domenica 13 gennaio 2013

Anche i non credenti vanno a Messa la domenica

 
 
 
 
 
Anche i non credenti vanno a Messa la domenica. Bisogna dunque imparare ad essere umili e generosi, ma c'entra con la politica? Gli scribi ricordano i politici indubbiamente, che amano farsi notare nei giornali e ai primi posti nei banchetti...ma quando si tratta di fare un gesto disinteressato offrono solo i superfluo (se va bene). C'è chi invece è mosso ad azioni che trascendono il proprio bisogno od interesse materiale, e questi spesso son proprio quei poveracci che non hanno nulla o meglio tutto da perdere:  Non mi piacciono tutte quelle caste di farisei ipocriti e benpensanti che fanno tanto rumore col loro "solidarismo" "antirazzismo" "etc. etc. etc." soprattutto per essere visti. Caste assolutamente trasversali. Nei momenti di bisogno io son sempre stato aiutato in maniera disinteressata proprio da persone assolutamente umili. Amo quelle persone che passano inosservate , alle quali gli uomini non pensano mai , che frugano la loro vita nel lavoro, nella fedeltà al loro dovere, che talvolta danno davvero tutto, che come la vedova conoscono davvero il significato della parola "sacrificio" e "fede", e le invidio pure, poiché a loro è rivolto l'elogio di Gesù.



18 commenti:


  1. Invito - italiano
    Io sono brasiliano.
    Dedicato alla lettura di qui, e visitare il suo blog.
    ho anche uno, soltanto molto più semplice.
    'm vi invita a farmi visita, e, se possibile seguire insieme per loro e con loro. Mi è sempre piaciuto scrivere, esporre e condividere le mie idee con le persone, a prescindere dalla classe sociale, credo religioso, l'orientamento sessuale, o, di Razza.
    Per me, ciò che il nostro interesse è lo scambio di idee, e, pensieri.
    'm lì nel mio Grullo spazio, in attesa per voi.
    E sto già seguendo il tuo blog.
    Forza, pace, amicizia e felicità
    Per te, un abbraccio dal Brasile.
    www.josemariacosta.com

    RispondiElimina
  2. Sono perfettamente d'accordo con te, Gus.
    A volte la Fede si risolve proprio con un banale "andare a messa la domenica" di routine, tanto per sciacquarsi ipocritamente e in modo leggero la faccia.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Andare a Messa non per tutti è banale. Per qualcuno è una necessità.
      Io mi riferivo agli scribi che sono in mezzo a noi.
      Ciao Moz.

      Elimina
    2. Ho capito perfettamente ;)

      Moz-

      Elimina
  3. Dice il Papa:"Dio...non si stanca di cercarci, è fedele all'uomo che ha creato e redento, rimane vicino alla nostra vita, perchè ci ama.E' questa certezza che ci deve accompagnare ogni giorno". Ciao Gus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In effeti non siamo noi a cercarlo, ma lui è il Padre e sa quello che deve fare.
      Ciao Lucia.

      Elimina
  4. Anch'io amo le persone che non si fanno notare per quello che fanno, che sono umili di cuore e hanno tanto amore dentro e lo noti subito, da un gesto, da una parola, dal loro sorriso quando le saluti.
    Grazie al Signore nella mia parrocchia di persone così ce ne sono parecchie.
    Non so perche' certe persone vengono in chiesa alla domenica, non fanno che chiacchierare e quindi disturbare..in questo caso forse sarà l'abitudine. Buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiacchierano?
      C'è di peggio.
      Ciao Saray.

      Elimina
    2. Sfruttano la ... messa.

      Elimina
  5. A questo punto i veri CREDENTI non vanno a messe, come andare a femmine o a divertimento.
    La MESSE è il CAMPO e non è deto che sia SOLO quello FUORI di noi.
    Bisogna operare dentro e fuori di noi e non lo si fa per DISINTERESSE, ma per INTERESSE (che non è MAMMONA o materialmente).
    La VEDOVA del PASSO evangelico E' SUA MADRE che ha dato anche il FIGLIO ... oltre gli spiccioli che qualche fariseo gli aveva donato (visto che non erano SUOI). I farisei del tempo DIVORAVANO le vedove ... chiedendo altro i cambio con le offerte del Tempio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La festa può santificarsi anche senza andare alla Messa.

      Elimina
    2. Quale "festa"?
      La Festa o la FESTA?
      Quale "Messa"?
      La messa o la MESSA?

      OGGI in Chiesa si parlava del NOME, del BATTESIMO.
      Bisogna SANTIFICARE questi!

      Elimina
    3. Al mio amico prete ho svelato che quando mi sono cresimato ero piccolo e non ho capito l'importanza di quello che era accaduto.
      Gli ho detto che mi piacerebbe fare di nuovo la cresima e lui mi ha risposto: Non devi fare di nuovo la cresima, ma vivere da cresimato".

      Elimina
    4. Vallo a spiegare ai TdG o chi sostiene che ci si deve Battezzare da adulti... per scelta.

      ORA DEVI "SOLO" SANTIFICARTI.

      Il SANTO lo hai lameno incontrato?

      Elimina
  6. condivido il tuo pensiero, ci sono tantissimi non credenti che la domenica e soprattutto nei giorni da santificare si recano a messa, non per uno slancio del cuore ma per un "dovere" sociale... la domanda "ma io credo in tutto ciò?" non è secondaria, spesso non viene neppure a sfiorare i loro cuori.

    bah, peccato...

    ciao e grazie per essere diventato mio follower :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo è così.
      Ciao Scarlett Rose.

      Elimina