui che Dio ha mandato proferisce le parole di Dio e dà lo Spirito senza misura. Il Padre ama il Figlio e gli ha dato in mano ogni cosa." (Gv. 3, 34-35);

    "Quando però verrà lo Spirito di verità, egli vi guiderà alla verità tutta intera, perché non parlerà da sé, ma dirà tutto ciò che avrà udito e vi annunzierà le cose future. Egli mi glorificherà, perché prenderà del mio e ve l'annunzierà. Tutto quello che il Padre possiede è mio; per questo ho detto che prenderà del mio e ve l'annunzierà" (Gv. 16, 13-15)

    “È lo Spirito che dà la vita, la carne non giova a nulla; le parole che vi ho dette sono spirito e vita (Gv. 6, 63);

    “Quando verrà il Consolatore che io vi manderò dal Padre, lo Spirito di verità che procede dal Padre, egli mi renderà testimonianza; e anche voi mi renderete testimonianza, perché siete stati con me fin dal principio. (Gv. 15,26-27)

    Questo egli disse riferendosi allo Spirito che avrebbero ricevuto i credenti in lui: infatti non c'era ancora lo Spirito, perché Gesù non era stato ancora glorificato. (Gv. 8, 39)

    “Se mi amate, osserverete i miei comandamenti. Io pregherò il Padre ed egli vi darà un altro Consolatore perché rimanga con voi per sempre, lo Spirito di verità che il mondo non può ricevere, perché non lo vede e non lo conosce. Voi lo conoscete, perché egli dimora presso di voi e sarà in voi. Non vi lascerò orfani, ritornerò da voi (Gv. 14, 15-18);

    “Queste cose vi ho detto quando ero ancora tra voi. Ma il Consolatore, lo Spirito Santo che il Padre manderà nel mio nome, egli v'insegnerà ogni cosa e vi ricorderà tutto ciò che io vi ho detto. (Gv. 14, 25-26);

    "Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi"."Ricevete lo Spirito Santo; a chi rimetterete i peccati saranno rimessi e a chi non li rimetterete, resteranno non rimessi". (Gv. 20, 22-23)



    RispondiElimina
    Risposte
    1. BELLISSIMO COLLAGE.

      Come LEGGI ... questa è la DIVISIONE di CUI E' VENUTO a portare nel MONDO, anzi a COMPIERE. Comprendi questa DISTINZIONE tra il DIO vecchio e quello NUOVO?

      Però ... ha ragione Singer:
      Questo egli disse riferendosi allo Spirito che avrebbero ricevuto i credenti in lui: infatti non c'era ancora lo Spirito, perché Gesù non era stato ancora glorificato. (Gv. 8, 39)

      Elimina
  10. Marco 1,12-13a
    "Subito dopo lo Spirito lo sospinse nel deserto e vi rimase 40 giorni, tentato da Satana;"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altro CURIOSO ... TERMINE:
      SOSPINSE.

      Spingere lentamente; spesso con SPECIFICAZIONE della direzione.

      INDURRE, spingere qlcu. a qlco.: s. la donna alla disperazione; anche con il secondo arg. espresso da frase (introd. da a): s. qlcu. a mentire.

      Proseguire in una direzione, PERSEGUIRE un disegno?

      Elimina

la paranoia è un disturbo della personalità